GT World Challenge

Spa - Ore 8 - La Ferrari comanda
Marciello problemi, Lambo crash

Da Spa - Massimo Costa

Notta assai movimentata alla 24 Ore di Spa. La Mercedes AKKA di Marciel...

Leggi »
Mondiale Rally

Italia Sardegna, finale
Sordo resiste e trionfa

Jacopo Rubino

Per il secondo anno consecutivo Dani Sordo trionfa al Rally d’Italia Sardegna: pilota Hyun...

Leggi »
PrecedentePagina 1 di 10Successiva
24 Ott [12:41]

Spa, gara 2
Azcona cala il bis

Michele Montesano

Ci ha preso gusto Mikel Azcona che, in quel di Spa-Francorchamps, ha conquistato la sua seconda vittoria del fine settimana. Lo spagnolo ha letteralmente monopolizzato il primo gradino del podio della TCR Europe. Ancora una volta il pilota Cupra è stato protagonista di una gara tutta in rimonta. Bis anche per Tom Coronel, l’esperto olandese ha conquistato il secondo posto in extremis superando John Filippi.

Al pronti via Mat’o Homola si è fatto trovare impreparato e, nella staccata di La Source, è scivolato in terza posizione. A prendere il comando della gara è stato così Pepe Oriola seguito da Mike Halder. Nelle retrovie le prime fasi concitate hanno creato non pochi problemi ai piloti, costretti a prestare attenzione anche al circuito viscido per la pioggia. Azcona ha immediatamente cercato di recuperare posizioni, mettendo in mostra tutta la sua esperienza. Lo spagnolo, partito in tredicesima posizione, è risalito in Top-5 complice anche una scelta azzeccata di pneumatici: da asciutto sull’asse anteriore e rain al posteriore.

Oriola ha cercato di dettare l’andatura prendendo il largo nei confronti di Halder. Così a dare spettacolo ci hanno pensato Josè Manuel Sapag e Dan Lloyd. La lotta per il terzo posto è stata senza esclusione di colpi, i due hanno lottato a suon di sportellate scambiandosi diverse volte le posizioni. Fin quando Lloyd ha perso la linea andando a urtare la Hyundai di Sapag, entrambi sono finiti nelle barriere di protezione di Stavelot. Obbligatorio l’ingresso della safety car per spostare le due vetture.

Al restart Azcona, ereditata la terza posizione, è partito subito con il coltello fra i denti. Superando prima Halder a La Source, per poi infilare Oriola a Malmedy. Il campione TCR Europe 2018 ha poi preso il largo, involandosi verso la vittoria. Anche Filippi e Coronel in tandem hanno dapprima superato Halder e poi Oriola, con quest’ultimo in netta difficoltà. Filippi ha cercato in tutti i modi di tenere a bada Coronel, ma l’olandese ha portato l’attacco al francese a due giri dal termine. Di un’altra categoria Azcona che ha trionfato con un vantaggio di oltre quattro secondi su Coronel e Filippi.

Quarto Teddy Clairet, partito diciottesimo il francese ha avuto un’ottima visione di gara approfittando dei numerosi ritiri davanti alla sua Peugeot. Quinto posto per l’Audi di Nicolas Baert seguito da Daniel Nagy. Settimo Andreas Bäckman autore di un testacoda nelle prime fasi di gara, lo svedese è poi riuscito a limitare i danni con una bella progressione. Da incorniciare il fine settimana del nostro Nicola Baldan che, con la nuova Cupra Leon Competition, ha conquistato l’ottavo posto entrando nuovamente in zona punti. A chiudere la Top-10 Evgenii Leonov e Halder.

Sabato 24 ottobre 2020, gara 2

1 - Mikel Azcona (Cupra Leon TCR) - Volcano - 10 giri
2 - Tom Coronel (Honda Civic TypeR TCR) - Boutsen Ginion - 4"293
3 - John Filippi (Hyundai i30 N TCR) - Target - 5"034
4 - Teddy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 6"276
5 - Nicolas Baert (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 14"203
6 - Dániel Nagy (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 18"157
7 - Andreas Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 22"274
8 - Nicola Baldan (Cupra Leon Competición) - Élite - 22"940
9 - Evgenyi Leonov (Cupra Leon TCR) - Volcano - 25"263
10 - Mike Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 27"526
11 - Mehdi Bennani (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 27"982
12 - Pepe Oriola (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 33"391
13 - Mat’o Homola (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 33"539
14 - Sami Taoufik (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 41"180
15 - Jessica Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 43"530
16 - Stéphane Ventaja (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 53"174

Giro più veloce: Mikel Azcona 2'38"142

Ritirati
Julien Briché (Peugeot 308 TCR) - JSB
Jimmy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet
José Manuel Sapag (Hyundai i30 N TCR) - Target
Daniel Lloyd (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish
Michelle Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car
Martin Ryba (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish 

Il campionato
1.Mk.Halder 242 punti; 2.Bennani 225; 3.Filippi 207; 4.Baert 201; 5.Lloyd 194; 6.Nagy 182; 7.A.Bäckman 162; 8.Homola 155; 9.Oriola 151; 10.Taoufik 144.

23 Ott [17:45]

Spa, gara 1
Azcona veni vidi vici

Michele Montesano

Trionfo per Mikel Azcona nella prima manche belga della TCR Europe. Il campione 2018, tornato come wild card a Spa-Francorchamps, ha messo in riga tutti i suoi avversari. Una gara 1 dal sapore mondiale, visto che al secondo posto si è classificato Tom Coronel. I due nelle ultime fasi hanno ingaggiato un duello di caratura degna del WTCR. Gradino più basso del podio per Mike Halder che consolida la leadership di campionato.

Allo spegnimento dei semafori l’avvio di Bennani è stato buono, il marocchino è uscito indenne dalle prime curve transitando al comando sul rettilineo del Kemmel. Coronel ha dovuto dapprima difendersi da John Filippi poi, ripreso il ritmo, ha sferrato l’attacco decisivo a Bennani. L’olandese ha avuto la meglio sul leader in uscita dal Pouhon, appena prima che la direzione gara esponesse il cartello della safety car per permettere di recuperare le vetture di Jessica Bäckman e Nicolas Baert. Quest’ultimo infatti è arrivato al contatto con la pilota della Hyundai in uscita da Les Combes, risultato gara terminata per entrambi.

Al restart Coronel ha approfittato dei problemi di Bennani per prendere il largo. Il marocchino in difficoltà con la sua Audi, molto probabilmente con le gomme non in temperatura, si è fatto sfilare in sequenza da Filippi, Halder e Andreas Bäckman. Ottimo l’avvio di gara di Azcona, partito tredicesimo, lo spagnolo ha approfittato delle prime fasi di gara caotiche per risalire e mettersi a ridosso di Bennani prima di sorpassarlo. Il pilota ufficiale Cupra nel WTCR ha poi messo nel mirino Bäckman e Halder, riuscendo a superarli con estrema facilità. Al sesto passaggio Azcona ha liquidato anche la pratica Filippi, conquistando il secondo posto.

Halder è entrato in bagarre con Filippi per la lotta del terzo posto. Dopo quasi un giro in cui si sono scambiati diverse volte le posizioni, e altrettante sportellate, Halder ha avuto la meglio sul francese all’uscita di Stavelot. Azcona, dopo aver ricucito il divario da Coronel, ha attaccato l’olandese al penultimo giro all’esterno di Blanchimont conquistando la leadership e il successo.

Quarto posto per Bäckman che ha superato nelle ultime fasi Filippi, sesto Bennani. Settimo Sami Taoufik, partito ventunesimo per la sostituzione del motore, e autore di una gara tutta in rimonta. Ottavo Dan Lloyd che ha preceduto Nicola Baldan, il quale ha regalato i primi punti nella TCR Europe alla nuova Cupra Leon Competition. A completare la Top-10 la Honda Civic Type R di Pepe Oriola.

Venerdì 23 ottobre 2020, gara 1

1 - Mikel Azcona (Cupra Leon TCR) - Volcano - 9 giri
2 - Tom Coronel (Honda Civic TypeR TCR) - Boutsen Ginion - 2"037
3 - Mike Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 8"109
4 - Andreas Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 11"339
5 - John Filippi (Hyundai i30 N TCR) - Target - 12"443
6 - Mehdi Bennani (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 19"732
7 - Sami Taoufik (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 25"289
8 - Daniel Lloyd (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 28"695
9 - Nicola Baldan (Cupra Leon Competición) - Élite - 28"866
10 - Pepe Oriola (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 29"697
11 - Julien Briché (Peugeot 308 TCR) - JSB - 30"826
12 - Jimmy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 34"193
13 - José Manuel Sapag (Hyundai i30 N TCR) - Target - 35"329
14 - Teddy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 35"425
15 - Mat’o Homola (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 36"861
16 - Michelle Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 38"385
17 - Dániel Nagy (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 46"230
18 - Evgenyi Leonov (Cupra Leon TCR) - Volcano - 49"463
19 - Martin Ryba (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 49"998
20 - Stéphane Ventaja (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 1'11"951

Giro più veloce: Mikel Azcona 2'53"586

Ritirati
Jessica Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target
Nicolas Baert (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou

Il campionato
1.Mk.Halder 231 punti; 2.Bennani 216; 3.Lloyd 194; 4.Baert 177; 5.Filippi 177; 6.Nagy 161; 7.Homola 150; 8.A.Bäckman 144; 9.Oriola 144; 10.Taoufik 141.

23 Ott [13:03]

Spa, qualifica
Bennani mette la seconda

Michele Montesano

Seconda pole stagionale per Mehdi Bennani nella TCR Europe. Il marocchino, sul tracciato di Spa-Francorchamps, è riuscito ad avere la meglio sui diretti contendenti al titolo. Il pilota Audi ha siglato il miglior giro proprio nel suo ultimo tentativo. Tom Coronel, al rientro nella categoria, è riuscito a stabilire il secondo crono. Decimo tempo per Mat’o Homola, il pilota Hyundai partirà dalla prima piazzola in gara 2 per via dell’inversione della griglia.

Nulla da fare per Mike Halder e Daniel Lloyd, i due piloti Honda, che avevano svettato nelle prove libere, ma al momento opportuno non hanno saputo concretizzare. Nel corso dei dieci minuti della Q2, si sono alternati al vertice della classifica, assieme ai due marocchini Bennani e Sami Taoufik. Ma nel momento decisivo, sia Lloyd che Halder, non sono riusciti a dare la zampata decisiva terminando rispettivamente quinto e ottavo. Così, con un colpo di reni, Bennani è riuscito a siglare la seconda pole, dopo quella ottenuta a Monza. Secondo Coronel, l’esperto olandese attualmente impegnato nel WTCR, ha saputo sfruttare tutto il potenziale della sua Honda Civic Type R del Boutsen Ginion.

A seguire le due Hyundai del Target Competition di John Filippi e Andreas Bäckman. Continua l’apprendistato di Josè Manuel Sapag, l’argentino al suo secondo weekend nella TCR Europe, è riuscito a siglare il settimo tempo. Decimo l’alfiere BRC Homola che ha cercato di contenere i danni assicurandosi la partenza dal palo di gara 2.

Nel Q1, le condizioni della pista ancora umida non hanno agevolato i piloti, protagonisti di lunghi e testacoda. Al termine della prima sessione ci sono stati eliminati di lusso, a partire da Nicolas Baert tredicesimo. A seguire la wild card Mikel Azcona, il pilota ufficiale Cupra non ha avuto vita facile con la sua Leon TCR di precedente generazione. Come ormai da tradizione ancora attardate le Peugeot 308 TCR, con Teddy Clairet il migliore del plotone con il quindicesimo tempo. Eliminato anche il nostro Nicola Baldan: dopo il terzo posto nell’ultima sessione di prove, l’ex campione TCR Italy non è riuscito ad andare oltre il sedicesimo crono con la nuova Cupra Leon Competition.

Venerdì 23 ottobre 2020, qualifica

1 - Mehdi Bennani (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 2'42"275 (Q2)
2 - Tom Coronel (Honda Civic TypeR TCR) - Boutsen Ginion - 2'42"512 (Q2)
3 - John Filippi (Hyundai i30 N TCR) - Target - 2'42"726 (Q2)
4 - Andreas Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 2'42"855 (Q2)
5 - Daniel Lloyd (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 2'42"904 (Q2)
6 - Sami Taoufik (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 2'43"070 (Q2)
7 - José Manuel Sapag (Hyundai i30 N TCR) - Target - 2'43"093 (Q2)
8 - Mike Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 2'43"116 (Q2)
9 - Pepe Oriola (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 2'43"279 (Q2)
10 - Mat’o Homola (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 2'44"284 (Q2)
11 - Dániel Nagy (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 2'44"760 (Q2)
12 - Jessica Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 2'45"400 (Q2)
13 - Nicolas Baert (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 2'48"541 (Q1)
14 - Mikel Azcona (Cupra Leon TCR) - Volcano - 2'49"295 (Q1)
15 - Teddy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 2'49"356 (Q1)
16 - Nicola Baldan (Cupra Leon Competición) - Élite - 2'49"868 (Q1)
17 - Julien Briché (Peugeot 308 TCR) - JSB - 2'49"985 (Q1)
18 - Jimmy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 2'50"041 (Q1)
19 - Martin Ryba (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 2'51"459 (Q1)
20 - Michelle Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 2'54"742 (Q1)
21 - Evgenyi Leonov (Cupra Leon TCR) - Volcano - 2'55"891 (Q1)
22 - Stéphane Ventaja (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 2'58"395 (Q1)
 

21 Ott [11:43]

Baldan porta la nuova Leon a Spa
Al via anche Coronel e Azcona

Michele Montesano

Quello di Spa-Francorchamps sarà un weekend ricco di novità per la TCR Europe. La tappa belga, del campionato europeo riservato alle vetture Turismo, vedrà infatti il debutto di Nicola Baldan e di Mikel Azcona, oltre al rientro di Tom Coronel. Saranno così ben 22 le vetture che si sfideranno nelle due gare sul traccia delle Ardenne, che faranno da antipasto alla celebre 24 Ore di Spa.

Baldan farà il suo ingresso stagionale nella TCR Europe, la sua ultima apparizione con una vettura Turismo risale al 2018 sul tracciato di Vallelunga per la TCR Italy. l’ex campione italiano 2017 sarà al via con la nuova Cupra Leon Competition gestita dalla Élite Motorpsort. Il team italiano farà debuttare così la nuova arma spagnola nella serie europea.

Sempre al via con una Leon, ma quella della generazione precedente, ci sarà anche il campione TCR Europe 2018 Azcona. Lo spagnolo correrà come wild card nelle file del Volcano Motorpsort. Il pilota ufficiale Seat nel WTCR dividerà il box con Evgenii Leonov. Ovvero il suo team mate nel Campeonato de España Resistencia dove, sempre con una Cupra Leon, attualmente occupano la vetta della classifica con cinque gare vinte su sei.

Infine l’esperto Coronel ritroverà il volante della sua Honda Civic Type R del team Boutsen Ginion Racing, con cui aveva preso parte alla prima stagionale del Paul Ricard. L’olandese ha poi saltato le altre gare di Zolder, Monza e Barcellona per via delle concomitanze con il WTCR. Coronel, oltre alla gara di Spa, sarà al via anche dell’ultimo appuntamento della TCR Europe in scena a Jarama in Portogallo.

11 Ott [15:10]

Montmelò, gara 2
Bäckman prima stagionale

Michele Montesano

Nuovo vincitore di tappa nella TCR Europe: nella seconda manche di Barcellona è toccato ad Andreas Bäckman centrare il primo successo stagionale. Il pilota del Target Competition ha trionfato partendo dalla pole. Il resto del podio si è tinto con i colori del Marocco. Grazie alla bella prestazione dei piloti Comtoyou Racing, con Sami Taoufik che ha preceduto Mehdi Bennani. Quinto posto per Mike Halder che ha scavalcato Daniel Lloyd nella graduatoria generale.

Allo start Bäckman ha mantenuto il comando delle operazioni seguito dagli altri piloti del Target Competition, la sorella Jessica e John Filippi. Ottimo avvio per Pepe Oriola, lo spagnolo è risalito dal settimo al quarto posto nella staccata della prima curva. Nelle retrovie Lloyd è arrivato al contatto con la Hyundai di Mat’o Homola, costringendo lo slovacco al ritiro. Nel corso dei primi giri, Bennani ha superato in sequenza Taoufik e Nicolas Baert, risalendo così ai margini del podio. Al quarto passaggio Lloyd ha iniziato una strenua lotta contro il vincitore di gara 1 Halder prima di perdere man mano terreno.

Un’incomprensione fra i piloti del Target Competition è costata una possibile tripletta. Filippi, all’ottavo giro, ha attaccato duramente Jessica Bäckman. Il francese è stato penalizzato con un drive through, mentre la svedese è scivolata nelle retrovie. Taoufik ha approfittato del caos in pista per superare Oriola e salire al secondo posto. Mossa ripetuta da Bennani, nella tornata successiva, sempre ai danni dello spagnolo.

Vittoria per Andreas Bäckman, tornato in pista dopo aver saltato l’appuntamento di Monza per un infortunio al polso. A completare il podio i due marocchini Taoufik e Bennani. Quarto posto per Daniel Nagy, che ha approfittato dei problemi alla Honda di Oriola nel corso degli ultimi giri. Quinto Halder, nuovo leader di campionato, seguito da Baert. Settima piazza per Michelle Halder che ha preceduto l’esordiente Josè Manuel Sapag. A chiudere la Top-10 Lloyd e Jimmy Clairet.

Domenica 11 ottobre 2020, gara 2


1 - Andreas Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 12 giri
2 - Sami Taoufik (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 2"257
3 - Mehdi Bennani (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 6"803
4 - Dániel Nagy (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 12"275
5 - Mike Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 12"889
6 - Nicolas Baert (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 19"022
7 - Michelle Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 19"286
8 - José Manuel Sapag (Hyundai i30 N TCR) - Target - 21"058
9 - Daniel Lloyd (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 25"658
10 - Jimmy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 27"108
11 - John Filippi (Hyundai i30 N TCR) - Target - 27"192
12 - Teddy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 28"407
13 - Stéphane Ventaja (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 31"527
14 - Pepe Oriola (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 31"678
15 - Florian Briché (Peugeot 308 TCR) - JSB - 31"870
16 - Jean Laurent Navarro (Peugeot 308 TCR) - JSB - 35"414
17 - Gilles Colombani (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 37"194
18 - Jessica Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 46"518
19 - Evgenyi Leonov (Cupra Leon TCR) - Volcano - 1'05"558
20 - Mat’o Homola (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 1 giro

Giro più veloce: Sami Taoufik 1'56"660

Ritirati
Julien Briché (Peugeot 308 TCR) - JSB
Martin Ryba (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish

Il campionato
1.Mk.Halder 195 punti; 2.Lloyd 186; 3.Bennani 185; 4.Baert 177; 5.Nagy 164; 6.Homola 148; 7.Filippi 143; 8.Oriola 129; 9.Taoufik 118; 10.Halder 114.

10 Ott [17:00]

Montmelò, gara 1
Halder mette la seconda

Michele Montesano

Mike Halder ha conquistato gara 1 della TCR Europe in quel del circuito di Montmelò. Il pilota Honda si è rifatto in Spagna, dopo il weekend decisamente opaco di Monza, conquistando la seconda vittoria stagionale. Arrivo in volata fra Pepe Oriola e Sami Taoufik, con lo spagnolo che ha conquistato il secondo posto. Sedicesimo, e fuori dalla zona punti, il leader di campionato Daniel Lloyd.

Allo spegnimento dei semafori, Halder ha bruciato il poleman Mat’o Homola. Il tedesco ha subito cercato di guadagnare un buon margine sui diretti inseguitori capitanati da Oriola, issatosi secondo ai danni di Homola. Nel corso del primo giro, Taoufik ha infilato il suo compagno di squadra Mehdi Bennani conquistando il quarto posto. Il marocchino, nella tornata successiva, ha poi scavalcato anche Homola recuperando il gap nei confronti di Oriola. Un ruvido contatto fra i piloti del Target Competition, Jessica Bäckman e José Manuel Sapag, ha fatto scivolare le due Hyundai i30 N fuori dalla Top-10.

Con Halder saldamente in testa, si è infiammata la lotta per il secondo posto, con Oriola che ha rintuzzato ogni attacco di Taoufik. Al termine dei dodici giri, lo spagnolo del Brutal Fish ha avuto la meglio sul marocchino per soli 222 millesimi. Anche Homola, quarto al traguardo, ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per tenere a bada uno scatenato Bennani. Sesto Daniel Nagy: il pilota del team BRC ha preceduto Andreas Bäckman autore di una gara accorta (in vista della partenza in prima fila di gara 2). A completare la Top-10 John Filippi, la prima Peugeot 308 con Julien Briché e l’Audi di Nicolas Baert.

Sabato 10 ottobre 2020, gara 1


1 - Mike Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 12 giri
2 - Pepe Oriola (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 4"984
3 - Sami Taoufik (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 5"206
4 - Mat’o Homola (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 12"244
5 - Mehdi Bennani (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 12"593
6 - Dániel Nagy (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 12"883
7 - Andreas Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 13"884
8 - John Filippi (Hyundai i30 N TCR) - Target - 13"987
9 - Julien Briché (Peugeot 308 TCR) - JSB - 17"108
10 - Nicolas Baert (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 19"613
11 - Jimmy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 24"082
12 - José Manuel Sapag (Hyundai i30 N TCR) - Target - 24"767
13 - Evgenyi Leonov (Cupra Leon TCR) - Volcano - 25"750
14 - Stéphane Ventaja (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 26"019
15 - Jessica Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 26"288
16 - Daniel Lloyd (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 30"385
17 - Jean Laurent Navarro (Peugeot 308 TCR) - JSB - 34"967
18 - Gilles Colombani (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 37"088
19 - Teddy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 40"872
20 - Florian Briché (Peugeot 308 TCR) - JSB - 1'02"690

Giro più veloce: Sami Taoufik 1'56"893

Ritirati
Michelle Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car
Martin Ryba (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish

Il campionato
1.Lloyd 173 punti; 2.Mk.Halder 171; 3.Baert 156; 4.Bennani 155; 5.Homola 148; 6.Nagy 137; 7.Filippi 134; 8.Oriola 126; 9.J.Brichè 105; 10.T.Clairet 102.

10 Ott [12:51]

Montmelò, qualifica
A Homola la prima stagionale

Michele Montesano

È stato Mat’o Homola con la Hyundai BRC a siglare la pole position della TCR Europe in scena sul tracciato del Montmelò. Il pilota slovacco è riuscito ad avere la meglio sulla Honda di Mike Halder per soli 24 millesimi. Terzo posto per l’altro pilota di casa BRC Daniel Nagy. Decimo tempo per Andreas Bäckman che gli varrà la partenza dal palo di gara 2.

A stupire è stata l’esclusione di Daniel Lloyd già nel corso del Q1. Il leader di campionato non è riuscito ad andare oltre il tredicesimo crono, con la sua Honda gravata da 60 Kg di zavorra. Halder è stato il primo a siglare il miglior tempo nella seconda sessione di qualifica, ma Homola ha segnato poco dopo un crono inattaccabile. Con la maggior parte dei piloti che hanno effettuato solamente un tentativo lanciato, ad occupare la seconda fila di gara 1 saranno Nagy e l’idolo di casa Pepe Oriola.

Dopo un buon avvio di weekend Mehdi Bennani si è dovuto accontentare del quinto tempo, seguito dal connazionale Sami Taoufik. Settimo Nicolas Baert che ha preceduto uno stuolo di Hyundai capeggiato da John Filippi seguito dai fratelli Bäckman rispettivamente Jessica e Andreas. Ancora una volta sottotono le prestazioni delle Peugeot 308, con il solo Teddy Clairet che è riuscito a superare la tagliola del Q1.

Sabato 10 ottobre 2020, qualifica


1 - Mat’o Homola (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 1'54"292 (Q2)
2 - Mike Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 1'54"316 (Q2)
3 - Dániel Nagy (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 1'54"420 (Q2)
4 - Pepe Oriola (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 1'54"479 (Q2)
5 - Mehdi Bennani (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 1'54"489 (Q2)
6 - Sami Taoufik (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 1'54"522 (Q2)
7 - Nicolas Baert (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 1'54"685 (Q2)
8 - John Filippi (Hyundai i30 N TCR) - Target - 1'54"962 (Q2)
9 - Jessica Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 1'55"025 (Q2)
10 - Andreas Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 1'55"041 (Q2)
11 - Teddy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 1'55"365 (Q2)
12 - Evgenyi Leonov (Cupra Leon TCR) - Volcano - 1'55"454 (Q2)
13 - Daniel Lloyd (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 1'55"142 (Q1)
14 - Julien Briché (Peugeot 308 TCR) - JSB - 1'55"151 (Q1)
15 - Martin Ryba (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 1'55"302 (Q1)
16 - Michelle Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 1'55"352 (Q1)
17 - Jimmy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 1'55"495 (Q1)
18 - José Manuel Sapag (Hyundai i30 N TCR) - Target - 1'55"551 (Q1)
19 - Stéphane Ventaja (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 1'55"652 (Q1)
20 - Florian Briché (Peugeot 308 TCR) - JSB - 1'56"273 (Q1)
21 - Gilles Colombani (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 1'56"774 (Q1)
22 - Jean Laurent Navarro (Peugeot 308 TCR) - JSB - 1'57"693 (Q1)

27 Set [17:29]

Monza, gara 2
Oriola resiste a Brichè

Da Monza - Mattia Tremolada

P‍rima vittoria stagionale per Pepe Oriola nel TCR Europe. L'alfiere del team Brutal Fish Honda ha preso rapidamente la testa della corsa nel corso del primo giro. Scattato sesto, lo spagnolo ha approfittato dell'attacco di John Filippi a Mike Halder per scavalcare prima il francese, lungo all'Ascari, e poi il tedesco in Parabolica. Non è stata tutta in discesa però la sua corsa, con il vincitore di gara 1 Julien Brichè che si è portato nei suoi tubi di scarico, tentando a più riprese un attacco nei confronti del leader della corsa, impeccabile e bravo a tenere duro.

Mat'o Homola ha vinto il duello con Nicolas Baert per la terza piazza, con il belga che è scivolato quinto nel finale, non riuscendo a replicare il podio conquistato ieri. Tra loro si è inserito Jimmy Clairet, quarto, mentre il fratello Teddy ha chiuso sesto. A differenza di ieri, i due alfieri Peugeot sono rimasti lontani dai guai, in una gara comunque divertente ma decisamente più pulita rispetto a quella del sabato. Settimo Felice Jelmini, autore di un'altra bella rimonta dalla dodicesima piazza. 

Alle sue spalle ha chiuso Filippi, scattato dalla prima fila ma incapace di tenere il passo dei primi. Nono Medhi Bennani, che non ha saputo approfittare del ritiro di Dan Lloyd per riaprire il campionato dopo il ko di gara 1. Fuori per problemi tecnici il pilota inglese, che lascia Monza con ben 32 punti di vantaggio in classifica nei confronti di Baert. Ancora al traguardo Luca Rangoni con la Fiat Tipo TCR, che ha completato entrambe le corse senza problemi tecnici. Ritirato al quarto giro anche Halder, che aveva preso la testa nelle prime fasi.

Domenica 27 settembre 2020, gara 2

1 - Pepe Oriola (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 10 giri - 19'58"198
2 - Julien Briché (Peugeot 308 TCR) - JSB - 0"152
3 - Mat'o Homola (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 4"546
4 - Jimmy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 5"208
5 - Nicolas Baert (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 6"147
6 - Teddy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 6"398
7 - Felice Jelmini (Hyundai i30 N TCR) - PMA - 6"684
8 - John Filippi (Hyundai i30 N TCR) - Target - 6"798
9 - Medhi Bennani (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 9"581
10 - Martin Ryba (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 12"169
11 - Michelle Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 12"413
12 - Sami Taoufik (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 12"858
13 - Dániel Nagy (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 13"128
14 - Jessica Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 14"346
15 - Evgenii Leonov (Cupra TCR) - Volcano - 18"557
16 - Laurent Navarro (Peugeot 308 TCR) - JSB - 28"057
17 - Stéphane Ventaja (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 30"441
18 - Luca Rangoni (Fiat Tipo TCR) - Tecnodom - 31"156
19 - Kevin Giacon (Audi RS 3 LMS) - Tecnodom - 37"215
20 - Viktor Davidovski (Honda Civic TypeR TCR) - PSS - 1 giro

Ritirati
Mike Halder
Gilles Colombani 
Dan Lloyd

Non partito
Andreas Bäckman

‍Giro più veloce: Julien Brichè 1'58"263

Il campionato
1.Lloyd 173 punti; 2.Baert 141; 3.Bennani 123; 4.Mk.Halder 122; 5.Filippi 118; 6.Homola 111; 7.Nagy 108; 8.T.Clairet 102; 9.Mc.Halder 96; 10.J.Brichè 93.‍

26 Set [18:17]

Monza, gara 1
Vince Brichè, Jelmini super

Da Monza - Mattia Tremolada

G‍ara divertente e forse eccessivamente movimentata quella del TCR Europe nel sabato di Monza. A spuntarla tra sportellate e incidenti è stato Julien Brichè, l'unico insieme a Daniel Lloyd a riuscire a scappare dal gruppone e a disputare una gara relativamente tranquilla. Al via, Lloyd ha preso la testa, scavalcando il poleman Medhi Bennani alla prima chicane. Il pilota di Comtoyou è stato poi attaccato da Jimmy Clairet. Alla Lesmo 1 Bennani è andato lungo, Clairet all'interno ha perso il controllo della vettura, piombandogli addosso. Inevitabile il ritiro per entrambi con le sospensioni danneggiate.

Brichè nel frattempo si è così portato in piazza d'onore, affondando il sorpasso su Lloyd al secondo passaggio. Il pilota inglese ha tentato di tenere il ritmo dell'alfiere Peugeot, ma ha poi alzato il piede quando ha capito che ormai la medaglia d'argento era sicura, assicurandosi punti pesantissimi in classifica anche in virtù dei ritiri altrui. Alle loro spalle è infatti successo il finimondo, con il gruppo che è andato via via perdendo vetture. Terzo ha chiuso Nicolas Baert, già vittorioso a Zolder, ma il vero eroe di giornata è stato Felice Jelmini, gran quarto dalla dodicesima piazza. Aggressivo, ma allo stesso tempo intelligente e mai oltre il limite, Jelmini è sopravvissuto a due grandi incidenti davanti a sé, recuperando poi nel finale una bella quarta posizione al debutto nel TCR Europe.

Q‍uinto John Filippi, seguito da Sami Taoufik, che è risalito in sesta piazza dopo che un problema al motore lo aveva attardato in ventesima posizione in qualifica. Daniel Nagy ha chiuso il secondo gruppetto, mentre più staccate Jessica Bäckman e Michelle Halder sono entrate in top-10. Quattordicesima la Fiat Tipo TCR nelle mani di Luca Rangoni, ancora lontana però dal resto del gruppo a livello di passa gara. Tra i piloti finiti fuori gioco Mat'o Homola e Mike Halder, che a tre giri dal termine sono arrivati al contatto alla prima variante e poi nuovamente alla Roggia, dove hanno danneggiato le rispettive sospensioni. Anche la corsa di Teddy Clairet è finita come quella del fratello, con un primo contatto con Pepe Oriola alla Curva Biassono e poi un secondo con Jelmini alla Parabolica. Non è partito Andreas Bäckman, ancora dolorante alla mano in seguito al brutto incidente di Zolder.

Sabato 26 settembre 2020, gara 1

1 - Julien Briché (Peugeot 308 TCR) - JSB - 10 giri - 19'59"256
2 - Daniel Lloyd (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 3"225 
3 - Nicolas Baert (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 10"102
4 - Felice Jelmini (Hyundai i30 N TCR) - PMA - 10"404
5 - John Filippi (Hyundai i30 N TCR) - Target - 10"601
6 - Sami Taoufik (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 11"241
7 - Dániel Nagy (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 11"578
8 - Jessica Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 16"791
9 - Michelle Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 18"888
10 - Viktor Davidovski (Honda Civic TypeR TCR) - PSS - 19"545
11 - Stéphane Ventaja (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 19"977 
12 - Gilles Colombani (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 21"027
13 - Evgenii Leonov (Cupra TCR) - Volcano - 21"478
14 - Luca Rangoni (Fiat Tipo TCR) - Tecnodom - 31"539
15 - Kevin Jacon (Audi RS 3 LMS) - Tecnodom - 42"671
16 - Martin Ryba (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 58"634

Ritirati
Mike Halder
Mat’o Homola
Teddy Clairet
Jimmy Clairet
Pepe Oriola
Mehdi Bennani

Non partito
Andreas Bäckman

‍Giro più veloce: Julien Brichè 1'58"651

26 Set [12:59]

Monza, Qualifiche
Prima pole di Bennani

Da Monza - Mattia Tremolada

P‍rima pole position nel TCR Europe per Medhi Bennani, che a Monza l'ha spuntata sul leader di campionato Dan Lloyd per soli trentacinque millesimi di secondo. I due erano già stati al comando in Q1, ma in quel caso a separarli ci aveva pensato Jimmy Clairet, che poi non è riuscito a confermarsi in piazza d'onore nella sessione decisiva, scivolandoterzo. Accanto a lui scatterà il connazionale Julien Briché, per una seconda fila tutta targata Peugeot. Alle loro spalle Pepe Oriola e Mat’o Homola, con il pilota spagnolo che ha mostrato di aver finalmente trovato un buon feeling con la Honda Civic dopo un inizio difficile.

Teddy Clairet ha preceduto il poleman di Zolder Nicolas Baert, con il team Comtoyou che dunque prosegue nel proprio ottimo stato di forma in prova. Mike Halder, principale inseguitore di Lloyd in classifica è nono, davanti a John Filippi, che aveva fatto segnare il miglior tempo nella prima sessione di qualifiche stagionale al Paul Ricard. Anche le Hyundai di Daniel Nagy e Felice Jelmini sono entrate in Q2, con la bella sorpresa del pilota italiano di PMA Motorsport, al proprio debutto nella serie continentale.

E‍limitate nella prima sessione le ragazze Jessica Bäckman e Michelle Halder, tredicesima e quattordicesima. Ha fatto il proprio debutto la Fiat Tipo TCR sviluppata da Tecnodom. Nelle sapienti ed esperte mani di Luca Rangoni la vettura è riuscita a mettersi alle spalle l'Audi di Kevin Giacon, suo compagno di squadra e la Hyundai di Andreas Bäckman, rallentato da un problema tecnico. 



Sabato 26 settembre 2020, qualifiche 

1 - Medhi Bennani (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 1'57"168
2 - Daniel Lloyd (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 1'57"203
3 - Jimmy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 1'57"515
4 - Julien Briché (Peugeot 308 TCR) - JSB - 1'57"580
5 - Pepe Oriola (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 1'57"653
6 - Mat’o Homola  (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 1'57"800
7 - Teddy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 1'57"809
8 - Nicolas Baert (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 1'57"886
9 - Mike Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 1'57"986
10 - John Filippi (Hyundai i30 N TCR) - Target - 1'58"093
11 - Dániel Nagy (Hyundai i30 N TCR) - BRC - 1'58"316
12 - Felice Jelmini (Hyundai i30 N TCR) - PMA - 1'58"370
13 - Jessica Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 1'58"715
14 - Michelle Halder (Honda Civic TypeR TCR) - Profi Car - 1'58"781
15 - Evgenii Leonov (Cupra TCR) - Volcano - 1'58"936
16 - Viktor Davidovski (Honda Civic TypeR TCR) - PSS - 1'59"028
17 - Martin Ryba (Honda Civic TypeR TCR) - Brutal Fish - 1'59"469
18 - Stéphane Ventaja (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 1'59"663
19 - Gilles Colombani (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 1'59"680
20 - Sami Taoufik (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 2'00"084
21 - Luca Rangoni (Fiat Tipo TCR) - Tecnodom - 2'00"180
22 - Kevin Jacon (Audi RS 3 LMS) - Tecnodom - 2'01"541
23 - Andreas Bäckman (Hyundai i30 N TCR) - Target - 2'02"479

PrecedentePagina 1 di 10Successiva

News

TCR Series
v

PrimaPrecedentePagina 1 di 2SuccessivaUltima
PrimaPrecedentePagina 1 di 2SuccessivaUltima

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone