Regional by Alpine

Spa - Gara 1
Belov e G4 Racing nel diluvio

1 - Michael Belov - G4 Racing - 10 giri in 31’22”7362 - Hadrien David - R-Ace - 9”0693 - Zane Maloney - R-Ace - 11”8634 - Din...

Leggi »
Formula E

Londra - Gara 1
Dennis vince e avvicina Bird

Michele Montesano Ottima visione di gara, coadiuvato da una perfetta strategia, così Jake Dennis ha trionfato per la seconda...

Leggi »
Regional by Alpine

Spa - Qualifica 2
La prima di Belov e G4 Racing

1 - Michael Belov - G4 Racing - 2’15"7602 - Hadrien David - R-Ace - 2’16"2623 - Isack Hadjar - R-Ace - 2’16"40...

Leggi »
F4 Italia

Imola - Gara 1
Bearman, sesta vittoria consecutiva

Due vittorie a Misano, tre a Vallelunga, una nella prima gara di Imola. Sono così diventati sei i successi consecutivi nella ...

Leggi »
Formula E

Londra - Qualifica 1
Lynn profeta in patria

Michele Montesano A cinque anni dall’ultimo ePrix, la Formula E è tornata a Londra. Questa volta ad ospitare il campionato f...

Leggi »
Regional by Alpine

Spa - Qualifica 1
La pioggia non ferma Saucy

1 - Gregoire Saucy - ART - 2’35"3632 - Gabriele Minì - ART - 2’35"4763 - David Vidales - Prema - 2’35"9824 - H...

Leggi »
PrevPage 1 of 4Next
20 Lug [11:28]

Anche la serie spagnola sceglie la
Tatuus F4 di seconda generazione

Mattia Tremolada

La Federazione Spagnola dell'Automobile (RFEDA) e Tatuus hanno raggiunto un accordo pluriennale, che sancisce, a partire dalla stagione 2022, l’adozione dei telai di seconda generazione di Formula 4 prodotti dal costruttore italiano nel campionato nazionale di F4. La serie spagnola succede alla Formula 4 UAE, che a giugno aveva annunciato il passaggio alle Tatuus F4 T-021, che debutteranno già nel 2021 nella prestigiosa cornice del Gran Premio di Abu Dhabi di Formula 1, in programma il fine settimana del 10-12 dicembre.

Fin dalla nascita nel 2016 la serie spagnola ha deciso di puntare sulle monoposto Tatuus spinte dal propulsore Abarth preparato da Autotecnica Motori, fornendo ai propri concorrenti un pacchetto decisamente competitivo sul mercato, con un ottimo rapporto qualità-prezzo, che sommato ai circuiti di alto livello che compongono il calendario, ha portato nel corso degli anni ad una crescita esponenziale del campionato.

Anche con l'avvento della seconda generazione dei regolamenti F4, va quindi rinnovandosi la collaborazione tra la RFEDA e Tatuus, non solo come azienda ma come gruppo, visto che è stato confermato anche l'utilizzo dei propulsori Abarth-Autotecnica. La federazione spagnola ha tenuto a sottolineare come la decisione finale sia stata fortemente influenzata da ragioni legate alla sicurezza, con la presenza del sistema Halo sulla nuova vettura che ha ricoperto un ruolo decisivo. Altre innovazioni riguardano il sistema frenante, un cambio più leggero realizzato su misura per questo telaio, un volante nuovo e il rinnovato il software di acquisizione dati Marelli.‍

17 Lug [13:24]

Portimao, gara 3
Il riscatto di Van't Hoff

Mattia Tremolada - Fotocar13

Nella corsa conclusiva del terzo appuntamento della stagione della Formula 4 spagnola, di scena a Portimao, è arrivato il riscatto di Dilano Van't Hoff, che ha conquistato il quarto successo della stagione. Dopo essere partito male nelle prime due gare del fine settimana, vanificando le pole position conquistate nelle qualifiche, nell'ultima manche Van't Hoff ha fatto tutto bene, approfittando anzi dell'errore di Pepe Martì, rimasto piantato sulla seconda casella della griglia allo spegnimento dei semafori. Il suo principale inseguitore è così diventato Dani Macia, che è riuscito a rimanere nella scia dell'olandese per quasi tutta la durata della corsa, mollando il colpo solamente nel finale.

Van't Hoff rafforza così la propria leadership nella classifica, portandosi a 79 punti di vantaggio nei confronti di Sebastian Øgaard, emerso come il migliore degli altri nel fine settimana portoghese. Considerando che i punti in palio in ogni appuntamento sono solo 72, l'olandese dopo soli tre round ha già messo una seria ipoteca sul titolo. In nove gare, ha mancato il podio solamente in un'occasione, nella seconda corsa di Navarra, chiusa in quarta posizione. Nessuno è riesciuto ad avere la stessa costanza di risultati nell'avvio del campionato. Macia ha ottenuto due volte la piazza d'onore a Portimao, ma in gara 2 è risultato soltanto 12esimo, mentre Øgaard dopo il doppio successo nelle prime due corse ha tagliato il traguardo in quinta piazza.

Il danese ha lottato per l'intera durata della gara con un combattivo Vladislav Ryabov, che dopo aver perso la quarta piazza nei confronti di Øgaard nel corso del secondo passaggio, è riuscito a riscavalcare la vettura di Campos all'ottavo giro. Il pilota del team GRS è poi all'attacco del podio, ingaggiando un lungo e divertente duello con Rik Koen, vinto dall'olandese in volata. Nel finale si sono rifatti sotto anche lo stesso Øgaard ed un brillante Maksim Arkhangelskii, autore di un significativo passo in avanti con il team Drivex. Anche il suo compagno Noam Abramczyk ha chiuso nuovamente in zona punti, precedendo Noah Degnbol e Branden Lee Oxley, che si è affacciato per la prima volta in top-10.

Solamente undicesimo alle spalle anche di Suleiman Zanfari Enric Bordás, protagonista di un weekend sottotono. Dopo aver stallato al via Martí è risalito in 13esima piazza, davanti alla migliore delle ragazze, Lola Lovinfosse, che ha conquistato il miglior risultato stagionale, ben difendendosi nella bagarre di centro gruppo. Più staccata in 19esima posizione Emely De Heus, con cui la pilota francese era arrivata al contatto nella prima manche.

Sabato 17 luglio 2021, gara 3


1 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 15 giri
2 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 4”343
3 - Rik Koen - MP Motorsport - 8”833
4 - Vladislav Ryabov - GRS - 8”986
5 - Sebastian Øgaard - Campos - 9”129
6 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 9”478
7 - Noam Abramczyk - Drivex - 14”561
8 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 14”904
9 - Branden Oxley - Drivex - 17”987
10 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 18”655
11 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 18”768
12 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 18”989
13 - Josep Martí - Campos - 19”051
14 - Lola Lovinfosse - Drivex - 22”972
15 - Filip Jenic - Teo Martin - 27”133
16 - Gil Molina - MP Motorsport - 27”621
17 - Jorge Campos - Teo Martin - 30”183
18 - Oliver Michl - Teo Martin - 30”491
19 - Emely De Heus - MP Motorsport - 31”123
20 - Oleksandr Partyshev - Campos - 1 giro
21 - Alejandro García - Campos - 1 giro

Ritirati
Alex Dunne
Manuel Espirito Santo

Il campionato
1.Van't Hoff 173 punti; 2.Øgaard 94; 3.Macia 87; 4.Bordas 77; 5.Degnbol 56; 6.Kelstrup 46; 7.Marti 44; 8.Koen 38; 9.Arkhangelskii 32; 10.Ramos 31.

17 Lug [10:35]

Portimao, gara 2
Øgaard si conferma

Mattia Tremolada

Sembra averci preso gusto Sebastian Øgaard, che dopo aver conquistato la prima vittoria della stagione nella corsa inaugurale del fine settimana di Portimao, si è confermato sul gradino più alto del podio anche in gara 2, quella più breve della durata di 18 minuti (contro i 25 di gara 1 e gara 3). Per il danese del team Campos, squadra che ha affiancato l'impegno in F4 a quello in F2 e F3 proprio da questa stagione, è stata una manche in fotocopia a quella di ieri. Scattato dalla prima fila, ha approfittato della partenza a rilento del poleman Dilano Van't Hoff per portarsi al comando, allungando sugli inseguitori fin dai primissimi giri e gestendo poi l'ampio margine costruito nel finale.

Nonostante nelle prove avesse mostrato di avere una superiorità schiacciante, Van't Hoff ha gettato al vento ancora una volta la pole position con una partenza poco brillante. A differenza di gara 1, quando era scivolato addirittura al decimo posto, il pilota olandese ha perso la posizione solo nei confronti di Øgaard, ma nel corso dei primi due giri ha dovuto guardarsi dagli attacchi di Enric Bordás e Pepe Martí. Respinti al mittente i tentativi dei rivali, Van't Hoff non è però riuscito a prendere margine nei loro confronti e anche ricucire il gap rimediato dal leader è parso impossibile per l'olandese. Rimangono comunque ben 64 i punti di vantaggio del portacolori di MP Motorsport nei confronti del principale inseguitore, che è diventato Øgaard.

Martí ha avuto la meglio nei confronti di Bordás, portando anche la seconda monoposto di Campos sul podio. Bella prestazione da parte di Vladislav Ryabov. Protagonista in qualifica, il pilota di GRS aveva perso terreno in gara 1, scivolando fuori dalla zona punti, ma oggi è riuscito a conquistare il miglior risultato stagionale con il quinto posto, precedendo la coppia di MP formata da Georg Kelstrup e Rik Koen. Bella rimonta da parte di Maksim Arkhangelskii, risalito in ottava piazza. Chiudono la top-10 Filip Jenic e Suleiman Zanfari. È rimasto fuori dalla zona punti Dani Macia, parso in grande difficoltà dopo aver centrato un secondo posto convincente in gara 1.

Sabato 17 luglio 2021, gara 2

1 - Sebastian Øgaard - Campos - 12 giri
2 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 4”467
3 - Josep Martí - Campos - 5”811
4 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 7”746
5 - Vladislav Ryabov - GRS - 9”090
6 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 11”509
7 - Rik Koen - MP Motorsport - 11”958
8 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 13”359
9 - Filip Jenic - Teo Martin - 14”179
10 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 14”561
11 - Noam Abramczyk - Drivex - 14”653
12 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 15”721
13 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 18”267
14 - Alejandro García - Campos - 19”389
15 - Alex Dunne - Pinnacle - 24”311
16 - Branden Oxley - Drivex - 24”620
17 - Lola Lovinfosse - Drivex - 25”061
18 - Jorge Campos - Teo Martin - 27”202
19 - Oliver Michl - Teo Martin - 27”924
20 - Oleksandr Partyshev - Campos - 28”482
21 - Emely De Heus - MP Motorsport - 1’20”490
22 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 1’20”537
23 - Gil Molina - MP Motorsport - 1 giro

Il campionato
1.Van't Hoff 148 punti; 2.Øgaard 84; 3.Bordas 77; 4.Macia 69; 5.Degnbol 52; 6.Kelstrup 46; 7.Marti 44; 8.Ramos 31; 9.Dunne 30; 10.Arkhangelskii 24.‍

16 Lug [20:02]

Portimao, gara 1
Øgaard regala a Campos la prima vittoria

Mattia Tremolada - Fotocar13

Nella corsa inaugurale del terzo appuntamento della F4 spagnola a Portimao, Sebastian Øgaard ha regalato al team Campos la prima vittoria nella categoria, in cui ha fatto il proprio debutto nel 2021. Questo è anche il primo successo della squadra dopo la dipartita di Adrian Campos, che ha lasciato un grande vuoto in tutto il team. Øgaard torna invece alla vittoria che gli mancava dal 27 settembre scorso, quando si impose in tutte e tre le manche della F4 danese in programma a Djursland.

Secondo e terzo nei due turni di qualifica, il pilota di Campos ha sfruttato l’errore al via di Dilano Van’t Hoff, che è scattato a rilento dalla pole position, allungando poi con facilità sugli inseguitori. Fin dall’inverno, quando ha preso parte alla Formula 4 UAE, il pilota olandese ha commesso molti sbagli in fase di partenza, e sembra che questo sia rimasto il suo punto debole. Scivolato in decima piazza, Van’t Hoff è comunque riuscito a salire sul podio, beffando Enric Bordás nel corso del penultimo giro. Anche per il pilota spagnolo rimane la soddisfazione di una bella rimonta dalla nona casella della griglia.

Discorso simile per Dani Macia, risalito dalla settima alla seconda piazza a suon di sorpassi. Il portacolori di Formula de Campeones ha scavalcato Rik Koen a dieci minuti dal termine della corsa, lasciandolo in pasto a Pepe Martí. I due sono però arrivati al contatto, che li ha messi entrambi fuori gioco. Ad entrare in top-5 è così stato Maksim Arkhangelskii, che conferma la bella progressione iniziata a Navarra, dove chiuse gara 3 al sesto posto.

Bella prova anche da parte di Noam Abramczyk, che ha guadagnato addirittura dieci posizioni rispetto alla griglia di partenza. Settimo posto per Filip Jenic, che ha preceduto Manuel Espirito Santo, che ha perso terreno nel giro conclusivo, e Georg Kelstrup. È crollato nel finale Alex Dunne, precipitato dalla quarta alla decima piazza in soli cinque minuti. Anche Vladislav Ryabov, grande protagonista in qualifica, non è riuscito a confermarsi in top-10.

Venerdì 16 luglio 2021, gara 1

1 - Sebastian Øgaard - Campos - 16 giri
2 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 7”210
3 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 14”690
4 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 14”772
5 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 15”051
6 - Noam Abramczyk - Drivex - 15”717
7 - Filip Jenic - Teo Martin - 19”781
8 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 20”370
9 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 20”772
10 - Alex Dunne - Pinnacle - 21”207
11 - Gil Molina - MP Motorsport - 23”243
12 - Alejandro García - Campos - 27”717
13 - Vladislav Ryabov - GRS - 28”225
14 - Oliver Michl - Teo Martin - 28”823
15 - Jorge Campos - Teo Martin - 28”975
16 - Branden Oxley - Drivex - 32”695
17 - Oleksandr Partyshev - Campos - 34”839
18 - Lola Lovinfosse - Drivex - 35”778
19 - Emely De Heus - MP Motorsport - 45”348
20 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 1’33”946
21 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 1’35”231

Ritirati
Rik Koen
Josep Martí

Il campionato
1.Van't Hoff 136 punti; 2.Bordas, Macia, Øgaard 69; 5.Degnbol 52; 6.Kelstrup 42; 7.Marti 34; 8.Ramos 31; 9.Dunne 30; 10.Arkhangelskii 22.

16 Lug [16:17]

Portimao, qualifiche
Van't Hoff imprendibile

Mattia Tremolada

Dopo aver dominato entrambi i turni di prove libere, Dilano Van't Hoff si è imposto anche nelle due sessioni di qualifiche del terzo appuntamento della Formula 4 spagnola sul circuito di Portimao. Il pilota olandese aveva rifilato mezzo secondo a tutti in mattinata, e anche nelle prove ufficiali non è stato da meno, relegando gli avversari a quattro decimi di distanza nel Q1 e nel Q2. Nulla hanno potuto i due piloti del team Campos Sebastian Øgaard e Pepe Martí, che si sono alternati in seconda e terza posizione nei due turni, confermando l'ottimo potenziale mostrato già nelle libere 2.

Van't Hoff può sorridere anche guardando la posizione di partenza del primo degli inseguitori, Enric Bordás, due volte nono dopo essere apparso particolarmente in affanno nelle prove. L'olandese, che dopo soli due appuntamenti può già vantare 62 punti di vantaggio in classifica, vede così la possibilità di allungare ulteriormente, rafforzando la propria leadership. Noah Degnbol, terzo nella graduatoria punti, è rimasto escluso dalla top-10 nel Q1, avendo perso tempo ai box in seguito ad un contatto con il compagno di squadra Georg Kelstrup.

Decisamente positiva la prestazione di Vladislav Ryabov di GRS, quinto e quarto nelle due sessioni, mentre anche Alex Dunne è riuscito a risalire il gruppo, cogliendo la sesta posizione nel Q1 dopo aver chiuso i due turni di libere nelle retrovie. Spazio in top-10 anche per Rik Koen, quarto e settimo, Daniel Macia, settimo e quinto, Manuel Espirito Santo, decimo e sesto, oltre che per Filip Jenic, ottavo nel Q1 con la migliore monoposto di Teo Martin, ma solo 19esimo nel secondo turno, e Noam Abramczyk, al miglior risultato stagionale con il decimo posto del Q2.

Venerdì 16 luglio 2021, qualifica 1

1 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 1'45"071
2 - Sebastian Øgaard - Campos - 1'45"420
3 - Josep Martí - Campos - 1'45"620
4 - Rik Koen - MP Motorsport - 1'45"645
5 - Vladislav Ryabov - GRS - 1'45"771
6 - Alex Dunne - Pinnacle - 1'45"890
7 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 1'45"896
8 - Filip Jenic - Teo Martin - 1'45"896
9 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 1'45"919
10 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 1'45"925
11 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 1'45"933
12 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 1'45"962
13 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 1'46"074
14 - Gil Molina - MP Motorsport - 1'46"076
15 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 1'46"095
16 - Noam Abramczyk - Drivex - 1'46"389
17 - Oliver Michl - Teo Martin - 1'46"444
18 - Branden Oxley - Drivex - 1'46"465
19 - Oleksandr Partyshev - Campos - 1'46"571
20 - Jorge Campos - Teo Martin - 1'46"688
21 - Lola Lovinfosse - Drivex - 1'46"771
22 - Emely De Heus - MP Motorsport - 1'46"787
23 - Alejandro García - Campos - 1'46"816

Venerdì 16 luglio 2021, qualifica 2

1 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 1'44"944
2 - Josep Martí - Campos - 1'45"341
3 - Sebastian Øgaard - Campos - 1'45"459
4 - Vladislav Ryabov - GRS - 1'45"511
5 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 1'45"556
6 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 1'45"625
7 - Rik Koen - MP Motorsport - 1'45"786
8 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 1'45"811
9 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 1'45"853
10 - Noam Abramczyk - Drivex - 1'45"889
11 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 1'45"890
12 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 1'45"900
13 - Alex Dunne - Pinnacle - 1'45"924
14 - Gil Molina - MP Motorsport - 1'45"943
15 - Branden Oxley - Drivex - 1'45"949
16 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 1'46"027
17 - Oliver Michl - Teo Martin - 1'46"125
18 - Oleksandr Partyshev - Campos - 1'46"181
19 - Filip Jenic - Teo Martin - 1'46"318
20 - Lola Lovinfosse - Drivex - 1'46"391
21 - Jorge Campos - Teo Martin - 1'46"454
22 - Emely De Heus - MP Motorsport - 1'46"558
23 - Alejandro García - Campos - 1'46"607

16 Lug [13:44]

Portimao, libere 2
Ancora Van't Hoff al comando

Mattia Tremolada

Dilano Van't Hoff si è confermato al comando della graduatoria nel secondo turno di prove libere della Formula 4 spagnola sul circuito di Portimao. Se nella sessione inaugurale erano stati solamente due i decimi di vantaggio dell'olandese nei confronti della concorrenza, nelle libere 2 il margine del leader di campionato è cresciuto fino a mezzo secondo nei confronti del duo di Campos composto da Pepe Martì e Sebastian Øgaard, in testa fino a dieci minuti dal termine della sessione, quando Van't Hoff ha piazzato la zampata decisiva.

I due piloti di Campos hanno così interrotto il dominio di MP Motorsport, che nel primo turno aveva monopolizzato le prime cinque posizioni. La squadra olandese si è comunque confermata in grande spolvero, portando Rk Koen in quarta piazza, Manuel Espirito Santo in sesta e Noah Degnbol in ottava, mentre Georg Kelstrup, Gil Molina e Emely De Heus occupano le posizioni dalla 12esima alla 14esima. Quinta piazza per Vladislav Ryabov, mentre Enric Bordás è rimasto ancora una volta escluso dalle prime dieci caselle, chiudendo solamente 16esimo.

Molti piloti sono stati fermati dalla direzione gara con uno stop&go di 3 minuti per aver ripetutamente oltrepassato i limiti della pista. Tra questi Koen, Degnbol e Molina di MP, Maksim Arkhangelskii di Drivex, Oleksandr Partyshev di Campos, Oliver Michl di Teo Martin e Dani Macia di Formula de Campeones. Proprio i track limits potrebbero risultare decisivi nei due turni di qualifiche in programma nel pomeriggio.

Venerdì 16 luglio 2021, libere 2

1 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 1'45"017
2 - Josep Martí - Campos - 1'45"500
3 - Sebastian Øgaard - Campos - 1'45"527
4 - Rik Koen - MP Motorsport - 1'45"637
5 - Vladislav Ryabov - GRS - 1'45"703
6 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 1'45"802
7 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 1'45"864
8 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 1'45"905
9 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 1'46"012
10 - Noam Abramczyk - Drivex - 1'46"035
11 - Filip Jenic - Teo Martin - 1'46"170
12 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 1'46"196
13 - Gil Molina - MP Motorsport - 1'46"223
14 - Emely De Heus - MP Motorsport - 1'46"232
15 - Branden Oxley - Drivex - 1'46"289
16 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 1'46"403
17 - Jorge Campos - Teo Martin - 1'46"666
18 - Lola Lovinfosse - Drivex - 1'46"683
19 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 1'46"697
20 - Oliver Michl - Teo Martin - 1'46"705
21 - Alex Dunne - Pinnacle - 1'47"123
22 - Alejandro García - Campos - 1'47"299
23 - Oleksandr Partyshev - Campos - 1'47"453

16 Lug [11:23]

Portimao, libere 1
MP monopolizza la top-5

Mattia Tremolada - Fotocar13

È iniziato con il primo turno di prove libere il terzo fine settimana della stagione della Formula 4 spagnola, che sul circuito di Portimao, teatro del secondo appuntamento fuori dai confini nazionali, presenta un programma compatto, articolato su due giornate. Oggi infatti, dopo i due turni di prove libere e le qualifiche, i 24 piloti presenti scenderanno in pista per la prima gara del fine settimana. 

Ad imporsi nella prima sessione di giornata è stato il team MP Motorsport, presente con otto vetture dopo il forfait di Santiago Trisini. La squadra olandese ha monopolizzato le prime cinque posizioni della classifica, piazzando ben sette piloti in top-10. A far segnare il miglior tempo è stato il leader di campionato Dilano Van't Hoff, che ha preceduto Noah Degnbol di due decimi. Terza posizione per Manuel Espirito Santo, davanti a Suleiman Zanfarie Gil Molina. Filip Jenic di Teo Martin spezza l'egemonia di MP, mettendosi alle proprie spalle Rik Koen.

In difficoltà Enric Bordás, dominatore dell'appuntamento di Navarra e principale inseguitore di Van't Hoff in classifica. Il suo compagno di squadra in Formula de Campeones Daniel Macia è nono, alle spalle di Pepe Martí di Campos, ma davanti a Georg Kelstrup. Assente anche Guilherme Oliveira di Drivex, risultato positivo al Covid-19 alla vigilia del fine settimana.

Venerdì 16 luglio 2021, libere 1

1 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 1'45"309
2 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 1'45"563
3 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 1'45"666
4 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 1'45"876
5 - Gil Molina - MP Motorsport - 1'46"022
6 - Filip Jenic - Teo Martin - 1'46"023
7 - Rik Koen - MP Motorsport - 1'46"030
8 - Josep Martí - Campos - 1'46"249
9 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 1'46"296
10 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 1'46"317
11 - Vladislav Ryabov - GRS - 1'46"356
12 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 1'46"398
13 - Sebastian Ogaard - Campos - 1'46"445
14 - Jorge Campos - Teo Martin - 1'46"637
15 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 1'46"681
16 - Alex Dunne - Pinnacle - 1'46"814
17 - Oliver Michl - Teo Martin - 1'46"860
18 - Branden Oxley - Drivex - 1'47"004
19 - Emely De Heus - MP Motorsport - 1'47"032
20 - Oleksandr Partyshev - Campos - 1'47"048
21 - Noam Abramczyk - Drivex - 1'47"372
22 - Alejandro García - Campos - 1'47"418
23 - Lola Lovinfosse - Drivex - 1'48"184

30 Mag [17:39]

Navarra, gara 3
Bordàs stop, Van't Hoff ringrazia

Jacopo Rubino - Fotocar13

Si avvicinava alla terza vittoria del weekend, ma Enric Bordàs è stato battuto dalla sfortuna: al penultimo giro, tra l'altro il numero 13, il pilota del team Formula de Campeones ha rallentato all'improvviso per un problema tecnico. Fino a quel momento, dopo essere scattato dalla pole-position, aveva condotto in testa tutta gara 3 della F4 spagnola a Navarra. Invece, niente da fare. Dilano Van't Hoff si è visto servito il successo su un piatto d'argento, diventando sempre più leader della classifica generale.

L'olandese, a caldo, lo ha ammesso: "Sono stato molto fortunato". Secondo in griglia, questa volta l'alfiere della MP Motorsport non ha sbagliato lo start, ma Bordàs sembrava più forte. Il catalano ha accumulato circa 1"8 di vantaggio quando, al giro 9, è intervenuta la safety-car per l'uscita in curva 8 di Georg Kelstrup. La ripresa è avvenuta con tre minuti restanti, "Quique" ha gestito bene la situazione ma l'affidabilità lo ha tradito.

La corsa è stata poi omologata proprio al termine del giro 13: durante la tornata seguente è stata esposta la bandiera rossa per il crash fra Vladimir Ryabov e Noah Abramczyk in mezzo alla pista. Si stavano giocando il decimo posto, e congelando l'ordine d'arrivo il francese ha conquistato comunque il punto in palio. Il gruppo ha imboccato direttamente la corsia box, senza transitare sulla linea del traguardo.

Dietro a Van't Hoff, seconda posizione per il compagno Noah Degnbol, autore di un weekend molto costante, che ha rischiato stallando nel giro di formazione. Terzo Sebastian Ogaard di casa Campos. Il danese nel finale era nel mirino di un aggressivo Daniel Macià, in rimonta dalla decima casella dopo il tempo cancellato in Q2 causa track limits. Macià, con l'unica macchina Formula de Campos rimasta, ha chiuso quarto davanti a Gil Molina e Maksim Arkhangelskii. Qualche punticino, per chiudere il weekend, anche per Josep Martì e Alex Dunne. In lizza per la top 10 c'era inoltre Guilherme Oliveira, ma il portoghese ha perso terreno per un contatto con lo stesso Ryabov che l'ha mandato in testacoda.

Domenica 30 maggio 2021, gara 3

1 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 13 giri 24'00"742
2 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 1"243
3 - Sebastian Ogaard - Campos Racing - 1"435
4 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 2"202
5 - Gil Molina - MP Motorsport - 2"815
6 - Max Arkhangelskiy - Drivex - 3"208
7 - Alex Dunne - Pinnacle - 3"618
8 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 3"943
9 - Pepe Marti - Campos - 4"184
10 - Noam Abramczyk - Drivex - 5"327
11 - Vladislav Ryabov - GRS - 5"676
12 - Branden Lee Oxley - Drivex - 7"128
13 - Santiago Trisini - MP Motorsport - 7"998
14 - Filip Jenic - Teo Martin - 8"393
15 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 9"015
16 - Jorge Campos - MP Motorsport - 9"361
17 - Lola Lovinfosse - Drivex - 10"820
18 - Rik Koen - MP Motorsport - 11"052
19 - Quique Bordas - Formula de Campeones - 11"706
20 - Guilherme Oliveira - Drivex - 12"494
21 - Emely De Heus - MP Motorsport - 12"780

Giro più veloce: Enric Bordàs 1'40"569

Ritirati
9° giro - Alejandro Garcia
8° giro - Oliver Michl
8° giro - Georg Kelstrup
2° giro - Oleksandr Partyshev

Il campionato
1.Van't Hoff 119 punti; 2.Bordas 55; 3.Degnbol 51; 4.Macia 49; 5.Ogaard 47; 6.Kelstrup 46; 7.Marti 34; 8.Ramos 31; 9.Dunne 29;10.Koen 21

30 Mag [13:34]

Navarra, gara 2
Secondo centro per Bordàs

Jacopo Rubino - Fotocar13

Enric Bordàs si è voluto subito ripetere. Nella F4 spagnola a Navarra, dopo aver rotto il ghiaccio in gara 1 di ieri, il catalano ha centrato il successo anche in gara 2. Quella breve, da 18 minuti più un giro, ma questa volta addirittura "brevissima", vista la safety-car necessaria per l'incidente al primo giro che ha coinvolto quattro vetture, mettendo fuori gioco Santiago Trisini e Alejandro Garcià. La ripresa è avvenuta con 5 minuti restanti sul cronometro, nei quali Bordàs ha resistito alla pressione del compagno Daniel Macià.

È stata quindi doppietta per il team Formula de Campeones, molto competitivo sin dalle prove libere, mentre Noah Degnbol ha completato il podio. Il danese della MP Motorsport è rimasto sempre vicino alla coppia di testa, magari per trarre vantaggio da un eventuale duello, ma non abbastanza per essere davvero minaccioso.

Dilano Van't Hoff si è dovuto accontentare della quarta piazza: il leader di campionato, come in gara 1, ha pagato dazio per una brutta partenza dalla seconda casella. Van't Hoff si è ritrovato quinto, ha subito risuperato Sebastian Ogaard (Campos), ma senza andare oltre. Anzi, al momento restart non è stato particolarmente reattivo e ha perso strada dal terzetto di testa. In ogni caso, l'olandese accumula altri punti importanti per la classifica generale, compreso quello bonus per aver siglato il best lap (1'40"438).

Sesto Manuel Espirito Santo, seguito da Georg Kelstrup e dal serbo Filip Jenic del team Teo Martin, che conquista l'ultimo punticio in palio in questa gara 2, che premia solo la top 8. Solo undicesimo Josep Martì, in questo weekend ancora a mani vuote.

Domenica 30 maggio 2021, gara 2

1 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 10 giri 19'56"182
2 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 0"392
3 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 1"367
4 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 2"796
5 - Sebastian Ogaard - Campos - 4"816
6 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 5"240
7 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - 6"074
8 - Filip Jenic - Teo Martin - 6"511
9 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 7"279
10 - Guilherme Oliveira - Drivex - 8"326
11 - Josep Martí - Campos - 9"983
12 - Maksim Arkhangelskii - Drivex - 11"100
13 - Gil Molina - MP Motorsport - 12"185
14 - Rik Koen - MP Motorsport - 13"649
15 - Alex Dunne - Pinnacle - 13"970
16 - Noam Abramczyk - Drivex - 14"695
17 - Oliver Michl - Teo Martin - 15"032
18 - Jorge Campos - Teo Martin - 16"502
19 - Branden Oxley - Drivex - 20"334
20 - Vladislav Ryabov - GRS - 21"836
21 - Emely De Heus - MP Motorsport - 21"896
22 - Lola Lovinfosse - Drivex - 22"138

Giro più veloce: Dilano Van't Hoff 1'40"438

Ritirati
6° giro - Oleksandr Partyshev
2° giro - Alejandro Garcia
1° giro - Santiago Trisini

Il campionato
1.Van't Hoff 94 punti; 2.Bordàs 56; 3.Macia 39; 4.Kelstrup 38; 5.Degnbol 34; 6.Ogaard 34; 7.Martì 32; 8.Ramos 31; 9.Dunne 23; 10.Koen 21

30 Mag [10:12]

Navarra, qualifica 2
Bordàs fa la pole in extremis

Jacopo Rubino - Fotocar13

Vincitore ieri di gara 1, Enric Bordàs ha iniziato al meglio la sua domenica sul circuito di Navarra svettando nella seconda sessione di qualifica della F4 spagnola. Il portacolori del team Formula de Campeones si è aggiudicato così anche la pole-position di gara 3, oltre a quella per gara 2 (prevista alle 12:30) frutto del miglior secondo tempo personale nella Q1 del sabato. Bordàs si è imposto davvero in extremis in questa sessione, fermando i cronometri in 1'40"036 nel suo ultimo tentativo, con bandiera a scacchi già sventolata. Alle sue spalle, ancora secondo, il leader di campionato Dilano Van't Hoff, staccato di 274 millesimi.

L'olandese della MP Motorsport ha beneficiato dei riferimenti cronometrici cancellati a Josep Martì (1'40"095) e Daniel Macià (1'40"100), entrambi colpevoli di aver superato i track limits in curva 12 e così scivolati indietro: Macià decimo, il rivale del team Campos addirittura 21esimo. È andata ancora peggio a Georg Kelstrup, fra i "big" di questa stagione 2021, incappato in uno stop che ha richiesto una breve interruzione. Il danese non è riuscito a siglare un tempo e sarà costretto a scattare dal fondo del gruppo.

Bene Sebastian Ogaard, terzo davanti a Noah Degnbol, quinto Guilherme Oliveira del team Drivex che aveva occupato anche la vetta provvisoria, prima di venire scavalcato in chiusura da un paio di avversario. Interessante anche la prestazione del russo Vladislav Ryabov con l'unica Tatuus del team GRS, sesto: oggi cercherà di rifarsi del ritiro di gara 1.

A Navarra continua invece a non incidere l'irlandese Alex Dunne, undicesimo, nonostante l'alfiere del team Pinnacle avesse centrato una pole-position e un podio nella tappa inaugurale a Spa-Francorchamps.

Domenica 30 maggio 2021, qualifica 2

1 - Enric Bordás - Formula de Campeones - 1'40"036
2 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 1'40"310
3 - Sebastian Ogaard - Campos - 1'40"445
4 - Noah Degnbol - MP Motorsport - 1'40"450
5 - Guilherme Oliveira - Drivex - 1'40"557
6 - Vladislav Ryabov - GRS - 1'40"567
7 - Maksim Arkhangelskii - GRS - 1'40"600
8 - Gil Molina - MP Motorsport - 1'40"658
9 - Oliver Michl - Teo Martin - 1'40"766
10 - Daniel Macia - Formula de Campeones - 1'40"877
11 - Alex Dunne - GRS - 1'40"891
12 - Manuel Espirito Santo - MP Motorsport - 1'40"902
13 - Noam Abramczyk - GRS - 1'40"988
14 - Branden Oxley - GRS - 1'41"013
15 - Rik Koen - MP Motorsport - 1'41"048
16 - Suleiman Zanfari - MP Motorsport - 1'41"207
17 - Santiago Trisini - MP Motorsport - 1'41"335
18 - Alejandro García - Campos - 1'41"462
19 - Filip Jenic - Teo Martin - 1'41"693
20 - Lola Lovinfosse - Drivex - 1'41"734
21 - Josep Martí - Campos - 1'41"869
22 - Jorge Campos - Teo Martin - 1'41"957
23 - Emely De Heus - MP Motorsport - 1'42"331
24 - Oleksandr Partyshev - Campos - 1'42"656
25 - Georg Kelstrup - MP Motorsport - senza tempo

PrevPage 1 of 4Next

News

F4 Spanish
v

FirstPrevPage 1 of 2NextLast
FirstPrevPage 1 of 2NextLast

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone