formula 1

Gasly e la Red Bull che lo snobba:
"Avrei meritato un'altra chance"

Non è facile essere PIerre Gasly. Ci spieghiamo. Il francese ha fino ad oggi disputato due stagioni eccezionali con l'Alp...

Leggi »
formula 1

Briatore chiama, Domenicali risponde
Per l'ex team principal, un incarico?

Ci voleva Stefano Domenicali per riportare in F1 Flavio Briatore. L'ex team principal di Benetton e Renault, campione del...

Leggi »
formula 1

Per il GP dell'Arabia Saudita
arrivano le regole su come vestirsi...

Il circuito è ancora in via di definizione, i lavori sono clamorosamente in ritardo, ma intanto gli organizzatori del GP di J...

Leggi »
formula 1

Mazepin non fa sconti a se stesso
"L'autostima scende agli inizi in F1"

E' molto interessante l'intervista che Nikita Mazepin ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport. Il pilota russo del te...

Leggi »
GT Internazionale

IGTC a Indianapolis
Vittoria Audi, tre italiani a podio

Vittoria marchiata Audi alla 8 Ore di Indianapolis, secondo appuntamento valido per l'Intercontinental GT Challenge 2021 ...

Leggi »
Rally

Rally di Spagna – Finale
Neuville vince, Evans tiene aperti i giochi

Michele Montesano Si è confermato un vero specialista dell’asfalto Thierry Neuville. Dopo aver dominato nella sua Ypres, il...

Leggi »
6 Ott [10:43]

Breen c’è l’accordo con Ford M-Sport
guiderà la Puma Rally1 per due stagioni

Michele Montesano

Ora è ufficiale: Craig Breen farà parte del team Ford M-Sport nel WRC. Il nord-irlandese ha firmato un contratto biennale che lo vedrà impegnato a tempo pieno al volante della nuovissima Puma Rally1. Continua il momento magico per Breen che, dopo aver conquistato il terzo podio consecutivo in Finlandia con la Hyundai, ora ha la certezza che disputerà le prime due stagioni complete nel Mondiale Rally.

Il trentunenne ha così deciso di abbracciare la sfida del team di Cockermouth, conscio del consistente appoggio della casa madre Ford Performance nello sviluppo della nuova vettura. Inoltre Breen, sempre navigato da Paul Nagle, con ogni probabilità sarà la punta di diamante di M-Sport. Infatti, qualora verrà confermato Adrien Fourmaux (manca solo l’ufficialità), sarà il pilota più esperto della compagine inglese. Resta da capire chi sarà il terzo pilota, voci di corridoio confermano un impegno part time di Gus Greensmith da affiancare ad un’altra guida (ci sarà il ritorno di Sebastien Loeb?).

Protagonista della miglior stagione da quando milita in WRC, Breen guarda già avanti e il mese scorso ha guidato per la prima volta la Ford Puma Rally1, nel circuito privato M-Sport di Greystoke, restando più che impressionato. La prima uscita da ufficiale sarà nei test previsti questo mese in Spagna, dove l’irlandese potrà saggiare la vettura sia su terra che asfalto.



Entusiasta Breen ha così dichiarato: “Ho iniziato la mia carriera con una Ford griffata M-Sport e ora ho firmato il contratto più importante della mia carriera con loro. Ci siamo incontrati al momento e nel modo giusto: con l’arrivo delle vetture ibride, il più grande cambiamento degli ultimi anni nei rally. Non vedo l’ora di essere nella Piazza del Casino di Montecarlo per iniziare questa nuova avventura e difendere i colori Ford”.

Soddisfatto il boss di M-Sport Malcolm Wilson: “Abbiamo monitorato le performance di Craig messe in mostra quest’anno e siamo rimasti piacevolmente colpiti, considerando che da due anni corre con un programma limitato. Breen ha ora tutta l’esperienza per diventare un top-driver: ha affrontato diversi rally in giro per il mondo e, anche se non ne ha vinto ancora uno, ha dimostrato tutta la sua competitività e velocità nelle prove più difficili come in Estonia e Finlandia”.

Ora in casa Hyundai Motorsport si apre uno scenario complesso, considerando che con Breen hanno perso un’arma fondamentale per la lotta nel campionato costruttori. La costanza dell’irlandese ha infatti permesso ai coreani la conquista del titolo riservato ai team nel biennio 2019-20. Con ogni probabilità verrà confermato Daniel Sordo anche se, complice il cambio di navigatore, quest’anno si è dimostrato poco incisivo e autore di prestazioni altalenati. Lo spagnolo però ha già avuto modo di testare la nuova i20N Rally1. Gli indizi spingono verso una turnazione fra Sordo e il baby Oliver Solberg che in questa stagione ha alternato la sua presenza nel WRC2 con qualche apparizione al volante della Hyundai WRC+.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone