F.4 Nel mondo

Diramato il calendario ADAC F4
Due sovrapposizioni con la F4 Italia

Mattia Tremolada

L'ADAC ha rilasciato al prima bozza del nuovo calendario della Formula 4 Ted...

Leggi »
Mondiale Rally

Cancellato il Safari
Si tornerà in Kenya nel 2021

Mattia Tremolada

Nonostante i messaggi rassicuranti degli organizzatori nelle scorse settimane, alla fine i...

Leggi »
PrecedentePagina 1 di 10Successiva
28 Mag [17:44]

Diramato il calendario ADAC F4
Due sovrapposizioni con la F4 Italia

Mattia Tremolada

L'ADAC ha rilasciato al prima bozza del nuovo calendario della Formula 4 Tedesca 2020. Nei mesi precedenti la federazione tedesca e quella italiana avevano lavorato duramente per evitare sovrapposizioni nei calendari delle due sere nazionali, ma la perdita di quasi sei mesi a causa dell'emergenza sanitaria globale ha reso ciò ancora più difficile. Infatti sono ben due gli appuntamenti che vanno a coincidere tra le due serie, disputate in parallelo da buona parte dei protagonisti.

Il calendario
Il primo appuntamento stagionale, previsto il 2 agosto al Lausitzring, coinciderà con il secondo round della serie tricolore, in programma a Misano. Due settimane più tardi sarà la volta del Nurburgring, su cui si tornerà poi il 27 settembre, nel weekend successivo alla tappa di Hockenheim. Il 18 ottobre il campionato tedesco calcherà i confini nazionali per scendere in pista al Red Bull Ring, nello stesso fine settimana dell'appuntamento di Monza della F4 Italia. L'1 novembre sarà la volta di Zandvoort, per poi rientrare nei confini nazionali per il gran finale di Oschersleben sette giorni più tardi.

I protagonisti 
Come detto, buona parte dei protagonisti della serie tricolore prenderà parte anche a quella tedesca, che nelle ultime stagioni ha visto calare il numero dei propri iscritti, che si sono riversati proprio nella F4 Italia. Il team campione in carica US Racing schiererà tre debuttanti, con il russo Vladislav Lomko, il finlandese Elias Seppanen e il tedesco Tim Tramnitz.

Occhi puntati sul team Van Amersfoort, vicecampione nella classifica a squadre e in quella piloti, in cui Dennis Hauger è stato battuto da Theo Pourchaire. Anche quest'anno la squadra olandese schiererà due piloti provenienti dalla filiera Red Bull, con Jonny Edgar, terzo miglior rookie nella F4 Italia 2019, e Jak Crawford, secondo nella F4 NACAM 2018/2019. Accanto a loro scenderà in pista Francesco Pizzi, vincitore della F4 UAE 2020. Il pilota italiano, velocissimo nei test prestagionali dovrebbe però dare priorità alla serie italiana.

Discorso simile per il team Prema, che porterà al via i quattro protagonisti della serie italiana, tutti al primo anno di competizioni in monoposto. Il figlio d'arte Sebastian Montoya troverà al proprio fianco lo svedese Dino Beganovic, il brasiliano Gabriel Bortoleto e il siciliano Gabriele Minì, supportato dalla All Road Management di Nicolas Todt.

Attenzione anche al team Mucke e in particolare al paraguaiano Joshua Durksen, già protagonista della passata stagione. Accanto a lui il tedesco Nico Goehler, terzo nella F4 UAE, e il ceco Josef Knopp. Infine il team R-Ace Gp schiererà Roee Meyuhas e Victor Bernier, rispettivamente al via della F4 italiana e francese nel 2019, oltre al russo Artem Lobanenko.

Il calendario 2020


2 agosto - Laustizring
16 agosto - Nurburgring
20 settembre - Hockenheim
27 settembre - Nurburgring
18 ottobre - Red Bull Ring
1 novembre - Zandvoort
8 novembre - Oschersleben

10 Mar [18:18]

Dal 2021 le nuove F4 con l'Halo,
progetto Tatuus già in fase avanzata

Jacpo Rubino

La FIA ha aperto la strada al prossimo ciclo tecnico della Formula 4. Con il Consiglio Mondiale che si è svolto a Ginevra venerdì 7 marzo è stata ufficializzata l'introduzione della seconda generazione di monoposto a partire dal 2021: la novità principale sarà la presenza obbligatoria dell'Halo a protezione dell'abitacolo, seguendo gli standard delle categorie superiori che conducono alla F1.

L'italiana Tatuus, costruttore di riferimento nella categoria (equipaggia la serie tricolore, e quelle di Germania, Spagna ed Emirati Arabi) è già al lavoro sul progetto, come ha confermato a Italiaracing il numero uno Gianfranco De Bellis: "Da più di un anno", specifica ai nostri microfoni. “Adesso stiamo sistemando i piccoli dettagli, sfruttando tutte le nostre forze, per completare il progetto entro fine marzo".

Un tale anticipo è dovuto al fatto che la stessa Federazione, rispetto ai piani passati, aveva deciso di posticipare le nuove auto dal 2020 al 2021. Ci sarà però una fase transitoria, così da rendere il passaggio meno impegnativo per gli organizzatori e per le squadre: fino alla fine del 2023 i vari campionati potranno continuare con le auto di prima generazione, e i due regolamenti tecnici saranno validi in parallelo.

La prima F4 con Halo, per la cronaca, è già scesa in pista a fine 2019: si trattava del modello che KCMG ha realizzato appositamente per i FIA Motorsport Games disputati a Vallelunga, doppiamente interessante perché spinta dal propulsore Abarth-Autotecnica accoppiato ad un sistema microibrido da 12 kilowatt prodotto dalla Magneti Marelli.



Pure Tatuus, così come gli altri telaisti (a cominciare dalla francese Mygale), realizzerà uno chassis completamente inedito: l'installazione dell'Halo non permette infatti una semplice evoluzione dell'attuale T014, sul mercato dal 2014. "Siamo partiti da un foglio bianco, si noteranno subito le differenze. La scocca ad esempio sarà più grande e più lunga", anticipa De Bellis. L’aumento di peso verrà compensato da un maggior carico aerodinamico e da motori con più cavalli, oltre che da un affinamento di parecchie componenti sottopelle.

Vedremo le nuove F4 in gara appena consentito? "Noi pensiamo di sì", dice fiducioso De Bellis. "Credo che gli organismi nazionali e i promotori vogliano farsi trovare preparati. Per i giovani piloti la F4 è il primo impegno agonistico dopo il karting, a mio parere è fondamentale offrire un prodotto dai massimi requisiti di sicurezza".





7 Mar [17:58]

F4 UAE a Dubai, gara 4
Hamda Al Qubaisi chiude in bellezza

Mattia Tremolada

Con i giochi per il titolo già chiusi nella corsa precedente, Hamda Al Qubaisi ha vinto l'ultima gara della stagione della Formula 4 degli Emirati Arabi, ottenendo la terza vittoria stagionale. Grazie al terzo secondo posto del fine settimana, il vincitore di gara 3 Lorenzo Fluxa riesce a strappare la piazza d'onore nella classifica punti a Nico Goehler, solo ottavo, chiudendo in netta crescita il primo campionato a cui ha preso parte.

Terza posizione per Zdenek Chovanec, al secondo podio nella serie. Il pilota venezuelano che corre con licenza portoghese ha preceduto il trio del team Mucke composto da Erick Zuniga, Josef Knopp e Artem Lobanenko. Nono Francesco Pizzi, attardato da un contatto e costretto ad alzare bandiera bianca con tre giri di anticipo. Fuori dalla corsa anche Isack Hadjar e Nicola Marinangeli.

Crediti foto: Adriano Coutinho / F4UAE‍‍

Sabato 7 marzo 2020, gara 4

1 - Hamda Al Qubaisi - Abu Dhabi - 22 giri
2 - Lorenzo Fluxa - Xcel - 6"635
3 - Zdenek Chovanec - Xcel - 17"607
4 - Erick Zuniga - Mucke - 19"975
5 - Josef Knopp - Mucke - 20"246
6 - Artem Lobanenko - 20"788
7 - Reema Juffali - Dragon - 54"844
8 - Nico Goehler - Mucke - 1'11"767
9 - Francesco Pizzi - Xcel - 3 giri

Ritirati
16° giro - Isack Hadjar
16° giro - Nicola Marinangeli

Il campionato
1‍. Pizzi 300; 2. Fluxa 274; 3. Goehler 270; 4. Al Qubaisi 258; 5. Marinangeli 202; 6. Zuniga 143; 7. Chovanec 113; 8. Juffali 80; 9. Knopp 65; 10. Shameli 57; 11. Hadjar 56; 12. Patterson 32; 13. Lobanenko 29; 14. Zanotti 13; 15. Reisch, Al Bloushi 11.

7 Mar [12:32]

F4 UAE a Dubai - Gara 3
Pizzi si laurea campione

Mattia Tremolada

Francesco Pizzi si è matematicamente laureato campione della Formula 4 degli Emirati Arabi. Grazie al secondo posto ottenuto nella terza manche del quinto e ultimo appuntamento stagionale, il pilota italiano è diventato irraggiungibile per Nico Goehler, che ha chiuso alle sue spalle, ma staccato di quasi dieci secondi. Otto vittorie, due secondi posti e una pole position hanno segnato la marcia trionfale di Pizzi, che si era presentato con una perentoria tripletta nel round inaugurale di Dubai, in cui al debutto in monoposto ha mostrato grande intelligenza e lucidità, combattendo ad armi pari contro avversari più esperti.

La vittoria do gara 3 è andata a Lorenzo Fluxa, che dopo aver perso le prime due corse del fine settimana per meno di un secondo, si è così riscattato, andando ad ottenere il secondo successo in carriera. Fluxa si trova ora a soli 10 punti di ritardo da Goehler e può cercare l'assalto alla piazza d'onore in campionato nell'ultima manche in programma. Quarta posizione alle spalle di Goehler per Isack Hadjar. Colpo di reni di Nicola Marinangeli, quinto dopo un inizio di fine settimana da dimenticare. Il pilota italiano ha preceduto in volata Hamda Al Qubaisi.

Crediti foto: Adriano Coutinho / F4UAE‍‍

Sabato 7 marzo 2020, gara 3

1 - Lorenzo Fluxa - Xcel - 22 giri - 30'58"990
2 - Francesco Pizzi - Xcel - 1"074
3 - Nico Goehler - Mucke - 10"044
4 - Isack Hadjar - 3Y Technology - 12"489
5 - Nicola Marinangeli - Xcel - 13"995
6 - Hamda Al Qubaisi - Abu Dhabi - 14"852
7 - Erick Zuniga - Mucke - 23"176
8 - Reema Juffali - Dragon - 30"737
9 - Josef Knopp - Mucke - 41"849
10 - Zdenek Chovanec - Xcel - 1'16"956
11 - Artem Lobanenko - 1 giro

Il campionato
1‍. Pizzi 300; 2. Goehler 266; 3. Fluxa 256; 4. Al Qubaisi 233; 4. 5. Marinangeli 202; 6. Zuniga 131; 7. Chovanec 98; 8. Juffali 74; 9. Shameli 57; 10. Hadjar 56; 11. Knopp 55; 12. Patterson 32; 13. Lobanenko 21; 14. Zanotti 13; 15. Reisch, Al Bloushi 11.

7 Mar [12:03]

F4 UAE a Dubai, gara 2
Goehler vince e avvicina Pizzi

Mattia Tremolada

V‍ittoria di peso per Nico Goehler nella seconda manche dell'ultimo evento della Formula 4 degli Emirati Arabi a Dubai. Grazie a questo successo, ottenuto in volata dopo una lunga battaglia con Lorenzo Fluxa, il pilota tedesco accorcia la distanza che lo separa da Francesco Pizzi, portandosi a 31 punti di ritardo, quando ne restano da assegnare 50 nelle ultime due corse. Il pilota italiano ha invece chiuso solo quinto, alle spalle degli altri due alfieri del team Mucke Artem Lobanenko, al primo podio stagionale, e Josef Knopp.

‍Sesto Isack Hadjar, a cui sono stati aggiunti 5" di penalità per falsa partenza. Il pilota di Parigi ha preceduto la vincitrice di gara 1 Hamda Al Qubaisi. Costretto al ritiro Nicola Marinangeli, che vede allontanarsi la possibilità di ottenere il terzo posto in campionato.

Crediti foto: Adriano Coutinho / F4UAE‍‍

Sabato 7 marzo 2020, gara 2

1 - Nico Goehler - Mucke - 22 giri - 31'04"054
2 - Lorenzo Fluxa - Xcel - 0"392
3 - Artem Lobanenko - 12"368
4 - Josef Knopp - Mucke - 13"096
5 - Francesco Pizzi - Xcel - 15"225
6 - Isack Hadjar - 3Y Technology - 17"764*
7 - Hamda Al Qubaisi - Abu Dhabi - 18"005
8 - Erick Zuniga - Mucke - 19"737
9 - Reema Juffali - Dragon - 20"996
10 - Zdenek Chovanec - Xcel - 57"691

*5" di penalità

Ritirato
10° giro - Nicola Marinangeli

Il campionato
1‍. Pizzi 282; 2. Goehler 251; 3. Fluxa 231; 4. Al Qubaisi 225; 4. 5. Marinangeli 192; 6. Zuniga 125; 7. Chovanec 97; 8. Juffali 70; 9. Shameli 57; 10. Knopp 53; 11. Hadjar 44; 12. Patterson 32; 13. Lobanenko 21; 14. Zanotti 13; 15. Reisch, Al Bloushi 11.

6 Mar [17:24]

F4 UAE a Dubai, gara 1
Al Qubaisi prima, Pizzi rimane in vetta

Mattia Tremolada

H‍amda Al Qubaisi ha ottenuto la seconda vittoria in carriera nella prima manche dell'ultimo appuntamento stagionale della Formula 4 degli Emirati Arabi sul circuito di Dubai. La ragazza araba ha ottenuto la quarta pole position stagionale, precedendo di due decimi di secondo Francesco Pizzi, sempre in prima fila e l'unico altro pilota in grado di ottenere il miglior tempo in qualifica. Scattata dalla pole position, Hamda ha mantenuto la prima posizione, tagliando il traguardo con sette decimi di vantaggio su Lorenzo Fluxa.

‍Sfortunato Pizzi, che dopo una prima parte di gara in piazza d'onore, ha dovuto alzare il proprio passo a causa di una scelta errata della pressione dei propri pneumatici, cedendo alla pressione di Fluxa e Nico Goehler, suo principale avversario in campionato. Il pilota tedesco ha però guadagnato solo tre punti nei confronti dell'alfiere di Xcel, che mantiene un ampio margine in classifica. 

Q‍uinta posizione per Isack Hadjar, tornato a sostituire Constantin Reisch sulla vettura del team 3Y Technology e brillante terzo in qualifica. Josef Knopp ha preceduto il nuovo compagno di colori in Mucke Artem Lobanenko, neo pilota del team R-Ace Gp già al via della Formula 4 Spagnola (2019) e NEZ (2018 e 2019, in cui è arrivato secondo). Decimo Nicola Marinangeli, attardato con tre posizioni di penalità in qualifica per un'infrazione tecnica, mentre Reema Juffali ha subito la stessa sorte per aver causato un incidente nel round precedente.

Crediti foto: Adriano Coutinho / F4UAE‍‍

Venerdì 6 marzo 2020, gara 1

1 - Hamda Al Qubaisi - Abu Dhabi - 22 giri - 30'57"694
2 - Lorenzo Fluxa - Xcel - 0"773
3 - Nico Goehler - Mucke - 12"010
4 - Francesco Pizzi - Xcel - 14"395
5 - Isack Hadjar - 3Y Technology - 15"961
6 - Josef Knopp - Mucke - 16"447
7 - Artem Lobanenko - 24"011
8 - Erick Zuniga - Mucke - 31"583
9 - Reema Juffali - Dragon - 33"525
10 - Nicola Marinangeli - Xcel - 34"214
11 - Zdenek Chovanec - Xcel - 47"977

Il campionato
1‍. Pizzi 272; 2. Goehler 226; 3. Al Qubaisi 219; 4. Fluxa 213; 5. Marinangeli 192; 6. Zuniga 121; 7. Chovanec 96; 8. Juffali 68; 9. Shameli 57; 10. Knopp 41; 11. Hadjar 36; 12. Patterson 32; 13. Zanotti 13; 14. Reisch, Al Bloushi 11; 16. Lobanenko 6.‍‍‍

22 Feb [13:03]

F4 UAE a Dubai, gara 4
Primo Goehler, Marinangeli sul podio

Mattia Tremolada

Nico Goehler è tornato al successo nell'ultima gara del quarto appuntamento della Formula 4 UAE. Scattato dalla terza piazza l'alfiere del team Mucke si è liberato di Zdenek Chovanec, finito ko, e Josef Knopp, ottavo al traguardo, cogliendo il terzo successo stagionale. Goehler si è avvicinato in classifica a Francesco Pizzi, rallentato da un calo di potenza al motore, che non gli ha permesso di risalire dal sesto posto. Il pilota italiano dovrà gestire 49 punti di vantaggio nei confronti del rivale nel round finale che verrà disputato nuovamente a Dubai nel primo fine settimana di marzo.

Hamda Al Qubaisi ha preceduto sul traguardo Nicola Marinangeli, al nono podio stagionale. Saranno loro a giocarsi il terzo posto in campionato con Lorenzo Fluxa, quinto al traguardo di gara 4. A separare i tre piloti solo quattro lunghezze, ma anche Goehler non è distante a quota 211. Erick Zuniga, quarto, è risultato il migliore dei rookie, regalando una doppia vittoria al team Mucke.

Crediti foto: Adriano Coutinho / F4UAE‍‍

Sabato 22 febbraio 2020, gara 4

1 - Nico Goehler - Mucke - 17 giri - 31'36"915
2 - Hamda Al Qubaisi - Abu Dhabi - 2"932
3 - Nicola Marinangeli - Xcel - 6"376
4 - Erick Zuniga - Mucke - 18"902
5 - Lorenzo Fluxa - Xcel - 19"448
6 - Francesco Pizzi - Xcel - 25"800
7 - Mehrbod Shameli - Xcel - 32"700
8 - Josef Knopp - Mucke - 41"890
9 - Abdulrahmen Al Bloushi - Dream - 1'24"505

Ritirati
14° giro - Zdenek Chovanec
1° giro - Reema Juffali
1° giro - Constantin Reisch

Il campionato
1‍. Pizzi 260; 2. Goehler 211; 3. Fluxa 195; 4. Al Qubaisi 194; 5. Marinangeli 191; 6. Zuniga 117; 7. Chovanec 96; 8. Juffali 66; 9. Shameli 57; 10. Knopp 33; 11. Patterson 32; 12. Hadjar 26; 13. Zanotti 13; 14. Reisch, Al Bloushi 11.‍‍

22 Feb [12:30]

F4 UAE a Dubai - Gara 3
Pizzi vince dalla pole

Mattia Tremolada

Ottavo successo stagionale per Francesco Pizzi nella Formula 4 degli Emirati Arabi. Il pilota italiano ha vinto la terza manche sul tracciato di Dubai scattando dalla pole, ma il suo cammino verso la vittoria non è stato lineare. Pizzi ha infatti dovuto vedersela con Nico Goehler e Hamda Al Qubaisi, balzati al comando al via dalla seconda fila. Il pilota tedesco di Mucke, principale rivale al titolo di Pizzi, è poi scivolato ai piedi del podio, cedendo all'alfiere del team Xcel altri punti pesanti, che permettono al pilota italiano di portarsi a 66 lunghezze di vantaggio.

Anche L‍orenzo Fluxa è poi riuscito a riportarsi in seconda piazza, rimediando ad un avvio a rilento dalla prima fila e  regalando l'ennesima doppietta stagionale al team Xcel. Hamda Al Qubaisi sale ancora una volta sul terzo gradino del podio che ha monopolizzato in questo fine settimana. Quinta posizione per Josef Knopp, che a Dubai ha mostrato interessanti miglioramenti dopo il debutto di Abu Dhabi.

Zdenek Chovanec, sesto, si è assicurato la pole position per l'ultima corsa del fine settimana, che prevede la griglia invertita delle prime sei posizioni di gara 3. Nicola Marinangeli ha invece chiuso solo nono dopo essere rimasto attardato in griglia di partenza.

Crediti foto: Adriano Coutinho / F4UAE‍‍

Sabato 22 febbraio 2020, gara 3

1 - Francesco Pizzi - Xcel - 18 giri - 30'11"364
2 - Lorenzo Fluxa - Xcel - 0"705
3 - Hamda Al Qubaisi - Abu Dhabi - 1"802
4 - Nico Goehler - Mucke - 2"222
5 - Josef Knopp - Mucke - 11"663
6 - Zdenek Chovanec - Xcel - 16"427
7 - Reema Juffali - Dragon - 16"851
8 - Erick Zuniga - Mucke - 21"975
9 - Nicola Marinangeli - Xcel - 26"641
10 - Mehrbod Shameli - Xcel - 27"545
11 - Constantin Reisch - 3Y Technology - 28"589
12 - Abdulrahmen Al Bloushi - Dream - 1'28"636

Il campionato
1‍. Pizzi 252; 2. Goehler 186; 3. Fluxa 185; 4. Marinangeli, Al Qubaisi 176; 6. Zuniga 105; 7. Chovanec 96; 8. Juffali 66; 9. Shameli 51; 10. Patterson 32; 11. Hadjar 26; 12. Knopp 29; 13. Zanotti 13; 14. Reisch 11; 15. Al Bloushi 9.‍

21 Feb [15:28]

F4 UAE a Dubai, gara 2
Pizzi allunga, secondo Marinangeli

Mattia Tremolada

V‍ittoria di Francesco Pizzi nella seconda gara della Formula 4 UAE. Scattato dalla terza piazza in virtù dell'inversione della griglia, il pilota italiano si è subito portato al comando alla prima curva, mantenendo poi al sicuro la prima posizione fino alla bandiera a scacchi. Grazie a questo successo il sedicenne romano guadagna punti pesanti nei confronti di Nico Goehler, che al via ha colpito il compagno di squadra Josef Knopp, buon sesto in gara 1 (alla seconda apparizione in monoposto), ma rimasto fermo al palo allo spegnimento dei semafori.

S‍econda posizione per Nicola Marinangeli, che completa la doppietta tricolore davanti a Hamda Al Qubaisi, terza come in gara uno. Quarta posizione per il vincitore della prima manche Lorenzo Fluxa, mentre l'altra ragazza Reema Juffali ha chiuso la top-5.

Crediti foto: Adriano Coutinho / F4UAE‍‍

Venerdì 21 febbraio 2020, gara 2

1 - Francesco Pizzi - Xcel - 17 giri
2 - Nicola Marinangeli - Xcel - 2"337
3 - Hamda Al Qubaisi - Abu Dhabi - 8"841
4 - Lorenzo Fluxa - Xcel - 10"931
5 - Reema Juffali - Dragon - 11"137
6 - Erick Zuniga - Mucke - 12"907
7 - Mehrbod Shameli - Xcel - 18"679
8 - Zdenek Chovanec - Xcel - 30"247
9 - Constantin Reisch - 3Y Technology - 31"733
10 - Abdulrahmen Al Bloushi - Dream - 1'22"429

Ritirato
2° giro - Josef Knopp
1° giro - Nico Goehler

Il campionato
1‍. Pizzi 227; 2. Goehler, Marinangeli 174; 4. Fluxa 167; 5. Al Qubaisi 161; 6. Zuniga 101; 7. Chovanec 88; 8. Juffali 60; 9. Shameli 50; 10. Patterson 32; 11. Hadjar 26; 12. Knopp 19; 13. Zanotti 13; 14. Reisch 11; 15. Al Bloushi 9.

21 Feb [15:06]

F4 UAE a Dubai, gara 1
Prima pole di Pizzi, vince Fluxa

Mattia Tremolada

Francesco Pizzi è riuscito ad interrompere la striscia di tre pole position consecutive fatte segnare da Hamda Al Qubaisi, conquistando il miglior tempo nella qualifica del quarto appuntamento stagionale della Formula 4 degli Emirati Arabi, di ritorno sul circuito di Dubai dopo la doppia trasferta di Abu Dhabi. Il sedicenne romano ha preceduto il compagno di colori Lorenzo Fluxa, mentre la Al Qubaisi è stata retrocessa di tre posizioni, al pari di Reema Juffali, per gli incidenti causati nella quarta corsa di Yas Marina, scivolando sesta.

A‍l via di gara 1 Pizzi ha stallato, ritrovandosi in decima posizione. Il pilota italiano è riuscito a risalire fino in quarta piazza, mentre Nico Goehler precedeva in volata sul traguardo Fluxa. Una penalità inflitta al pilota tedesco ha permesso allo spagnolo, nel 2020 al via della F4 nazionale con GRS, di vincere la prima gara in carriera davanti all'alfiere di Mucke e alla Al Qubaisi. Quinta posizione per Nicola Marinangeli, scattato dalla seconda fila e subito secondo in curva uno. È tornato al volante della monoposto del team 3Y Technology Constantin Reisch, sostituito da Isack Hadjar ad Abu Dhabi.

Crediti foto: Adriano Coutinho / F4UAE‍

Venerdì 21 febbraio 2020, gara 1

1 - Lorenzo Fluxa - Xcel - 18 giri
2 - Nico Goehler - Mucke - 4"596*
3 - Hamda Al Qubaisi - Abu Dhabi - 14"888
4 - Francesco Pizzi - Xcel - 25"428
5 - Nicola Marinangeli - Xcel - 27"065
6 - Josef Knopp - Mucke - 28"107
7 - Mehrbod Shameli - Xcel - 29"038
8 - Reema Juffali - Dragon - 29"538
9 - Erick Zuniga - Mucke - 32"623*
10 - Constantin Reisch - 3Y Technology - 43"151
11 - Zdenek Chovanec - Xcel - 45"912*
12 - Abdulrahmen Al Bloushi - Dream - 1 giro

*5" di penalità per falsa partenza

Il campionato
1‍. Pizzi 202; 2. Goehler 174; 3. Marinangeli 156; 4. Fluxa 155; 5. Al Qubaisi 145, 6. Zuniga 88; 7. Chovanec 83; 8. Juffali 50; 9. Shameli 44; 10. Patterson 32; 11. Hadjar 26; 12. Knopp 19; 13. Zanotti 13; 14. Reisch 10; 15. Al Bloushi 8.

PrecedentePagina 1 di 10Successiva

News

F.4 Nel mondo
v

PrimaPrecedentePagina 1 di 2SuccessivaUltima
PrimaPrecedentePagina 1 di 2SuccessivaUltima

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone