formula 1

Imola - Libere 2
Leclerc si conferma leader

Giovedì, Charles Leclerc appariva molto fiducioso per gli sviluppi portati sulla SF-24, un po' meno Carlos Sainz, il qual...

Leggi »
GT World Challenge

Sprint a Misano – Qualifiche
Dominio BMW con Martin e Weerts

Michele Montesano - Foto Speedy BMW ha brillato nella notte di Misano, palcoscenico del secondo appuntamento stagionale del G...

Leggi »
FIA Formula 3

Imola - Qualifica
Perentoria tripletta Trident
Ramos precede Fornaroli

Dopo la doppietta messa a segno nella qualifica del 2022 con Zane Maloney e Roman Stanek, Trident è riuscita ad infilare una ...

Leggi »
formula 1

Imola - Libere 1
Ferrari, scatto da leader

L'autodromo di Imola si tinge di rosso Ferrari e Charles Leclerc accontenta subito i tifosi accorsi in massa per il primo...

Leggi »
formula 1

Hamilton sponsorizza Antonelli
"Fossi in Toto lo prenderei al mio posto"

Lewis Hamilton non ha fatto troppi giri di parole parlando ieri pomeriggio alla stampa nella hospitality Mercedes: "Chi ...

Leggi »
FIA Formula 3

CLAMOROSO
Stenshorne e Tsolov esclusi
rispettivamente da Silverstone e Spa

Una leggerezza sorprendente, considerando il livello di professionalità in cui agiscono, è costata cara a Martinius Stenshorn...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
14 Mag [8:35]

Laguna Seca, gara
Vittoria Porsche a sorpresa

Vittoria a sorpresa della Porsche nel round IMSA di Laguna Seca. Nick Tandy ha sorpassato Jack Aitken nel finale approfittando del traffico dopo che le Cadillac, in particolare quella di ActionExpress, avevano dominato. Ha perso terreno del finale anche la seconda Cadillac del team Ganassi di Renger van der Zande e Sebastien Bourdais. La scelta di non cambiare le gomme all'ultimo pit-stop non ha pagato per loro. Hanno terminato quarti, passati anche dalla Porsche di Nasr-Cameron. Per il team Penske si è trattato della centesima vettoria nelle gare Sportscar, raddoppiata dal successo in GT. 

Le due Acura hanno chiuso intorno alla top-5, come in qualifica, senza grosse pretese di vittoria. Jordan Taylor e Louis Deletraz hanno preceduto Filipe Albuquerque e Ricky Taylor. Problemi per BMW con un'uscita di pista per entrambe le vetture. Settima ha chiuso così la migliore M Hybrid di Yelloly-De Philippi, nona la vettura gemella di Krohn Eng. 

In GTD Pro, al top Laurin Heinrich e Seb Priaulx con la Porsche AO Racing. La popolare 911 decorata come un dinosauro ha battuto la McLaren del team Pfaff. Solo terza la Corvette di Catsburg-Milner partita in pole. In GTD, vittoria per Philip Ellis, Russel Ward e il Winward Racing. 

Domenica 12 maggio 2024, gara

1 - Tandy/Jaminet (Porsche 963) - Porsche Penske - 110 giri
2 - Derani/Aitken (Cadillac V-Series.R) - AXR - 5"764
3 - Cameron/Nasr (Porsche 963) - Porsche Penske - 34"673
4 - Taylor/Deletraz (Acura ARX-06) - WTRAndretti - 43"445
5 - VdZande/Bourdais (Cadillac V-Series.R) - Ganassi - 45"608
6 - Taylor/Albuquerque (Acura ARX-06) - WTRAndretti - 46"150
7 - De Philippi/Yelloly (BMW M Hybrid V8) - RLL - 47"615
8 - VdHelm/Westbrook (Porsche 963) - JDC-Miller - 1'17"343
9 - Krohn/Eng (BMW M Hybrid V8) - RLL - 1 giro
10 - Bruni/Viscaal (Porsche 963) - Proton - 1 giro
11 - Heinrich/Priaulx (Porsche 911) - AO Racing - 8 giri
12 - Kirchhöfer/Jarvis (McLaren 720S GT3 EVO) - Pfaff - 8 giri
13 - Milner/Catsburg (Corvette GT3.R) - Corvette Racing - 8 giri
14 - Hawksworth/Barnicoat (Lexus RC F) - VasserSullivan - 8 giri
15 - Ward/Ellis (Mercedes-AMG GT3) - WINWARD RACING - 8 giri
16 - Garcia/Sims (Corvette GT3.R) - Corvett Racing - 8 giri
17 - Gunn/Farnbacher (Aston Martin Vantage) - HORT - 8 giri
18 - Foley/Gallagher (BMW M4 GT3) - Turner Motorsport - 8 giri
19 - Adelson/Skeer (Porsche 911) - Wright - 8 giri
20 - Skeen/Grenier (Mercedes-AMG GT3) - Korthoff/Preston - 9 giri
21 - Marcelli/Formal (Lamborghini Huracan) - WTRAndretti - 9 giri
22 - Sellers/Snow (BMW M4 GT3) - Paul Miller Racing - 9 giri
23 - Hand/Mueller (Ford Mustang GT3) - Multimatic - 9 giri
24 - Tincknell/Rockenfeller (Ford Mustang) - Multimatic - 9 giri
25 - De Angelis/Pumpelly (Aston Martin Vantage) - HORT - 9 giri
26 - Levorato/Lewis (Ford Mustang GT3) - Proton - 9 giri
27 - Goikhberg/Spinelli (Lamborghini Huracan) - Forte - 9 giri
28 - Montecalvo/Thompson (Lexus RC F) - VasserSullivan - 10 giri
29 - Andretti/Chaves (Porsche 911) - Andretti - 10 giri
30 - Fidani/Bell (Corvette Z06 GT3.R) - AWA - 10 giri
31 - Monk/McAleer (Acura NSX GT3) - Gradient Racing - 10 giri
32 - Li/Fjordbach (Porsche 911) - MDK - 10 giri
33 - Iribe/Schandorff (McLaren 720S) - Inception - 10 giri
34 - Franco/Costa (Ferrari 296) - Conquest Racing - 40 giri

12 Mag [22:17]

Laguna Seca, qualifica
Doppietta Cadillac, Bourdais in pole

Pole per Sebastien Bourdais a Laguna Seca. Il francese del team Ganassi e della Cadillac ha interrotto il dominio di Pipo Derani compagno di marca, che si è dovuto accomodare al secondo posto. Alternanza tra BMW e Porsche ufficiali fino al quinto posto, con Philipp Eng davanti a Mathieu Jeminet, e a seguire Connor de Philippi e Dane Cameron.

Un po' più staccate le Acura ufficiali del team Andretti, guidate rispettivamente da Ricky Taylor e Louis Delétraz. Decimo posto al debutto per Bent Viscaal, per la prima volta al volante di una LMDh accanto a Gimmi Bruni. Per l'olandese i tempi sono però inprogressivo miglioramento.

In GTD Pro, doppietta per le Corvette, e prima volta in pole per la nuova Z06 GT3. Sulla pista saliscendi della California, le vetture gestite da Pratt&Miller sono state guidate da Nicky Catsburg e Antonio Garcia. In GTD, la pole è andata al team WTRAndretti con l'Acura NSZ guidata da Danny Formal.

Sabato 11 maggio, qualifica

1 - VdZande/Bourdais (Cadillac V-Series.R) - Ganassi - 1'12"445
2 - Derani/Aitken (Cadillac V-Series.R) - AXR - 1'12"557
3 - Krohn/Eng (BMW M Hybrid V8) - RLL - 1'12"649
4 - Tandy/Jaminet (Porsche 963) - Porsche Penske - 1'12"664
5 - De Philippi/Yelloly (BMW M Hybrid V8) - RLL - 1'12"704
6 - Cameron/Nasr (Porsche 963) - Porsche Penske - 1'12"771
7 - Taylor/Albuquerque (Acura ARX-06) - WTRAndretti - 1'12"905
8 - Taylor/Deletraz (Acura ARX-06) - WTRAndretti - 1'13"084
9 - VdHelm/Westbrook (Porsche 963) - JDC-Miller - 1'13"184
10 - Bruni/Viscaal (Porsche 963) - Proton - 1'13"314
11 - Milner/Catsburg (Corvette GT3.R) - Corvette Racing - 1'19"727
12 - Garcia/Sims (Corvette GT3.R) - Corvett Racing - 1'20"038
13 - Kirchhöfer/Jarvis (McLaren 720S GT3 EVO) - Pfaff - 1'20"244
14 - Hawksworth/Barnicoat (Lexus RC F GT3) - VasserSullivan - 1'20"431
15 - Heinrich/Priaulx (Porsche 911) - AO Racing - 1'20"473
16 - Gunn/Farnbacher (Aston Martin Vantage) - HORT - 1'20"667
17 - Marcelli/Formal (Lamborghini Huracan) - WTRAndretti - 1'20"866
18 - Foley/Gallagher (BMW M4 GT3) - Turner Motorsport - 1'20"995
19 - Sellers/Snow (BMW M4 GT3) - Paul Miller Racing - 1'21"003
20 - Ward/Ellis (Mercedes-AMG GT3) - WINWARD RACING - 1'21"019
21 - De Angelis/Pumpelly (Aston Martin Vantage) - HORT - 1'21"051
22 - Montecalvo/Thompson (Lexus RC F GT3) - VasserSullivan - 1'21"074
23 - Skeen/Grenier (Mercedes-AMG GT3) - Korthoff/Preston - 1'21"088
24 - Tincknell/Rockenfeller (Ford Mustang GT3) - Multimatic - 1'21"136
25 - Goikhberg/Spinelli (Lamborghini Huracan) - Forte - 1'21"335
26 - Iribe/Schandorff (McLaren 720S GT3 EVO) - Inception Racing - 1'21"353
27 - Franco/Costa (Ferrari 296 GT3) - Conquest Racing - 1'21"823
28 - Hand/Mueller (Ford Mustang GT3) - Multimatic - 1'21"921
29 - Levorato/Lewis (Ford Mustang GT3) - Proton - 1'22"051
30 - Andretti/Chaves (Porsche 911) - Andretti - 1'22"346
31 - Adelson/Skeer (Porsche 911) - Wright - 1'22"458
32 - Monk/McAleer (Acura NSX GT3) - Gradient Racing - 1'22"563
33 - Fidani/Bell (Chevrolet Corvette Z06 GT3.R) - AWA - 1'23"294
34 - Li/Fjordbach (Porsche 911) - MDK - 1'23"437

22 Apr [11:43]

Long Beach - Gara
Van der Zande e Bourdais... di gomma

Il team Ganassi ha vinto a Long Beach il terzo appuntamento dell'IMSA 2024 grazie alla scelta di disputare tutti i 100 minuti di gara sullo stesso treno di gomme. Renger van der Zande e Sebastien Bourdais, sono balzati, nella fase delle soste, davanti ai compagni di colori in Cadillac Pipo Derani (partito in pole) e Jack Aitken, complici anche le difficoltà di sorpasso sulla pista cittadina della California in un veloce run finale seguito a un contatto nelle barriere della BMW di Conor de Philippi.

Terzo si è piazzato l'equipaggio della Porsche del team Penske con Felipe Nasr e Dane Cameron. Una toccata con una Lamborghini GT3, ha tolto dal podio la seconda Porsche di Felipe Nasr e Nico Jaminet, causando un contatto multiplo. Proprio De Philippi era stato a sua volta coinvolto in tale incidente, mentre Jaminet è riuscito a concludere quarto.

Quinto posto per la Porsche Proton di Gianmaria Bruni e Mike Rockenfeller. Giornata difficile per le Acura. La vettura di Taylor e Albuquerque è stata penalizzata per un contatto con la Porsche JDC Miller, mentre la seconda vettura ha visto Louis Deletraz fermato da un contatto con le barriere.

In GTD, dominio per la Lexus, già 1-2 in qualifica. A vincere sono stati Ben Barnicoat e Parker Thompson sulla BMW di Foley e Skeen. Una penalità e un contatto hanno rallentato la seconda Lexus di Hawksworth e Montecalvo, partita in pole.

Sabato 20 aprile 2024, gara

1 - Bourdais/van der Zande (Cadillac V-SeriesR) - Ganassi - 68 giri
2 - Aitken/Derani (Cadillac V-SeriesR) - AXR - 0"564
3 - Nasr/Cameron (Porsche 963) - Penske - 1"675
4 - Jaminet/Tandy (Porsche 963) - Penske - 2"913
5 - Rockenfeller/Bruni (Porsche 963) - Proton - 4"297
6 - Eng/Krohn (BMW M Hybrid V8) - RLL - 5"047
7 - Westbrook/van der Helm (Porsche 963) - JDC-Miller - 6"892
8 - Albuquerque/Taylor (Acura ARX-06) - WTR Andretti - 7"343
9 - Thompson/Barnicoat (Lexus RC F GT3) - VasserSullivan - 3 giri
10 - Gallagher/Foley (BMW M4 GT3) - Turner - 3 giri
11 - Grenier/Skeen (Mercedes-AMG GT3) - Korthoff - 3 giri
12 - McAleer/Monk (Acura NSX GT3) - Gradient - 3 giri
13 - Lewis/Levorato (Ford Mustang GT3) - Proton - 3 giri
14 - Bell/Fidani (Chevrolet Corvette Z06 GT3R) - AWA - 3 giri
15 - Ellis/Ward (Mercedes-AMG GT3) - Winward - 3 giri
16 - Formal/Marcelli (Lamborghini Huracan GT3 EVO2) - WTR Andretti - 3 giri
17 - Chaves/Andretti (Porsche 911 GT3 R (992)) - Andretti - 3 giri
18 - Lee/Sabo (Aston Martin Vantage GT3 Evo) - Flying Lizard - 3 giri
19 - Spinelli/Goikhberg (Lamborghini Huracan GT3 EVO2) - Forte - 3 giri
20 - Costa Balboa/Franco (Ferrari 296 GT3) - Conquest - 3 giri
21 - Fjordbach/Li (Porsche 911 GT3 R (992)) - MDK - 4 giri
22 - Yelloly/De Phillippi (BMW M Hybrid V8) - RLL - 7 giri
23 - Pumpelly/De Angelis (Aston Martin Vantage GT3 Evo) - HORT - 17 giri
24 - Hawksworth/Montecalvo (Lexus RC F GT3) - VasserSullivan - 27 giri
25 - Deletraz/Taylor (Acura ARX-06) - WTR Andretti - 38 giri
26 - Skeer/Adelson (Porsche 911 GT3 R (992)) - Wright - 60 giri
27 - Schandorff/Iribe (McLaren 720S GT3 EVO) - Inception - 61 giri

20 Apr [21:31]

Long Beach, qualifica
Derani mette la terza

Terza pole consecutiva per Pipo Derani nell'IMSA 2024 sul tracciato cittadino di Long Beach. Il brasiliano, campione 2023 con il team ActionExpress e già poleman di Daytona e Sebring, ha messo a segno subito il suo tempo prima di toccare le barriere in curva 9. Per sua fortuna, è riuscito a tornare ai box senza far uscire la bandiera rossa. A soli nove millesimi la BMW di Nick Yelloly, mentre Sebastien Bourdais, nonostante il traffico e un problema elettrico iniziale. 

Quarto e quinto posto per le due Porsche del team Penske, con Tandy-Jaminet e Cameron-Nasr. Sesta la migliore delle Acura, quella di Ricky Taylor e Louis Deletraz. In GTD, le due Lexus hanno monopolizzato la prima fila. Non essendoci a Long Beach la GTD-Pro, i piloti silver sono stati divisi dal team Vasser Sullivan per "abbassare" la classe della seconda vettura e averne comunque due in gara. Davanti a tutti Barnicoat-Thompson, con subito dietro Montecalvo-Hawksworth. Terzo posto per la Ferrari Conquest con Albert Costa e Manny Franco.

Sabato 19 aprile 2024 qualifica

1 - Derani/Aitken (Cadillac V-SeriesR) - AXR - 1'11"388
2 - De Phillippi/Yelloly (BMW M Hybrid V8) - RLL - 1'11"397
3 - van der Zande/Bourdais (Cadillac V-SeriesR) - Ganassi - 1'11"411
4 - Tandy/Jaminet (Porsche 963) - Penske - 1'11"629
5 - Cameron/Nasr (Porsche 963) - Penske - 1'11"741
6 - Taylor/Deletraz (Acura ARX-06) - WTR Andretti - 1'11"745
7 - van der Helm/Westbrook (Porsche 963) - JDC-Miller - 1'11"930
8 - Taylor/Albuquerque (Acura ARX-06) - WTR - 1'11"940
9 - Krohn/Eng (BMW M Hybrid V8) - RLL - 1'11"999
10 - Bruni/Rockenfeller (Porsche 963) - Proton - 1'13"143
11 - Barnicoat/Thompson (Lexus RC F GT3) - VasserSullivan - 1'17"357
12 - Montecalvo/Hawksworth (Lexus RC F GT3) - VasserSullivan - 1'17"619
13 - Franco/Costa Balboa (Ferrari 296 GT3) - Conquest - 1'17"679
14 - De Angelis/Pumpelly (Aston Martin Vantage GT3 Evo) - HORT - 1'17"725
15 - Marcelli/Formal (Lamborghini Huracan GT3 EVO2) - WTR Andretti - 1'17"814
16 - Skeen/Grenier (Mercedes-AMG GT3) - Korthoff - 1'17"827
17 - Foley/Gallagher (BMW M4 GT3) - Turner - 1'18"011
18 - Levorato/Lewis (Ford Mustang GT3) - Proton - 1'18"177
19 - Ward/Ellis (Mercedes-AMG GT3) - Winward - 1'18"300
20 - Iribe/Schandorff (McLaren 720S GT3 EVO) - Inception - 1'18"448
21 - Adelson/Skeer (Porsche 911 GT3 R (992)) - Wright - 1'18"457
22 - Goikhberg/Spinelli (Lamborghini Huracan GT3 EVO2) - Forte Racing - 1'18"655
23 - Andretti/Chaves (Porsche 911 GT3 R (992)) - Andretti - 1'19"335
24 - Li/Fjordbach (Porsche 911 GT3 R (992)) - MDK - 1'19"901
25 - Fidani/Bell (Chevrolet Corvette Z06 GT3"R) - AWA - 1'20"072
26 - Sabo/Lee (Aston Martin Vantage GT3 Evo) - Flying Lizard - 1'20"397
27 - Monk/McAleer (Acura NSX GT3) - Gradient Racing - st

17 Mar [6:21]

Sebring - Gara
Deletraz regala ad Acura la vittoria

Un bellissimo sorpasso all'esterno di Louis Deletraz su Sebastien Bourdais in curva 7 ha portato al successo l'Acura numero 40 del team Taylor nell'edizione 2023 della 12 Ore di Sebring. Insieme allo svizzero, Jordan Taylor, protagonista dell'ultimo trionfo del team paterno nel 2017, e Colton Herta. La Cadillac di Bourdais-Dixon-Van Der Zande ha poi chiuso seconda davanti alla Porsche Penske di Felipe Nasr, che si è sfidato con Julien Andlauer, in coppia con Gimmi Bruni e Alessio Picariello. La bagarre ha portato il trio del team Proton fuori pista e a chiudere ottavo. 

Quarto posto per De Philippi-Yelloly-Martin sulla prima delle BMW. Da incorniciare poi il debutto della Lamborghini. Su una pista durissima, Matteo Cairoli, Andrea Caldarelli e Romain Grosjean hanno chiuso la prima gara americana della SC63 al settimo posto e a pieni giri, in volata con la BMW di Krohn-Eng-Farfus. Chi invece è rimasto drammaticamente a bocca asciutta è stato il team ActionExpress. Dopo aver condotto per ampi tratti la gara, Pipo Derani si è toccato con la Ferrari GT di Molina, finendo violentemente nelle barriere e ribaltandosi. Illeso il brasiliano, KO la scuderia americana. Sfortunata anche la gara della Porsche numero 6 di Tandy-Jaminet-Makowiecki, nona tra contatti e problemi.

In GT, successo per la Lexus con Kirkwood-Barnicoat-Hawksworth dopo una lunga lotta con la Ferrari AF, in particolare tra Hawksworth e Daniel Serra. Sul terzo gradino del podio hanno concluso Perera-Bortolotti-Pepper con la prima Lamborghini Huracan Iron Lynx. A propiziare il podio, un contatto tra la Corvette di Juncadella-Garcia-Sims e la Porsche AO Racing di Heinrich-Priaulx-Christensen. La vettura americana è finita KO, mentre la Porsche è stata penalizzata con l'equivalente di un drive-trough. 

In GTD si è ripetuto il successo di Daytona per il Winward Racing e la Mercedes di Russel Ward, Philip Ellis e Indy Dontje, con in coda la Ferrari nei colori Cetilar di Fuoco-Lacorte-Sernagiotto. In LMP2, successo per Connor Zilisch, Ryan Dalziel e Dwight Merriman per il team Era Motorsport.

Sabato 18 marzo 2024, gara

1 - Taylor/Deletraz/Herta (Acura ARX-06) - WTR Andretti - 333 giri
2 - van der Zande/Bourdais/Dixon (Cadillac V-Series.R) - Cadillac - 0"891
3 - Cameron/Nasr/Campbell (Porsche 963) - Porsche Penske - 8"898
4 - De Phillippi/Yelloly/Martin (BMW M Hybrid V8) - BMW RLL - 12"056
5 - Taylor/Albuquerque/Hartley (Acura ARX-06) - WTR Andretti - 13"398
6 - Krohn/Eng/Farfus (BMW M Hybrid V8) - BMW M Team RLL - 28"438
7 - Cairoli/Caldarelli/Grosjean (Lamborghini SC63) - Lamborghini Iron Lynx - 28"501
8 - Bruni/Picariello/Andlauer (Porsche 963) - Proton - 44.807
9 - Tandy/Jaminet/Makowiecki (Porsche 963) - Porsche Penske - 2 giri
10 - Merriman/Dalziel/Zilisch (ORECA 07) - Era Motorsport - 3 giri
11 - Thomas/Jensen/McElrea (ORECA 07) - TDS Racing - 3 giri
12 - Goldburg/Di Resta/Garg (ORECA 07) - United Autosports USA - 3 giri
13 - Willsey/Barbosa/Edgar (Ligier JS P217) - Sean Creech Motorsport - 3 giri
14 - Robinson/Fraga/Burdon (ORECA 07) - Riley - 3 giri
15 - Smiechowski/Boulle/Dillmann (ORECA 07) - Inter Europol - 3 giri
16 - Jakobsen/Hedman/Lindh (ORECA 07) - DragonSpeed - 3 giri
17 - Andersen/Lucas/Hoerr (ORECA 07) - MDK by High Class Racing - 3 giri
18 - Kurtz/Braun/Sowery (ORECA 07) - Crowdstrike Racing by APR - 3 giri
19 - Keating/Pino/Hanley (ORECA 07) - United Autosports USA - 4 giri
20 - Hawksworth/Barnicoat/Kirkwood (Lexus RC F GT3) - Vasser Sullivan - 17 giri
21 - Serra/Rigon/Calado (Ferrari 296 GT3) - Risi Competizione - 17 giri
22 - Perera/Pepper/Bortolotti (Lamborghini Huracan) - Iron Lynx - 17 giri
23 - Sellers/Snow/Verhagen (BMW M4 GT3) - Paul Miller Racing - 17 giri
24 - Gunn/Riberas/Farnbacher (Aston Martin Vantage ) - HORT - 17 giri
25 - Schiavoni/Cressoni/Pulcini (Lamborghini Huracan) - Iron Lynx - 17 giri
26 - Tincknell/Rockenfeller/Mies (Ford Mustang GT3) - Ford Multimatic - 17 giri
27 - Hand/Mueller/Vervisch (Ford Mustang GT3) - Ford Multimatic - 17 giri
28 - Heinrich/Priaulx/Christensen (Porsche 911 GT3 R/992)) - AO Racing - 17 giri
29 - Ward/Ellis/Dontje (Mercedes-AMG GT3) - Winward Racing - 19 giri
30 - Lacorte/Sernagiotto/Fuoco (Ferrari 296 GT3) - CETILAR - 19 giri
31 - Adelson/Skeer/Heylen (Porsche 911 GT3 R/992)) - Wright - 19 giri
32 - De Angelis/Robichon/James (Aston Martin Vantage ) - HORT - 19 giri
33 - Goikhberg/Spinelli/Defrancesco (Lamborghini Huracan) - Forte - 19 giri
34 - Foley/Gallagher/Walker (BMW M4 GT3) - Turner Motorsport - 19 giri
35 - Iribe/Schandorff/Millroy (McLaren 720S ) - Inception Racing - 19 giri
36 - Andretti/Chaves/Hargrove (Porsche 911) - Andretti - 19 giri
37 - Fidani/Bell/Kern (Chevrolet Corvette Z06 GT3.R) - AWA - 19 giri
38 - Potter/Lally/Pumpelly (Aston Martin Vantage ) - Magnus Racing - 19 giri
39 - Franco/Costa Balboa/Sbirrazzuoli (Ferrari 296 GT3) - Conquest - 19 giri
40 - Li/Fjordbach/Bachler (Porsche 911) - MDK Motorsports - 19 giri
41 - Montecalvo/Thompson/Telitz (Lexus RC F GT3) - Vasser Sullivan - 19 giri
42 - Garcia/Sims/Juncadella (Corvette Z06 GT3.R) - Pratt Miller - 20 giri
43 - Triarsi/Scardina/Rovera (Ferrari 296 GT3) - Triarsi - 20 giri
44 - Hyett/Chatin/Brabham (ORECA 07) - AO Racing - 20 giri
45 - Milner/Catsburg/Bamber (Chevrolet Corvette Z06 GT3.R) - Pratt Miller - 26 giri
46 - Kirchhöfer/Jarvis/Hinchcliffe (McLaren 720S) - Pfaff - 40 giri
47 - Marcelli/Formal/Doyle (Lamborghini Huracan) - WTR Andretti - 41 giri
48 - Hardwick/Levorato/Lewis (Ford Mustang GT3) - Proton - 42 giri
49 - Farano/Dinan/Eastwood (ORECA 07) - Tower Motorsports - 86 giri
50 - Monk/Legge/Calderon (Acura NSX GT3) - Gradient Racing - 100 giri
51 - Yoluc/Pinto de Andrade/Andrews (Mercedes-AMG GT3) - Lone Star - 115 giri
52 - Derani/Aitken/Blomqvist (Cadillac V-Series.R) - AXRacing - 123 giri
53 - Mann/Heriau/Molina (Ferrari 296 GT3) - AF Corse - 136 giri
54 - van der Helm/Westbrook/Hanson (Porsche 963) - JDC-Miller - 155 giri
55 - Frey/Gatting/Bovy (Lamborghini Huracan) - Iron Dames - 205 giri
56 - Perez Companc/Nielsen/Wadoux Ducellier (ORECA 07) - AF Corse - 268 giri
57 - Skeen/Grenier/Koch (Mercedes-AMG GT3) - Korthoff/Preston - 317 giri
58 - Mantella/Varrone/Merrill (Corvette Z06 GT3.R) - AWA - 331 giri

16 Mar [4:04]

Sebring - Qualifica
Tutto in un giro, Derani in pole

Doppietta Cadillac a Sebring per la 12 Ore IMSA 2024. La pole position nella sessione di qualifica è stata fatta segnare da Pipo Derani, che ha avuto come tutti un solo giro a disposizione in seguito a una bandiera rossa. A causarla, un incidente della Porsche con Matthieu Jaminet al volante. A seguire, il migior tempo era stato fatto segnare da Ricky Taylor sulla Acura del team paterno, ma il team ha lavorato sulla macchina durante la bandiera rossa, cosa vietata. Per questo, il team WTR Andretti è stato spedito nelle ultime posizioni. Secondo posto quindi per Sebastien Bourdais ed il team Ganassi. La squadra di Chip Ganassi ha recentemente annunciato che non continuerà il rapporto con Cadillac.

Terzo posto per la BMW di Philipp Eng, seguito dalle Porsche private di JDC Miller e Proton. Due vetture non hanno marcato giri competitivi per la pole anche per via del finale problematico. Sesta ha chiuso la seconda Acura WTR Andretti, pilotata da Louis Deletraz. Più staccata la Lamborghini SC63 al debutto americano, così come la seconda BMW. In GTD-Pro la pole è andata a Jack Hawksworth su Lexus. Il pilota inglese ha preceduto la vettura in pole della "GTD base", la Ferrari Cetilar dopo la penalità per la Mercedes Winward di Philip Ellis. 

La pole LMP2 è andata a PJ Hayett con il team AO Racing. 

La classifica della qualifica

1 - Derani/Aitken/Blomqvist (Cadillac V-SeriesR) - Cadillac - 1'48"152
2 - van der Zande/Bourdais/Dixon (Cadillac V-SeriesR) - Cadillac - 1'48"299
3 - Taylor/Deletraz/Herta (Acura ARX-06) - WTR Andretti - 1'48"593
4 - Krohn/Eng/Farfus (BMW M Hybrid V8) - BMW M Team RLL - 1'48"829
5 - Cameron/Nasr/Campbell (Porsche 963) - Porsche Penske - 1'49"179
6 - van der Helm/Westbrook/Hanson (Porsche 963) - JDC Miller - 1'49"258
7 - Bruni/Picariello/Andlauer (Porsche 963) - Proton - 1'49"274
8 - Hyett/Chatin/Brabham (ORECA LMP2 07) - AO Racing - 1'52"142
9 - Goldburg/Di Resta/Garg (ORECA LMP2 07) - United Autosports - 1'52"313
10 - Keating/Pino/Hanley (ORECA LMP2 07) - United Autosports - 1'52"673
11 - Smiechowski/Boulle/Dillmann (ORECA LMP2 07) - Inter Europol by PR1 Mathiasen - 1'52"765
12 - Robinson/Fraga/Burdon (ORECA LMP2 07) - Riley - 1'53"278
13 - Kurtz/Braun/Sowery (ORECA LMP2 07) - Crowdstrike by APR - 1'53"526
14 - Cairoli/Caldarelli/Grosjean (Lamborghini SC63) - Iron Lynx - 1'53"574
15 - Thomas/Jensen/McElrea (ORECA LMP2 07) - TDS  - 1'53"582
16 - Perez Companc/Nielsen/Wadoux Ducellier (ORECA LMP2 07) - AF Corse - 1'54"281
17 - De Phillippi/Yelloly/Martin (BMW M Hybrid V8) - BMW M Team RLL - 1'54"364
18 - Jakobsen/Hedman/Lindh (ORECA LMP2 07) - DragonSpeed - 1'54"470
19 - Merriman/Dalziel/Zilisch (ORECA LMP2 07) - Era - 1'54"977
20 - Andersen/Lucas/Hoerr (ORECA LMP2 07) - MDK by High Class - 1'55"454
21 - Farano/Dinan/Eastwood (ORECA LMP2 07) - Tower - 1'56"154
22 - Willsey/Barbosa/Edgar (Ligier JS P217) - Sean Creech - 1'57"324
23 - Hawksworth/Barnicoat/Kirkwood (Lexus RC F GT3) - Vasser Sullivan - 1'58"714
25 - Lacorte/Sernagiotto/Fuoco (Ferrari 296 GT3) - Cetilar - 1'59"014
26 - Montecalvo/Thompson/Telitz (Lexus RC F GT3) - Vasser Sullivan - 1'59"143
27 - Gunn/Riberas/Farnbacher (Aston Martin Vantage GT3 Evo) - Heart of Racing - 1'59"264
28 - Skeen/Grenier/Koch (Mercedes-AMG GT3) - Korthoff/Preston - 1'59"350
29 - Heinrich/Priaulx/Christensen (Porsche 911 GT3 R (992)) - AO Racing - 1'59"446
30 - Garcia/Sims/Juncadella (Chevrolet Corvette Z06 GT3"R) - Corvette by Pratt Miller - 1'59"508
31 - Perera/Pepper/Bortolotti (Lamborghini Huracan GT3 EVO2) - Iron Lynx - 1'59"517
32 - Serra/Rigon/Calado (Ferrari 296 GT3) - Risi - 1'59"534
33 - Sellers/Snow/Verhagen (BMW M4 GT3) - Paul Miller - 1'59"586
34 - Milner/Catsburg/Bamber (Chevrolet Corvette Z06 GT3"R) - Corvette by Pratt Miller - 1'59"786
35 - Goikhberg/Spinelli/Defrancesco (Lamborghini Huracan GT3 EVO2) - Forte - 1'59"797
36 - Yoluc/Pinto de Andrade/Andrews (Mercedes-AMG GT3) - Lone Star - 1'59"865
37 - Kirchhöfer/Jarvis/Hinchcliffe (McLaren 720S GT3 EVO) - Pfaff - 1'59"883
38 - Tincknell/Rockenfeller/Mies (Ford Mustang GT3) - Ford Multimatic - 1'59"916
39 - Triarsi/Scardina/Rovera (Ferrari 296 GT3) - Triarsi - 2'00"334
40 - Mann/Heriau/Molina (Ferrari 296 GT3) - AF Corse - 2'00"396
41 - Iribe/Schandorff/Millroy (McLaren 720S GT3 EVO) - Inception - 2'00"427
42 - Foley/Gallagher/Walker (BMW M4 GT3) - Turner Motorsport - 2'00"459
43 - Marcelli/Formal/Doyle (Lamborghini Huracan GT3 EVO2) - WTR Andretti - 2'00"633
44 - Hand/Mueller/Vervisch (Ford Mustang GT3) - Ford Multimatic - 2'00"719
45 - Hardwick/Levorato/Lewis (Ford Mustang GT3) - Proton - 2'00"752
46 - Franco/Costa Balboa/Sbirrazzuoli (Ferrari 296 GT3) - Conquest - 2'00"859
47 - Monk/Legge/Calderon (Acura NSX GT3) - Gradient - 2'01"064
48 - Adelson/Skeer/Heylen (Porsche 911 GT3 R (992)) - Wright - 2'01"364
49 - Potter/Lally/Pumpelly (Aston Martin Vantage GT3 Evo) - Magnus - 2'01"513
50 - De Angelis/Robichon/James (Aston Martin Vantage GT3 Evo) - Heart of Racing - 2'01"555
51 - Andretti/Chaves/Hargrove (Porsche 911 GT3 R (992)) - Andretti - 2'01"958
52 - Li/Fjordbach/Bachler (Porsche 911 GT3 R (992)) - MDK - 2'03"970
53 - Fidani/Bell/Kern (Chevrolet Corvette Z06 GT3"R) - AWA - 2'05"079
54 - Mantella/Varrone/Merrill (Chevrolet Corvette Z06 GT3R) - AWA - 2'05"089
55 - Schiavoni/Cressoni/Pulcini (Lamborghini Huracan GT3 EVO2) - Iron Lynx - 2'05"169
56 - Tandy/Jaminet/Makowiecki (Porsche 963) - Porsche Penske - st
57 - Taylor/Albuquerque/Hartley (Acura ARX-06) - WTR Andretti - st
58 - Frey/Gatting/Bovy (Lamborghini Huracan GT3 EVO2) - Iron Dames - st
24 - Ward/Ellis/Dontje (Mercedes-AMG GT3) - Winward - st

28 Gen [20:37]

Daytona - Finale
Vince Porsche, Ferrari domina in GT

Un'eccezionale rincorsa finale all'ultimo respiro, di quelle che da sempre caratterizzano la 24 Ore di Daytona, ha visto il team Penske trionfare con la Porsche 963 condotta sul traguardo da Felipe Nasr e guidata anche da Dane Cameron, Matt Campbell e Josef Newgarden, tutti al primo successo assoluto.

Decisivo si è rivelato l'ultimo pit-stop sotto safety car, in cui la vettura del Capitano è restata ferma per meno tempo essendosi fermata dopo, balzando davanti alla Cadillac ActionExpress che aveva preso con Tom Blomqvist il comando nell'ultima ora. Nonostante un potenziale all'apparenza migliore della vettura realizzata dalla Dallara nella gestione delle gomme con temperature più alte, Nasr ha preceduto Blomqvist per 2 secondi, faticando tantissimo a tener dritta la macchina, ma lavorando con nervi d'acciaio nel traffico.

Per Penske, è il ritorno alla vittoria assoluta dal 1969. Per Porsche, che nel 2009 e 2010 aveva trionfato come motorista, è il successo più importante del nuovo corso LMDh. Secondo posto senza nulla da recriminare per Blomqvist, Pipo Derani e Jack Aitken, mentre al terzo posto hanno recuperato dopo un problema nella notte Jordan Taylor, Louis Deletraz, Colton Herta e Jenson Button. A seguire, altre tre Porsche, una di casa Penske e due private. Al traguardo ha terminato buon quinto Gimmi Bruni per il team Proton, seguito da Richard Westbrook per JDC Miller.

In LMP2, a vincere è stato il team Era Motorsport, sempre al vertice con autorità nella seconda parte di gara. Al volante, Dwight Merriman, Ryan Dalziel, Christian Rasmussen e Connor Zilisch, 17 anni, passato dal karting alla Mazda MX-5 Cup e alla TransAm.



In GTD Pro, trionfo della Ferrari 296 GT3 di Davide Rigon, Alessandro Pier Guidi, James Calado e Daniel Serra. La vettura di Maranello ha marciato come un orologio arrivando a condurre, nell'ultima ora, di oltre un giro. La safety-car finale, per un principio d'incendio sulla Lexus GTD, gli ha rimesso in coda la Porsche AO Racing di Laurin Heinrich, Seb Priaulx e Michael Christensen. Non c'è però stata una vera sfida: Serra è stato imprendibile.

Terza assoluta delle Gran Turismo la migliore delle vetture GTD "normali", la Mercedes Winward con Roger Ward, Peter Ellis, Daniel Morad e Indy Dontje. Subito dieto un'altra Ferrari, quella dell'AF Corse con Simon Mann, Francois Heriau, Miguel Molina e Kei Cozzolino. Gara da dimenticare per le nuove Corvette e Mustang GT3, tutte rallentate da problemi vari.

Da sottolineare invece anche il terzo e quarto posto GTD per i team ferraristi Conquest e Triarsi. Podio per Alessandro Balzan, appena sotto Riccardo Agostini e Alessio Rovera. Dopo lo stop per un danno rimediato al radiatore sulla vettura di Caldarelli-Pepper-Perera-Bortolotti, la miglior Lamborghini al traguardo è stata quella delle Iron Dames, autrici di un'eccellente prova al sesto posto in GTD con Bovy-Pin-Frey-Gatting.

D‍omenica 28 gennaio 2024, gara

1 - Cameron/Nasr/Campbell/Newgarden (Porsche 963) - Penske - 791 giri
2 - Derani/Aitken/Blomqvist (Cadillac V-Series.R) - AX Racing - 2.112
3 - Taylor/Deletraz/Herta/Button (Acura ARX-06) - WTR Andretti - 14.989
4 - Tandy/Jaminet/Estre/Vanthoor (Porsche 963) - Penske - 15.387
5 - Bruni/Jani/Picariello/Dumas (Porsche 963) - Proton - 44.479
6 - van der Helm/Westbrook/Hanson/Keating (Porsche 963) - JDC-Miller - 2 giri
7 - De Phillippi/Yelloly/Martin/Rast (BMW M Hybrid V8) - RLL - 13 giri
8 - Krohn/Eng/Farfus/Vanthoor (BMW M Hybrid V8) - RLL - 15 giri
9 - Merriman/Dalziel/Zilisch/Rasmussen (Oreca 07) - Era - 24 giri
10 - Kurtz/Braun/Sowery/Jakobsen (Oreca 07) - APR - 24 giri
11 - Robinson/Fraga/Burdon/Massa (Oreca 07) - Riley - 24 giri
12 - Smiechowski/Boulle/Dillmann/Fittipaldi (Oreca 07) - PR1 Mathiasen - 24 giri
13 - Farano/Dinan/Habsburg-Lothringen/McLaughlin (Oreca 07) - Tower - 24 giri
14 - O'Ward/Keating/Pino/Hanley (Oreca 07) - United Autosports - 26 giri
15 - Lux/Simpson/Allen/Alvarez (Oreca 07) - DragonSpeed - 27 giri
16 - Hyett/Chatin/Brabham/Quinn (Oreca 07) - AO Racing - 38 giri
17 - Serra/Rigon/Pier Guidi/Calado (Ferrari 296) - Risi - 58 giri
18 - Heinrich/Priaulx/Christensen (Porsche 911) - AO Racing - 59 giri
19 - Ward/Ellis/Dontje/Morad (Mercedes AMG GT3) - Winward - 60 giri
20 - Mann/Heriau/Molina/Cozzolino (Ferrari 296) - Af Corse - 60 giri
21 - Sellers/Snow/Verhagen/van der Linde (BMW M4 GT3) - Miller - 61 giri
22 - Franco/Costa Balboa/Balzan/Sbirrazzuoli (Ferrari 296) - Conquest - 61 giri
23 - Triarsi/Scardina/Agostini/Rovera (Ferrari 296) - Triarsi - 61 giri
24 - Skeen/Grenier/Koch/Goetz (Mercedes AMG GT3) - Korthoff/Preston - 61 giri
25 - Frey/Gatting/Bovy/Pin (Lamborghini Huracan) - Iron Dames - 61 giri
26 - Adelson/Skeer/Heylen/Makowiecki (Porsche 911) - Wright - 62 giri
27 - Yoluc/Pinto de Andrade/Andrews/Christodoulou (Mercedes AMG GT3) - Lone Star - 62 giri
28 - Andretti/Chaves/Hargrove/Preining (Porsche 911) - Andretti - 63 giri
29 - Gunn/Riberas/Farnbacher (Aston Martin Vantage) - HORT - 64 giri
30 - Garcia/Sims/Juncadella (Chevrolet Corvette Z06) - Pratt Miller - 65 giri
31 - Mies/Tincknell/Rockenfeller (Ford Mustang GT3) - Ford Multimatic - 65 giri
32 - Lacorte/Sernagiotto/Fuoco/Cheever (Ferrari 296) - AF Corse - 69 giri
33 - Perera/Pepper/Caldarelli/Bortolotti (Lamborghini Huracan) - Iron Lynx - 70 giri
34 - Brule/Udell/Hindman/Andlauer (Porsche 911) - Riley - 72 giri
35 - Li/Fjordbach/ten Voorde/Bachler (Porsche 911) - MDK - 73 giri
36 - Iribe/Schandorff/Millroy/Gamble (McLaren 720S) - Inception - 75 giri
37 - Milner/Catsburg/Bamber (Chevrolet Corvette Z06) - Pratt Miller - 76 giri
38 - Foley/Gallagher/Walker/Klingmann (BMW M4 GT3) - Turner - 80 giri
39 - Montecalvo/Thompson/Telitz/Miyata (Lexus RC F GT3) - VasserSullivan - 86 giri
40 - Goikhberg/Spinelli/Defrancesco/Mitchell (Lamborghini Huracan) - Forte Racing - 115 giri
41 - Vervisch/Hand/Mueller (Ford Mustang GT3) - Ford Multimatic - 141 giri
42 - Marcelli/Formal/Doyle/Harrison (Lamborghini Huracan) - WTR Andretti - 148 giri
43 - Taylor/Albuquerque/Hartley/Ericsson (Acura ARX-06) - WTR Andretti - 190 giri
44 - Kirchhöfer/Jarvis/Hinchcliffe/Rossi (McLaren 720S) - Pfaff - 259 giri
45 - Willsey/Barbosa/Siegel/Edgar (Ligier LMP2) - Sean Creech - 281 giri
46 - Mantella/Varrone/Merrill/Eastwood (Chevrolet Corvette Z06) - AWA - 283 giri
47 - Palou/van der Zande/Bourdais/Dixon (Cadillac V-Series.R) - Ganassi - 368 giri
48 - Hawksworth/Barnicoat/Kirkwood/Conway (Lexus RC F) - VasserSullivan - 394 giri
49 - Monk/Legge/Calderon/McAleer (Acura NSX) - Gradient - 423 giri
50 - Hardwick/Olsen/Levorato/Lewis (Ford Mustang) - Proton - 424 giri
51 - Fidani/Bell/Kern/Lynn (Chevrolet Corvette Z06) - AWA - 483 giri
52 - De Angelis/Robichon/James/Sorensen (Aston Martin Vantage) - HORT - 488 giri
53 - Potter/Lally/Pumpelly/Thiim (Aston Martin Vantage) - Magnus Racing - 497 giri
54 - Schiavoni/Cressoni/Grosjean/Cairoli (Lamborghini Huracan) - Iron Lynx - 498 giri
55 - Habul/Gounon/Stolz/Engel (Mercedes AMG GT3) - Sun Energy 1 - 598 giri
56 - Andersen/Lucas/Hoerr/Huffaker (Oreca 07) - MDK by High Class - 606 giri
57 - Goldburg/Di Resta/Garg/Rosenqvist (Oreca 07) - United Autosports - 663 giri
58 - Perez Companc/Nielsen/Wadoux Ducellier/Vaxiviere (Oreca 07) - AF Corse - 684 giri
59 - Thomas/Jensen/McElrea/Milesi (Oreca 07) - TDS Racing - 733 giri

28 Gen [9:17]

Daytona - Dopo 12 ore
ActionExpress e Ferrari comandano

Il team ActionExpress è al comando della 24 Ore di Daytona dopo la dodicesima ora di gara. Il gruppo di vertice delle hypercar GTP ha vissuto una corsa relativamente tranquilla, e ad incontrare problematiche sono state di fatto solo le Acura del team WTR Andretti. Una di queste, quella di Derani-Aitken-Blomqvist, è attualmente nelle retrovie dopo aver dovuto sostituire i cablaggi. L’altra, che si trovava in testa al quarto di gara con Taylor-Albuquerque-Ericsson-Hartley, ha perso un giro dopo uno stop in pista, ma ha già recuperato la coda del gruppo. A ogni situazione di safety-car, il gruppo si ricompatta, e ci sono almeno cinque macchine racchiuse in pochissimi secondi.

Al secondo posto quando è scoccata la metà gara, la Porsche di Tandy-Jaminet-Estre-Laurens Vanthoor, anche se penalizzata due volte per non aver rispettato i parametri tecnici e aver espresso più potenza del dovuto con il propulsore termico + parte ibrida. Terzo e quarto posto alla dodicesima ora per le due BMW di De Philippi-Yelloly-Martin e Krohn-Farfus-Dries Vanthoor, anche se quest’ultima è restata ferma poco dopo in pista, perdendo parecchio tempo. In lotta per il podio anche la seconda Porsche Penske di Cameron-Nasr-Campbell-Newgarden e la Cadillac del team Ganassi con Palou-Bourdais-Van der Zande e Dixon.


Il team Inter Europol, gestito da PR1, è al comnado della LMP2 con Smiechowski-Boullé-Dillman-Fittipaldi. Il brasiliano è stato chiamato all’ultimo per sostituire Clement Novalak, che si è fatto male in pit-lane. Diversi ritiri hanno caratterizzato la classe. Dalla vettura dell’High Class Racing, finita in testacoda e centrata da Mike Conway con la Lexus GTD-Pro, alla macchina del team TDS per un violento incidente di Steven Thomas. Poi, è stata la volta della vettura di AF Corse Richard Mille per un problema meccanico e della vettura numero 22 del team United Autosports per un incidente di Daniel Goldburg. L’Oreca dell’Era Motorsport è seconda com Merriman-Dalziel-Zilisch-Rasmussen. Terza la vettura di punta di APR con Kurtz-Braun-Sowery-Jacobsen.


Un gruppo di vetture molto vicine è al top in GTD-Pro. A spuntarla alla dodicesima ora è stata la Ferrari Risi di Serra-Rigon-Pier Guidi-Calado. Poco staccati Garcia-Sims-Juncadella sulla nuova Corvette GT3 e Perera-Pepper-Caldarelli Bortolotti sulla prima Lamborghini Iron Lynx. In lotta serrata anche la BMW di Seller-Snow-Verhagen-Van der Linde e la Mercedes di Juncadella-. Ritirata per un problema al cambio la Lamborghini Iron Lynx numero 60 di Schiavoni-Cressoni-Grosjean-Cairoli. In piena lotta nella GTD il team Cetilar con Lacorte-Sernagiotto-Fuoco-Cheever.

PrevPage 1 of 10Next

News

IMSA
v