formula 1

La McLaren sorprende:
a Montecarlo livrea Gulf

La McLaren sorprende tutti: al Gran Premio di Monaco correrà con un'inedita livrea arancio-azzurro Gulf, una delle più ic...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 3
Tramnitz prende il largo

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'00"8222 - Oliver Bearman - VAR - 1"6683 - Vlad Lomko - US Racing - ...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 2
Tramnitz resiste a Browning

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'51"4232 - Luke Browning - US Racing - 0"6873 - Kirill Smal - Prema ...

Leggi »
indycar

Indy Road - Gara
VeeKay si prende la prima vittoria

1 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 86 giri2 - Romain Grosjean (Dallara-Honda) - Coyne - 4"9510 3 - Alex Palou (Dal...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 1
Smal e Prema in solitaria

Victor Bernier e Luke Browning sono stati penalizzati di 1" dai commissari di gara per non aver rispettato i track limit...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Qualifica 1-2
Smal, Bearman e Tramnitz in pole

1 - Kirill Smal - Prema - 2'04"0952 - Tim Tranmitz - US Racing - 2'04"2303 - Oliver Bearman - VAR - 2'0...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
9 Mag [14:52]

Slovakia Ring, gara 2
Bennani vittoria sotto pressione

Michele Montesano

Vittoria sofferta per Mehdi Bennani, il marocchino ha conquistato il secondo round stagionale della TCR Europe. Sullo Slovakia Ring il campione in carica ha dovuto dare sfoggio a tutta la sua esperienza per tenere dietro un mastino quale Mikel Azcona. Terzo posto per Franco Girolami che ha capitalizzato al meglio un’ottima partenza.

Partito in prima fila, per via dell’inversione della griglia, Bennani è stato autore di un buon avvio. Non si può dire lo stesso del compagno Felice Jelmini che è stato inghiottito nella prima curva, scivolando in sesta posizione. Buona la progressione di Klim Gavrilov e Girolami risaliti in zona podio, quarto Azcona scattato dalla nona piazzola.

Immediata la neutralizzazione della gara, con la Hyundai Elantra di Sami Taoufik rimasta inchiodata in griglia di partenza. Al restart Bennani ha ripreso a imporre il suo ritmo, per cercare di accumulare un buon vantaggio. Dal canto suo, uno scatenato Azcona ha continuato la sua rimonta sbarazzandosi prima di Gavrilov e poi di Girolami, portandosi così al secondo posto.

A metà gara Azcona ha chiuso il gap nei confronti del battistrada Bennani. Il campione in carica, nonostante la forte e continua pressione, è riuscito a tenere a bada lo spagnolo. I due sono arrivati al traguardo staccati solamente di 5 decimi. Bennani ha così portato al primo successo continentale la nuova Hyundai Elantra N TCR, gestita dal Sebastien Loeb Racing. Bella la lotta per il terzo posto fatta di sorpassi e leggeri contatti, con Girolami che ha avuto la meglio su Gavrilov.

Daniel Nagy ha concluso al quinto posto un weekend davvero positivo, chissà se lo Zengo Motorsport deciderà di estendere la sua partecipazione a tutto il campionato europeo. A seguire Tom Coronel e un sorprendente Isidro Callejas, il giovanissimo spagnolo non ha mostrato nessun timore reverenziale nei confronti dei più blasonati colleghi. Gara opaca per Nicolas Baert, invischiato a centro gruppo, il belga ha preceduto Jimmi Clairet finalmente a punti con la sua Peugeot 308. A chiudere la Top-10 Dusan Borkovic, dopo essere arrivato a un contatto ravvicinato con Niels Langeveld. Jelmini ha chiuso il weekend in tredicesima posizione.

Domenica 9 maggio 2020, gara 2

1 - Mehdi Bennani (Hyundai Elantra N) - SLR - 11 giri
2 - Mikel Azcona (Cupra Leon Competición) - Volcano - 0"501
3 - Franco Girolami (Honda Civic TypeR) - PSS - 2"961
4 - Klim Gavrilov (Audi RS 3 LMS) - VRC - 3"858
5 - Dániel Nagy (Cupra Leon Competición) - Zengő - 4"698
6 - Tom Coronel (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 5"279
7 - Isidro Callejas (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 7"530
8 - Nicolas Baert (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 17"347
9 - Jimmy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 20"272
10 - Dušan Borković (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 22"252
11 - Jack Young (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 22"446
12 - Mat’o Homola (Hyundai i30 N TCR) - Janík - 23"807
13 - Felice Jelmini (Hyundai Elantra N) - SLR - 24"230
14 - Teddy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 24"970
15 - Martin Ryba (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 25"525
16 - Jáchym Galáš (Hyundai i30 N TCR) - Janík - 25"771
17 - Evgenii Leonov (Cupra Leon Competición) - Volcano - 26"012
18 - Viktor Davidovski (Honda Civic TypeR) - PSS - 27"732
19 - Sylvain Pussier (Cupra Leon TCR) - Clairet - 29"941
20 - Gilles Colombani (Cupra Leon TCR) - Clairet - 30"940

Giro più veloce: Mikel Azcona 2'14"489

Ritirati
Niels Langeveld (Hyundai Elantra N) - SLR

Non partiti
Sami Taoufik (Hyundai Elantra N) - SLR

Il campionato
1.Azcona 84 punti; 2..Bennani 62; 3.Nagy 60; 4.Baert 58; 5.Coronel 55; 6. Girolami 42; 7.Borković 36; 8.Gavrilov 31; 9.Langeveld 27; 10.Jelmini 22.

8 Mag [16:11]

Slovakia Ring, gara 1
Azcona vincitore solitario

Michele Montesano

È stato il campione 2018 Mikel Azcona ad apporre il primo sigillo della TCR Europe targata 2021. Sul tracciato dello Slovakia Ring lo spagnolo ha avuto vita facile, dopo essere scattato alla perfezione dalla seconda piazzola ha dovuto solamente gestire la gara. Seconda posizione per Nicolas Baert che ha vinto il duello interno contro l’esperto Tom Coronel. Gradino più basso del podio per Daniel Nagy, autore di una gara consistente ed accorta. Continua l’apprendistato di Felice Jelmini nono e protagonista di una manche vissuta tutta all’assalto.

Azcona ha praticamente chiuso i giochi già allo start. Lo spagnolo ha portato la sua Cupra, gestita dal Volcano Motorsport, in prima posizione già dopo i primi metri. Complice un duello fratricida in casa Comtoyou fra Coronel e Baert, Azcona ha costruito un buon margine già nel corso delle prime tornate. Il caos a centro gruppo ha favorito il recupero di Jelmini e Niels Langeveld risaliti a ridosso della Top-5. Coronel, nonostante una strenua difesa, è stato costretto a cedere la seconda posizione a Baert nel corso del quarto giro. Subito dopo l’olandese dell’Audi ha iniziato ad accusare problemi rallentando il suo passo gara, facendosi sfilare anche da Nagy e dal connazionale Langeveld. Nonostante il ritmo di Baert, molto simile al battistrada Azcona, le prime cinque posizioni sono rimaste congelate fino alla bandiera a scacchi.

Intensa la lotta per la sesta posizione, con Isidoro Callejas e Mehdi Bennani che hanno duellato a suon di sportellate per diverse tornate. Il giovane spagnolo ha rischiato molto quando la sua Honda è rimbalzata più volte sui dossi a bordo pista, riuscendo però a mantenere la sesta piazza. Purtroppo, a due giri dal termine, Callejas è stato costretto ad alzare bandiera bianca per il cedimento della sospensione posteriore sinistra della sua Civic. Ad approfittarne il campione in carica Bennani, autore di una buona rimonta, e Dusan Borkovic.

Ottavo posto per il marocchino Sami Taoufik che ha preceduto il suo compagno di squadra Jelmini. L’italiano, risalito fino alla settima posizione, è stato autore di una gara vissuta con il coltello fra i denti. A chiudere la Top-10 Evgenii Leonov, seguito dai due piloti del Brutal Fish Martin Ryba e Jack Young. Il fine settimana non è proseguito nel verso giusto per i fratelli Clairet che, dopo le qualifiche deludenti, sono stati costretti immediatamente al ritiro.

Sabato 8 maggio 2020, gara 1


1 - Mikel Azcona (Cupra Leon Competición) - Volcano - 10 giri
2 - Nicolas Baert (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 3"370
3 - Dániel Nagy (Cupra Leon Competición) - Zengő - 4"660
4 - Niels Langeveld (Hyundai Elantra N) - SLR - 5"581
5 - Tom Coronel (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 12"166
6 - Mehdi Bennani (Hyundai Elantra N) - SLR - 13"234
7 - Dušan Borković (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 15"655
8 - Sami Taoufik (Hyundai Elantra N) - SLR - 19"998
9 - Felice Jelmini (Hyundai Elantra N) - SLR - 22"025
10 - Evgenii Leonov (Cupra Leon Competición) - Volcano - 23"182
11 - Martin Ryba (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 25"662
12 - Jack Young (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 26"210
13 - Franco Girolami (Honda Civic TypeR) - PSS - 33"706
14 - Viktor Davidovski (Honda Civic TypeR) - PSS - 34"631
15 - Sylvain Pussier (Cupra Leon TCR) - Clairet - 36"030
16 - Gilles Colombani (Cupra Leon TCR) - Clairet - 36"722
17 - Jáchym Galáš (Hyundai i30 N TCR) - Janík - 47"052

Giro più veloce: Mikel Azcona 2:10.590

Ritirati
Isidro Callejas (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish
Teddy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet
Jimmy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet
Klim Gavrilov (Audi RS 3 LMS) - VRC

Non partiti
Mat’o Homola (Hyundai i30 N TCR) - Janík

Il campionato
1.Azcona 49 punti; 2.Baert 43; 3.Nagy 36; 4.Coronel 34; 5.Langeveld 27; 6.Borković 25; 7.Bennani 22; 8.Taoufik 15; 9.Jelmini 15; 10.Leonov 11.

8 Mag [11:24]

Slovakia Ring - Qualifica
Coronel suona la carica

Montesano Michele

Il campionato 2021 della TCR Europe si è aperto all’insegna della sfida mondiale. A siglare la prima pole stagionale, sul tracciato dello Slovakia Ring, è stato Tom Coronel che ha preceduto per poco più di un decimo Mikel Azcona. I due piloti, che partecipano in pianta stabile anche nel WTCR, finora hanno monopolizzato tutte le sessioni del weekend. Il veterano Coronel, forte della sua esperienza sul tracciato slovacco, ha messo in riga tutti i suoi avversari. Ottima la performance di Felice Jelmini che, con il nono crono, è stato il migliore del team Sebastien Loeb Racing.

La sfida per la conquista della pole è durata oltre la bandiera a scacchi, con la pista in continuo miglioramento dopo la pioggia di ieri. Top-5 che è stata appannaggio di Audi e Cupra, mentre il triello per la prima posizione ha visto protagonisti Coronel, Azcona e Nicolas Baert. Ad avere la meglio è stato l’olandese di casa Comtoyou che ha preceduto di un soffio lo spagnolo, ma Baert ha reso difficile la vita a entrambi. Il miglior Rookie della passata stagione ha già messo le carte in tavola, facendo vedere tutto il suo potenziale. A completare le prime cinque posizioni il rientrante Dusan Borkovic e l’ungherese Dániel Nagy.

Sesto posto per Franco Girolami, il pilota Honda ha messo a frutto i consigli di suo fratello, nonché personal coach, Nestor. Klim Gavrilov ha preceduto il sedicenne Isidro Callejas, sulla Honda del Brutal Fish. Bella prestazione per il nostro Jelmini che, al volante della Hyundai Elantra N, è stato il migliore del team Sebastian Loeb Racing precedendo anche il campione in carica Mehdi Bennani.

Sfortunato Mat’o Homola che, nonostante sia riuscito a superare la tagliola del Q1, è stato costretto a dare forfait nella seconda sessione per un trafillaggio d’olio alla sua Hyundai i30 N. Non è andata bene a Niels Langeveld tredicesimo, l’olandese non è riuscito ad eliminare il sottosterzo che affligge la sua Elantra. Non hanno brillato i piloti Honda Martin Ryba, Victot Davidovski e Jack Young, classificatisi oltre metà griglia. Da segnalare la bandiera rossa a metà del Q1 per colpa di Teddy Clairet che ha insabbiato la sua Peugeot nelle vie di fuga.

Sabato 8 maggio 2020, qualifica


1 - Tom Coronel (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 2'10"344 (Q2)
2 - Mikel Azcona (Cupra Leon Competición) - Volcano - 2'10"502 (Q2)
3 - Nicolas Baert (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 2'10"570 (Q2)
4 - Dušan Borković (Audi RS 3 LMS) - Comtoyou - 2'10"720 (Q2)
5 - Dániel Nagy (Cupra Leon Competición) - Zengő - 2'10"836 (Q2)
6 - Franco Girolami (Honda Civic TypeR) - PSS - 2'11"134 (Q2)
7 - Klim Gavrilov (Audi RS 3 LMS) - VRC - 2'11"227 (Q2)
8 - Isidro Callejas (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 2'11"400 (Q2)
9 - Felice Jelmini (Hyundai Elantra N) - SLR - 2'11"700 (Q2)
10- Mehdi Bennani (Hyundai Elantra N) - SLR - 2'12"068 (Q2)
11 - Evgenii Leonov (Cupra Leon Competición) - Volcano - 2'12"350 (Q2)
12 - Mat’o Homola (Hyundai i30 N TCR) - Janík - No time (Q2)
13 - Niels Langeveld (Hyundai Elantra N) - SLR - 2'12"533 (Q1)
14 - Jáchym Galáš (Hyundai i30 N TCR) - Janík - 2'12"558 (Q1)
15 - Jimmy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 2'12"608 (Q1)
16 - Martin Ryba (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 2'12"715 (Q1)
17 - Viktor Davidovski (Honda Civic TypeR) - PSS - 2'12"848 (Q1)
18 - Jack Young (Honda Civic TypeR) - Brutal Fish - 2'13"080 (Q1)
19 - Sami Taoufik (Hyundai Elantra N) - SLR - 2'13"543 (Q1)
20 - Sylvain Pussier (Cupra Leon TCR) - Clairet - 2'13"616 (Q1)
21 - Gilles Colombani (Cupra Leon TCR) - Clairet - 2'14"707 (Q1)
22 - Teddy Clairet (Peugeot 308 TCR) - Clairet - 2'16"464 (Q1)

4 Mag [11:54]

PURE ETCR, Romeo Ferraris
Luca Filippi guiderà la Giulia ETCR

Michele Montesano

Sarà Luca Filippi il secondo pilota del team Romeo Ferraris che porterà al debutto l’Alfa Romeo Giulia nel PURE ETCR. L’italiano affiancherà il già annunciato Stefano Coletti nel team di Opera per l’assalto al primo campionato riservato alle Turismo elettriche.

Filippi non ha certo bisogno di presentazioni, considerando la sua carriera variegata e piena di successi. Dopo il trascorso nelle formule, fra F 3000 Italia, GP2, IndyCar e ruolo di tester Honda in Formula 1, è passato alle ruote coperte con ottimi risultati dapprima nel GT e poi nel Turismo.

Ora il piemontese potrà mettere a frutto tutta la sua esperienza maturata sia in Formula E, fra le file del team NIO, che nelle gare Turismo prima nella TCR Europe e poi nel WTCR, affrontato nel 2020 proprio con la Giulietta By Romeo Ferraris. Filippi ha già avuto occasione di prendere contatto con la Giulia ETCR durante i test di marzo svoltisi a Vallelunga.

Soddisfatta dell’accordo raggiunto Michela Cerruti, Operations Manager di Romeo Ferraris: “Il fattore chiave della nostra scelta è stata la vasta esperienza di Luca sia nelle gare elettriche che nel Turismo, oltre alla positiva esperienza della scorsa stagione vissuta insieme nel WTCR. Luca ci ha già dato qualche indicazione preziosa sul progetto Giulia ETCR che sfrutteremo in queste settimane di avvicinamento al round inaugurale di Vallelunga. Ora, assieme a Stefano Coletti, sappiamo di puntare su due piloti di alto profilo.”

29 Apr [19:51]

TCR Europe, Jelmini con Hyundai
Azcona e Coronel doppio impegno

Michele Montesano

Manca sempre meno all’evento dello Slovakia Ring, tappa inaugurale della stagione 2021 della TCR Europe. La serie continentale, riservata alle vetture Turismo, si preannuncia con un alto tasso qualitativo con la presenza di due piloti di caratura mondiale quali Mikel Azcona e Tom Coronel. Ad alzare ulteriormente l’asticella ci sarà anche il Sebastien Loeb Racing, il team del 9 volte iridato WRC. A guidare una delle Hyundai Elantra N TCR del team francese sarà l’italiano Felice Jelmini, assieme all’esperto Niels Langeveld. Confermata la presenza del Team Clairet Sport che alle Peugeot 308 TCR affiancheranno le nuove Cupra Leon Competitión.

Il Sebastien Loeb Racing scenderà con l’artiglieria pesante nella TCR Europe. Infatti, il team che può vantare anche un’ampia esperienza nel WTCR, schiererà ben 4 Hyundai Elantra N TCR, di cui una sarà affidata a Jelmini. Il pilota di Gallarate, ad ora l’unico esponente tricolore nel campionato, godrà anche del supporto di Hyundai Motorsport Customer Racing. L’italiano si è reso protagonista di una crescita esponenziale nell’ambito delle competizioni Turismo, passando dalla Renault Clio Cup alla serie continentale in soli due anni. Ad affiancare Jelmini ci sarà l’esperto Langeveld che, dopo un anno nell’ADAC GT Masters, tornerà alle gare Turismo.

Sarà un ritorno in pianta stabile nella TCR Europe per il campione 2018 Azcona. Lo spagnolo sarà al via con il Volcano Motorsport, squadra con la quale ha partecipato anche negli ultimi appuntamenti della scorsa stagione in veste di wild card. Per Azcona il 2021 sarà ricco di gare infatti, oltre alla serie europea, correrà anche nel WTCR, fra le fila dello Zengo Motorsport, e nel neonato PURE ETCR con i colori ufficiali Cupra. A guidare l’altra Leon Competitión TCR del Volcano Motorsport sarà anche quest’anno il russo Evgenii Leonov.

Tridente d’attacco per il Comtoyou Racing, il team belga nella TCR Europe schiererà le collaudate Audi RS3 LMS. Punta di diamante sarà l’esperto Tom Coronel, impegnato con il doppio programma nel WTCR. Ritorna nella serie europea, dopo un anno di “purgatorio” nel TCR Eastern Europe, Dušan Borkovic. Il serbo nel 2019 era stato squalificato per condotta antisportiva nel post gara del Red Bull Ring, Borkovic aveva minacciato e quasi aggredito Natan Bihel (
leggi QUI). Confermato Nicolas Baert dopo il terzo posto assoluto conquistano nella passata stagione. Il diciannovenne belga correrà ancora una volta nel team di famiglia per puntare alla conquista del titolo.

Il Team Clairet Sport, presenza fissa della TCR Europe, anche quest’anno sarà della partita con 4 vetture. Al volante delle fide Peugeot 308 TCR ci saranno i fratelli Teddy e Jimmy Clairet. All’interno del box però ci saranno anche 2 Cupra Leon Competitión affidate a Gilles Colombiani e al campione del Trofeo Andros Sylvain Pussier.

27 Apr [11:12]

PURE ETCR, ecco il team Hyundai
Farfus, Vernay, Chilton e Filippi

Michele Montesano

Hyundai Motorsport ha ufficializzato la sua line-up per la stagione inaugurale del PURE ETCR. A guidare le Veloster N ETCR saranno gli esperti Augusto Farfus e Jean-Karl Vernay, i quali hanno già preso parte a diversi test della prima Turismo elettrica coreana. A loro si aggiungeranno Tom Chilton e John Filippi, creando così un team davvero forte ed equilibrato.

Come ha dichiarato il Team Principal Andrea Adamo l’obiettivo è quello di schierare una formazione in cui tutti i piloti saranno in grado di competere per le vittorie di tappa e l'assoluta. Proprio per questo Chilton e Filippi a breve saliranno sulla Veloster per prendere dimestichezza con una vettura elettrica, in vista della prima gara di Vallelunga.

Era logico aspettarsi la conferma di Farfus e Vernay chiamati entrambi per svezzare l’auto. In particolare il brasiliano è colui che ha macinato più chilometri sulla Veloster, dando le indicazioni chiave per il corretto sviluppo sia al team Hyundai che ai partner che forniscono le componenti standard della categoria ETCR. Vernay invece sarà chiamato a un doppio impegno, il francese correrà anche nel WTCR con l’Elantra del Team Engstler.

Anche Chilton avrà una stagione piena, infatti affiancherà il PURE ETCR alla sua presenza nel BTCC con la BMW 330i M del Ciceley Motorsport. Promozione sul campo per Filippi che lo scorso anno ha ben figurato nella TCR Europe con la Hyundai i30 N del Target Competition, laureandosi vice campione continentale.

21 Apr [16:21]

PURE ETCR, rivisto il calendario
L’Hungaroring subentra a Zolder

Michele Montesano

È stato rivisto il calendario della stagione inaugurale del PURE ETCR: l’evento, originariamente programmato a Zolder, verrà sostituito dall’Hungaroring a fine agosto. La pista belga avrebbe dovuto ospitare il secondo atto del Turismo elettrico, all’interno del weekend della 24 Ore in scena il 4 luglio. Ma i problemi logistici, oltre alle novità legate alla gestione delle vetture, hanno spinto gli organizzatori a modificare i piani.

Così a prendere il posto di Zolder sarà l’Hungaroring. Il circuito alle porte di Budapest farà da cornice alle vetture elettriche nello stesso fine settimana del WTCR, il 21-22 agosto. Sarà un’ulteriore occasione per avere un raffronto diretto fra le due serie e osservare l’effettiva performance delle Turismo elettriche rispetto alle endotermiche.

Invariato l’avvio del campionato dall’autodromo di Vallelunga, il 20 giugno. Seguirà un mese di pausa prima di rivedere le Giulia By Romeo Ferraris, le Hyundai e le Cupra impegnate ad Alcaniz a metà luglio. Si proseguirà sul cittadino di Copenaghen, l’8 agosto, ultimo atto europeo all’Hungaroring. Gran finale in Corea del Sud all’Inje Speedium il 17 ottobre.

Il calendario PURE ETCR 2021

20 giugno – Vallelunga (Italia)
11 luglio – Alcaniz (Spagna)
8 agosto – Copenhagen Historic Grand Prix* (Danimarca)
22 agosto – Hungaroring (Ungheria)
17 ottobre – Inje Speedium (Corea del Sud)
* In attesa di omologazione del circuito

9 Apr [11:04]

TCR Europe, arriva Hankook
Prime conferme nei team

Michele Montesano

A un mese esatto dall’avvio stagionale la TCR Europe inizia a definire il suo schieramento. Ancora una volta il campionato Turismo continentale si conferma come palestra per le nuove leve dei programmi ufficiali delle case automobilistiche. È il caso di Jáchym Galáš uno dei giovani alfieri Hyundai, o di Jack Young per la compagine Honda, nonché pilota di sviluppo di JAS Motorsport.

Novità anche per quanto riguarda il fornitore unico di pneumatici, con Hankook che prende il posto di Yokohama. Il produttore coreano, dopo aver perso il DTM, è riuscito a rifarsi ottenendo la mono fornitura della TCR Europe. Per Hankook non sarà una novità il mondo delle vetture Turismo, in quanto fornisce i pneumatici Ventus Race nella TCR Eastern Europe da ben due stagioni.

In casa Hyundai cambio di casacca per Mat’o Homola. Lo specialista slovacco lascia il team BRC per accasarsi con lo Jantar Team, costola dello Janik Motorsport. Homola dividerà il box con la giovane promessa Galáš rivestendo anche il ruolo di coach. Il diciannovenne ceco, dopo aver conquistato due volte lo Junior Trophy nella TCR Eastern Europe, approda nella TCR Europe con il supporto dello Hyundai Junior Driver Program.

Raddoppio per il PSS Racing Team che quest’anno schiererà due Honda Civic Type R. La squadra macedone al confermato Viktor Davidovski, che affronterà la sua quarta stagione nell’europeo, affiancherà Franco Girolami. L’argentino, fratello dell’ufficiale Honda nel WTCR Nestor Girolami, ha fatto la sua prima apparizione nell’ultima gara della passata stagione a Jarama.

Il Brutal Fish, storico team della TCR Europe, ha confermato lo schieramento a tre punte con interessanti novità. A guidare le Honda Civic, oltre al proprietario Martin Ryba, ci saranno due giovani piloti quali Young e Isidro Callejas. Il diciannovenne dell’Irlanda del Nord lo scorso anno ha preso parte alle prime gare del WTCR, al volante della Renault Megane del Vuković Motorsport. Young questa stagione rivestirà il doppio ruolo di pilota di sviluppo per conto di JAS Motorsport e alfiere del Brutal Fish. Filiera verde confermata con Callejas che, con i suoi soli sedici anni, sarà il pilota più giovane a prendere parte al TCR Europe. Lo spagnolo tuttavia vanta una buona esperienza nel mondo delle ruote coperte, avendo già corso nella Coppa Renault Clio spagnola e nel TCR Iberico.

23 Mar [19:45]

PURE ETCR, la Giulia gira a Vallelunga
Esordio per l’Alfa di Romeo Ferraris

Michele Montesano

Eppur si muove! Finalmente la Giulia progettata e costruita da Romeo Ferraris, per il neonato campionato PURE ETCR, ha mosso i primi passi. Il battesimo è avvenuto sul tracciato di Vallelunga per mano del direttore tecnico Mario Ferraris. Lo shakedown è servito a verificare il corretto funzionamento della batteria e delle componenti elettriche, prodotte da Williams Advanced Engineering e Magalec.

Lo schieramento del PURE ETCR diventa sempre più nutrito: alle già viste Hyundai Veloster N ETCR e Cupra e-Racer ora si è aggiunta anche la Giulia di Romeo Ferraris. In mattinata è stato lo stesso Ferraris a percorrere i primi metri in assoluto della nuova nata, mentre nel pomeriggio è toccato a Stefano Coletti prendere confidenza con l’Alfa Romeo.

Positivo il primo impatto avuto da Ferraris: “La Giulia ETCR è un mezzo davvero divertente e velocissimo. Ho riscoperto il piacere della trazione posteriore, vissuta negli anni delle corse Turismo, seppure con un motore nettamente diverso”.

Proprio nei box di Vallelunga, durante il fine settimana, è stata effettuata l’installazione della batteria e del powertrain. Il motore, realizzato dal produttore unico Magelec, fornirà alla Giulia circa 680 CV scaricati tutti sulla trazione posteriore, garantendo uno 0-100 km/h in meno di 3”. Per quanto concerne la batteria Williams, dato il suo peso di 530 kg, i tecnici della Romeo Ferraris hanno realizzato un telaio apposito per bloccarla in tutta sicurezza.

19 Mar [12:02]

PURE ETCR, Romeo Ferraris
Coletti porterà al debutto la Giulia

Michele Montesano

Romeo Ferraris ha annunciato Stefano Coletti come primo pilota che difenderà i suoi colori nel PURE ETCR. Al monegasco spetterà anche l’onore di portare al debutto la nuovissima Giulia ETCR, nei test che si terranno questo fine settimana sul tracciato di Vallelunga.

Il trentunenne, a digiuno di vetture Turismo ed elettriche, guiderà una delle Giulia progettate e sviluppate dal costruttore di Opera. Coletti vanta una vasta esperienza nelle monoposto: avendo militato in Formula Renault, F3 e GP2, prima di approdare nella IndyCar. Nel prosieguo della sua carriera ha preso parte alla ELMS e, lo scorso anno, nell’International GT Open.

Un entusiasta Coletti ha così dichiarato: “Sono molto felice di aver ricevuto la chiamata da parte di Romeo Ferraris. La fiducia che mi è stata riposta, nonostante la mia esperienza pressoché nulla con le vetture Turismo, mi riempie di gioia. Ringrazio Michele Cerruti e Mario Ferraris perché questa opportunità capita una sola volta nella vita. Poter lavorare a stretto contatto con un costruttore, e sviluppare una nuova auto, è sicuramente una grande sfida che ci carica di adrenalina. Non vediamo l’ora di scendere in pista!”

Michela Cerruti, Operation Manager di Romeo Ferraris, ha aggiunto: “Stefano è un ragazzo veloce, determinato con una grande esperienza maturate nelle formule, in GT e nell’Endurance. Questo progetto è nuovo per tutti e rappresenta una grande opportunità, credo che sarà una buona base di partenza per lui nel mondo del Turismo”.

Nel frattempo in Romeo Ferraris, dopo la partenza di Jean-Karl Vernay, stanno continuando a sondare altri possibili candidati a cui affidare la Giulia ETCR.

PrevPage 1 of 10Next

News

TCR Series
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone