GT World Challenge

Spa - Ore 8 - La Ferrari comanda
Marciello problemi, Lambo crash

Da Spa - Massimo Costa

Notta assai movimentata alla 24 Ore di Spa. La Mercedes AKKA di Marciel...

Leggi »
Mondiale Rally

Italia Sardegna, finale
Sordo resiste e trionfa

Jacopo Rubino

Per il secondo anno consecutivo Dani Sordo trionfa al Rally d’Italia Sardegna: pilota Hyun...

Leggi »
PrecedentePagina 1 di 10Successiva
23 Ott [18:58]

La Honda NSX di JAS a Barcellona,
al via con la coppia Pro-Am Barr-Moller

La griglia dell'International GT Open, per l'ultima tappa stagionale a Barcellona, si arricchisce della Honda NSX GT3 Evo sviluppata dalla factory italiana JAS Motorsport. Nella precedente specifica la vettura nipponica era stata schierata nella round 2018 a Monza, con la coppia formata da Bertrand Baguette ed Esteban Guerrieri, mentre questa volta sarà affidata a Reece Barr e Jens Moller, iscritti in classe Pro-Am sotto le insegne del team Reno Racing.

Il 19enne Barr è parte del programma piloti JAS e farà il suo esordio agonistico con una GT3, dopo le precedenti esperienze con le auto Turismo: nel 2017 è stato vicecampione del Mini Challenge britannico, poi si è misurato in ambito TCR. "Ho imparato moltissimo con il programma JAS, specialmente a livello ingegneristico, di preparazione e di strategia, sarà tutto di grande aiuto nel weekend", ha commentato l'irlandese.

"Ho provato la macchina a Cervesina, Spa e Monza, tre piste molto diverse, e questo mi ha fatto capire parecchio sul comportamento della NSX GT3 Evo nei vari tipi di curve e con varie tipologie di pneumatici. Sarà una preparazione per ciò che potremmo fare nel 2021, quindi voglio che vada bene".

Il gentleman danese Moller nel 2019 si è imposto nel Blancpain GT Sports Club, la serie di SRO dedicata ai piloti "amatori". Moller, con la sua scuderia Reno Racing, era al volante proprio della NSX, guidata anche nei FIA Motorsport Games in rappresentanza della propria nazionale.

"Abbiamo gareggiato uno contro l'altro nel TCR, ci conosciamo già", ha ricordato Barr. "Jens e Reno lo scorso anno hanno vinto il primo titolo in Europa per la NSX, so di arrivare in un'ottima squadra".

19 Ott [10:32]

Spa, gare
Lotta aperta per il titolo

Jacopo Rubino

108 punti per Henrique Chaves e Miguel Ramos, 100 per Louis Prette e Vincent Abril, 88 per Salih Yoluc e Charlie Eastwood. Questo il vertice della classifica dell'International GT Open dopo la penultima tappa a Spa-Francorchamps, con i tre equipaggi che andranno a giocarsi il titolo nel round finale a Barcellona fra due settimane. In Belgio a spartirsi le vittorie sono stati proprio Prette/Abril e Chaves/Ramos, mentre i rivali dell'Aston Martin hanno centrato il podio in gara 2, riscattandosi da una gara 1 un po' in sordina (5°).

Nella corsa del sabato, Prette ha occupato la quarta posizione durante il primo stint, con il compagno Abril che è riuscito a "scappare" dopo i cambi pilota: decisivo il suo attacco all'esterno della Source su Yannick Mettler, per quella che poteva considerarsi la vetta virtuale. Il successo, alla coppia AF Corse, è però costato il massimo handicap-tempo al pit-stop di gara 2 (30"), neutralizzando la pole che Abril ha poi siglato in Q2. Il suo 2'13"724 è il crono più veloce di sempre a Spa per una vettura GT3, inferiore persino a quello della categoria GTE.

Prette/Abril hanno chiuso quindi 4°, come avvenuto in gara 1 per Ramos/Chaves. In questo caso c'è stata della strategia, perché Chaves avrebbe potuto chiudere secondo, ma ha preferito alzare il piede ed uscire dalla zona podio, scaricando handicap in vista dell'indomani. Un azzardo, visto che il vantaggio in campionato è sceso a +1 su Prette/Abril, ma che ha poi premiato i portoghesi di Teo Martin, saliti al comando di gara 2 dopo le soste. E tagliando il traguardo in trionfo, il veterano Ramos ha raggiunto la sua 20esima affermazione personale nel GT Open: eguagliato il record di Andrea Montermini.

La McLaren #59 è stata pressata per l'intera distanza dall'Aston Martin di casa TF Sport, prima con Eastwood e poi con Yoluc. Il turco ha "fisicamente" terminato terzo in gara 2, superato dalla Bentley del team italiano Lazarus guidata da un fantastico Fabrizio Crestani, penalizzata tuttavia di 15" per un'infrazione al rifornimento. In staffetta con lo svizzero Mettler, il driver tricolore in rimonta ha comunque festeggiato un doppio podio, dopo la bella pole in Q1 e il primo stint di gara 1 condotto tutto davanti, prima di arretrare per l'handicap ai box. Sabato Mettler ha riportato la Continental in seconda posizione, dopo un Crestani capace di resistere alla pressione dell'esperto Stephane Ortelli sull'altra 488 targata AF, che ha però perso terreno nelle mani del gentleman Angelo Negro.

In Pro-Am la vittoria di gara 1 è andata ad Ahmad Al Harthy e Tom Canning, addirittura terzi assoluti sulla seconda Aston portata qui da TF Sport: sorprendente il 18enne inglese, secondo in Q1 all'esordio su una GT3. In gara 2 è stata la volta di Joe Osborne e Nick Moss, quinti assoluti sulla McLaren del team Optimum. Marcelo Hahn (a Spa affiancato di nuovo da Fran Rueda) resta al top in solitaria della graduatoria, a quota 58, ma Christian Klien e Patryk Krupinski si sono portati a -1. Titolo già assegnato invece in Am, a Florian Scholze e Jens Liebhauser sulla Mercedes del team GetSpeed, nonostante Scholze al via di gara 2 abbia speronato all'Eau Rouge proprio l'incolpevole Negro, mettendo subito ko la sua Ferrari.

Purtroppo non hanno preso il via due equipaggi, quello formato da Stefano Coletti e Nicolas Varrone, sull'altra macchina Lazarus, e quello composto da Alexey Nesov e Alexander Moiseev (AKM). Nelle prove libere del venerdì, le loro Bentley e Mercedes sono state violentemente danneggiate in due crash distinti: l'argentino Varrone, a causa di una foratura, a Blanchimont, il russo Nesov al Raidillon. Impossibile effettuare le riparazioni in tempo.

Fra gli iscritti alla GT Cup Open, come a Monza aggregati alla serie principale, altra doppietta di Aldo Festante. Sabato l'alfiere del team Ombra ha avuto la meglio in una sfida quasi "eterna" contro l'Audi del team Baporo, guidata da Manquel Cerqueda e poi da Daniel Diaz-Varela. Domenica Festante ha invece avuto la strada spianata dopo il duello con l'Aston Martin del driver di casa Nico Verdonck.

Sabato 17 ottobre 2020, gara 1

1 - Prette/Abril (Ferrari 488) - AF Corse - 30 giri 1'10'43"068
2 - Crestani/Mettler (Bentley Continental) - Lazarus - 9"675
3 - Al Harthy/Canning (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 11"343
4 - Ramos/Chaves (McLaren 720S) - Teo Martín - 12"724
5 - Yoluc/Eastwood (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 14"412
6 - Pierburg/Foster (Mercedes AMG GT3) - SPS - 38"424
7 - Iribe/Millroy (McLaren 720S) - Optimum - 44"235
8 - Krupinski/Klien (Mercedes AMG GT3) - JP Motorsport - 45"253
9 - Moss/Osborne (McLaren 720S) - Optimum - 56"024
10 - Hahn/Rueda (McLaren 720S) - Teo Martín - 1'10"141
11 - Ortelli/Negro (Ferrari 488) - AF Corse - 1'16"113
12 - Scholze/Liebhauser (Mercedes AMG GT3) - GetSpeed - 1'32"351
13 - Aldo Festante (Porsche 911 Cup) - Ombra - 2 giri
14 - Díaz - Varela/Cerqueda (Audi R8 LMS) - Baporo - 2 giri
15 - Coimbra/Silva (Mercedes AMG GT4 HP 2019) - Sports and You - 3 giri
16 - Rodrigue Gillion (Aston Martin Vantage) - Prosport - 3 giri

Giro più veloce: Ramos/Chaves 2'16"252

Ritirati
20° giro - Martin/Villanueva

Non partiti
Coletti/Varrone
Nesov/Moiseev

Domenica 18 ottobre 2020, gara 2

1 - Ramos/Chaves (McLaren 720S) - Teo Martin - 26 giri 1'01'24"264
2 - Yoluc/Eastwood (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 5"983
3 - Crestani/Mettler (Bentley Continental) - Lazarus - 16"836
4 - Prette/Abril (Ferrari 488 GT3) - AF Corse - 32"088
5 - Moss/Osborne (McLaren 720S) - Optimum - 39"640
6 - Pierburg/Foster (Mercedes AMG GT3) - Optimum - 43"029
7 - Krupinski/Klien (Mercedes AMG GT3) - JP Motorsport - 45"730
8 - Iribe/Millroy (McLaren 720S) - Optimum - 50"259
9 - Hahn/Rueda (McLaren 720S) - Teo Martin - 55"451
10 - Al Harthy/Canning (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 55"564
11 - Scholze/Liebhauser (Mercedes AMG GT3) - GetSpeed - 2'17"475
12 - Aldo Festante (Porsche 911 Cup) - Ombra - 2 giri
13 - Diaz-Varela/Cerqueda (Audi R8 LMS) - Baporo - 2 giri
14 - Gillion/Verdonck (Aston Martin Vantage) - Prosport - 2 giri
15 - de Martin/Villanueva (Mercedes AMG GT4) - NM Racing - 2 giri
16 - Coimbra/Silva (Mercedes AMG GT4) - Sports and You - 3 giri

Giro più veloce: Crestani/Mettler 2'17"143

Ritirati
3° giro - Negro/Ortelli

Il campionato
1.Chaves/Ramos 108 punti; 2.Prette/Abril 100; 3.Yoluc/Eastwood 88; 4.Crestani/Mettler 63; 5.Hahn 56

28 Set [20:40]

Monza, gare
Lazarus e AF Corse vincono in casa

Da Monza - Mattia Tremolada - Foto Speedy

D‍oppia vittoria tricolore a Monza nell'International GT Open. Sabato, nel Tempio della Velocità è arrivato il primo successo stagionale per il team Lazarus, con Fabrizio Crestani e Yannick Mettler che hanno portato in trionfo la Bentley Continental GT3, precedendo Salih Yoluc e Charlie Eastwood, freschi vincitori della 24 ore di Le Mans in classe GTE AM. Domenica sembrava profilarsi la prima vittoria in pista per Miguel Ramos ed Henrique Chaves, ma nel finale l'esperto pilota portoghese è stato beffato da Vincent Abril, che ha riportato al successo Louis Prette e la Ferrari di casa AF Corse. I portoghesi di Teo Martin conservano otto lunghezze di vantaggio nei confronti del duo monegasco, mentre Yoluc-Eastwood perdono terreno a causa di un contatto in gara 2.

N‍ella prima corsa l'equipaggio di casa TF Sport si era portato a -4 lunghezze da Ramos-Chaves, grazie ad un secondo stint perfetto di Eastwood. Il pilota irlandese ha ereditato la rossa Aston Martin in settima piazza da un opaco Yoluc, ma ha rimontato di forza fino a portarsi in seconda posizione. Quando si trovava solitario alle spalle del dominatore Crestani, Chaves ha avuto un problema tecnico, che lo ha costretto a cedere la posizione al gentleman Nick Moss. Il portoghese ha ripreso il proprio ritmo davanti ad Eastwood, ma un errore ha spalancato la porta al rivale, che poi ha ereditato la seconda posizione da Moss, penalizzato per non avere scontato l'intero handicap tempo ai box. Secondo stint complicato per Prette, scivolato in settima piazza.

Il monegasco si è però riscattato in gara 2, quando nonostante una partenza poco brillante, Abril ha potuto attaccare nella seconda parte di gara, portandosi rapidamente in seconda piazza. A meno di dieci minuti dal termine Bar Baruch, al debutto sulla terza McLaren di TeoMartin, si è subito fatto notare in negativo tamponando Yoluc, che ha spento la propria vettura. Il turco è poi stato in grado di ripartire, ma nel frattempo la direzione gara aveva già chiamato in pista la safety car, annullando il margine di 20" di cui poteva beneficiare Ramos su Abril. I due hanno duellato duramente nel finale, ma il pilota Ferrari ha avuto la meglio, accorciando le distanze in classifica. Grande la rabbia di Yoluc, che con Eastwood scivola a -15 punti dalla vetta del campionato quando mancano solo gli appuntamenti di Spa e Barcellona.

Eccezionalmente la GT Cup Open è stata accorpata all'International GT Open. Entrambe le gare sono state vinte da Aldo Festante, dominatore del fine settimana con la Porsche Carrera Cup del team Ombra. Due volte seconda l'Audi R8 GT4 del team Baporo, autrice della pole in Q1, mentre terza ha chiuso la Mercedes AMG GT4 di Sports&You. Festante prende il comando nella classifica di campionato con 70 lunghezze, 8 in più di Varela/Cerqueda e 26 in più dell'assente Niki Leutwiler, che ha rinunciato all'appuntamento brianzolo in quanto ancora scosso dall'incidente nella Road to Le Mans.

‍Sabato 26 settembre 2020, gara 1

1 - Crestani/Mettler (Bentley Continental) - Lazarus - 38 giri - 1h10'02"911
2 - Yoluc/Eastwood (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 34"329
3 - Moss/Osborne (McLaren 720S) - Optimum - 35"316
4 - Ramos/Chaves (McLaren 720S) - TeoMartin - 35"538
5 - Khodair/M.Hahn (McLaren 720S) – TeoMartin - 42"652
6 - Baruch/C.Hahn (McLaren 720S) – TeoMartin - 43"882
7 - Prette/Abril (Ferrari 488) - AF Corse - 44"925
8 - Millroy/Iribe (McLaren 720S) - Optimum - 49"490
9 - Moiseev/Nesov (Mercedes AMG GT3) - Antonelli - 1'10"765
10 - Krupisnki/Klien (Mercedes AMG GT3) - JP - 1'16"229
11 - Negro/Ortelli (Ferrari 488) - AF Corse - 1'25"470
12 - Liebhauser/Scholze (Mercedes AMG GT3) - GetSpeed - 1'31"264
13 - Di Amato/Vezzoni (Ferrari 488) - RS Racing - 1'34"773
14 - Festante (Porsche 911 Cup) - Ombra - 3 giri
15 - Varela/Cerqueda (Audi R8 GT4) - Baporo - 3 giri
16 - Coimbra/Silva (Mercedes AMG GT4) - Sports&You - 4 giri

Ritirati
Coletti/Varrone

Domenica 27 settembre 2020, gara 2

1 - Prette/Abril (Ferrari 488) - AF Corse - 33 giri - 1h02'23"162
2 - Ramos/Chaves (McLaren 720S) - TeoMartin - 1"310
3 - Khodair/M.Hahn (McLaren 720S) – TeoMartin - 7"675
4 - Krupisnki/Klien (Mercedes AMG GT3) - JP - 11"355
5 - Crestani/Mettler (Bentley Continental) - Lazarus - 13"269
6 - Millroy/Iribe (McLaren 720S) - Optimum - 13"724
7 - Moss/Osborne (McLaren 720S) - Optimum - 14"200
8 - Liebhauser/Scholze (Mercedes AMG GT3) - GetSpeed - 17"237
9 - Moiseev/Nesov (Mercedes AMG GT3) - Antonelli - 27"138
10 - Yoluc/Eastwood (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 29"153
11 - Baruch/C.Hahn (McLaren 720S) – TeoMartin - 37"586
12 - Negro/Ortelli (Ferrari 488) - AF Corse - 59"823
13 - Festante (Porsche 911 Cup) - Ombra - 2 giri
14 - Varela/Cerqueda (Audi R8 GT4) - Baporo - 2 giri
15 - Coimbra/Silva (Mercedes AMG GT4) - Sports&You - 2 giri

Ritirati
Di Amato/Vezzoni

Ritirati
Coletti/Varrone

Il campionato
1. Ramos/Chaves 85; 2. Prette/Abril 77; 3. Yoluc/Eastwood 70; 4. Hahn 53; 5. Krupinski/Klien 47.

26 Set [20:31]

Annunciato il calendario 2021
Si parte dalla rientrante Portimao

Mattia Tremolada

In occasione del fine settimana di Monza, l'organizzatore GT Sport, che fa capo a Jesus Pareja, ha annunciato la prima bozza del calendario 2021 dei propri campionati. La serie di punta, l'International GT Open, sarà articolato su sette appuntamenti, come avrebbe dovuto essere già nella stagione 2020 prima della pandemia da Covid-19. L'apertura sarà a Portimao il 24-25 aprile, con il tracciato portoghese che fa il proprio rientro dopo l'ultima apparizione nel 2014.

Sarà poi la volta di Le Castellet il 15-16 maggio, Spa il 19-20 giugno e Budapest il 17-18 luglio, a cui seguirà la pausa estiva. Rimane nella stessa data la trasferta austriaca di Spielberg del 11-12 settembre, seguita a fine mese da Monza (25-26) e dal gran finale di Barcellona il 16-17 ottobre. Il circuito di Hockenheim è pronto a subentrare in caso di necessità per rimpiazzare un altro evento. Presto saranno annunciate le date dei due Winter Test e il calendario della GT Cup Open, che disputerà un numero minore di round, ma sempre negli stessi fine settimana del GT Open. L'Euroformula avrà invece un anteriore prova ancora da annunciare e se il Gran Premio di Pau dovesse svolgersi sarà il nono appuntamento.

Il calendario 2021 GT Open

24-25 aprile - Portimao
15-16 maggio - Le Castellet
19-20 giugno - Spa-Francorchamps
17-18 luglio - Budapest 
11-12 settembre - Spielberg
25-26 settembre - Monza
16-17 ottobre - Barcellona

14 Set [21:19]

Spielberg, gare
La prima di Ramos-Chaves

Da Spielberg - Mattia Tremolada - Foto Speedy

Rimane cortissima la classifica generale dell’International GT Open dopo il terzo appuntamento di Spielberg. L’equipaggio di punta del team Teo Martin, composto da Miguel Ramos ed Henrique Chaves ha conquistato il successo in gara 1 a motori spenti dopo la squalifica della KTM X-Bow GTX Concept, ma nel finale della seconda corsa Ramos è stato beffato da Louis Prette, chiudendo in quarta posizione mentre i diretti rivali in campionato di casa TF Sport e AF Corse sono saliti sul primo e secondo gradino del podio, mantenendosi rispettivamente a 8 e 7 punti di ritardo in classifica.

Il grande protagonista della giornata di sabato è stato certamente Fran Rueda, che al rientro in campionato ha fatto segnare la pole position, allungando poi sugli inseguitori di oltre 15”. L’ingresso della safety car, in seguito ad un contatto tra Niki Leutwiler e Patryk Krupinsky, ha però azzerato il suo vantaggio e quando Marcelo Hahn ha rilevato il volante della McLaren di TeoMartin nulla ha potuto per contenere il rientro di Patric Niederhauser e Chaves. Il pilota svizzero ha ereditato la KTM di Reiter Engineering da Stefan Rosina, e dopo aver superato il gentleman brasiliano si è involato in solitaria verso una bella vittoria. Tuttavia nel corso delle verifiche i commissari tecnici hanno trovato dei freni maggiorati sulla vettura, squalificandola.

Gara 2 ha invece visto Chaves sorprendere Eastwood al via, ma il portoghese è stato costretto a cedere la posizione per aver effettuato il sorpasso fuori dai limiti della pista. I due hanno dato vita ad una bella battaglia, vinta dall’alfiere di TeoMartin, che ha però pagato caro l’handicap tempo derivante della vittoria di gara 1. Salih Yoluc ha ereditato il volante da Charlie Eastwood in prima posizione, mentre Prette nel finale è stato furbo a scavalcare Ramos prima dell’esposizione dei cartelli della safety car, beffando anche Krupisnky alla ripartenza. Il pilota polacco ha conquistato un’altra vittoria di classe Pro-Am dopo quella del round inaugurale di Budapest, chiudendo nuovamente sul podio assoluto davanti a Ramos.

Sabato 12 settembre 2020, gara 1

1 - Ramos/Chaves (McLaren 720S) - TeoMartin - 45 giri - 1h 10'25"668
2 - Rueda/M.Hahn (McLaren 720S) – TeoMartin - 8"361
3 - De Haan/Macleod (Mercedes AMG GT3) - Ram - 11"334
4 - Prette/Abril (Ferrari 488) - AF Corse - 20"476
5 - Moss/Osborne (McLaren 720S) - Optimum - 29"920
6 - Millroy/Iribe (McLaren 720S) - Optimum - 31"084
7 - Liebhauser/Scholze (Mercedes AMG GT3) - GetSpeed - 31"752
8 - Moiseev/Nesov (Mercedes AMG GT3) - Antonelli - 33"511
9 - Yoluc/Eastwood (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 34"146
10 - Lauck/Hook (Mercedes AMG GT3) - SPS - 41"932
11 - Krupisnki/Klien (Mercedes AMG GT3) - JP - 49"914
12 - Negro/Ortelli (Ferrari 488) - AF Corse - 55"163
13 - Leutwiler (Porsche 911) - TFT - 2 giri

Squalificati
Niederhauser/Rosina

Domenica 13 settembre 2020, gara 2

1 - Yoluc/Eastwood (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 38 giri - 1h 00'08"266
2 - Prette/Abril (Ferrari 488) - AF Corse - 0"698
3 - Krupisnki/Klien (Mercedes AMG GT3) - JP - 1"946
4 - Ramos/Chaves (McLaren 720S) - TeoMartin - 2"319
5 - Negro/Ortelli (Ferrari 488) - AF Corse - 2"534
6 - Rueda/M.Hahn (McLaren 720S) – TeoMartin - 2"713
7 - Moss/Osborne (McLaren 720S) - Optimum - 3"866
8 - Moiseev/Nesov (Mercedes AMG GT3) – Antonelli - 4"703
9 - Niederhauser/Rosina (KTM X-Bow) - Reiter - 5"778
10 - Leutwiler (Porsche 911) - TFT - 6"195
11 - Liebhauser/Scholze (Mercedes AMG GT3) - GetSpeed - 6"531
12 - Lauck/Hook (Mercedes AMG GT3) - SPS - 6"577
13 - De Haan/Macleod (Mercedes AMG GT3) - Ram - 4 giri

Ritirati
Millroy/Iribe

Il campionato
1. Ramos/Chaves 65; 2. Prette/Abril 58; 3. Yoluc/Eastwood 57; 4. Krupinski/Klien 38; 5. Hahn 37.

24 Ago [11:30]

Le Castellet, gare
Eastwood porta l’Aston al successo

Da Le Castellet - Mattia Tremolada - Foto Speedy

Dopo un difficile inizio a Budapest è arrivato il riscatto per l’Aston Martin del team TF Sport, che con una vittoria e un terzo posto rilancia le proprie quotazioni in campionato. Charlie Eastwood ha infatti conquistato la pole position nella Q1 di sabato mattina, involandosi in solitaria nel primo stint di gara. Dopo il cambio pilota è stato tutto in discesa per Salih Yoluc, che ha tagliato il traguardo con ben venti secondi di vantaggio nei confronti dell’equipaggio Pro-Am composto da Nick Moss e Joe Osborne.

Il debutto del pilota inglese è coinciso con un netto salto di qualità del team Optimum, che ha conquistato una bella doppietta di classe con il secondo posto di Olli Millroy e Brendan Iribe. Terza piazza per Miguel Ramos ed Henrique Chaves, bravo a respingere nel finale il rientro di Vincent Abril. Il monegasco, che a Le Castellet gioca in casa, è stato il mattatore della giornata di domenica, con la pole position in Q2 ed un primo stint di alto livello, in cui ha dovuto gestire la pressione messagli da Chaves, rimasto nella scia della Ferrari di casa AF Corse per oltre trenta minuti. Louis Prette ha poi avuto vita relativamente facile, allungando su Ramos.

Terza l'Aston Martin di TF Sport, al secondo podio del fine settimana. Quarto posto per Fabrizio Crestani e Yannick Mettler, che hanno così riportato il sorriso in casa Lazarus dopo il doppio ritiro delle Bentley in gara 1. Continua a non aver fortuna Stefano Coletti, colpito alla prima curva da Jens Liebhauser, che ha perso il controllo della propria Mercedes dopo aver ricevuto una sportellista da Patrik Krupinski.

Sabato 22 agosto 2020, gara 1

1 - Yoluc/Eastwood (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 34 giri - 1h10'55"247
2 - Moss/Osborne (McLaren 720S) - Optimum - 20"331
3 - Ramos/Chaves (McLaren 720S) - TeoMartin - 21"530
4 - Prette/Abril (Ferrari 488) - AF Corse - 23"790
5 - Millroy/Iribe (McLaren 720S) - Optimum - 36"295
6 - Krupisnki/Klien (Mercedes AMG GT3) – JP - 37"549
7 - C.Hahn/M.Hahn (McLaren 720S) – TeoMartin - 59"781
8 - Liebhauser/Scholze (Mercedes AMG GT3) - GetSpeed - 1'16"660
9 - Moiseev/Nesov (Mercedes AMG GT3) – Antonelli - 1'21"456
10 - Leutwiler (Porsche 911) - TFT - 1'24"244
11 - Negro/Ortelli (Ferrari 488) - AF Corse - 1'41"483
12 - Pierburg/Hook (Mercedes AMG GT3) - SPS - 1'49"669

Ritirati
Coletti/Umbrarescu
Crestani/Mettler

Domenica 23 agosto 2020, gara 2

1 - Prette/Abril (Ferrari 488) - AF Corse - 23"790
2 - Ramos/Chaves (McLaren 720S) - TeoMartin - 21"530
3 - Yoluc/Eastwood (Aston Martin Vantage) - TF Sport -
4 - Crestani/Mettler (Bentley Continental) - Lazarus -
5 - Krupisnki/Klien (Mercedes AMG GT3) – JP - 37"549
6 - Moss/Osborne (McLaren 720S) - Optimum - 20"331
7 - Millroy/Iribe (McLaren 720S) - Optimum - 36"295
8 - Pierburg/Hook (Mercedes AMG GT3) - SPS - 1'49"669
9 - Negro/Ortelli (Ferrari 488) - AF Corse - 1'41"483
10 - Moiseev/Nesov (Mercedes AMG GT3) – Antonelli - 1'21"456
11 - C.Hahn/M.Hahn (McLaren 720S) – TeoMartin - 59"781
12 - Leutwiler (Porsche 911) - TFT - 1'24"244

Ritirati
Coletti/Umbrarescu
Liebhauser/Scholze

Il campionato
1. Ramos/Chaves 42; 2. Yoluc/Eastwood 40; 3. Prette/Abril 38; 4. Krupinski/Klien 28; 5. Crestani/Mettler, Hahn 20.

10 Ago [13:35]

Budapest, gare
Vincono Mercedes e Ferrari

Mattia Tremolada

È andato in archivio sul circuito dell’Hungaroring il primo appuntamento dell’International GT Open 2020. A dividere le vittorie nella periferia di Budapest sono state Mercedes e Ferrari, con le squadre JP Motorsport e AF Corse. Un vero e proprio miracolo lo ha compiuto Christian Klien, poleman di misura in Q1. Il pilota austriaco è stato poi impeccabile nel primo stint di gara 1, cedendo la vettura al compagno Patrick Krupinski con un margine enorme nei confronti dei propri avversari. Il gentleman polacco, ultimo nel Q2, è riuscito a mantenere la prima posizione fino agli ultimi dieci minuti di gara, quando una neutralizzazione, necessaria per rimuovere la Bentley di Petru Umbrarescu, ha congelato le posizioni.

In ripartenza Krupinski ha potuto beneficiare dei doppiati che si sono insetti tra sé e gli inseguitori per mantenere la testa. Proprio una delle vetture doppiate, affidata a Stanislaw Jedlinski è stata protagonista di uno spettacolare incidente, fortunatamente senza conseguenze per il pilota.‍ Le posizioni sono così rimaste congelate fino alla bandiera a scacchi, che ha sancito la vittoria dell'equipaggio Pro-Am. Ottima la rimonta nel secondo stint di Henrique Chaves e Allam Khodai, subentrati rispettivamente a Miguel Ramos e Marcelo Hahn. Quarta la Bentley di Fabrizio Crestani e Yannick Mettler, scattati dalla prima fila. La vettura gemella nel primo stint aveva visto un'incredibile partenza di Stefano Coletti, balzato in seconda piazza dalla settima casella. Il monegasco è stato poi colpito dal rimontante Fabian Schiller, che lo ha spedito in testacoda rimediando 10" di penalità.

Gara 2 ha visto imporsi Vincent Abril e Louis Prette, che hanno approfittato della penalità di tempo ai box delle McLaren per involarsi verso una facile vittoria, rimediando così al ritiro della prima corsa, quando Prette è stato coinvolto in un contatto nel corso del giro di apertura. Seconda posizione per Fabian Schiller e "Max", mentre Salih Yoluc e Charlie Eastwood hanno preceduto le due vetture di Teo Martin, che nel passaggio finale hanno invertito le posizioni, privilegiando l'equipaggio Pro Ramos/Chaves, che ha così potuto prendere la testa della classifica. Settima l'unica Bantley di casa Lazarus al via, mentre Klien/Krupinski non hanno fatto meglio nono posto.

Sabato 8 agosto 2020, gara 1

1 - Krupisnki/Klien (Mercedes AMG GT3) – JP - 36 giri - 1h10'25"832
2 - Ramos/Chaves (McLaren 720S) - TeoMartin - 0"781
3 - Hahn/Khodair (McLaren 720S) – TeoMartin - 2"604
4 - Crestani/Mettler (Bentley Continental) - Lazarus - 2"793
5 - Millroy/Iribe (McLaren 720S) - Optimum - 4"618
6 - Yoluc/Eastwood (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 7"697
7 - Sattler/Bastian (Mercedes AMG GT3) - HTP - 8"690
8 - Liebhauser/Scholze (Mercedes AMG GT3) - GetSpeed - 9"331
9 - Leutwiler (Porsche 911) - TFT - 10"764
10 - Schiller/"Max" (Mercedes AMG GT3) - GetSpeed - 20"478
11 - Moiseev/Nesov (Mercedes AMG GT3) – Antonelli - 1 giro
12 - Konopka/Mikulasko (Lamborghini Huracan) - ARC Bratislava - 1 giro
13 - Negro/Prette (Ferrari 488) - AF Corse - 1 giro
14 - Lisowski/Jedlinski (Mercedes AMG GT3) - Olimp - 4 giri

Ritirati
Coletti/Umbrarescu
Prette/Abril
Moss/Pickford

Domenica 9 agosto 2020, gara 2

1 - Prette/Abril (Ferrari 488) - AF Corse - 34 giri - 1h00'31"657
2 - Schiller/"Max" (Mercedes AMG GT3) - GetSpeed - 10"205
3 - Yoluc/Eastwood (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 12"182
4 - Ramos/Chaves (McLaren 720S) - TeoMartin - 19"017
5 - Hahn/Khodair (McLaren 720S) – TeoMartin - 19"507
6 - Sattler/Bastian (Mercedes AMG GT3) - HTP - 25"534
7 - Crestani/Mettler (Bentley Continental) - Lazarus - 26"599
8 - Liebhauser/Scholze (Mercedes AMG GT3) - GetSpeed - 31"692
9 - Krupisnki/Klien (Mercedes AMG GT3) – JP - 37"030
10 - Moss/Pickford (McLaren 720S) - Optimum - 52"129
11 - Millroy/Iribe (McLaren 720S) - Optimum - 1'25"739
12 - Leutwiler (Porsche 911) - TFT - 1'28"887
13 - Konopka/Mikulasko (Lamborghini Huracan) - ARC Bratislava - 1'45"560
14 - Moiseev/Nesov (Mercedes AMG GT3) – Antonelli - 1 giro
15 - Negro/Prette (Ferrari 488) - AF Corse - 1 giro

Non partiti
Lisowski/Jedlinski
Coletti/Umbrarescu

Il campionato
1‍. Ramos/Chaves 20; 2. Krupinski/Klien 17; 3. Hahn/Khodair 16; 4. Prette/Abril, Yoluc/Eastwood 15.‍

PrecedentePagina 1 di 10Successiva

News

gt open
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone