formula 1

Shakedown Aston Martin AMR21,
la prima di Vettel nei nuovi colori

JacopO Rubino

Per la prima volta dal Gran Premio di Gran Bretagna 1960, oggi è scesa in pista ...

Leggi »
Mondiale Rally

Arctic Rally - Finale
Tanak vince, Rovanpera leader

Massimo Costa - XPB Images

Erano stati categorici prima del via dell'Arctic Rally, seconda...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
26 Feb [16:44]

Nei programmi di Iron Lynx,
un equipaggio con Fuoco-Ilott-Rigon

Iron Lynx ha svelato ufficialmente i suoi programmi sportivi 2021, che vedrà la compagine impegnata con ben 14 Ferrari in cinque diversi campionati, gareggiando ai massimi livelli delle competizioni mondiali GT, tra cui il ritorno alla prestigiosa 24 Ore di Le Mans e, per la prima volta in assoluto, la partecipazione al FIA World Endurance Championship.

Il team amplierà il proprio parco auto con tre Ferrari 488 GTE nella European Le Mans Series che vedrà la partecipazione di Miguel Molina, pilota ufficiale di Competizioni GT, due Ferrari 488 GT3 Evo 2020 nella Michelin Le Mans Cup per difendere i titoli, quattro Ferrari 488 Challenge Evo nel campionato Ferrari Challenge Europe e altre due auto nel GT World Challenge Endurance Cup dove, per la prima volta in assoluto, correrà con 2 Line-up ufficiali Ferrari.

Inoltre, le partecipazioni al GT World Challenge Endurance Cup, vedranno la presenza di sei piloti professionisti. Il test driver della Scuderia Ferrari F1 e della Ferrari Driving Academy (FDA), Callum Ilott farà coppia con un altro pilota FDA Antonio Fuoco e il pilota ufficiale di Competizioni GT Davide Rigon sulla vettura #71.

Nel frattempo, la #51 Iron Lynx sarà guidata dal campione in carica Alessandro Pier Guidi e Nicklas Nielsen, entrambi piloti ufficiali Competizioni GT e Côme Ledogar che ha conquistato la pole position a Le Mans nel 2020 e si è distinto al volante della Ferrari 488 GT3 Evo 2020 vincendo alcune gare nel GT World Challenge e nell’ALMS.

Iron Dames, il progetto speciale nato e guidato da Deborah Mayer, con lo scopo di supportare le donne nel Motorsport, ufficialmente patrocinato da FIA attraverso la commissione FIA Women in Motorsport, aumenterà il proprio impegno.
Le Iron Dames gareggeranno in cinque competizioni internazionali tra cui l’European Le Mans Series con la new entry Katherine Legge, che può contare su una solida esperienza in Formula E, Nascar e IndyCar. A questa partecipazione si affiancheranno quelle alla 24 Ore di Le Mans, la Michelin Le Mans Cup, il Ferrari Challenge Europe e, per la prima volta nella storia, il FIA World Endurance Championship.

20 Dic [16:03]

Lexus chiude la porta all'Europa,
Bentley supporterà i team nel 2021

Massimo Costa

La Lexus ha annunciato di aver deciso di interrompere l'impegno nelle competizioni europee in quanto il programma iniziale lanciato nel 2017 è giunto alla naturale conclusione. Il marchio giapponese era presente nel GT World Challenge con il modello RCF GT3 . Inizialmente, a schierare le Lexus era stato il team Emil Frey il quale aveva vinto la 1000 Km di Le Castellet del 2018. Alla fine di quell'anno, Frey ha sposato la Lamborghini e a farsi carico dello sviluppo della RCF è stato allora il team Tech 1 che quest'anno con Aurelien Panis, Thomas Neubauer nello Sprint, più Timothe Buret nell'Endurance, ha ottenuto interessanti risultati. La Lexus proseguirà la sua attività agonistica nel campionato americano Imsa dove il team Vasser Sullivan schiererà due vetture mentre continua la presenza nel Super GT giapponese.

La Bentley invece, che ha annunciato qualche settimana fa lo stop del programma Continental GT, ma continuerà a fornire appoggio nel 2021 ai team clienti che nel corso di questa stagione hanno utilizzato le vetture del marchio. In particolare, se lo vorranno K-Pax, CMR e Lazarus potranno ricevere l'assistenza. Paul Williams, direttore Bentley motorsport, ha dichiarato: "La macchina continua a rispettare i regolamenti e faremo in modo che li mantenga in linea con la FIA e gli organizzatori in modo che i team possano continuare a utilizzarle per correre se lo desiderano. Anche con la struttura di base di M-Sport che rimane in vigore, i team clienti esistenti devono ora decidere se continuare a utilizzare Bentley Continental GT3 oltre la conclusione del programma ufficiale voluto dalla azienda". Williams ha aggiunto che Bentley guarda al futuro, all'elettrico, e questo è stato uno dei motivi per cui si è deciso di lasciare l'attuale programma GT.

Intanto, SRO ha rivelato il circuito che ospiterà la prova finale del campionato GT World Challenge Sprint. Si terrà a Valencia il weekend del 26 settembre e precederà di due settimane la tappa finale dell'Endurance in calendario il 10 ottobre a Barcellona.

18 Dic [16:45]

Lamborghini annuncia i piloti 2021
La sorpresa è il ritorno di Bortolotti

La Lamborghini ha annunciato la line-up dei piloti ufficiali per la stagione 2021, tra conferme, un importante ritorno, quello di Mirko Bortolotti, e l’arrivo di Sandy Mitchell, miglior Lamborghini GT3 Junior Driver 2020. Inoltre il messicano Raul Guzman, Lamborghini Young Driver dell’anno, è stato selezionato per partecipare al programma ufficiale di test di sviluppo Huracán GT3 Evo.

Numerose le conferme tra i Factory Driver che correranno nei più prestigiosi campionati GT al mondo, dove dal 2015 le Huracán GT3 hanno vinto 33 titoli assoluti. Cinque i piloti italiani: Andrea Caldarelli e Marco Mapelli, primo e secondo alla 24 Ore di Daytona 2020 e campioni GT World Challenge Europe 2019, Giacomo Altoé e Giovanni Venturini. Torna, dopo un anno in Audi Sport, Mirko Bortolotti: tra i successi ottenuti dal pilota trentino con Lamborghini anche due vittorie alla 24 Ore di Daytona nel 2018 e 2019 in classe GTD.

Confermati anche lo spagnolo Albert Costa e il francese Franck Perera; viene ammesso nella rosa dei piloti ufficiali Sandy Mitchell, autore di una stagione straordinaria, in cui si è laureato campione del British GT e ha vinto la 24 Ore di Spa-Francorchamps in classe Pro-Am. Scozzese classe 2000, nel 2019 Mitchell ha corso nel Super Trofeo North America, partecipato allo Young Drivers Program e vinto la 24 Ore di Spa in classe Silver.

Mitchell è senza dubbio uno dei più dotati piloti che si stanno formando nell’ambito del Lamborghini Youngster Program, così come Raul Guzman: il messicano classe 1999 ha disputato un’ottima stagione nel Lamborghini Super Trofeo Europa, convincendo anche nei test riservati ai piloti ammessi allo Young Driver Program. Nel 2021, oltre a correre nel monomarca europeo, avrà l’opportunità di partecipare ai test di sviluppo Huracán GT3 Evo.

12 Dic [22:07]

IGTC a Kyalami - Gara
BMW vince nel diluvio, Honda beffata

Mattia Tremolada

Alla Honda NSX schierata da JAS Motorsport non è bastato dominare oltre sette delle nove ore di gara a Kyalami per aggiudicarsi il primo successo nell'Intercontinental GT Challenge. La vettura giapponese è infatti scattata dalla pole grazie al giro record di Mario Farnbacher nello Shootout decisivo, dominando la prima parte di gara e sopravvivendo anche ad un'investigazione dei commissari, quando proprio il tedesco ha acceso la NSX mentre un meccanico stava ancora pulendo il vetro. Nel finale, però, un clamoroso errore strategico l'ha costretta a rientrare ai box per uno splash di benzina e l'ultimo cambio pilota, solo dieci minuti dopo aver montato pneumatici da bagnati.

Ad ereditare la prima posizione è stata così l'Audi R8 di Frederic Vervisch, che condivideva con Charles Weerts e Mirko Bortolotti (che nell'intervista post gara a sorpresa ha ammesso che l'anno prossimo non vestirà più i colori Audi), ma il pilota belga è stato costretto a cedere la vetta alla BMW M6 del team Walkenhorst di Augusto Farfus, Nicky Catsburg e Sheldon Van Der Linde, con i primi due che hanno così raccolto i punti necessari per scavalcare la Porsche del team GPX di Mathieu Jaminet, Matt Campbell e Patrik Pilet, che inseguiva in terza piazza. Il francese era secondo quando ha subito una perdita di pressione alla posteriore sinistra, che l'ha costretto ad una sosta non preventivata, ma la vettura di Stoccarda ha rimontato bene, gestendo con intelligenza le delicate fasi finali.

La Honda ha chiuso quarta davanti all'Audi di Car Collection di Mattia Drudi, Patric Niederhauser e Christopher Haase. Il pilota italiano era secondo alle spalle di Baguette quando è iniziato a piovere forte, ma è finito in testacoda in curva 2, perdendo diverse posizioni. La Porsche di Dinamic, con i leader della classifica alla vigilia dell'ultimo appuntamento, Laurens Vanthoor ed Earl Bamber, coadiuvati da Kevin Estre, è stata attardata dalla sostituzione dello splitter anteriore, danneggiato in un'uscita.

Gara da dimenticare per le Bentley, giunte all'ultima corsa con i colori ufficiali di M-Sport. Alex Buncombe è stato coinvolto in un contatto al primo giro con Markus Winkelhock, in cui il tedesco ha riportato seri danni alla posteriore destra ed è poi nuovamente finito in testacoda nella seconda parte della corsa. Anche Buncombe è stato ancora una volta protagonista in negativo, girandosi con le gomme slick quando è iniziato a piovere, e poi nuovamente nel tentativo di riprendere la via dei box. Un vero e proprio dramma sportivo ha invece investito Jules Gounon, Maxime Soulet e l'idolo locale Jordan Pepper, quando il belga è stato costretto ad alzare bandiera bianca avvolto dalle fiamme, dicendo addio alle speranze di titolo, su cui avrebbero messo le mani se avessero mantenuto la seconda piazza.

Sabato 12 dicembre 2020, gara

1 - Farfus/Catsburg/S.Van Der Linde (BMW M6) - Walkenhorst - 9h00'30"467 - 277 giri
2 - Bortolotti/Weerts/Vervisch (Audi R8) - WRT - 0"220
3 - Jaminet/Pilet/Campbell (Porsche 911) - GPX - 1"731
4 - Farnbacher/Van Der Zande/Baguette (Honda NSX) - Jas - 3"054
5 - Drudi/Niederhauser/Haase (Audi R8) - Car Collection - 51"090
6 - Tomczyk/Pittard/Yelloly (BMW M6) - Walkenhorst - 1 giro
7 - Estre/L.Vanthoor/Bamber (Porsche 911) - Dinamic - 1 giro
8 - K.Van Der Linde/D.Vanthoor/Winkelhock (Audi R8) - WRT - 2 giri
9 - Buncombe/Morris/Jarvis (Bentley Continental) - M-Sport - 3 giri
10 - Hack/Bezuidenhout/Pereira (Porsche 911) - Lechner - 6 giri
11 - Lechman/Dontje/Marschall (Audi R8) - Car Collection - 11 giri

Ritirati
Gounon/Soulet/Pepper

Il campionato
1‍.Farfus/Catsburg 50 punti; 2.Jaminet/Campbell/Pilet 45; 3.Bamber/Vanthoor 37; 4.Vervisch 36; 5.Farnbacher/Van Der Zande 31.

I‍l campionato costruttori
1‍.Porsche 100 punti; 2.BMW 76; 3.Audi 74.

PrevPage 1 of 10Next

News

GT World Challenge
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone