formula 1

Perez, primi giorni in Red Bull:
"Comincio a sentirmi a mio agio"

Jacopo Rubino

L'avventura di Sergio Perez in Red Bull è davvero cominciata: sta scoprendo ...

Leggi »
Mondiale Rally

Anteprima WRC 2020
Ogier a caccia dell'ottavo titolo,
per Neuville è emergenza navigatore

Mattia Tremolada

Tra dubbi e incertezze, il Rally di Montecarlo 2021 è ormai alle porte. Grande è stata ...

Leggi »
PrecedentePagina 1 di 10Successiva
18 Gen [14:19]

Gli ultimi annunci per Daytona
C'è Dixon, Caldarelli per il raddoppio

Marco Cortesi

Lo schieramento IMSA è pronto a scendere in pista per il "Roar" che quest'anno oltre ad essere un'occasione per provare e prequalificarsi, vedrà la presenza di una vera e propria gara da 1 ora e 40 minuti valida per la griglia di partenza. L'ultima aggiunta della classe maggiore, la DPi, in ordine di tempo, è quella - per altro piuttosto scontata - di Scott Dixon, che guiderà la Dallara-Cadillac del team Ganassi insieme a Kevin Magnussen e Renger Van der Zande.

In LMP2, Matthieu Vaxiviere sarà in pista insieme al connazionale francese Timothe Buret con il team Tower, gestito da Starworks. Andranno ad affiancare i piloti stagionali Gabriel Aubry e John Farano su un'Oreca. Si tratta del decimo annuncio per la classe cadetta, mentre saranno sette le DPi.

In LMP3, si è completato l'equipaggio del team Performance Tech con tre giovanissimi che affiancheranno il gentleman Cameron Cassels. Oltre al diciannovenne campione Indy Pro 2000 Rasmus Lindh, ci saranno i sedicenni Mateo Llarena e Ayrton Ori.

Sempre in LMP3, è da registrare il forfait di Felipe Fraga, impossibilitato a spostarsi dal Brasile a causa del Covid-19. Con Gar Robinson, Oliver Askew e Scott Andrews ci sarà Spencer Pigot, ex IndyCar col team Carpenter.

In GT Daytona, la Lamborghini del team Miller è stata confermata per tutta la stagione con Madison Snow e Bryan Sellers. Campioni dell'Endurance Cup e vincitori della 24 Ore dello scorso anno, ritroveranno gli altri due piloti con cui avevano condiviso il successo, ovvero Bryan Sellers e Andrea Caldarelli, già grande protagonista nel 2020.

Sulla Mercedes del team SunEnergy1, gestita dal Gradient Racing, ci sarà tra gli altri Raffaele Marciello. Il veloce ufficiale di Stoccarda affiancherà Luca Stolz, Mikael Grenier e il titolare Kenny Habul.

In casa Lexus sono stati annunciati come "terzi piloti" Oliver Gavin e Robert Megennis. L'ex Corvette GTE sarà con Jack Hawksworth e Aaron Telitz, mentre il protagonista dell'Indy Lights correrà con Zach Veach, Frankie Montecalvo, e Townsend Bell, che sarà presente solo a Daytona‍

20 Dic [13:22]

La classe GTLM all'ultima spiaggia?

Marco Cortesi

Anche se il 2020 non è ancora finito, il mercato IMSA procede a passo veloce in vista dell’apertura di gennaio della 24 Ore di Daytona e anche le classi GT non fanno eccezione. Anzi, con le incertezze della classe maggiore GTLM viene ancora da chiedersi se e come esisterà già nel breve visto che, al momento, le due Corvette C8.R sono le uniche macchine attese al via della stagione, con le BMW presenti solo nell'Endurance. Ma anche per il marchio di Detroit il futuro potrebbe portare nuove strade.

L’ultima notizia in ordine di tempo è quella dell’allontanamento del responsabile del programma GT Corvette Doug Fehan,  grande sostenitore della partecipazione nel gran turismo "pro" dopo oltre 25 anni di servizio e successi. Il cambio nella posizione ha fatto segito ad un domino di nuove cariche nella dirigenza anche a livello di prodotto.

Contemporaneamente, è stata annunciata la cessione di Pratt&Miller, ovvero l’engineering che sviluppa e gestisce in pista le Corvette da gara, ma opera anche nel settore tecnologico automotive. L’acquirente è Oshkosh corporation, azienda che produce blindati per l’esercito USA. Al momento, sembra che l’impegno motorsport sia comunque sicuro, anche se Pratt&Miller ha a sua volta altri impegni e clienti.

Tuttavia, con l'avvento delle regole LMDh, che hanno come caratteristica fondante un budget quasi da... GT, è inevitabile pensare che la categoria, e il progetto Corvette GTLM possano essere fagocitati. Tanto che si parla di interesse per la nuova categoria prototipi anche per BMW, che a questo punto non avrebbe più interesse a schierare la "vecchia" M8 GTE, tra l'altro già "tramontata" nel WEC.

Ammettendo di avere due Corvette al via per tutto l’anno, la situazione sarebbe drammatica, anche se di recente si è parlato di un "ritorno di fiamma" per una possibile Ferrari 488. Col ritiro di Porsche, la prospettiva è comunque di vedere la categoria “spegnersi” più o meno naturalmente già quest’anno.

19 Dic [9:00]

Elliott con ActionExpress
Il punto sul mercato prototipi

Marco Cortesi

Anche se il 2020 non è ancora finito, il mercato IMSA procede a passo veloce in vista dell’apertura di gennaio della 24 Ore di Daytona. Il nome più importante tra i partecipanti della gara di durata della Florida è quello di Chase Elliott, fresco campione della NASCAR Cup. Il venticinquenne figlio d’arte ha annunciato la sua destinazione per la gara. Correrà col team ActionExpress. Non sarà in equipaggio però col collega Jimmie Johnson, ma sulla vettura “primaria” accanto a Felipe Nasr, Pipo Derani e Mike Conway

Sempre nella classe regina, è stato annunciato lo schieramento per il team JDC Miller, che al contrario del 2020 schiererà solo una vettura. Confermati i piloti già visti nella finale di Sebring, con l’addio verso l’IndyCar di Sebastien Bourdais. Si tratta di Loic Duval e Tristan Vautier, mentre Bourdais rientrerà come terzo pilota per le endurance.

Per quanto riguarda la LMP2, si è completata la line-up del team Mathiasen per Daytona. Ben Keating e Scott Huffaker saranno raggiunti dai “pro” Nicolas Lapierre e Mikkel Jensen. Il campione in carica della classe, Patrick Kelly non ci sarà come già l’anno scorso. Il direttore della casa di produzione di “Call Of Duty” aveva iniziato direttamente dal secondo appuntamento.

Sono anche continuati gli annunci per quanto riguarda la LMP3 con il team Riley che ha annunciato l’intenzione di schierare due Ligier. La prima vettura sarà per Dylan Murry e Jim Cox affiancati da Andrew McCusker e Jeroen Bleekemolen. La seconda sarà per Gar Robinson e Felipe Fraga, ma con loro per Daytona ci saranno anche Scott Andrews e soprattutto Oliver Askew, in IndyCar nel 2020.‍

PrecedentePagina 1 di 10Successiva

News

IMSA
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone