FIA Formula 2

Sakhir – Gara 2
Doppietta del leader Maloney

Un weekend da incorniciare per Zane Maloney in Bahrain. Nella Feature Race della Formula 2, il barbadiano è riuscito a beffar...

Leggi »
FIA Formula 3

Sakhir - Gara 2
Dominio di Browning

Dominio di Luke Browning nella main race della Formula 3 a Sakhir. Il pilota inglese del team Hitech, già vincitore della gar...

Leggi »
formula 1

Sakhir - Qualifica
Verstappen gela tutti con la pole

E alla fine c'è sempre lui, anzi, ci sono sempre loro, là davanti. Max Verstappen e la Red Bull-Honda si sono presi la po...

Leggi »
FIA Formula 2

Sakhir – Gara 1
Maloney centra la prima vittoria

La stagione 2024 della Formula 2 si apre nel segno di Zane Maloney. Il barbadiano è stato praticamente perfetto nella Sprint ...

Leggi »
World Endurance

Lusail – Qualifica
Campbell porta la Porsche in Hyperpole

Michele Montesano Reduce dal trionfo nella recente 24 Ore di Daytona, Porsche ha proseguito la sua striscia positiva conquis...

Leggi »
formula 1

Sakhir - Libere 3
Sainz spaventa Red Bull e Mercedes

Con il terzo turno si è conclusa la serie di prove libere del primo Gran Premio stagionale e la notizia è che la Red Bull-Hon...

Leggi »
PrevPage 1 of 3Next
22 Ott [17:21]

Montmelò - Gara 3
Ugochukwu, campione con vittoria

Massimo Costa - Foto Speedy

Si è conclusa con la vittoria del campionato e di gara 3 da parte di Ugo Ugochuwku la mini stagione della nuova Euro 4. E' stato un fine settimana tribolato per via delle penalità importanti che sono state comminate in gara 1 e gara 2, e alla fine il titolo è andato al pilota americano del team Prema.

Lo Junior McLaren, partito dalla pole, ha sempre tenuto il comando delle operazioni nonostante la forte pressione esercitata per tutti i 19 giri da un ottimo Brando Badoer. Il veneto, pure lui appena entrato nel gruppo Junior McLaren, ha costantemente visto l'alettone posteriore di Ugochukwu, ma non è mai riuscito a portare un vero e deciso attacco.

Con questo successo nella Euro 4, Ugochukwu chiude la sua carriera con le monoposto di F4 che lo hanno visto terzo nella serie inglese 2022, vice campione negli Emirati Arabi e nel campionato italiano. Ora è atteso in F3, presumibilmente, considerando i test sostenuti con Rodin Carlin a Jerez e Montmelò, e da domani (lunedì 23 ottobre) a Imola.

Il grande sconfitto rimane Arvid Lindblad, già crollato nella seconda parte della stagione della serie tricolore, ed ora sconfitto anche nella Euro 4. Lindblad nella terza corsa ha dato vita a un entusiasmante duello con Tuukka Taponen per il terzo posto. Più volte i due piloti del team Prema sono stati appaiati, ma il finlandese del Ferrari Driver Academy è stato bravissimo a contenere l'ingese Junior Red Bull.

Quinta posizione per James Wharton, che non è mai riuscito ad avvicinare il duo Taponen-Lindblad. Alle sue spalle ha concluso Zachary David che ha approfittato di un errore di Nicola Lacorte a tre giri dal traguardo. Ottavo Freddie Slater mentre nono ha terminato un deluso Akshay Bohra che dopo gara 2 era al comando del campionato, poi causa penalità si è ritrovato senza i punti pesanti necessari. Partito sesto, ha subito perso due posizioni lasciandone poi un'altra durante la gara. Un incidente nelle prime fasi ha messo out Giacomo Pedrini.

Aggiornamento
In serata è arrivata una penalità di 10 secondi per partenza anticipata ad Arvid Lindblad, quarto all'arrivo. L'inglese chiude così come peggio non poteva un pessimo fine settimana. 

Domenica 22 ottobre 2023, gara 3

1 - Ugo Ugochukwu - Prema - 19 giri
2 - Brando Baoder - Van Amersfoort - 0"538
3 - Tuukka Taponen - Prema - 12"259
4 - James Wharton - Prema - 14"849
5 - Zachary David - US Racing - 15"080
6 - Nicola Lacorte - Prema - 17"971
7 - Freddie Slater - Prema - 19"120
8 - Akshay Bohra - US Racing - 19"491
9 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 19"787
10 - Gianmarco Pradel - US Racing - 20"356
11 - Arvid Lindblad - Prema - 22"790 **
12 - Ruiqi Liu - US Racing - 28"564
13 - Tina Hausmann - AKM - 29"992
14 - Frederik Lund - Van Amersfoort - 38"121
15 - Diego De La Torre - AKM - 1'03"987
16 - Lin Hodenius - Van Amersfoort - 1'03"987
17 - Aurelia Nobels - Prema - 1 giro

** Penalità di 10"

Ritirato
Giacomo Pedrini

Il campionato finale
1.Ugochukwu 193; 2.Wharton 169; 3.Bohra 145; 4.Lindblad 124; 5.Taponen 102; 6.Badoer 88; 7.Sztuka 74,5; 8.David 76; 9.Lacorte 59,5; 10.Domingues 28; 11.Slater 30; 12.Dhaheri 27; 13.Pradel 16; 14.Liu 14; 15.Hodenius 8; 16.Beeton 6; 17.Spina 5; 18.Lund 4; 19.Deligny, Narac 1.

22 Ott [15:55]

Penalizzato Bohra
Cambia la classifica

Massimo Costa

Non c'è pace nella Euro 4 a Montmelò, Se la gara 1 ha visto modificare il nome del vincitore per via di una penalità inflitta a James Wharton e che aveva favorito Akshay Bohra, questa volta è il pilota di US Racing ad essere finito nel mirino della direzione gara. Bohra è stato penalizzato di 10" per il contatto con Arvid Lindblad nel corso del primo giro e così perde il secondo posto finale retrocedendo sesto. Penalizzato anche Lin Hodenius di 10", Rashid Al Dhaheri di 25" mentre Giacomo Pedrini ritiratosi per l'incidente con Gianmarco Pradel, sconterà tre posizioni in girglia nella prossima gara. Bohra perde la leadership in campionato a vantaggio di Wharton, ma sia lui sia l'australiano oltre a Ugochukwu e Lindblad sono tutti in gioco per la vittoria finale. Gara 3 sarà decisiva.

Domenica 22 ottobre 2023, gara 2 la nuova classifica

1 - James Wharton - Prema - 16 giri
2 - Ugo Ugochukwu - Prema - 4"734
3 - Tuukka Taponen - Prema - 6"600
4 - Nicola Lacorte - Prema - 7"780
5 - Zachary David - US Racing - 10"407
6 - Akshay Bohra - US Racing - 10"743 **
7 - Ruiqi Liu - US Racing - 12"292
8 - Brando Badoer - Van Amersfoort - 22"190
9 - Frederik Lund - Van Amersfoort - 23"553
10 - Arvid Lindblad - Prema - 25"275
11 - Aurelia Nobels - Prema - 25"893
12 - Lin Hodenius - Van Amersfoort - 29"031 **
13 - Tina Hausmann - AKM - 36"126
14 - Diego De La Torre - AKM - 37"668
15 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 1 giro ***

** 10" di penalità
*** 25" di penalità

Ritirati
Freddie Slater
Giacomo Pedrini
Gianmarco Pradel

Il campionato
1.Wharton 145; 2.Ugochukwu 143; 3.Bohra 137; 4.Lindblad 124; 5.Sztuka 74,5; 6.Taponen 72; 7.David 56; 8.Badoer 52,5; 9.Lacorte 41,5; 10.Domingues 28; 11.Dhaheri 23; 12.Slater 18; 13.Pradel, Liu 14; 15.Hodenius 8; 16.Beeton 6; 17.Spina 5; 18.Lund 4; 19.Deligny, Narac 1.

22 Ott [12:18]

Montmelò - Gara 2
Dominio di Wharton, Bohra leader

Massimo Costa - Foto Speedy

Un assolo di James Wharton. Questa è risultata la seconda gara della Euro 4 a Montmelò. L'australiano del team Prema si è così rifatto dopo la cocente delusione della penalità rimediata nella prima corsa che gli ha tolto la vittoria. Bella quindi la reazione di Wharton che al via ha subito avuto la meglio sul poleman Akshay Bohra, secondo per tutti i 16 giri svolti. Bohra di US Racing balza ora in testa al campionato davanti allo stesso Wharton e a Ugo Ugochukwu, terzo al traguardo.

L'americano del team Prema, ha duellato per diversi giri con il compagno di squadra Tuukka Taponen e si è preso il terzo posto grazie a un bel sorpasso alla curva 3 preparato già all'ingresso della curva 1. Il finlandese si è piazzato quarto davanti a Nicola Lacorte, ottimo quinto. PIù staccati alle sue spalle Zachary David e Ruiqii Liu entrambi di US Racing.

All'appello manca Arvid Lindblad, che si era presentato al via della corsa da leader. Ma l'inglese targato Prema e Red Bull è stato sfortunato, finendo nella ghiaia della curva 3 al 1° giro. Aveva tentato un sorpasso all'esterno su Bohra, ma le due vetture sono entrate in leggero contatto e ad averne la peggio è stato iui. Che ha ripreso la pista, ma si è piazzato 11esimo. 

Subito è entrata una safety-car per spostare le vetture di Giacomo Pedrini e Gianmarco Pradel dalla prima curva. L'italiano è arrivato lungo ed ha centrato l'australiano. Al restart, Rashid Al Dhaheri ha fatto altrettanto alla prima staccata colpendo Freddie Slater. Ala rotta per l'emiratino, ritiro per l'inglese con la gomma posteriore destra a terra. Al termine del giro di formazione, Lin Hodenius è riuscito a finire nella ghiaia dell'ultima curva, ma si è allineato in tempo ed ha concluso buon ottavo.

Domenica 22 ottobre 2023, gara 2

1 - James Wharton - Prema - 16 giri
2 - Akshay Bohra - US Racing - 0"743
3 - Ugo Ugochukwu - Prema - 4"734
4 - Tuukka Taponen - Prema - 6"600
5 - Nicola Lacorte - Prema - 7"780
6 - Zachary David - US Racing - 10"407
7 - Ruiqi Liu - US Racing - 12"292
8 - Lin Hodenius - Van Amersfoort - 19"031
9 - Brando Badoer - Van Amersfoort - 22"190
10 - Frederik Lund - Van Amersfoort - 23"553
11 - Arvid Lindblad - Prema - 25"275
12 - Aurelia Nobels - Prema - 25"893
13 - Tina Hausmann - AKM - 36"126
14 - Diego De La Torre - AKM - 37"668
15 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 1 giro

Ritirati
Freddie Slater
Giacomo Pedrini
Gianmarco Pradel

Il campionato
1.Bohra 157; 2.Wharton 145; 3.Ugochukwu 137; 4.Lindblad 122; 5.Sztuka 74,5; 6.Taponen 66; 7.David 52; 8.Badoer 48,5; 9.Lacorte 37,5; 10.Domingues 28; 11.Dhaheri 23; 12.Slater 18; 13.Pradel, Liu 14; 15.Hodenius 8; 16.Beeton 6; 17.Spina 5; 18.Deligny, Narac 1.

21 Ott [15:12]

Montmelò
Penalizzati Wharton e Taponen
La vittoria di gara 1 va a Bohra

Massimo Costa - Foto Speedy

Cambia tutto nella Euro 4. I commissari sportivi hanno penalizzato James Wharton e Tuukka Taponen di 5 secondi per non avere restitutio la posizione dopo il taglio della prima variante a seguito della partenza. Di conseguenza, la vittoria va ad Akshay Bohra e secondo risulta Arvid Lindblad.

Cosa è accaduto? Lindblad aveva tentato un complicato sorpasso, provenendo dalla terza fila, buttandosi all'interno di Wharton e Akshay Bohra alla prima curva. L'australiano aveva bloccato leggermente l'anteriore destra e per evitare un contatto con Linbdlad ha preso la via di fuga.

Era davanti all'inglese o no? Andava restituita la posizione o no? Riviste con attenzione le immagini in direzione gara, è emerso che davanti c'era Lindblad e quindi Wharton doveva ridare la posizione. Nel dubbio l'australiano è rimasto davanti, Lindblad nella variante aveva perso la posizione a favore di Bohra e poi è finito anche dietro a Taponen. Il finlandese invece, la via di fuga l'ha presa per eccessiva sicurezza, deliberatamente oseremmo dire, e anche lui non ha poi ridato inspiegabilmente la posizione a Lindblad.

Cambia così la classifica finale di gara 1 con Bohra primo davanti a Lindblad mentre Wharton scende terzo e Taponen da terzo va quinto. Una variazione che modifica la classifica generale in quanto Lindblad si porta a 104 punti recuperandone sei in più e secondo balza Bohra con 96 davanti a Ugochukwu con 95, mentre Wharton perde 10 punti importanti e scende a 80.

Sabato 21 ottobre 2023, gara 1

1 - Akshay Bohra - US Racing - 19 giri 32'41"004
2 - Arvid Lindblad - Prema - 0"984
3 - James Wharton - Prema - 2"826 **
4 - Ugo Ugochukwu - Prema - 4"646
5 - Tuukka Taponen - Prema - 5"554 **
6 - Brando Badoer - Van Amersfoort - 8"038
7 - Freddie Slater - Prema - 8"642
8 - Zachary David - US Racing - 11"691
9 - Gianmarco Pradel - US Racing - 13"733
10 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 16"388
11 - Ruiqi Liu - US Racing - 17"087
12 - Lin Hodenius - Van Amersfoort - 24"777
13 - Aurelia Nobels - Prema - 25"099
14 - Frederik Lund - Van Amersfoort - 25"766
15 - Giacomo Pedrini - Van Amersfoort - 30"576
16 - Tina Hausmann - AKM - 31"303
17 - Diego De La Torre - AKM - 34"620

** Penalizzati di 5"

Ritirato
Nicola Lacorte

Il campionato
1.Lindblad 104; 2.Bohra 96; 3.Ugochukwu 95; 4.Wharton 80; 5.Sztuka 74,5; 6.Badoer 36,5; 7.Taponen 32; 8.David 32; 9.Domingues 28; 10.Al Dhaheri 22.

21 Ott [13:48]

Montmelò - Gara 1
Wharton vince, campionato aperto

Massimo Costa - Foto Speedy

Con una bella partenza e un rischio evitato alla prima curva per una manovra esagerata di Arvid Lindblad, James Wharton è tornato al successo in una gara di Formula 4. Lo ha fatto a Montmelò, nella prima corsa della Euro 4. L'australiano, che aveva iniziato l'anno molto bene conquistando la F4 degli Emirati Arabi, nella serie italiana ha tagliato per primo il traguardo nelle gare 1-2 di Spa, poi più nulla concludendo al quarto posto nella graduatoria generale.

Ma Wharton, con questo successo entra di diritto nella lotta finale per il titolo Euro 4. Il pilota della FDA ha ora 90 punti, davanti a lui Lindblad che guida il campionato con 98 lunghezze e Ugo Ugochukwu con 93. Ma attenzione anche ad Akshay Bohra, secondo al traguardo e con 89 punti. Se lo giocano questi quattro piloti il mini campionato della Euro 4. Bohra, partito dalla pole, non è scattato benissimo venendo subito affiancato da Wharton, che era in prima fila.

Alla prima curva, Lindblad, che era in terza fila, si è mosso benissimo e alla staccata della prima curva si è presentato all'interno di Wharton e di Bohra . Ha osato troppo l'inglese e il contatto lo si è evitato soltanto grazie all'accortezza di Wharton e Tuukka Taponen, subito dietro, nel tagliare la variante. Wharton si è quindi messo in prima posizione davanti a Bohra e Taponen, Lindblad è scivolato quarto precedendo Ugochukwu.

Nulla è più cambiato, neanche nelle posizioni retrostanti dando vita a una corsa decisamente noiosa. Unico ritirato Nicola Lacorte al 1° giro per salvaguardare le gomme nelle prossime due gare dopo che era stato retrocesso ultimo in griglia di partenza per essere transitato due volte alla bandiera a scacchi in qualifica 1.

Sabato 21 ottobre 2023, gara 1

1 - James Wharton - Prema - 19 giri 32'38"830
2 - Akshay Bohra - US Racing - 2"174
3 - Tuukka Taponen - Prema - 2"728
4 - Arvid Lindblad - Prema - 3"158
5 - Ugo Ugochukwu - Prema - 6"820
6 - Brando Badoer - Van Amersfoort - 8"038
7 - Freddie Slater - Prema - 8"642
8 - Zachary David - US Racing - 11"691
9 - Gianmarco Pradel - US Racing - 13"733
10 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 16"388
11 - Ruiqi Liu - US Racing - 17"087
12 - Lin Hodenius - Van Amersfoort - 24"777
13 - Aurelia Nobels - Prema - 25"099
14 - Frederik Lund - Van Amersfoort - 25"766
15 - Giacomo Pedrini - Van Amersfoort - 30"576
16 - Tina Hausmann - AKM - 31"303
17 - Diego De La Torre - AKM - 34"620

Ritirato
Nicola Lacorte

Il campionato
1.Lindblad 98; 2.Ugochukwu 93; 3.Wharton 90; 4.Bohra 89; 5.Sztuka 74,5; 6.Taponen 37; 7.Badoer 36,5; 8.David 32; 9.Domingues 28; 10.Al Dhaheri 22.

21 Ott [9:44]

Montmelò - Qualifiche 1-2
La sorpresa firmata Bohra

Massimo Costa - Foto Speedy

C'è una sorpresa in terra catalana. Nell'ultima qualifica stagionale della Euro 4 sul circuito di Montmelò, è emerso con prepotenza il nome di Akshay Bohra del team US Racing. Il 16enne che batte bandiera di Singapore, ma cresciuto a New York e fratello di Nikhil che quest'anno gareggia nel Regional by Alpine, ha siglato una perentoria doppia pole dopo che già venerdì si era fatto vedere nel secondo turno libero con il miglior crono. 

Bohra aveva siglato il secondo tempo al Mugello nella Euro 4 mentre nella F4 Italia era risultato terzo in qualifica nel primo appuntamento di Imola. Poi, qualche buon piazzamento tra la quinta e la ottava posizione mentre in gara si è fatto notare per la grinta che lo ha portato due volte sul terzo gradino del podio nel campionato tricolore (ottavo nella classifica finale) e in tre occasioni nella Euro 4 con due terzi posti e un secondo.

Insomma, un bel prospetto che nel fine settimana dell'assenza di Kacper Sztuka all'interno di US Racing, ha preso in mano le redini della squadra tedesca segnando due pole che hanno lasciato di stucco i protagonisti della Euro 4 facenti parte del team Prema. Nella qualifica 1, col tempo di 1'41"129 ha preceduto James Wharton (1'41"165) e Tuukka Taponen (1'41"244), i due cavallini della FDA che questa stagione hanno deluso le aspettative tanto che si vocifera del termine del rapporto con l'australiano da parte della Ferrari. I due contendenti al titolo, seguono con Ugo Ugochukwu quarto e Arvid Lindblad quinto, con quest'ultimo che sembra aver perso il tocco magico distribuito fino a luglio.

Nella qualifica 2, era partito forte Brando Badoer (Van Amersfoort), solo ottavo nella qualifica 1. Il veneto era stato il primo a scendere sotto l'1'41" con 1'40"889, ma successivamente si è migliorato di poco concludendo sesto in 1'40"794. Davanti si sono così portati Ugochukwu in 1'40"773, tempi poi abbassati con Bohra che ha tracciato la via con la pole finale di 1'40"596 davanti a Wharton alla ricerca di un riscatto in 1'40"624, Ugochukwu, Taponen e Lindblad. Due volte in top 10 Nicola Lacorte, decimo nella prima sessione e poi settimo nella successiva. Giacomo Pedrini è 15esimo e 13esimo.

Sabato 21 ottobre 2023, qualifica 1

1 - Akshay Bohra - US Racing - 1'41"129
2 - James Wharton - Prema - 1'41"165
3 - Tuukka Taponen - Prema - 1'41"244
4 - Ugo Ugochukwu - Prema - 1'41"443
5 - Arvid Lindblad - Prema - 1'41"587
6 - Gianmarco Pradel - US Racing - 1'41"611
7 - Freddie Slater - Prema - 1'41"669
8 - Brando Badoer - Van Amersfoort - 1'41"682
9 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 1'41"691
10 - Nicola Lacorte - Prema - 1'41"695
11 - Zachary David - US Racing - 1'41"762
12 - Ruiqi Liu - US Racing - 1'41"967
13 - Aurelia Nobels - Prema - 1'42"477
14 - Frederik Lund - Van Amersfoort - 1'42"577
15 - Giacomo Pedrini - Van Amersfoort - 1'42"919
16 - Lin Hodenius - Van Amersfoort - 1'43"007
17 - Tina Hausmann - AKM - 1'43"102
18 - Diego De La Torre - AKM - 1'43"277

Sabato 21 ottobre 2023, qualifica 2

1 - Akshay Bohra - US Racing - 1'40"596
2 - James Wharton - Prema - 1'40"624
3 - Ugo Ugochukwu - Prema - 1'40"642
4 - Tuukka Taponen - Prema - 1'40"735
5 - Arvid Lindblad - Prema - 1'40"792
6 - Brando Badoer - Van Amersfoort - 1'40"794
7 - Nicola Lacorte - Prema - 1'40"938
8 - Freddie Slater - Prema - 1'41"059
9 - Gianmarco Pradel - US Racing - 1'41"149
10 - Ruiqi Liu - US Racing - 1'41"169
11 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 1'41"179
12 - Zachary David - US Racing - 1'41"275
13 - Giacomo Pedrini - Van Amersfoort - 1'41"654
14 - Frederik Lund - Van Amersfoort - 1'41"745
15 - Aurelia Nobels - Prema - 1'41"903
16 - Lin Hodenius - Van Amersfoort - 1'41"936
17 - Diego De La Torre - AKM - 1'42"505
18 - Tina Hausmann - AKM - 1'49"863

20 Ott [16:21]

Montmelò, libere 2
Bohra e Badoer al comando

Massimo Costa - Foto Speedy

Per la prima volta quest'anno, in un weekend ufficiale della F4 troviamo al comando Akshay Bohra. Il pilota del team US Racing, nel secondo turno libero della Euro 4 a Montmelò, è stato il più rapido in 1'41"136 ed ha preceduto Brando Badoer schierato da Van Amersfoort. Decisamente una classifica inedita questa che riguarda le prime due posizioni. Alle loro spalle, ecco la pattuglia Prema con James Wharton terzo davanti al leader della serie Arvid Lindblad che se la giocherà con Ugo Ugochukwu, quinto davanti a Tuukka Taponen e Freddie Slater, che ha occupato la prima posizione nel primo turno. In top 10 Nicola Lacorte, più lontanto Giacomo Pedrini.

Venerdì 20 ottobre 2023, libere 2

1 - Akshay Bohra - US Racing - 1'41"136 - 12 giri
2 - Brando Badoer - Van Amersfoort - 1'41"373 - 17
3 - James Wharton - Prema - 1'41"405 - 15
4 - Arvid Lindblad - Prema - 1'41"490 - 14
5 - Ugo Ugochukwu - Prema - 1'41"522 - 14
6 - Tuukka Taponen - Prema - 1'41"532 - 14
7 - Freddie Slater - Prema - 1'41"640 - 15
8 - Gianmarco Pradel - US Racing - 1'41"659 - 10
9 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 1'41"687 - 16
10 - Nicola Lacorte - Prema - 1'41"892 - 17
11 - Zachary David - US Racing - 1'41"899 - 11
12 - Aurelia Nobels - Prema - 1'42"216 - 16
13 - Ruiqi Liu - US Racing - 1'42"286 - 11
14 - Frederik Lund - Van Amersfoort - 1'42"363 - 17
15 - Diego De La Torre - AKM - 1'42"423 - 16
16 - Giacomo Pedrini - Van Amersfoort - 1'42"473 - 17
17 - Tina Hausmann - AKM - 1'43"021 - 17
18 - Lin Hodenius - Van Amersfoort - 1'55"641 - 3

20 Ott [10:51]

Montmelò, libere 1
Slater leader con Prema

Massimo Costa - Foto Speedy

E' sul circuito Catalunya di Montmelò che si deciderà la inedita mini serie Euro 4, lanciata quest'anno, che si è svolta su tre eventi: Mugello, Monza ed ora la tappa finale in Spagna. Arvid Lindblad è il pilota da battere. Lo Junior Red Bull, dopo la grande delusione nella serie italiana in cui nelle ultime gare non è stato all'altezza della situazione non riuscendo a ripetere le prestazioni dell'avvio di stagione, comanda la classifica generale con 86 punti, ma se la dovrà vedere con il compagno Ugo Ugochukwu (83 punti) in quanto il neo campione italiano Kacper Sztuka (74,5 punti) non è presente.

Per Lindblad l'inizio di weekend non è dei più confortanti. Nel primo turno libero, l'inglese è infatti decimo in 1'43"030 mentre Ugochukwu ha realizzato il terzo tempo in 1'42"230. Davanti c'è Freddie Slater, tornato in Prema con cui disputa la Euro 4 mentre nell'italiano ha corso le ultime gare con Van Amersfoort. L'inglese ha il crono di 1'42"029 mentre in seconda posizione si è inserito Zachary David di US Racing, a 20 millesimi dal leader. Tre gli italiani presenti: Brando Badoer è settimo, Giacomo Pedrini ora con Van Amersfoort è 12esimo mentre Nicola Lacorte si trova 15esimo.

Venerdì 20 ottobre 2023, libere 1

1 - Freddie Slater - Prema - 1'42"029 - 15 giri
2 - Zachary David - US Racing - 1'42"049 - 15
3 - Ugo Ugochukwu - Prema - 1'42"230 - 16
4 - James Wharton - Prema - 1'42"296 - 16
5 - Akshay Bohra - US Racing - 1'42"374 - 15
6 - Gianmarco Pradel - US Racing - 1'42"486 - 16
7 - Brando Baoder - Van Amersfoort - 1'42"490 - 16
8 - Lin Hodenius - Van Amersfoort - 1'42"836 - 16
9 - Ruiqi Liu - US Racing - 1'43"002 - 16
10 - Arvid Lindblad - Prema - 1'43"030 - 16
11 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 1'43"052 - 16
12 - Giacomo Pedrini - Van Amersfoort - 1'43"075 - 16
13 - Tuukka Taponen - Prema - 1'43"113 - 16
14 - Aurelia Nobels - Prema - 1'43"409 - 14
15 - Nicola Lacorte - Prema - 1'43"661 - 16
16 - Diego De La Torre - AKM - 1'43"680 - 16
17 - Frederik Lund - Van Amersfoort - 1'43"967 - 17
18 - Tina Hausmann - AKM - 1'44"077 - 15

18 Ott [1:48]

Cambia la classifica di Monza gara 2
La vittoria va a Sztuka su Lindblad

Il Collegio dei Commissari Sportivi, nuovamente costituito su indicazione della Giunta Sportiva con l’incarico di provvedere alla definizione delle classifiche a seguito dei fatti accaduti durante gara 2 di Monza del 17 settembre 2023 (quando per un errore di un commissario di percorso è rimasto esposto il cartello di safety-car al Curvone nonostante la ripresa della corsa con bandera verde creando inevitabile caos), ha preso la decisione di modificare la classifica della corsa determinandola fino al completamento del giro n.8 da parte di tutte le vetture. La decisione prevede inoltre di dare corso alle sanzioni come da decisioni n. 21-23-24.

La classifica di gara, così definita, assegna la vittoria a Kacper Sztuka di US Racing. In seconda piazza Arvid Lindblad di Prema Racing. Terzo Brando Badoer di Van Amersfoort Racing. Quarto Freddie Slater, Prema Racing. Quinto Akshay Bohra del Team US Racing. Sesto Tuukka Taponen di Prema Racing. Settimo Ugo Ugochukwu di Prema Racing. Ottavo James Wharton di Prema Racing. Nono Rashid Al Dhaheri di Prema Racing. Nell’ultima delle posizioni che assegnano punti, Nicola Lacorte di Prema Racing, decimo.

Invece, la classifica data dalla pista aveva visto la vittoria di Slater davanti a Ugochukwu, Wharton, David, Badoer, Lindblad, Bohra, Al Dhaheri, Sztuka e Pradel, questa la top 10.

Aggiornata di conseguenza anche la classifica di Campionato, con l’assegnazione di metà punteggio, per non aver completato il 75% della gara. La classifica di Campionato, che rimane sub iudice in seguito a una notifica di appello, vede in testa Arvid Lindblad con 86 punti, seguito da Ugo Ugochukwu a 83 punti, con Kacper Sztuka terzo con un punteggio di 74,5.

Domenica 18 settembre 2023, gara 2 - Classifica rivista e finale

1 - Kacper Sztuka - US Racing - 8 giri 22'34"331
2 - Arvid Lindblad - Prema - 0"329
3 - Brando Badoer - Van Amersfoort - 0"561
4 - Freddie Slater - Prema - 0"856
5 - Akshay Bohra - US Racing - 0"969
6 - Tuukka Taponen - Prema - 1"233
7 - Ugo Ugochukwu - Prema - 1"946
8 - James Wharton - Prema - 1"981
9 - Rashid Al Dhaheri - Prema - 2"089
10 - Nicola Lacorte - Prema - 2"344
11 - Gianmarco Pradel - US Racing - 2"610
12 - Pablo Sarrazin - Van Amersfoort - 2"960
13 - Ivan Domingues - Van Amersfoort - 3"171
14 - Frederik Lund - Van Amersfoort - 3"640
15 - Griffin Peebles - BVM - 3"911
16 - Kai Daryanani - Cram - 4"136
17 - Rafael Modonese - Van Amersfoort - 4"506
18 - Diego De La Torre - AKM - 4"719
19 - Mrad Kamal - AKM - 5"428
20 - Nandhavud Bhirombhakdi - PHM - 5"791
21 - Zachary David - US Racing - 6"364 **
22 - Ruiqi Liu - US Racing - 6"572
23 - Tina Hausmann - AKM - 7"147
24 - Ismail Akhmed - Van Amersfoort - 10"141 **
25 - Giacomo Pedrini - PHM - 1 giro

** Penalizzati di 5"

Ritirati
Alfio Spina
Enzo Deligny
Flavio Olivieri
Davide Larini
Aurelia Nobels

PrevPage 1 of 3Next

News

Euro 4
v

Nessuna Notizia trovata.