indycar

Indy 500 - Pole Day
McLaughin da record, tripletta Penske

Pole position di Scott McLaughlin alla 500 Miglia di Indianapolis 2024, in una memorabile tripletta del team Penske. Sin dal ...

Leggi »
formula 1

Verstappen e Norris danno spettacolo
Leclerc terzo è secondo in campionato

Un weekend complicatissimo per la Red Bull-Honda, si è risolto con la pole e la quinta vittoria stagionale su sette appuntame...

Leggi »
formula 1

Imola - La cronaca
Verstappen vince col brivido

Neinte da fare per Norris, il GP di Imola lo vince Verstappen con 7 decimi di vantaggio. Terzo posto per Leclerc, poi Piastri...

Leggi »
GT2 Europe

Misano – Gara 2
KTM risponde con Koch-Kofler

Michele Montesano - Foto Speedy Botta e risposta tra KTM e Maserati. Esattamente come avvenuto nella tappa di apertura del Fa...

Leggi »
FIA Formula 2

Imola – Gara 2
Rivincita per Hadjar, Bortoleto 2°

In una gara povera di sorpassi, ma ricca di colpi di scena, Isack Hadjar ha messo a segno la seconda vittoria in questa stagi...

Leggi »
FIA Formula 3

Imola - Gara 2
Prima vittoria per Meguetounif
Fornaroli leader di campionato

Sami Meguetounif ha conquistato a Imola la prima vittoria in carriera nel FIA Formula 3, regalando al team Trident di Ma...

Leggi »
29 Mar [9:02]

Griglia da 40 auto nel 2025
Due Hypercar per ogni costruttore

Michele Montesano - XPB Images

Non accenna ad arrestarsi la crescita che sta vivendo il FIA WEC negli ultimi anni. Dall’introduzione della classe Hypercar, che vede competere assieme LMH e LMDh, sono sempre più numerosi i costruttori che decidono di scendere in pista per affrontare il Mondiale Endurance. Se l’anno scorso, oltre le già presenti Toyota e Peugeot, c’era stato il debutto di Ferrari, Porsche e Cadillac, in questa stagione si è potuto assistere all’esordio di Lamborghini, Alpine, BMW e Isotta Fraschini. Dato per certo l’arrivo di Aston Martin nel 2025, ACO e FIA hanno confermato l’intenzione di allargare la griglia, dalle attuali 37, a 40 vetture tra Hypercar e LMGT3.

Oltre tale decisone, pare sia al vaglio una regola che obbligherebbe i team ufficiali, delle Case impegnate nel WEC, a schierare due vetture. Tale scelta seguirebbe quanto già fatto in questa stagione con la nuova classe LMGT3. Solamente nella 24 Ore di Le Mans, visto anche la maggior capienza dei box, saranno ammesse più di due Hypercar per costruttore. Allo stato attuale, quasi tutti i team ufficiali dispongono di due auto fatto eccezione per Lamborghini, Cadillac e Isotta Fraschini. Ma anche queste tre hanno già previsto il raddoppio delle forze in campo in vista della prossima stagione.

Così facendo, però, si rischia di perdere le squadre private che quest’anno sono nella mischia con quattro Hypercar: AF Corse con la Ferrari 499P, mentre Jota e Proton Competition con le Porsche 963 LMDh. Infatti, considerando anche Aston Martin, nel 2025 saranno ben dieci le Case automobilistiche presenti nel WEC per un totale di 20 vetture. Queste, sommate alle 18 LMGT3, lascerebbero solamente due posti in griglia alle scuderie non ufficiali rendendo, di fatto, quasi inutile la Coppa del Mondo Endurance FIA per team indipendenti istituita quest’anno. Un vero peccato perché, ancora una volta, si rischia di non rispettare la figura delle squadre private che, da sempre, rappresentano l’ossatura delle gare endurance.
LP Racing