formula 1

La corsa Sprint di Shanghai?
I piloti bocciano tale scelta

Non l'hanno mandata a dire. Il campione del mondo Max Verstappen e il ferrarista Carlos Sainz, hanno criticato apertament...

Leggi »
Rally

Rally di Ungheria
Tempestini vince tra i colpi di scena

Michele Montesano Non poteva che esserci avvio di stagione più intenso ed emozionante per l’European Rally Championship. Il R...

Leggi »
Formula E

Misano – Gara 2
Wehrlein 1°, finale amaro Nissan

Da Misano - Michele Montesano Ciò che la FIA toglie, la pista restituisce. Pascal Wehrlein ha vendicato la Porsche, privata d...

Leggi »
Formula E

Misano – Qualifica 2
Hughes firma la pole del riscatto

Da Misano - Michele Montesano L’adrenalina della Formula E ha letteralmente stregato il pubblico di Misano accorso ancora pi...

Leggi »
Formula E

Squalificato da Costa
Rowland eredita la vittoria di Misano

Da Misano - Michele Montesano Dalla gioia del podio alla delusione della squalifica, succede anche questo in Formula E. Il p...

Leggi »
Formula E

Misano – Gara 1
Da Costa li fulmina tutti

Da Misano - Michele Montesano Sorpassi a ogni curva, numerosi cambi di posizione, gara serrata e risultato incerto fino all’u...

Leggi »
PrevPage 1 of 6Next
1 Apr [12:11]

Nogaro - Gara 3
Stevenheydens penalizzato
La vittoria va a Caranta

Mattia Tremolada - Foto KSP

Una piccola incertezza in fase di partenza ha rovinato il weekend perfetto di Yani Stevenheydens. Il pilota belga ha infatti dominato anche la terza corsa (la seconda disputata dopo l’annullamento di gara 2 dopo appena due passaggi), ma è stato penalizzato di 5” per essersi mosso in anticipo al via. Stevenheydens, che aveva allungato con autorità su Jules Caranta, è stato beffato dalla safety car entrata nel finale in seguito all’incidente di Karel Schulz. Con il gruppo ricompattato è infatti precipitato in settima piazza, cedendo la vittoria a Caranta, che prende così anche la leadership di campionato.

Ottimo secondo Rayan Caretti, la sorpresa del fine settimana. Il pilota di origini tailandesi è stato bravo prima a superare Montego Maassen, in difficoltà nelle gare dopo un’ottima qualifica, e poi a resistere al rientro di uno scatenato Taito Kato, che ha così conquistato un altro podio dopo quello di gara 1. Bene in quarta posizione Leonardo Megna, bravo a liberarsi subito al via di Schulz e di Jules Roussel, per poi sorprendere a propria volta Maassen. Megna ha preceduto in top-5 Chester Keiffer, che si è così rifatto della delusione di non aver potuto approfittare della pole in gara 2.

Sesto Jason Leung, seguito sotto la bandiera da scacchi da Maassen, il primo dei piloti a non approfittare della penalità di Stevenheydens. A chiudere la zona punti Augustin Bernier e Arthur Dorison. Fuori gioco, oltre a Schulz, anche Pacome Weisenburger, coinvolto in un incidente con Roussel. Anche Paul Roques è finito ko nelle battute iniziali, costringendo all’ingresso della safety car.

Lunedì 1 aprile 2024, gara 3

1 - Jules Caranta - 13 giri
2 - Rayan Caretti - 0”844
3 - Taito Kato - 1”266
4 - Leonardo Megna - 1”488
5 - Chester Kieffer - 1”921
6 - Jason Leung - 2”205
7 - Yani Stevenheydens - 2”701*
8 - Montego Maassen - 3”320
9 - Augustin Bernier - 3”864
10 - Arthur Dorison - 4”664
11 - Dylan Estre - 5”530
12 - Frank Porte Ruiz - 5”819
13 - Alex O'Grady - 5”837
14 - Enzo Caldaras - 6”097
15 - Louis Schlesser - 6”219
16 - Edouard Borgna - 7”316
17 - Mathilda Paatz - 7”814
18 - Jules Roussel - 8”111
19 - Romeo Leurs - 8”636
20 - Gabriel Doyle-Parfait - 8”994
21 - Arjun Chheda - 10”359
22 - Tom Le Brech - 10”836

*5” di penalità

Ritirati
Pacome Weisenburger
Karel Schulz
Paul Roques

Il campionato
1.Caranta 40 punti; 2.Stevenheydens 35; 3.Kato 33; 4.Caretti 28; 5.Megna 20; 6.Leung 14; 7.Estre 12; 8.Kieffer 11; 9.Schulz, Maassen 4; 11.Roussel, Bernier 2; 13.Dorison 1.

31 Mar [11:16]

Nogaro - Gara 1
Stevenheydens dalla pole alla vittoria

Mattia Tremolada - Foto KSP

Dalla pole position alla bandiera a scacchi, nessuno è riuscito a fermare il dominio di Yani Stevenheydens nella prima manche della stagione 2024 della Formula 4 francese a Nogaro. Non ci è riuscito il rookie Taito Kato, che sfruttando le due gomme nuove jolly è riuscito a riprendere il leader nel finale, prima che un paio di sbavature lo relegassero a poco più di un secondo di distanza, e non ci è riuscito nemmeno un problema al semaforo, che ha costretto, come da protocollo, la direzione gara a dare il via sventolando la bandiera francese. Un’eventualità forse non ricordata abbastanza ai 25 protagonisti, dal momento che la maggior parte di essi è rimasta piantata sulla griglia.

È così che Dylan Estre, fratellastro di Kevin pilota ufficiale Porsche nel WEC, è riuscito a balzare dalla 17esima alla quarta posizione al via. Insieme allo stesso Stevenheydens e a Jason Leung, il pilota francese è stato tra i migliori al via. Trovatosi sorprendentemente in top-5, Estre ha poi messo sotto pressione Jules Caranta per il podio, andato al connazionale che scattava in prima fila. Bene anche Rayan Caretti, bravo ad avere la meglio su Leung per la quinta posizione, seguito a ruota da Leonardo Megna.

Il pilota italiano è così riuscito a recuperare due posizioni rispetto a quella di partenza, conquistando i primi preziosi punti della stagione. Ora la concentrazione di Megna è rivolta alla corsa di questo pomeriggio, che lo vedrà scattare terzo in virtù dell’inversione dei primi dieci classificati della qualifica. Leung ha poi chiuso settimo, precedendo Karel Schulz, Jules Roussel e Chester Kieffer. Fuori dalla zona punti Pacome Weisenburger e Alex O’Grady. Sfortunato Gabriel Doyle-Parfait, finito nella ghiaia pochi istanti dopo aver scavalcato Kieffer, mentre Arthur Dorison è stato fermato da un problema tecnico.

Domenica 31 marzo 2024, gara 1

1 - Yani Stevenheydens - 15 giri
2 - Taito Kato - 1”087
3 - Jules Caranta - 10”481
4 - Dylan Estre - 11”147
5 - Rayan Caretti - 16”416
6 - Leonardo Megna - 19”345
7 - Jason Leung - 22”546
8 - Karel Schulz - 23”205
9 - Jules Roussel - 24”592
10 - Chester Kieffer - 25”000
11 - Pacome Weisenburger - 28”570
12 - Alex O'Grady - 30”716
13 - Romeo Leurs - 42”724
14 - Louis Schlesser - 43”300
15 - Augustin Bernier - 44”178
16 - Enzo Caldaras - 47”039
17 - Edouard Borgna - 47”436
18 - Arjun Chheda - 49”256
19 - Mathilda Paatz - 50”249
20 - Paul Roques - 56”501
21 - Montego Maassen - 58”853
22 - Tom Le Brech - 1’15”072

Ritirati
Gabriel Doyle-Parfait
Arthur Dorison
Frank Porte Ruiz

Il campionato
1.Stevenheydens 27 punti; 2.Kato 18; 3.Caranta 15; 4.Estre 12; 5.Caretti 10; 6.Megna 8; 7.Leung 6; 8.Schulz 4; 9.Roussel 2; 10.Kieffer 1.

30 Mar [16:40]

Nogaro, qualifica
A Stevenheydens la prima pole

Mattia Tremolada

Nessuno è riuscito a fermare la marcia di Yani Stevenheydens verso la prima pole position della stagione 2024 della Formula 4 francese. Il pilota belga è risultato imprendibile fin dalle prime fasi della qualifica di Nogaro, migliorandosi giro dopo giro nel corso della sessione fino al 1’26”088 decisivo, con cui ha messo oltre tre decimi tra sé ed il primo degli inseguitori Jules Caranta. Sotto gli occhi attenti di Bas Leinders, ex tester Minardi e oggi direttore del team nazionale della RACB, la federazione belga, Stevenheydens (settimo nel 2023 con due successi) è riuscito ad artigliare la prima pole in carriera, che gli consentirà di scattare davanti a tutti in gara 1 e gara 3.

Caranta, già in evidenza nella F4 UAE, ha chiuso secondo, precedendo Taito Kato e Jules Roussel, bravo a strappare la quarta posizione al figlio d’arte Montego Maassen sotto la bandiera a scacchi . Bene Karel Schulz in sesta piazza davanti alla sorpresa Rayan Caretti, settimo all’esordio. Ottavo tempo per Leonardo Megna, staccato di poco più di un decimo dalla terza piazza.

Il pilota italiano, a lungo in lotta per le prime due file dello schieramento, ha perso posizioni nelle battute conclusive, ma scatterà comunque dalla terza casella dello schieramento in gara 2, alle spalle di Jason Leung e Chester Kieffer. Esclusi dall’inversione delle prime 10 posizioni sono i due pupilli del programma Feed Racing, Augustin Bernier e Frank Porte Ruiz.

Sabato 30 marzo 2024, qualifica

1 - Yani Stevenheydens - 1’26”088
2 - Jules Caranta - 1’26”457
3 - Taito Kato - 1’26”702
4 - Jules Roussel - 1’26”781
5 - Montego Maassen - 1’26”784
6 - Karel Schulz - 1’26”813
7 - Rayan Caretti - 1’26”835
8 - Leonardo Megna - 1’26”857
9 - Jason Leung - 1’27”001
10 - Chester Kieffer - 1’27”043
11 - Augustin Bernier - 1’27”086
12 - Frank Porte Ruiz - 1’27”144
13 - Gabriel Doyle-Parfait - 1’27”239
14 - Alex O'Grady - 1’27”335
15 - Edouard Borgna - 1’27”458
16 - Pacome Weisenburger - 1’27”474
17 - Dylan Estre - 1’27”541
18 - Arthur Dorison - 1’27”625
19 - Paul Roques - 1’27”676
20 - Romeo Leurs - 1’27”732
21 - Enzo Caldaras - 1’27”758
22 - Mathilda Paatz - 1’28”005
23 - Louis Schlesser - 1’28”125
24 - Arjun Chheda - 1’28”209
25 - Tom Le Brech - 1’28”613

30 Mar [9:59]

Nogaro, libere
Weisenburger apre le ostilità

Mattia Tremolada

Miglior tempo di Pacome Weisenburger in una difficile sessione di libere della Formula 4 francese a Nogaro. Dopo la piovosa giornata di test di venerdì, i protagonisti della serie transalpina sono tornati in azione stamane, scendendo tutti in pista con gomme slick su un asfalto freddo e umido. Condizioni difficilissime, in continua evoluzione nel corso dei 30 minuti della sessione, conclusa anzitempo in seguito al testacoda di Dylan Estre.

Su tutti ha svettato Weisenburger, il più rapido ad adattarsi all'asfalto scivoloso. Il francese è stato costantemente al vertice, rifilando anche distacchi notevoli alla concorrenza. L’unico in grado di rubargli la prima piazza è stato Leonardo Megna, che si è issato al comando a dieci minuti dal termine, firmando a ripetizione il miglior tempo. Megna ha poi dovuto abortire gli ultimi due giri a disposizione, prima a causa di un testacoda di Tom Le Brench, che ha evitato per un soffio, e poi a causa della neutralizzazione con la Full Course Yellow.

Con la pista in costante evoluzione, Megna negli ultimi due passaggi è scivolato in ottava posizione, ma mostrando un notevole potenziale in vista della qualifica di questo pomeriggio. Bene Yani Stevenheydens, secondo, davanti ad Augustin Bernier e Chester Kieffer. Estre, nonostante il testacoda finale, è risultato quinto precedendo Jules Roussel e Karel Schulz. Attardati due dei protagonisti più attesi, Taito Kato, molto veloce ieri, e Jules Caranta, che stamane non ha mai trovato il giusto ritmo.

Sabato 30 marzo 2024, prove libere

1 - Pacome Weisenburger - 1'34”046
2 - Yani Stevenheydens - 1'35”324
3 - Augustin Bernier - 1'35”662
4 - Chester Kieffer - 1'35”942
5 - Dylan Estre - 1'36”499
6 - Jules Roussel - 1'36”580
7 - Karel Schulz - 1'36”634
8 - Leonardo Megna - 1'36”977
9 - Gabriel Doyle-Parfait - 1'37”629
10 - Jason Leung - 1'37”785
11 - Arthur Dorison - 1’38”215
12 - Rayan Caretti - 1'38”333
13 - Louis Schlesser - 1'38”698
14 - Enzo Caldaras - 1'38”771
15 - Alex O'Grady - 1'39”007
16 - Frank Porte Ruiz - 1'39”150
17 - Taito Kato - 1’40”188
18 - Arjun Chheda - 1’40”461
19 - Montego Maassen - 1’40”594
20 - Jules Caranta - 1’41”094
21 - Edouard Borgna - 1’41”373
22 - Mathilda Paatz - 1’41”861
23 - Tom Le Brech - 1’41”872
24 - Romeo Leurs - 1’43”072
25 - Paul Roques - 1’45”851

8 Mar [14:52]

Test a Le Mans, 2° giorno
Al comando il rookie Bernier

Massimo Costa

A Le Mans si è disputata ieri, giovedì 7 marzo, la seconda giornata dei test collettivi della F4 francese, prove che riprenderanno anche la prossima settimana, il 14 e 15. Se mecoledì il più veloce era stato Yani Stevenheydens in 1'37"300, ieri al primo posto si è portato il rookie Augustin Bernier, già campione francese di kart, in 1'37"441. Rimane quindi al belga il miglior crono assoluto della due giorni. Stevenheydens è comunque rimasto al vertice ottenendo il secondo crono in 1'37"491 e terzo si è confermato Frank Porte Ruiz. In top 5 troviamo altri due rookie, Chester Kieffer, francese proveniente dal karting, e il giapponese Taito Kato, vincitore della Honda Racing School. Leonardo Megna, 11esimo il primo giorno, ha realizzato la nona prestazone.

Giovedì 7 marzo 2024, i migliori tempi del 2° giorno

1 - Augustin Bernier - 1'37"441
2 - Yani Stevenheydens - 1'37"491
3 - Frank Porte Ruiz - 1'37"842
4 - Chester Kieffer - 1'37"680
5 - Taito Kato - 1'37"960
6 - Alex O'Grady - 1'37"988
7 - Gabriel Doyle-Parfait - 1'38"249
8 - Rayan Caretti - 1'38"299
9 - Leonardo Megna - 1'38"300
10 - Pacome Weisenburger - 1'38"350
11 - Karel Schulz - 1'38"428
12 - Louis Schlesser - 1'38"439
13 - Montego Maassen - 1'38"446
14 - Jules Caranta - 1'38"460
15 - Dylan Estre - 1'38"499
16 - Arjun Chheda - 1'38"501
17 - Enzo Caldaras - 1'38"558
18 - Tom Lebrech - 1'38"659
19 - Lisa Billard - 1'38"752
20 - Mathilda Paatz - 1'38"801
21 - Jules Roussel - 1'38"898
22 - Jason Leung - 1'38"899
23 - Paul Roques - 1'38"901
24 - Romeo Leurs - 1'39"000
25 - Alexandre Munoz - 1'39"150

7 Mar [14:52]

Test a Le Mans, 1° giorno
Stevenheydens apre la stagione

Massimo Costa

Con la due giorni di test collettivi ufficiali a Le Mans, si è aperta la stagione 2024 della F4 francese organizzata dalla FFSA. Il campionato ha registrato già lo scorso ottobre il pieno di adesioni, cosa mai avvenuta in precedenza, a dimostrazione che i bassi costi di gestione e la ricetta della monogestione che da sempre contraddistingue la categoria, inizia a farsi strada. La prima giornata di test svoltasi ieri, mercoledì 6 marzo, ha visto prevalere Yani Stevenheydens, al secondo anno nella serie. Il belga, al termine delle varie sessioni disputate, ha siglato il crono di 1'37"300 precedendo il giovane di Andorra Frank Porte Ruiz, anche lui "ripetente" .

Terzo e primo dei rookie, Taito Kato, vincitore della Honda Racing School e per la prima volta in Europa. A seguire altri debuttanti in formula come Jules Caranta, che si era distinto nelle prime uscite nella F4 UAE, Augustin Bernier (fratello di Victor). Bene anche gli altri rookie come Chester Kieffer, Pacome Weisenburger (visto nelle prime tappe della Formula Winter Series spagnola), Dylan Estre (fratello del Kevin vincitore sabato scorso della prima gara WEC). Undicesimo Leonardo Megna, al secondo tentativo nella F4 francese. Presente anche Lisa Billard, che parteciperà alle ultime gare del campionato in quanto ora ancora 14enne. Assente Arthur Dorison che sta partecipando alla Winter Series F4.

I migliori tempi del 1° giorno, mercoledì 7 marzo 2024

1 - Yani Stevenheydens - 1'37"300
2 - Frank Porte Ruiz - 1'37"499
3 - Taito Kato - 1'37"559
4 - Jules Caranta - 1'37"560
5 - Augustin Bernier - 1'37"562
6 - Chester Kieffer - 1'37"680
7 - Pacome Weisenburger - 1'37"751
8 - Dylan Estre - 1'37"842
9 - Louis Schlesser - 1'38"060
10 - Gabriel Doyle-Parfait - 1'38"290
11 - Leonardo Megna - 1'38"399
12 - Enzo Caldaras - 1'38"492
13 - Karel Schulz - 1'38"530
14 - Rayan Caretti - 1'38"590
15 - Montego Maassen - 1'38"599
16 - Tom Lebrech - 1'38"660
17 - Jules Roussel - 1'38"789
18 - Jason Leung - 1'38"799
19 - Lisa Billard - 1'38"859
20 - Mathilda Paatz - 1'38"930
21 - Alex O'Grady - 1'38"992
22 - Arjun Chheda - 1'39"129
23 - Romeo Leurs - 1'39"210
24 - Paul Roques - 1'39"500
25 - Alexandre Munoz - 1'39"761

PrevPage 1 of 6Next

News

F4 French
v