formula 1

È saltato l'accordo di vendita
del team Sauber a Michael Andretti

A quanto pare, è fumata nera nei colloqui fra Michael Andretti e la Sauber, per la cessione del team oggi in Formula 1 con il...

Leggi »
indycar

Dopo Hulkenberg, ecco Vandoorne
Unione possibile tra Carlin e Juncos

Marco Cortesi‍Si sono conclusi i test di Barber, in cui tra gli altri ha debuttato Nico Hulkenberg compiendo oltre 100 giri s...

Leggi »
formula 1

Perché il duello con la Red Bull
sta mandando in crisi la Mercedes

Massimo Costa - XPB Images E' venuto il "braccino" del tennista alla Mercedes? Sembra proprio di sì, ed è una ...

Leggi »
formula 1

La lotta per il 3° posto costruttori:
McLaren rivede la luce dopo Istanbul

Scioccata dal tonfo di Istanbul, arrivato durissimo dopo la doppietta di Monza e una vittoria gettata al vento dalla testarda...

Leggi »
Regional by Alpine

Nel calendario 2022 c'è Monaco
Tre gli appuntamenti italiani

Aci Sport e Alpine hanno rilasciato il calendario 2022 per quella che sarà la seconda stagione della Formula Regional Europea...

Leggi »
Regional by Alpine

Intervista a Michael Belov
“A Monza per vincere ancora con G4”

È stato tra i piloti più convincenti della stagione 2021 di Formula Regional by Alpine, se non il più convincente. Arrivato a...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
17 Ott [11:18]

Motegi, gara
Nojiri campione in anticipo

Jacopo Rubino

Tomoki Nojiri è campione 2021 della Super Formula, grazie al quinto posto nella tappa-bis di Motegi dove si era già corso a fine agosto. All'ottavo anno nella categoria, e forte di tre successi già centrati, il pilota del team Mugen è diventato ormai irraggiungibile per i principali inseguitori Yuki Sekiguchi, oggi quarto al traguardo, e Toshiki Oyu, rimasto a secco di punti. Il round conclusivo di Suzuka, in programma tra due settimane, per Nojiri sarà una passerella: non accadeva dal 2009, con Loic Duval vincitore nella vecchia F.Nippon, che il titolo della serie giapponese venisse assegnato in anticipo.

Passa un po' in secondo piano la prima vittoria del suo compagno di squadra Hiroki Otsu, sabato autore della pole-position azzeccando la scelta delle gomme slick in Q3, quando la pista si stava asciugando dopo la pioggia. La gara è cominciata con asfalto bagnato, ma in progressivo miglioramento: la safety-car chiamata al giro 11 dal testacoda del rientrante Sacha Fenestraz, che aveva anticipato il passaggio alle slick, ha infatti convinto quasi tutti a fermarsi ai box in contemporanea.

Otsu ha poi dovuto gestire altre due neutralizzazioni: una causata dal crash di Tatiana Calderon, l'altra dalle uscite di Sho Tsuboi, Naoki Yamamoto e Ryo Hirakawa, traditi dal rallentamento del doppiato Toshiki Oyu, poi punito con un drive-through. Alla ripresa definitiva, Otsu ha mantenuto sempre il comando, resistendo quanto necessario a Sena Sakaguchi (Inging) che in alcuni momenti è stato abbastanza minaccioso, ma si è accontentato della piazza d'onore. Tadasuke Makino (Dandelion) ha chiuso terzo, strappando il podio a Yuhi Sekiguchi al penultimo giro, con Nojrii quinto dopo aver sofferto un po' nelle battute iniziali.

Naoki Yamamoto, campione 2020, ha ceduto ufficialmente lo scettro con un'altra giornata negativa: prima delle soste ai box, il portacolori del team Nakahima era in scia al battistrada Otsu, ma ha pagato la scelta di non cambiare subito pneumatici, così come Ryo Hirakawa e Nirei Fukuzumi. Poi il ritiro. Oltre alla Calderon e a Fenestraz, si sono rivisti in griglia anche Kazuki Nakajima e Kamui Kobayashi, in questi mesi impossibilitati a tornare in Giappone perché di base in Europa, visti gli impegni con la Toyota nel WEC. Nakajima ha terminato settimo, Kobayashi decimo, raccogliendo l'ultimo punto disponibile dopo aver fatto su e giù nel gruppo.

Domenica 17 ottobre 2021, gara

1 - Hiroki Otsu (Dallara-Honda) - Mugen - 35 giri 1'09'37"200
2 - Sena Sakaguchi (Dallara-Toyota) - Inging - 1"706
3 - Tadasuke Makino (Dallara-Honda) - Dandelion - 5"267
4 - Yuhi Sekiguchi (Dallara-Toyota) - Impul - 6"358
5 - Tomoki Nojiri (Dallara-Honda) - Mugen - 6"754
6 - Nobuharu Matsushita (Dallara-Honda) - B-Max - 8"630
7 - Kazuki Nakajima (Dallara-Toyota) - Tom's - 9"714
8 - Kenta Yamashita (Dallara-Toyota) - Kondo - 12"707
9 - Ritomo Miyata (Dallara-Toyota) - Tom's - 14"990
10 - Kamui Kobayashi (Dallara-Toyota) - KCMG - 17"362
11 - Kazuya Oshima (Dallara-Toyota) - Rookie - 24"310
12 - Nirei Fukuzumi (Dallara-Honda) - Dandelion - 24"858
13 - Sacha Fenestraz (Dallara-Toyota) - Kondo - 1 giro
14 - Toshiki Oyu (Dallara-Honda) - Nakajima - 1 giro

Giro più veloce: Toshiki Oyu 1'31"422

Ritirati
21° giro - Sho Tsuboi
21° giro - Naoki Yamamoto
21° giro - Ryo Hirakawa
17° giro - Tatiana Calderon
3° giro - Yuki Kunimoto

Il campionato
1.Nojiri 78 punti; 2.Sekiguchi 47,5; 3.Oyu 41; 4.Sakaguchi 35,5; 5.Fukuzumi 34; 6.Otsu 33,5; 7.Hirakawa 31; 8.Matsushita 30,5; 9.Makino 23; 10.Miyata 22

29 Ago [11:18]

Motegi, gara
Tris con vista titolo per Nojiri

Jacopo Rubino

Tomoki Nojiri fa un grande passo avanti verso il titolo 2021 di Super Formula: a Motegi il pilota Mugen ha centrato la sua terza vittoria stagionale, dopo quelle nei primi due round al Fuji e a Suzuka, e ha allungato in classifica generale a +35 sul principale inseguitore Toshiki Oyu, oggi sesto. Ma ci saranno da considerare anche gli scarti.

La prova odierna di Nojiri è stata praticamente impeccabile: partito dalla pole-position, che vale 3 lunghezze aggiuntive, ha tenuto a bada sin dall'inizio la minaccia di Yuhi Sekiguchi. L'alfiere di casa Impul ha cercato un attacco al leader già al primo giro, poi ha tentato la carta della sosta anticipata al giro 10, ma Nojiri ha risposto rientrando ai box già alla tornata successiva.

In mezzo, anche la fase di safety-car provocata dall'incidente innescato dal testacoda di Nirei Fukuzumi, fermo per una toccata ricevuta da Kenta Yamashita e poi colpito da Koudai Tsukakoshi, rimasto senza spazio per evitarlo sul lato interno della pista.

Nojiri si è ripreso la vetta della corsa in modo definitivo quando anche Ryo Hirakawa ha effettuato il suo cambio gomme al giro 26, avendo viaggiato su strategia opposta. Alla fine ha chiuso quarto, non lontano dal gradino più basso del podio occupato da Nobuharu Matsushita, che avrebbe forse potuto precedere senza il tempo perso in un pit-stop più lento del previsto.

Quinta posizione per Sena Sakaguchi, che ha preceduto Oyu e Tadasuke Makino, in rimonta dalla tredicesima casella in griglia. Peccato per Giuliano Alesi, sempre schierato sulla Dallara-Toyota del team Tom's per sostituire Kazuki Nakajima, che ha visto sfumare un piazzamento in zona punti con una sosta problematica. E prosegue la stagione difficile del campione uscente Naoki Yamamoto, appena dodicesimo e ormai matematicamente privo di chance per confermarsi sul trono.

Il prossimo appuntamento della Super Formula, il penultimo in calendario, sarà di nuovo a Motegi il 17 ottobre.

Domenica 29 agosto 2021, gara

1 - Tomoki Nojiri (Dallara-Honda) - Mugen - 35 giri 59'07"562
2 - Yuhi Sekiguchi (Dallara-Toyota) - Impul - 1"038
3 - Nobuharu Matsushita (Dallara-Honda) - B-Max - 3"682
4 - Ryo Hirakawa (Dallara-Toyota) - Impul - 4"408
5 - Sena Sakaguchi (Dallara-Toyota) - Inging - 20"316
6 - Toshiki Oyu (Dallara-Honda) - Nakajima - 21"605
7 - Tadasuke Makino (Dallara-Honda) - Dandelion - 23"382
8 - Ritomo Miyata (Dallara-Toyota) - Tom's - 23"879
9 - Sho Tsuboi (Dallara-Toyota) - Inging - 28"084
10 - Hiroki Otsu (Dallara-Honda) - Mugen - 31"638
11 - Yuji Kunimoto (Dallara-Toyota) - KCMG - 33"364
12 - Naoki Yamamoto (Dallara-Honda) - Nakajima - 33"944
13 - Yuichi Nakayama (Dallara-Toyota) - Kondo - 54"956
14 - Kazuto Kotaka (Dallara-Toyota) - KCMG - 55"705
15 - Kenta Yamashita (Dallara-Toyota) - Kondo - 56"527
16 - Giuliano Alesi (Dallara-Toyota) - Tom's - 57"557

Giro più veloce: Yuhi Sekiguchi 1'34"012

Ritirati
1° giro - Nirei Fukuzumi
1° giro - Koudai Tsukakoshi
1° giro - Kazuya Oshima

Il campionato
1.Nojiri 76 punti; 2.Oyu 41; 3.Sekiguchi 39,5; 4.Fukuzumi 34; 5.Hirakawa 31; 6.Matsushita 25,5; 7.Miyata 22; 8.Sakaguchi 20,5; 9.Sasahara 18; 10.Alesi 17

21 Giu [17:02]

Sugo, gara
Prima vittoria per Fukuzumi

Jacopo Rubino

A Sugo, tappa spartiacque nel calendario Super Formula 2021, Nirei Fukuzumi ha festeggiato la sua prima vittoria nella categoria. Quinto in griglia, l'ex F2 è partito forte diventando subito terzo, poi ha passato di forza oltre il cordolo Sena Sakaguchi e si è avvicinato al poleman Yuki Sekiguchi. Decisive le soste ai box: il portacolori del team Impul ha effettuato il cambio gomme obbligatorio giro 18, Fukuzumi alla tornata seguente ed è riuscito a stare davanti. Da lì in avanti, il pilota della scuderia Dandelion ha viaggiato indisturbato verso il successo.

Sekiguchi, invece, si è arreso qualche giro più tardi anche a Toshiki Oyu, accontentandosi del terzo gradino del podio. Bel recupero per Nobuharu Matsushita, altro ex concorrente della Formula 2, salito da tredicesimo a quarto precedendo Tadasuke Makino e il leader di campionato Tomoki Nojiri.

L'alfiere Mugen nella qualifica sul bagnato aveva chiuso decimo, in gara ha recuperato terreno con alcuni sorpassi, ma ha visto accorciarsi il vantaggio in classifica generale. Ora i suoi principali inseguitori sono Oyu e lo stesso Fukuzumi, che hanno scavalcato Ryo Hirakawa assente per un concomitante test al volante della Toyota Hypercar. A sostituirlo in questo round sulla monoposto di casa Impul è stato Mitsunori Takaboshi, undicesimo. Il team Tom's ha di nuovo schierato Giuliano Alesi in luogo di Kazuki Nakajima: il figlio di Jean, sorprendente vincitore ad Autopolis, questa volta ha terminato nono in scia a Sakaguchi.

Altro weekend deludente per il campione in carica Naoki Yamamoto, fuori dalla top 10 e quindi rimasto a mani vuote: nel 2021, fin qui, ha raccolto appena 9 lunghezze soffrendo nel passaggio al team Nakajima voluto dalla Honda.

La prossima tappa della Super Formula è in programma il 29 agosto a Motegi, che ospiterà anche la successiva sfida del 17 ottobre.

Domenica 20 giugno 2021, gara

1 - Nirei Fukuzumi (Dallara-Honda) - Dandelion - 53 giri 1'01’37.328
2 - Toshiki Oyu (Dallara-Honda) - Nakajima - 3"746
3 - Yuhi Sekiguchi (Dallara-Toyota) - Impul - 5"214
4 - Nobuharu Matsushita (Dallara-Honda) - B-Max - 6"394
5 - Tadasuke Makino (Dallara-Honda) - Dandelion - 9"716
6 - Tomoki Nojiri (Dallara-Honda) - Mugen - 10"159
7 - Ritomo Miyata (Dallara-Toyota) - Tom's - 11"926
8 - Sena Sakaguchi (Dallara-Toyota) - Inging - 21"463
9 - Giuliano Alesi (Dallara-Toyota) - Tom's - 21"914
10 - Hiroki Otsu (Dallara-Honda) - Mugen - 24"558
11 - Mitsunori Takaboshi (Dallara-Toyota) - Impul - 28"554
12 - Naoki Yamamoto (Dallara-Honda) - Nakajima - 29"055
13 - Yuji Kunimoto (Dallara-Toyota) - KCMG - 31"112
14 - Kenta Yamashita (Dallara-Toyota) - Kondo - 31"802
15 - Sho Tsuboi (Dallara-Toyota) - Inging - 49"912
16 - Koudai Tsukakoshi (Dallara-Honda) - Drago Corse - 1'03"396
17 - Kazuto Kotaka (Dallara-Toyota) - KCMG - 1'04"094
18 - Kazuya Oshima (Dallara-Toyota) - Rookie - 1 giro

Giro più veloce: Tomoki Nojiri 1'07"072

Ritirati
37° giro - Yuichi Nakayama

Il campionato
1.Nojiri 53 punti; 2.Oyu 36; 3.Fukuzumi 34; 4.Hirakawa 23; 5.Sekiguchi 22,5; 6.Miyata 19; 7.Sasahara 18; 8.Alesi 17; 9.Sakaguchi 14,5; 10.Matsushita 13,5

17 Mag [11:31]

Autopolis - Gara
Alesi fa il colpaccio

Jacopo Rubino

Ad Autopolis, prima inaspettata vittoria di Giuliano Alesi in Super Formula: soltanto alla seconda presenza nella categoria, arruolato come sostituto di Kazuki Nakajima nel team Tom's, il figlio d'arte francese è salito sul gradino più alto del podio in un weekend caratterizzato da condizioni meteo davvero difficili. Quelle in cui sapeva spesso esaltarsi papà Jean in F1. Giuliano aveva già sorpreso con la pole-position in qualifica, sempre sul bagnato, mentre in gara è stato dichiarato vincitore con appena 11 giri omologati, tutti percorsi al comando.

L'interruzione della corsa, già cominciata in forte ritardo, è stata figlia della visibilità compromessa non solo dalla pioggia, ma anche dalla nebbia. Nel mucchio della prima curva sono usciti subito di scena Sho Tsuboi, Ryo Hirakawa e Yuji Kunimoto, chiamando all'opera la safety-car, poi tornata per il peggiorare delle condizioni. Quindi bandiera rossa, attesa e stop definitivo, con punteggi dimezzati perché non è stata completata la distanza minima del 75%.

Alesi è tornato a gustare un successo, come non gli accadeva dal 2018 in GP3, e sembra già premiato dalla scelta di proseguire la carriera agonistica in Giappone, Paese di nascita della madre Kumiko, dopo aver concluso l'avventura in F2 e nella Ferrari Driver Academy. Il suo programma principale del 2021 è nella Super Formula Lights che si corre negli stessi fine settimana del campionato maggiore, elemento che ad Autopolis gli ha forse consentito di avere più dimestichezza con il tracciato.

Piazza d'onore per Sena Sakaguchi, protagonista di un errore al momento del restart, quando era in scia ad Alesi. A motori spenti, con i 5” di penalità comminati a Nobuharu Matsushita per un'infrazione in griglia, Sakaguchi è stato promosso di nuovo secondo davanti all'ex F2, comunque autore di una grandissima prova (scattava tredicesimo). Quarto l'altro portacolori Tom's, Ritomo Miyata che ha faticato in avvio, quinto Tomoki Nojiri, capace di recuperare dopo essere scivolato undicesimo nel caos iniziale. Il pilota Mugen allunga in classifica generale a 48 punti, dopo aver vinto i primi due round stagionali al Fuji e a Suzuka. Hirakawa, ko ad Autopolis, segue infatti a quota 23. Nono posto per il campione in carica Naoki Yamamoto.

Domenica 16 maggio 2021, gara

1 - Giuliano Alesi (Dallara-Toyota) - Tom's - 11 giri 24'01"861
2 - Sena Sakaguchi (Dallara-Toyota) - Inging - 7"520
3 - Nobuharu Matsushita (Dallara-Honda) - B-Max - 7"754
4 - Ritomo Miyata (Dallara-Toyota) - Tom's - 8"236
5 - Tomoki Nojiri (Dallara-Honda) - Mugen - 11"324
6 - Hiroki Otsu (Dallara-Honda) - Mugen - 17"623
7 - Toshiki Oyu (Dallara-Honda) - Nakajima - 20"595
8 - Kazuya Oshima (Dallara-Toyota) - Rookie - 23"792
9 - Naoki Yamamoto (Dallara-Honda) - Nakajima - 34"571
10 - Yuhi Sekiguchi (Dallara-Toyota) - Impul - 36"012
11 - Kenta Yamashita (Dallara-Toyota) - Kondo - 38"730
12 - Koudai Tsukakoshi (Dallara-Honda) - DragoCorse - 39"955
13 - Nirei Fukuzumi (Dallara-Honda) - Dandelion - 42"204
14 - Tadasuke Makino (Dallara-Honda) - Dandelion - 46"215
15 - Yuichi Nakayama (Dallara-Toyota) - Kondo - 52"310
16 - Kazuto Kotaka (Dallara-Toyota) - KCMG - 1 giro

Giro più veloce: Tomoki Nojiri 1'43.205

Ritirati
1° giro - Sho Tsuboi
1° giro - Ryo Hirakawa
1° giro - Yuji Kunimoto

Il campionato
1.Nojiri 48 punti; 2.Hirakawa 23; 3.Oyu 21; 4.Sasahara 18; 5.Alesi 15; 6.Miyata 15; 7.Fukuzumi 14; 8.Sakaguchi 10,5; 9.Yamamoto 9; 10.Sekiguchi 8,5

26 Apr [9:49]

Suzuka, gara: Nojiri fa 2 su 2

Jacopo Rubino

La Super Formula 2021 continua nel segno di Tomoki Nojiri, che sul circuito di Suzuka ha vinto il secondo round in calendario
dopo quello di apertura al Fuji. Una mini-impresa, perché dal 2018 nessun pilota era riuscito a centrare due successi consecutivi nella serie giapponese: l'ultimo era stato Naoki Yamamoto, l'attuale campione in carica. Nojiri questa volta è passato al comando grazie alla sfortuna del poleman Nirei Fukuzumi, che al giro 9 ha patito il cedimento della gomma posteriore destra nel rettilineo che precede la curva 130R. Con la sospensione danneggiata, l'ingresso ai box è stato una resa.

Da quel momento, Nojiri è rimasto davanti a tutti fino al traguardo. Ryo Hirakawa è stato il suo principale inseguitore, ma senza essere grado di tentare un vero attacco né dopo i rispettivi pit-stop, con potenziale undercut, né dopo la safety-car chiamata poco più tardi dallo spettacolare crash di Yuji Kunimoto, quasi ribaltato (ma illeso) contro le barriere della 130R. Anche in questo caso per colpa di un pneumatico ko.

A completare il podio è stato Ukyo Sasahara, che in Dandelion sostituisce il convalescente Tadasuke Makino, mentre Yuhi Sekiguchi è giunto quarto in volata su Hiroki Otsu, il quale ha dovuto rimboccarsi le maniche dopo una pessima partenza dalla terza casella, siglando pure il best lap.

Solo ottavo Yamamoto, che passato al team Nakajima continua a faticare: nel finale è stato messo nel mirino dal debuttante Giuliano Alesi, che la Toyota ha subito lanciato in Super Formula sulla vettura Tom's dell'assente Kazuki Nakajima, impossibilitato a tornare in territorio nipponico dall'Europa così come Kamui Kobayashi, per i rispettivi impegni nel WEC.

Alesi, già in azione nei test invernali e al via anche nella Super Formula Lights, se l'è cavata bene all'esordio, chiudendo ottavo in qualifica con tanto di accesso alla Q3. Scattato male in gara, dopo aver ritardato il più possibile la sosta assieme al compagno Ritomo Miyata (poi 6°), ha superato Kenta Yamashita e Toshiki Oyu per diventare nono e raccogliere due punti. Tredicesimo Nobuharu Matsushita, rientrato in griglia con l'unica Dallara-Honda schierata da B-Max.

Domenica 25 aprile 2021, gara

1 - Tomoki Nojiri (Dallara-Honda) - Mugen - 30 giri 56'53"047
2 - Ryo Hirakawa (Dallara-Toyota) - Impul - 1"452
3 - Ukyo Sasahara (Dallara-Honda) - Dandelion - 4"186
4 - Yuhi Sekiguchi (Dallara-Toyota) - Impul - 9"914
5 - Hiroki Otsu (Dallara-Honda) - Mugen - 10"521
6 - Ritomo Miyata (Dallara-Toyota) - Tom’s - 11"854
7 - Sho Tsuboi (Dallara-Toyota) - Inging - 14"777
8 - Naoki Yamamoto (Dallara-Honda) - Nakajima - 14"780
9 - Giuliano Alesi (Dallara-Toyota) - Tom’s - 15"103
10 - Toshiki Oyu (Dallara-Honda) - Nakajima - 16"302
11 - Sena Sakaguchi (Dallara-Toyota) - Inging - 19"107
12 - Kenta Yamashita (Dallara-Toyota) - Kondo - 21"442
13 - Nobuharu Matsushita (Dallara-Honda) - B-Max - 22"183
14 - Yuichi Nakayama (Dallara-Toyota) - Kondo - 22"652
15 - Kazuya Oshima (Dallara-Toyota) - Rookie - 24"379
16 - Kazuto Kotaka (Dallara-Toyota) - KCMG - 25"915
17 - Tatiana Calderon (Dallara-Honda) - Drago Corse - 29"363

Giro più veloce: Hiroki Otsu 1'40"417

Ritirati
15° giro - Yuji Kunimoto
10° giro - Nirei Fukuzumi

Il campionato
1.Nojiri 45 punti; 2.Hirakawa 23; 3.Oyu 19; 4.Sasahara 18; 5.Fukuzumi 14; 6.Miyata 9; 7.Sekiguchi 8; 8.Yamamoto 8; 9.Otsu 6; 10.Tsuboi 4

4 Apr [10:52]

Fuji, gara: Nojiri inizia al meglio

Jacopo Rubino

Pole e vittoria nella gara inaugurale al Fuji: per Tomoki Nojiri la stagione 2021 di Super Formula è iniziata nel migliore dei modi, ma anche per la Honda che ha monopolizzato il podio grazie a Toshiki Oyu secondo e a Nirei Fukuzumi terzo. Il campione in carica Naoki Yamamoto, passato al team Nakajima, dopo qualifiche complicate ha invece recuperato dalla sedicesima piazzola in griglia fino al sesto posto.

Al pronti-via Nojiri si era visto superare da Oyu, capace di prendere un piccolo margine, ma il portacolori Mugen si è riavvicinato fino a prendere il comando al giro 10 con una grande manovra all'ingresso della chicane Dunlop. Da quel momento ha marciato verso la quarta affermazione personale in Super Formula. Nojiri ha effettuato il pit-stop obbligatorio il più tardi possibile, addirittura al terzultimo passaggio, quando sul circuito del Fuji stava ormai cadendo qualche goccia di pioggia. Non abbastanza per abbandonare le slick, ma portarle in temperatura è stato molto più complicato, tanto da dover fare zig-zag in rettilineo.

Oyu, andato ai box al giro 25, ha infatti ridotto il gap in modo minaccioso, guadagnando 2"5 solo nella tornata conclusiva e tagliando il traguardo staccato di appena 1"5, siglando per giunta best lap. Anticipare la sosta ha pagato, per l'alfiere di casa Nakajima, il quale ha potuto rifarsi dei precedenti attacchi subiti da Fukuzumi e da Ukyo Sasahara, i due piloti Dandelion.

Nominato per questo weekend come sostituto del convalescente Tadasuke Makino, Sasahara ha poi terminato quinto alle spalle di Ryo Hirakawa, leader della pattuglia Toyota. Il portacolori Kondo ha scelto a sua volta di posticipare il cambio gomme fino al giro 38. Va detto che Sasahara, vincitore della F3 Asia 2019, ha pagato dazio per una sosta ai box lenta e per il tempo perso lottando con Yamamoto. Nella sua scalata, anche il detentore del titolo è stato penalizzato da un pit-stop poco efficace, che ha un po' ha vanificato il suo ottimo inizio.

A secco il veterano Kazuki Nakajima (11°), uscito di pista nelle prime curve dovendo schivare Yuhi Sekiguchi, incappato in una foratura per il contatto con Hiroki Otsu. Poteva centrare un bel risultato Sho Tsuboi, a muro nelle fasi conclusive mentre era sesto. Tredicesima la colombiana Tatiana Calderon, unica presenza non giapponese al via di questo round.

Domenica 4 aprile 2021, gara

1 - Tomoki Nojiri (Dallara-Honda) - Mugen - 41 giri 58'30"222
2 - Toshiki Oyu (Dallara-Honda) - Nakajima - 1"576
3 - Nirei Fukuzumi (Dallara-Honda) - Dandelion - 3"737
4 - Ryo Hirakawa (Dallara-Toyota) - Impul - 19"236
5 - Ukyo Sasahara (Dallara-Honda) - Dandelion - 26"481
6 - Naoki Yamamoto (Dallara-Toyota) - Nakajima - 29"890
7 - Ritomo Miyata (Dallara-Toyota) - Tom's - 30"470
8 - Yuji Kunimoto (Dallara-Toyota) - KCMG - 39"880
9 - Sena Sakaguchi (Dallara-Toyota) - Inging - 43"771
10 - Kazuya Oshima (Dallara-Toyota) - Rookie - 47"159
11 - Kazuki Nakajima (Dallara-Toyota) - Tom's - 52"607
12 - Kenta Yamashita (Dallara-Toyota) - Kondo - 53"967
13 - Tatiana Calderon (Dallara-Honda) - Drago Corse - 55"223
14 - Yuichi Nakayama (Dallara-Toyota) - Kondo - 56"480
15 - Kazuto Kotaka (Dallara-Toyota) - KCMG - 58"200
16 - Hiroki Otsu (Dallara-Honda) - Mugen (Dallara-Honda) - 1 giro
17 - Yuhi Sekiguchi (Dallara-Toyota) - Impul - 2 giri
18 - Sho Tsuboi (Dallara-Toyota) - Inging - 5 giri

Giro più veloce: Toshiki Oyu 1'22"639

Il campionato
1.Nojiri 23 punti; 2.Oyu 17; 3.Fukuzumi 11; 4.Hirakawa 8; 5.Sasahara 7; 6.Yamamoto 5; 7.Miyata 4; 8.Kunimoto 3; 9.Sakaguchi 2; 10.Oshima 1

3 Apr [10:25]

Super Formula 2021 al via,
caccia al tricampione Yamamoto

Jacopo Rubino

Al Fuji, questo weekend scatta la Super Formula 2021: parte la caccia al campione Naoki Yamamoto sullo stesso circuito dove si è chiusa la passata stagione. Ma il pilota della pattuglia Honda, ora con tre titoli in tasca, per la terza volta in quattro anni ha cambiato scuderia passando da Dandelion a Nakajima e nei test ufficiali (disputati a Suzuka e poi proprio al Fuji) non è sembrato rendere al meglio. Gli avversari ne possono approfittare, a cominciare dal vicecampione Ryo Hirakawa, che nelle prove è stato invece molto veloce con la Dallara-Toyota del team Impul.

In generale, comunque, si preannunciano molti protagonisti in grado di alternarsi al vertice: su tutti Nirei Fukuzumi, pronto al salto di qualità con Dandelion, così come Kenta Yamashita con il team Kondo. L'età media in griglia intanto continua a scendere, grazie a un'altra infornata di giovani in cui spicca Ritomo Miyata, dominatore 2020 della Super Formula Lights, e promosso a tempo pieno nella line-up Tom's per sostituire Nick Cassidy. Il neozelandese, vincitore dell'edizione 2019, si è congedato dalla massima serie nipponica per monoposto per affrontare l'impegno in Formula E con Virgin. Ma attenzione anche a Tomoki Nojiri, Toshiki Oyu, Sho Tsuboi e al rookie Sena Sakaguchi.

Per qualche pilota la presenza al via può restare un'incognita, a causa delle restrizioni sui collegamenti con il Giappone dovuti al COVID-19, con le relative quarantene: il veterano Kazuki Nakajima ci sarà nel round inaugurale, ma come Kamui Kobayashi, assente questo fine settimana, rischia di saltare più di una tappa dovendo dare priorità al WEC. Per adesso la macchina di Kobayashi è affiata a Kazuto Kotaka, junior Toyota.

Al Fuji l'unica partecipazione straniera sarà quella di Tatiana Calderon, che ripete l'esperienza con Drago Corse: non accadeva da parecchio tempo. Il francese Sacha Fenestraz (Kondo) e il debuttante Yves Baltas (B-Max) non hanno potuto esserci dopo aver già saltato i test collettivi. Si spera intanto nel pronto recupero di Tadasuke Makino, colpito da menigente a dicembre e ricoverato per un mese un ospedale. Per adesso la sua vettura del team Dandelion viene guidata da Ukyo Sasahara.

A livello regolamento, una grande novità è nell'utilizzo del push-to-pass (denominato OTS, Overtake System) che in gara potrà essere usato fino a un massimo di 200 secondi totali, contro i precedenti 100, a favore dello spettacolo. Nel format degli appuntamenti la qualifica torna al sabato, con la Q1 divisa in due gruppi e i migliori 7 di entrambi che accedono alla Q2. Gli 8 più veloci si sfideranno nella Q3 per la pole-position: la prima in palio se l'è presa oggi Nojiri.

Il calendario 2021 della Super Formula

4 aprile - Fuji
25 aprile - Suzuka
16 maggio - Autopolis
20 giugno - Sugo
29 agosto - Motegi
3 ottobre - Okayama
31 ottobre - Suzuka

Gli iscritti al primo round

Nakajima (Honda)
Naoki Yamamoto, Toshiki Oyu

Dandelion (Honda)
Nirei Fukuzumi, Ukyo Sasahara

Drago Corse (Honda)
Tatiana Calderon

Mugen (Honda)
Hiroki Otsu, Tomoki Nojiri

Kondo (Toyota)
Kenta Yamashita, Yuichi Nakayama

KCMG (Toyota)
Kazuto Kotaka, Yuji Kunimoto

Rookie Racing (Toyota)
Kazuya Oshima

Impul (Toyota)
Yuki Sekiguchi, Ryo Hirakawa

Tom's (Toyota)
Kazuki Nakajima, Ritomo Miyata

Inging (Toyota)
Sho Tsuboi, Sena Sakaguchi

20 Dic [11:13]

Fuji, gara
Yamamoto si prende il terzo titolo

Jacopo Rubino

Naoki Yamamoto è campione Super Formula per la terza volta in carriera, dopo i titoli 2013 e 2018, e si consacra fra i grandi della massima serie giapponese per monoposto. Nella tappa del Fuji che ha chiuso la stagione 2020, al pilota del team Dandelion è bastato centrare la quinta piazza, giusto davanti a Ryo Hirakawa con cui era leader in classifica a pari merito. I due principali pretendenti al trono oggi hanno lottato anche corpo a corpo, con Yamamoto a imporsi per bissare l'impresa di due anni fa: trionfare sia in Super Formula che nel Super GT.

La corsa è andata nelle mani di Sho Tsuboi, già vincitore ad Okayama, subito salito al comando sfruttando l'incertezza al via del poleman Tomoki Nojiri. Il portacolori di casa Inging è tornato definitivamente in testa dopo i cambi gomme, e nel finale ha dovuto controllare negli specchietti Toshiki Oyu. Terza posizione per l'ex F2 Nobuharu Matsushita, al primo podio nella categoria.

Quarto il campione uscente Nick Cassidy, che conclude l'avventura nel Sol Levante prima dell'impegno in Formula E con Virgin. Bella prova per il neozelandese, in rimonta addirittura dal fondo della griglia: in mattinata si era visto cancellare i due migliori tempi della Q1 per track limits, e in gara ha ritardato il più possibile la sosta obbligatoria.

A seguire, come detto, Yamamoto e Hirakawa: l'alfiere Impul, con gomme già in temperatura avendo anticipato il pit-stop, era riuscito a superare il diretto rivale al giro 16, ma in quello seguente ha incassato la replica sul rettilineo, complice il push-to-pass. Hirakawa più tardi si rifatto sotto, cercando la manovra decisiva per il titolo, ma senza successo. Anzi, è stato "rallentato" da Cassidy, che uscendo dai box si è inserito proprio fra lui e Yamamoto (poi sorpassato), e da Ukyo Sasahara che si è avvicinato pericolosamente.

Davvero sfortunato Nojiri, che ai box ha perso terreno per problemi nel fissaggio di un dado e al giro 30 si è infine dovuto ritirare per la foratura del pneumatico anteriore sinistro. Alla vigilia, insieme a Cassidy, Nojiri completava il poker di nomi rimasti in lizza per il campionato, ed entrambi, in momenti diversi della giornata, hanno sperato nel colpaccio. Ma è andata peggio a Yuhi Sekiguchi e a Charles Milesi, nemmeno partiti, fra un motore Toyota in fiamme nel warm-up e un testacoda nel giro di ricognizione.

Domenica 20 dicembre 2020, gara

1 - Sho Tsuboi - Inging - 40 giri 56'13"803
2 - Toshiki Oyu - Nakajima - 0"687
3 - Nobuharu Matsushita - B-Max - 1"522
4 - Nick Cassidy - Tom's - 2"268
5 - Naoki Yamamoto - Dandelion - 6"361
6 - Ryo Hirakawa - Impul - 7"550
7 - Ukyo Sasahara - Mugen - 8"541
8 - Sacha Fenestraz - Kondo - 24"737
9 - Kazuki Nakajima - Tom's - 25"360
10 - Kenta Yamashita - Kondo - 25"785
11 - Kamui Kobayashi - KCMG - 29"569
12 - Hiroaki Ishiura - Inging - 30"496
13 - Hiroki Otsu - Nakajima - 30"966
14 - Kazuya Oshima - Rookie - 40"493
15 - Yuji Kunimoto - KCMG - 41"319
16 - Nirei Fukuzumi - Dandelion - 1'03"943
17 - Tatiana Calderon - Drago - 1 giro

Giro più veloce: Nirei Fukuzumi 1'21"391

Ritirati
29° giro - Tomoki Nojiri

Non partiti
Charles Milesi
Yuhi Sekiguchi

Il campionato
1.Yamamoto 62; 2.Hirakawa 60; 3.Tsuboi 50; 4.Cassidy 50; 5.Nojiri 47; 6.Oyu 41; 7.Yamashita 35; 8.Fukuzumi 29; 9.Kunimoto 29; 10.Ishiura 27

PrevPage 1 of 10Next

News

Super Formula
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone