GT Internazionale

IGTC – 12 Ore di Bathurst
Vittoria al cardiopalma per Mercedes

Michele Montesano Con il trionfo nella 12 Ore di Bathurst Jules Gounon, Luca Stolz e Kenny Habul hanno aperto la stagione 2...

Leggi »
formula 1

Verstappen, il simulatore nel motorhome
“Lo userò dopo le sessioni in pista”

Helmut Marko l’aveva sparata grossa negli scorsi giorni, affermando che Max Verstappen avrebbe fatto installare un simulatore...

Leggi »
indycar

Alla scoperta di Thermal Club
La città morta e il Coachella Festival

Marco Cortesi‍La scelta del circuito di Thermal Club, in California, per i test collettivi dell'IndyCar ha destato molta ...

Leggi »
World Endurance

ByKolles perde la causa contro
Sanderson, a rischio il marchio Vanwall

Michele Montesano Per la Vanwall la presenza nel FIA WEC si sta rivelando sempre più una corsa a ostacoli. La ByKolles, str...

Leggi »
formula 1

La Red Bull mostra a
New York la livrea della RB19

La presentazione della nuova Red Bull? No, la RB19 non c'era e la vedremo forse in un filming day a Silverstone o diretta...

Leggi »
formula 1

La Ford ritorna nel Mondiale F1
Sarà il motorista della Red Bull

Pochi istanti prima della presentazione della Red Bull 2023, è arrivato l'annuncio ufficiale del ritorno in Formula 1 del...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
5 Feb [1:22]

WSK Super Masters a Lonato
Nella OKJ emerge Lethimaki

E’ in pieno svolgimento al South Garda Karting di Lonato la prova d’apertura della WSK Super Master Series, campionato organizzato da WSK Promotion che nelle prime due giornate ha visto disputarsi le manches eliminatorie per la selezione dei principali protagonisti fra i 334 piloti di 51 nazionalità presenti in questo primo round.

KZ2 – Tutti all’attacco di Bertuca
La sfida per la vittoria in KZ2 è aperta a diversi protagonisti, tutti con grandi possibilità di imporsi. Emergente nella categoria con le marce si sta rivelando l’italiano Cristian Bertuca (Birel Art Racing/BirelArt-TM-Vega), vincitore della scorsa prova della WSK Champions Cup, ma mirano alla vittoria anche i suoi compagni di squadra, lo spagnolo Pedro Hiltbrand e Giuseppe Palomba, oltre a campioni come il francese Emilien Denner (Sodikart/Sodi-TM) autore di due vittorie di manche, e l’altro francese Jeremy Iglesias (CRG Racing Team/CRG-TM). Buona anche le prove degli altri piloti BirelArt, il romeno Daniel Vasile autore della pole position, e l’italiano Moritz Ebner vincitore dell’ultima manche.
Penalità dopo le manches: 1. Bertuca pen. 5; 2. Denner 8; 3. Hiltbrand 17; 4. Palomba 18; 5. Iglesias 19; 6. Vasile 26; 7. Trefilov 29; 8. Slater 30.

OK – Classifica molto corta, comanda Walther
Una bella prova la stava realizzando l’italiano Luigi Coluccio (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-LeCont), autore della pole position e una vittoria di manche, ma un ritiro lo ha penalizzato pesantemente. A emergere in una classifica cortissima è il danese David Walther (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex) con due vittorie, insieme al polacco Gustav Wisnieswki (Forza Racing/Exprit-TM) e al lettone Tomass Stolcermanis (Energy Corse/Energy-TM). In evidenza anche il brasiliano Gabriel Gomez e l’italiano Simone Bianco (CRG Racing Team/CRG-Iame), e il tedesco Maxim Rehm (Ricky Flynn Motorsport/LN-Vortex) con una vittoria.
Penalità dopo le manches: 1. Walther pen. 13; 2. Wisnieswki 18; 3. Stolcermanis 20; 4. Gomez 25; 5. Przyrowski 28; 6. Rehm 28; 7. Egozi 29; 8. Molnar 32.

OKJ – Lehtimaki poker di vittorie
Nella OK-Junior a mettersi in evidenza sono stati soprattutto il finlandese Sebastian Lehtimaki (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex-Vega) con 4 vittorie, l’ucraino Oleksandr Bondarev (KR Motorsport/KR-Iame) con 3 vittorie, e con 2 vittorie lo svedese Elliot Kaczynski (Ward Racing/Tony Kart-Vortex) e lo spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM). Ha perso qualche posizione l’autore della pole position Dries Van Langendonck (Energy Corse/Energy-TM).
Penalità dopo le manches: 1. Lehtimaki pen. 5; 2. Kaczynski 15; 3. Bondarev 25; 4. Costoya 25; 5. Van Langendonck 36; 6. Sala 41; 7. Fardin 42; 8. Aksoy 48.

MINI GR.3 – Sfida continua fra Hoogendoorn e Zulfikari
Sfida apertissima nella MINI Gr.3 per un confronto che continua a rinnovarsi. Alla pole position del turco Iskender Zulfikari (BabyRace/Parolin-Iame-Vega) e alle sue 3 vittorie di manche, ha risposto ancora una volta l’olandese Dean Hoogendoorn (Kidix/KR-Iame) con un en-plein di 4 vittorie. Ilia Berezkin (Team Driver/KR-Iame) ha ottenuto 2 vittorie ma anche un ritiro che lo ha costretto a indietro di qualche posizione.
Penalità dopo le manches: 1. Hoogendoorn pen. 0; 2. Zulfikari 8; 3. Lopez 22; 4. Ivannikov 30; 5. Cosma Cristofor 32; 6. Shen 34; 7. Arias Chavarri 35; 8. Walz 38.

MINI GR.3 UNDER 10 – Truchot in testa, insegue Legenkyi
Nella Under 10 (da 8 a 10 anni) il maggior protagonista si è rivelato il francese Alessandro Truchot (Parolin Motorsport/Parolin-TM-Vega), autore della pole position e di due vittorie. In ottima evidenza anche l’ucraino Oleksandr Legenkyi (Team Driver/KR-Iame) e del suo connazionale Nikita Botte (CRG Racing Team/CRG-TM) in recupero dopo le prove.
Penalità dopo le manches: 1. Truchot pen. 8; 2. Legenkyi 13; 3. Venant 26; 4. Botte 27; 5. Stalmach 28; 6. Orlando 29; 7. Kutskov 30; 8. Eskandari 31.

3 Feb [20:56]

WSK Super Master Series a Lonato
Tutti i risultati del venerdì

Si è presentato ancor più affollato il paddock di Lonato per il secondo evento consecutivo del 2023 di WSK Promotion. Dopo la WSK Champions Cup di domenica scorsa, questa volta è di scena la prima delle quattro prove della classica WSK Super Master Series, con un parterre internazionale di oltre 330 piloti da 51 nazioni, in gara nelle categorie MINI Gr3, MINI Gr3 Under 10, OKJ, OK e KZ2.
 
Le prove di qualificazione
 
Tre le serie delle qualifiche necessarie per la KZ2. Qui si è imposto il romeno Daniel Vasile (Birel Art Racing/BirelArt-TM-Vega) con il tempo di 45.497, migliore nella serie-1 e nell’assoluta. Vasile ha preceduto i due compagni di squadra, il giovane inglese Freddie Slater, più veloce nella serie-3 in 45.634, e l’italiano Moritz Ebner, più veloce nella serie-2 in 45.715. Fra i migliori anche il francese Emilien Denner (Sodikart/Sodi-TM) in 45.530 nella serie-1, e il vincitore della scorsa prova l’italiano Cristian Bertuca (Birel Art Racing/BirelArt-TM) in 45.746 nella serie-3. Il vincitore dell’edizione del 2022, l’olandese Senna Van Walstijn, ha dovuto dare forfait per le conseguenze di un recente infortunio sulla neve.
OK – Coluccio in pole per 7 millesimi.

Due le serie disputate per la OK. Il più veloce è stato Luigi Coluccio (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-LeCont) nella serie-1 e nell’assoluta in 46.461, con 7millesimi di vantaggio sul vincitore della scorsa gara, il danese David Walther (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex). Nella serie-2 la migliore prestazione è stata del compagno di squadra di Coluccio, l’americano Luis James Egozi, in 46.468, davanti all’italiano Simone Bianco (CRG Racing Team/CRG-Iame) in 46.547.
OKJ – Van Langendonck subito in evidenza.

Fra i giovani della OKJ, il belga Dries Van Langendonck (Energy Corse/Energy-TM-Vega) si è messo subito in evidenza con la migliore prestazione assoluta ottenuta nella serie-3 in 47.464. Il più veloce nella serie-2 e con il secondo tempo assoluto è stato l’ucraino Oleksandr Bondarev (KR Motorsport/KR-Iame) in 47.531, nella serie-3 lo spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM) in 47.779.

Nella MINI Gr.3 è il giovane turco Iskender Zulfikari (BabyRace/Parolin-Iame-Vega), già vincitore della scorsa prova della WSK Champions Cup, a realizzare la pole position assoluta in 52.223. Nelle altre due serie, i migliori sono stati l’olandese Dean Hoogendoorn (Kidix/KR-Iame) nella serie-3 in 52.311, e Ilia Berezkin (Team Driver/KR-Iame) nella serie-2 in 52.504.

Nella MINI Gr.3 Under 10 (da 8 a 10 anni) il più veloce in assoluto e nella serie-2 è stato il francese Alessandro Truchot (Parolin Motorsport/Parolin-TM-Vega) in 52.480, davanti al belga Henri Kumpen (BabyRace/Parolin-Iame) in 52.565. Nella serie-1 è stato lo svizzero Orlando Rovelli (Kidix/KR-Iame) a ottenere il miglior tempo in 52.552, ha preceduto il portoghese Xavier Lazaro (DR/DR-TM) in 52.628.

I vincitori delle prime manches di venerdì

Sono state 16 le prime manches disputate venerdì, mentre sono 27 le manches in programma per sabato 4 febbraio, a completamento delle eliminatorie.
Questi i vincitori delle prime manches:
KZ2: Cristian Bertuca (manche A-B), Emilien Denner (C-D).
OK: Luigi Coluccio (manche A-B), David Walther (C-D).
OKJ: Sebastian Lehtimaki (manches A-B/A-C), Christian Costoya (C-D), Elliot Kaczynski (E-F), Jindrich Pesl (D-F), Oleksandr Bondarev (B-E).
MINI Gr.3: Ilia Berezkin (manche C-E/C-D), Dean Hoogendoorn (B-D), Iskender Zulfikari (A-E).
MINI Gr.3 Under 10: Wiktor Stalmach (manche A-B), Albert Tamm (C-D).

30 Gen [16:23]

WSK Championship a Lonato
Wherrell implacabile nella Junior

Spettacolare inizio di stagione per gli eventi 2023 di WSK Promotion con la decima edizione della WSK Champions Cup, prima prova dell’anno andata in scena al South Garda Karting di Lonato. Un inizio decisamente positivo per l’avvio della stagione internazionale karting, sia per l’importante partecipazione in questa prima tappa dell’anno, oltre 320 piloti provenienti da 51 paesi, sia per l’alto livello sportivo e tecnico della competizione.

Al via con le tradizionali categorie MINI, OKJ, OK e KZ2, l’edizione 2023 della WSK Champions Cup ha visto anche l’ingresso delle due categorie monomarca X30 Junior e Senior. Fra le novità anche lo sdoppiamento della più piccola delle categorie, la MINI, che per il gran successo di adesioni è stata ripartita per fasce di età, da 8 a 10 anni e da 10 a 12 anni.

Dopo la disputa delle combattute manches eliminatorie e le Prefinali, ad aggiudicarsi le attesissime Finali sono stati, Cristian Bertuca (KZ2), David Walther (OK), Lewis Wherrell (OKJ), Iskender Zulfikari (MINI Gr3 sub judice), Oleksandr Legenkyi (MINI Gr.3 Under 10), Riccardo Ferrari (X30 Junior), Brando Pozzi (X30 Senior).

Chi si era messo in evidenza nelle Prefinali

Nelle Prefinali disputate sabato, questi i vincitori:
MINI Gr.3: in Prefinale-A il cinese Zeyu Shen (AV Racing/Parolin-TM-Vega),
in Prefinale-B l’inglese Noah Baglin (IKart/KR-Iame-Vega);
MINI Gr.3 Under 10: in Prefinale-A l’ucraino Oleksandr Legenkyi (Team Driver/KR-Iame-Vega),
in Prefinale-B il polacco Antoni Ociepa (Gold Kart/Righetti Ridolfi-Iame-Vega).
OK-Junior: in Prefinale-A l’inglese Lewis Wherrel (Forza Racing/Exprit-TM-Vega),
in Prefinale-B l’ucraino Oleksandr Bondarev (KR Motorsport/KR-Iame-Vega)

Questi i vincitori delle Prefinali di domenica mattina:
X30 Junior: nella Prefinale l’angolano Lorenzo Campos (Team Driver/Tony Kart-Iame-Vega);
X30 Senior: in Prefinale-A l’italiano Brando Pozzi (M2 Racing/Tony Kart-Iame-MG),
in Prefinale-B l’inglese Luca Griggs (Falcon/Falcon-Iame-MG);
KZ2: in Prefinale-A l’inglese Freddie Slater (BirelArt Racing/BirelArt-TM-Vega),
in Prefinale-B il francese Adrien Renaudin (DR/DR-Modena Engines-Vega);
OK: in Prefinale-A Dmitry Matveev (KR Motorsport/KR-Iame-LeCont),
in Prefinale-B il danese David Walter (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex-LeCont).

Le Finali

KZ2 – Trionfo di Bertuca
La Finale della KZ2 ha visto il trionfo dell’italiano Cristian Bertuca (BirelART-TM-Vega) scattato subito in testa dalla seconda fila con una partenza lampo e poi al comando per tutti i 21 giri della gara. Il suo compagno di squadra, l’inglese Freddie Slater, dalla pole position ha perso invece posizioni al via, per poi riguadagnare terreno nella parte finale fino a raggiungere la seconda posizione con il giro più veloce. Ottimo terzo posto per il pilota ucraino Viacheslav Putiatin (LA Motorsport/Palcon-TM). In quarta posizione si è piazzato il francese Matteo Spirgel (CPB Sport/Sodi-TM), quinto dopo una gran rimonta il tedesco Paul Maximilian (DR/DR-Modena Engines).
Finale KZ2
Cristian Bertuca (ITA)
Freddie Slater (GBR)
Viacheslav Putiatin (UKR)

MINI Gr.3 – Escluso Zulfikari, classifica sub-judice
Piuttosto movimentata la finale della MINI Gr.3, per la conquista della testa della gara passata al turco Iskender Zulfikari (BabyRace/Parolin-Iame-Vega) dopo un iniziale predominio dell’olandese Dean Hoogendoorn (Kidix/Alonso-Iame), ma soprattutto il dopo-gara ha offerto sorprese per l’esclusione del vincitore Zulfikari per comportamento scorretto. Il suo team ha interposto appello e la classifica è sub-judice. Sul traguardo Iskender Zulfikari aveva preceduto Vladimir Ivannikov (Gamoto/EKS-TM) e il romeno Bogdan Cosma Cristofor (Team Driver/KR-Iame), con il compagno di squadra Ilia Berezkin al quarto posto. Quinto al termine di un gran recupero l’australiano William Calleja (Parolin Motorsport/Parolin-TM), sesto l’americano Keelan Harvick (BabyRace/Parolin-Iame). Hoogendoorn ha concluso settimo.
Finale MINI Gr.3 (sub-judice)
Iskender Zulfikari (TUR)
Vladimir Ivannikov (ITA)
Bogdan Cosma Cristofor (ROU)

MINI Gr.3 Under 10 – Legenkyi domina la finale
Ha perso la testa della gara solamente per un giro l’ucraino Oleksandr Legenkyi (Team Driver/KR-Iame-Vega), poi è rimasto sempre al comando fin sul traguardo. Chi ha tentato di sorprendere Legenkyi è stato il polacco Leonardo Gorski (BabyRace/Parolin-Iame) conquistando per un momento la prima posizione, poi però ha concluso terzo, sopravanzato anche dal belga Antoine Sylva Venant (Kidix/KR-Iame) che chiuso al secondo posto. Una bella gara è stata portata a termine anche dall’italiano Lorenzo Leopardi (LGK/BirelArt-TM), che si è piazzato quarto, davanti allo svizzero Albert Tamm (BabyRace/Parolin-Iame).
Finale MINI Gr.3 Under 10
Oleksandr Legenkyi (UKR)
Antoine Sylva Venant (BEL)
Leonardo Gorski (POL)

OK – E’ di Walther la Finale
Sono stati diversi i protagonisti che hanno vivacizzato la OK, ma alla fine ad aggiudicarsi la Finale è stato il danese David Walther (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex-LeCont), vincitore della Prefinale-B, passato al comando poco dopo metà gara. In testa all’inizio si era proposto Dmitry Matveev (KR Motorsport/KR-Iame), vincitore della Prefinale-B, ma la sua corsa si è arrestata al quinto giro per un problema tecnico. Il comando è così passato nelle mani dell’ungherese Martin Molnar (Energy Corse/Energy-TM), che però non ha potuto contrastare il passo vincente di Walther e accontentarsi della seconda posizione. Molnar ha concluso davanti al compagno di squadra, il pilota lettone Tomass Stolcermanis. Quarto si è piazzato l’austriaco Kiano Blum (DPK/KR-Iame), quinto il ceco Miroslav Mikes (Mikes Premy/MS-Iame) al termine di una gran rimonta.
Finale OK
David Walter (DNK)
Martin Molnar (HUN)
Tomass Stolcermanis (LVA)

OK-Junior – Implacabile Wherrell
L’inglese Lewis Wherrell (Forza Racing/Exprit-TM-Vega) in Finale è stato implacabile, in testa per tutta la gara e involato verso la vittoria dopo essersi aggiudicato anche la Prefinale. In Finale Werrell ha preceduto l’austriaco Niklas Schaufler (DPK/KR-Iasme) che era riuscito a guadagnare la seconda posizione al termine di una bella rimonta, e il tedesco Taym Saleh (Sauber Academy/KR-Iame), anche questi autore di una rimonta. Ottima anche la gara della spagnola Luna Fluxa Cross (KR Motorsport/KR-Iame) giunta quarta al termine di un recupero, e dell’italiano Filippo Sala (Sodikart/Sodi-TM) che ha concluso quinto.
Finale OKJ
Lewis Wherrell (GBR)
Niklas Schaufler (AUT)
Taym Saleh (BEL)

X30 Junior – Ferrari si aggiudica la finale
Nella X30 Junior l’italiano Riccardo Ferrari (Zanchi Motorsport/Tony Kart-Iame-MG) ha risolto a suo favore la finale giusto negli ultimi giri dopo un duello con lo svizzero Tiziano Kuzhnini (Team Driver/Tony Kart-Iame) e il suo compagno, l’angolano Lorenzo Campos che si era imposto in Prefinale. Penalizzato di 5 secondi invece l’olandese Sacha Van’t Pad Bosch (Martinis/Red Speed-Iame) che dopo aver tagliato il traguardo in seconda posizione, è stato classificato sesto, preceduto dai due compagni di squadra, l’olandese Rocco Coronel e il francese Clovis Nougueyrede.
Finale X30 Junior
Riccardo Ferrari (ITA)
Tiziano Kuzhnini (CHE)
Lorenzo Campos (AGO)

X30 Senior – Dominio di Pozzi
Dopo aver vinto la Prefinale-A, l’italiano Brando Pozzi (M2 Racing/Tony Kart-Iame-MG) si è imposto anche in Finale dopo una lotta iniziale con il francese Pacome Weisenburger (Martins/Red Speed-Iame), che invece ha concluso quinto. In seconda posizione è riuscito ad inserirsi l’altro italiano Federico Rossi (PRK/Tony Kart-Iame) al termine di un bel recupero, mentre terzo si è piazzato il belga Elie Goldstein (TBKart/TBKart-Iame), quarto Andrea Giudice (Marra61/Tony Kart-Iame).
Finale X30 Senior
Brando Pozzi (ITA)
Federico Rossi (ITA)
Elie Goldstein (BEL)

28 Gen [20:40]

WSK Champions Cup a Lonato
Wherrell e Bondarev nella OKJ

L’intenso weekend di apertura della stagione WSK al South Garda Karting di Lonato è proseguito con un bell’agonismo nella seconda giornata di gare della WSK Champions Cup, nelle ultime manches eliminatorie per l’accesso alla fase finale, e nelle prime Prefinali di sabato pomeriggio.

E’ tutto pronto quindi per il gran finale a Lonato di questa WSK Champions Cup, alla sua decima edizione caratterizzata dal bel successo di partecipazione di oltre 320 protagonisti e dall’alto livello di competitività in questo primo appuntamento della stagione 2023 di WSK Promotion.

I migliori dopo le manches eliminatorie
MINI Gr.3. Dopo le 10 manches della MINI Gr.3, è il turco Iskender Zulfikari (BabyRace/Parolin-Iame-Vega) a prevalere davanti all’americano Keelan Harvick (BabyRace/Parolin-Iame) e al romeno Bogdan Cosma Cristofor (Team Driver/KR-Iame).

MINI Under 10. Nella MINI Gr.3 Under 10, dopo 6 manches, domina l’ucraino Oleksandr Legenkyi (Team Driver/KR-Iame-Vega) davanti allo svizzero Albert Tamm (BabyRace/Parolin-Iame) e al proprio compagno di squadra, il polacco Leonardo Gorski. Leggermente indietro il poleman belga Antoine Sylva Venant (Kidix/KR-Iame).

Nelle 6 manches della OK-Junior punteggio pieno per l’inglese Lewis Wherrel (Forza Racing/Exprit-TM-Vega), poleman anche in prova, davanti al belga Dries Van Langendonck (Energy Corse/Energy-TM) e all’italiano Iacopo Martinese (KR Motorsport/KR-Iame), vincitore dell’ultima manches.

In KZ2 en-plein dell’inglese Freddie Slater (BirelArt Racing/BirelArt-TM-Vega), poleman e vincitore di due manches. Seguono il francese Adrien Renaudin (DR/DR-Modena Engines) con una vittoria e l’italiano Cristian Bertuca (BirelArt Racing/BirelArt-TM). Fra i migliori anche il francese Matteo Spirgel (CPB Sport/Sodi-TM).

Bel confronto in OK fra Dmitry Matveev (KR Motorsport/KR-Iame-LeCont), poleman e vincitore di due manches, e il danese David Walther (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex) con altrettante vittorie. Dopo 6 manches, l’ungherese Martin Molnar (Energy Corse/Energy-TM-LeCont) è in terza posizione.

Nella X30 Senior l’italiano Brando Pozzi (M2 Racing/Tony Kart-Iame-MG) con 3 successi di manches si è portato in testa alla classifica provvisoria, seguito dal belga Elie Goldstein (TBKart/Iame) e dal francese Pacome Weisenburger (Martins/Red Speed/Iame) che aveva ottenuto la pole position in prova.

X30 Junior. L’italiano Riccardo Ferrari (Zanchi Motorsport/Tony Kart-Iame-MG) realizza l’en-plein con tre vittorie nelle tre manches, seguito in classifica dallo svizzero Tiziano Kuzhnini (Team Driver/Tony Kart-Iame) e dall’olandese Sacha Van’t Pad Bosch (Martins/Red Speed-Iame).

Le Prefinali di sabato

MINI Gr.3 - Vittorie per il cinese Shen e l’inglese Baglin
Nella Prefinale-A ottima rimonta del cinese Zeyu Shen (AV Racing/Parolin-TM-Vega) che recupera 8 posizioni per andare a vincere davanti all’olandese Dean Hoogendoorn (Kidix/Alonso-Iame) e al romeno Bogdan Cosma Cristofor (Team Driver/KR.Iame). Penalizzato il turco Iskender Zulfikari (BabyRace/Parolin-Iame)
La Prefinale-B se l’aggiudica a sorpresa l’inglese Noah Baglin (IKart/KR-Iame-Vega), davanti all’americano Keelan Harvick (BabyRace/Parolin-Iame) e l’italiano Pietro Bagutti AV Racing/Parolin-Iame). Vladimir Ivannikov (Gamoto/EKS-TM) dopo aver condotto in testa, conclude settimo.

MINI Gr.3 Under 10 – Successi per l’ucraino Legenkyi e il polacco Ociepa
L’ucraino Oleksandr Legenkyi (Team Driver/KR-Iame-Vega) nella Prefinale-A si porta subito in testa e va a tagliare il traguardo in prima posizione davanti al polacco Leonardo Gorski (BabyRace/Parolin-Iame) e al suo compagno di squadra Maxim Bobreshow.
Nella Prefinale-B il polacco Antoni Ociepa (Gold Kart/Righetti Ridolfi-Iame-Vega) ha la meglio sullo svizzero Albert Tamm (BabyRace/Parolin-Iame) e sul belga Antoine Sylva Venant (Kidix/KR-Iame).

OKJ – Predominio di Wherrel nella Prefinale-A, Bondarev vince la Prefinale-B
Nella Prefinale-A domina l’inglese Lewis Wherrel (Forza Racing/Exprit-TM-Vega), che vince con un buon vantaggio su Stepan Antonov (KR Motorsport/KR-Iame) e sull’ucraino Lev Krutogolov (Borsch Racing/Tony Kart-Iame). Costretto al ritiro l’italiano Iacopo Martinese (KR Motorsport/KR-Iame).
Nella Prefinale-B prende il comando l’ucraino Oleksandr Bondarev (KR Motorsport/KR-Iame-Vega) che conclude con la vittoria davanti al tedesco Taym Saleh (Sauber Academy/KR-Iame) e all’italiano Filippo Sala (Sodikart/Sodi-TM).

28 Gen [10:40]

WSK Champions Cup a Lonato
Tutti i risultati di venerdì

La WSK Champions Cup 2023 a Lonato festeggia il suo decimo anno di attività, e alle consuete categorie MINI Gr.3, OKJ, OK, KZ2, quest’anno presenta l’ingresso delle due categorie monomarca X30 Junior e X30 Senior. Una novità riguarda anche la MINI G.3, che è sdoppiata per l’introduzione della MINI Gr.3 Under 10 per i giovanissimi da 8 a 10 anni, mentre la MINI Gr.3 comprende la fascia di età da 10 a 12 anni.

Le prove di qualificazione di venerdì 27 gennaio, e a seguire le prime 18 manches eliminatorie, hanno dato il via a Lonato all’intenso weekend della WSK Champions Cup.

Le pole positions nelle prove di qualificazione
MINI Gr.3. Nella MINI Gr.3 le pole positions sono andate nella Serie-1 allo svizzero Riven Esteves (BabyRace/Parolin-Iame-Vega) in 52.925, nella Serie-2 all’americano Keelan Harvick (BabyRace/Parolin-Iame) in 52.822, nella Serie-3 a Ilia Berezkin (Team Driver/KR-Iame) che ha totalizzato la migliore prestazione assoluta in 52.766.

Nella MINI Under 10 nella Serie-1 il più veloce è stato il belga figlio d’arte Henri Kumpen (BabyRace/Parolin-Iame-Vega) in 53.222, mentre l’altro belga Antoine Sylva Venant (Kidix/KR-Iame) ha ottenuto il miglior tempo assoluto in 52.842.

Nella OKJ il più veloce in assoluto è stato l’inglese Lewis Wherrel (Forza Racing/Exprit-TM-Vega) nella Serie-1 in 47.501, nella Serie-2 il migliore è stato l’italiano Filippo Sala (Sodikart/Sodi-TM) in 47.734.

Nelle due Serie della OK i due leader sono divisi da un solo millesimo di secondo: Dmitry Matveev (KR Motorsport/KR-Iame-LeCont) ha realizzato nella Serie-1 il miglior tempo in 46.541, nella Serie-2 il danese David Walther (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex) nella Serie-2 con il tempo di 46.542.

Nella KZ2 l’inglese Freddie Slater (BirelArt Racing/BirelArt-TM-Vega) ha ottenuto il miglior tempo nella Serie-1 in 45.593, e il suo compagno di team, l’italiano Cristian Bertuca, è stato il più veloce nella Serie-2 in 45.723.
X30 Junior.

Nella X30 Junior il più veloce è stato Alberto Fulgori Jr. (Fulgori/Kosmic-Iame-MG) in 50.038 ma è stato escluso per non conformità tecnica. Fulgori ha interposto appello, pertanto la classifica è sub-judice. Il secondo tempo è stato di Riccardo Ferrari (Zanchi Motorsport) in 50.183.

Nella X30 Senior nella Serie-1 il più veloce è stato il francese Pacome Weisenburger (Martins/Red Speed/Iame-MG) in 48.274, nella Serie-2 Cristian Comanducci (PRK/Tony Kart-Iame)

Nelle prime manches di venerdì pomeriggio ecco i migliori risultati:

- Nella MINI Gr.3 il turco Iskender Zulfikari (BabyRace/Parolin-Iame-Vega) e il romeno Bogdan Cosma Cristofor (Team Driver/KR-Iame-Vega) a pari penalità;
- Nella MINI Under 10 l’ucraino Oleksandr Legenkyi (Team Driver/KR-Iame-Vega);
- Nella OK-Junior l’inglese Lewis Wherrel (Forza Racing/Exprit-TM-Vega);
- Nella OK l’ungherese Martin Molnar (Energy Corse/Energy-TM-LeCont);
- Nella X30 Senior Brando Pozzi (M2 Racing/Tony Kart-Iame-MG)

Nella foto di Sportinphoto, Wherrel

10 Dic [23:31]

Nuove modifiche al calendario
della stagione WSK 2023

A seguito della recente riunione della Federazione Nazionale ACI Sport, nella quale sono stati definiti tutti i calendari karting per la stagione 2023, per gli eventi organizzati da WSK Promotion è stato confermato il calendario 2023 con l’aggiornamento della data della WSK Super Cup by MINI che si disputerà sabato 10 giugno, e il posticipo di una settimana per la seconda prova della WSK Euro Series a Sarno, dal 29 ottobre al 5 novembre 2023.

Questo il calendario WSK Promotion 2023 approvato:
WSK CHAMPIONS CUP
29/01/2023 LONATO / MINI – OKJ – OK – X30S – X30J – KZ2

WSK SUPER MASTER SERIES
1°Rd – 05/02/2023 LONATO / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OKN OKN-J
2°Rd – 19/02/2023 FRANCIACORTA / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OKN OKN-J
3°Rd – 05/03/2023 SARNO / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OKN OKN-J
4°Rd – 30/04/2023 CREMONA / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OKN OKN-J

WSK Super Cup by Mini - Trofeo Nazionale MINI ACI Sport
10/06/2023 LA CONCA / MINI

WSK EURO SERIES
1°Rd – 03/09/2023 FRANCIACORTA / MINI – OKJ – OK – OKN OKN-J
2°Rd – 05/11/2023 SARNO / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OKN OKN-J

WSK OPEN SERIES
1°Rd – 12/03/2023 LONATO / MINI - X30S - X30J – KZ2
2°Rd – 02/04/2023 CREMONA / MINI - X30S – X30J – KZ2
3°Rd –16/04/2023 CASTELLETTO / MINI - X30S – X30J
4°Rd – 25/06/2023 SARNO / MINI - X30S - X30J – KZ2

WSK FINAL CUP
1°Rd – 19/11/2023 LONATO / MINI – OKJ – OK – KZ2 – X30S – X30J
2°Rd – 26/11/2023 FRANCIACORTA / MINI – OKJ – OK - KZ2– OKN OKN-J

25 Nov [21:37]

WSK: le modifiche al calendario
e i fornitori degli pneumatici

Il calendario gare WSK 2023 viene confermato per un totale di 14 gare, con la sostituzione della pista della quarta prova della WSK Super Master del 30 aprile da Castelletto a Cremona, e con l’anticipo della terza prova della WSK Open Series dal 7 maggio al 16 aprile a Castelletto.

Anche per il 2023 WSK Promotion sceglie i migliori fornitori di pneumatici, con Vega e LeCont e l’ingresso ufficiale di MG Tires. Confermato l’accordo con Panta (102 ottani) per la fornitura di benzina e rinnovato l’accordo con Sparco per la fornitura dell’abbigliamento ufficiale WSK per il triennio 2023-2025.

La WSK Super Cup by MINI ha ottenuto la validità per il titolo “Trofeo Nazionale ACI MINI Gr.3 2023” indetto dalla Federazione Italiana ACI Sport.

Questo il calendario 2023 aggiornato:

WSK CHAMPIONS CUP
29/01/2023 LONATO / MINI – OKJ – OK – X30S – X30J – KZ2

WSK SUPER MASTER SERIES
1°Rd – 05/02/2023 LONATO / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OK-N OKN-J
2°Rd – 19/02/2023 FRANCIACORTA / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OK-N OKN-J
3°Rd – 05/03/2023 SARNO / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OK-N OKN-J
4°Rd – 30/04/2023 CREMONA / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OK-N OKN-J

WSK Super Cup by Mini - Trofeo Nazionale MINI ACI Sport
11/06/2023 LA CONCA / MINI

WSK EURO SERIES
1°Rd – 03/09/2023 FRANCIACORTA / MINI – OKJ – OK – OK-N OKN-J
2°Rd – 29/10/2023 SARNO / MINI – OKJ – OK – KZ2 – OK-N OKN-J

WSK OPEN SERIES (Errata corrige)
1°Rd – 12/03/2023 LONATO / MINI - X30S - X30J – KZ2
2°Rd – 02/04/2023 CREMONA / MINI - X30S – X30J – KZ2
3°Rd –16/04/2023 CASTELLETTO / MINI - X30S – X30J
4°Rd – 25/06/2023 SARNO / MINI - X30S - X30J – KZ2

WSK FINAL CUP
1°Rd 19/11/2023 LONATO / MINI – OKJ – OK – KZ2 – X30S – X30J
2°Rd 26/11/2023 FRANCIACORTA / MINI – OKJ – OK - KZ2– OK-N OKN-J

Gli pneumatici che saranno utilizzati negli eventi WSK 2023:

VEGA
- Categoria MINI (M1) e OKJ (Option) (ad esclusione della prova WSK Super Cup by Mini – Trofeo Nazionale MINI ACI Sport dell’11 giugno dove saranno utilizzati pneumatici MG);
- Categoria KZ2 (Prime) (WSK Champions Cup e WSK Super Master Series);
- Categorie OK-N e OKN-J (Vega Option).

LECONT
- Categoria OK (Prime) (ad esclusione della prova della WSK Euro Series del 3 settembre dove saranno utilizzati pneumatici MG);
- Categoria KZ2 (Prime) (WSK Euro Series, WSK Open Cup, WSK Final Cup).

MG
- Categoria OK (Prime) (Franciacorta WSK Euro Series del 3 settembre);
- Categorie X30 Junior (Option), X30 Senior (Prime);
- WSK Super Cup by Mini – Trofeo Nazionale MINI ACI Sport.

15 Nov [1:01]

WSK Final Cup a Lonato
Olivieri vince il titolo OKJ

Foto Sportinphoto

Spettacolare e ricca di colpi di scena la fase finale della 11ma WSK Final Cup che si è disputata a Lonato, nell’evento conclusivo della stagione dopo la prima prova della settimana scorsa a Sarno. Per l’occasione in pista al South Garda Karting sono scesi un gran numero di piloti, ben 304 in rappresentanza di 48 nazioni, in lizza per aggiudicarsi i titoli di categoria nella MINI, OKJ, OK e KZ2.

Il bel tempo che ha caratterizzato il weekend di Lonato ha contribuito ad esaltare l’agonismo e i tanti giovani emergenti del karting internazionale che si sono potuti esprimere ad un ottimo livello di competitività in tutte le fasi della manifestazione. Dopo i primi due giorni vissuti su ben 43 manches eliminatorie, impegnative ma necessarie per definire i finalisti di questa prova, il format della fase finale di domenica si è sviluppato con le consuete prefinali, con assegnazione del relativo punteggio, e le finali di ogni categoria con l’ulteriore importante punteggio che ha permesso di eleggere i campioni della WSK Final Cup 2022.

LE PREFINALI

MINI
La Prefinale-A termina in regime di slow per un incidente. La vittoria va all’olandese Dean Hoogendoorn (Alonso Kart by Kidix/Alonso-Iame-Vega), davanti al romeno Bogdan Cosma Cristofor (BabyRace Driver Academy/Parolin-Iame) e all’australiano William Calleja (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing). Il vincitore della prima prova di Sarno, il panamense Gianmatteo Rousseau (Alonso Kart by Kidix/Alonso-Iame), si piazza quarto.
Nella Prefinale-B domina il turco Iskender Zulfikari (BabyRace Driver Academy/Parolin-Iame) sul compagno di squadra, lo svizzero Riven Esteves, mentre per il terzo posto ha la meglio l’inglese Noah Baglin (Ikart/KR-Iame) sull’italiano Filippo Sala (Team Driver/KR-Iame).

OKJ
La Prefinale-A si sviluppa su un bel duello di testa fra il belga Thibaut Ramaekers (VDK Racing/KR-Iame-Vega) e il colombiano Salim Hanna Hernandez (Ricky Flynn/LN-Vortex), fra i quali si inserisce anche lo spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing). Ramaekers resiste in testa fin sul traguardo, seguito da Costoya e dal suo compagno di squadra, lo scozzese Zac Drummond (secondo nella scorsa prova di Sarno), mentre Hanna Hernandez termina quarto.
La Prefinale-B vede il dominio dell’italiano Emanuele Olivieri (IPK Official Racing Team/IPK-TM Racing), già vincitore della prima prova di Sarno. Olivieri vince sul tailandese Enzo Tarnvanichkul (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) e il brasiliano Miguel Costa (Sauber Academy/KR-Iame).

OK
Nella Prefinale-A l’inglese Joe Turney (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-LeCont) recupera una partenza difficile e va a vincere su Maksim Orlov (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) e lo svedese Oscar Pedersen (Ward Racing/Tony Kart-Vortex). Il cinese Yuanpu Cui (KR Motorsport/KR-Iame), vincitore nella prima prova di Sarno, si piazza 11mo.
Nella Prefinale-B domina il danese David Walther (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex) su Anatoly Khavalkin (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing), secondo a Sarno, e su Dmitry Matveev (KR Motorsport/KR-Iame).

KZ2
Gran bel recupero dell’olandese Senna Van Walstijn (Sodikart/Sodikart-TM Racing-Vega), vincitore della prima prova di Sarno, che va ad aggiudicarsi la Prefinale-A davanti al francese Thomas Imbourg (CPB Sport/Sodikart-TM Racing). L’italiano Alex Maragliano (Maranello SRP/Maranello-TM Racing) che aveva condotto nei primi giri, perde anche il terzo posto a opera di Tom Leuillet (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex).
Sorprendente epilogo della Prefinale-B con la vittoria dello svedese Noah Milell (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) su Giuseppe Palomba (BirelART Racing/BirelART-TM Racing), mentre il suo compagno di squadra, Cristian Bertuca che aveva condotto per gran parte della gara, termina terzo. Quarto Matteo Viganò (Leclerc by Lennox/BirelART-TM Racing). Ritirati due protagonisti come il francese Emilien Denner (Sodikart/Sodikart-TM Racing) e il tedesco Alexander Schmitz (Tony Kart-Vortex) che erano in lotta per le prime posizioni.

LE FINALI

MINI – Al turco Zulfikari la vittoria in finale e nel campionato
Appassionante l’epilogo della finale della MINI, dove dopo un iniziale predominio del romeno Bogdan Cosma Cristofor (BabyRace Driver Academy/Parolin-Iame-Vega), è il suo compagno di squadra, il turco Iskender Zulfikari, a portarsi in testa difendendosi fin sull’arrivo dall’attacco dell’olandese Dean Hoogendoorn (Alonso Kart by Kidix/Alonso-Iame) e dell’italiano Filippo Sala (Team Driver/KR-Iame) che in volata gli terminano alle spalle. Quarto si piazza l’altro italiano Lorenzo D’Amico (IPK Official Racing Team/IPK-TM Racing) autore di una rimonta di 10 posizioni, davanti a Vladimir Ivannikov (Gamoto/EKS-TM Racing) anche questi in rimonta di 8 posizioni. Bogdan Cosma Cristofor conclude settimo, preceduto da Augustus Toniolo (Team DriverKR-Iame). Con la vittoria in finale, Iskender Zulfikari si aggiudica anche il campionato, lo seguono nello stesso ordine dell’arrivo Dean Hoogendoorn e Filippo Sala.
MINI Finale
Iskender Zulfikari (TUR)
Dean Hoogendoorn (NLD)
Filippo Sala (ITA)
MINI campionato WSK Final Cup
Iskender Zulfikari (TUR) punti 194
Dean Hoogendoorn (NLD) punti 151
Filippo Sala (ITA) punti 128.

OKJ – Olivieri vince il campionato
La finale OK-Junior si rivela alquanto combattuta specialmente in testa alla gara, con una serie di scambi di posizioni fra l’italiano Emanuele Olivieri (IPK Official Racing Team/IPK-TM Racing-Vega) e il tailandese Enzo Tarnvanichkul (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex). Da metà gara a spuntarla è Tarnvanichkul, e il duello si sposta per le altre due posizioni del podio con il belga Thibaut Ramaekers (VDK Racing/KR-Iame) che a sua volta riesce a superare Olivieri, terzo sul traguardo. In rimonta lo scozzese Zac Drummond (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) riesce a piazzarsi quarto davanti a Zhenrui Chi (Beyond Racing Team/KR-TM Racing) e al brasiliano Miguel Costa (Sauber Academy/KR-Iame). Grazie alla vittoria riportata nella scorsa gara di Sarno e la terza posizione di Lonato, per Olivieri arriva il successo nel campionato, al secondo e terzo posto Enzo Tarnvanichkul e Zac Drummond.
OKJ Finale
Enzo Tarnvanichkul (THA)
Thibaut Ramaekers (BEL)
Emanuele Olivieri (ITA)
OKJ campionato WSK Final Cup
Emanuele Olivieri (ITA) punti 191
Enzo Tarnvanichkul (THA) punti 153
Zac Drummond (SCO) punti 150

OK – A Turney il titolo
L’inglese Joe Turney (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-LeCont) è andato subito all’attacco in finale con la volontà di aggiudicarsi la gara, ma ha trovato il giovane Dmitry Matveev (KR Motorsport/KR-Iame) alle sue prime esperienze nella categoria ma ancor più determinato che ben presto ha preso la testa della corsa concludendo indisturbato con la vittoria. Turney con il secondo posto si è invece assicurato il successo nel campionato. Per la terza posizione della finale ha avuto la meglio il francese Evan Giltaire (KR Motorsport/KR-Iame) al termine di una rimonta sull’inglese Nathan Tye (Sodikart/Sodikart-TM Racing) e sullo svedese Oscar Pedersen (Ward Racing/Tony Kart-Vortex). In campionato alle spalle di Turney si sono piazzati Matveev e Khavalkin.
OK Finale
Dmitry Matveev
Joe Turney (GBR)
Evan Giltaire (FRA)
OK campionato WSK Final Cup
Joe Turney (GBR) punti 179
Dmitry Matveev punti 139
Anatoly Khavalkin punti 110

KZ2 – Van Walstijn vince la categoria
Caotica la finale della KZ2, non tanto nelle prime posizioni dove l’italiano Alex Maragliano (Maranello SRP/Maranello-TM Racing-Vega) ha preso subito il largo inseguito dal ceco Marek Skrivan (Sumako IPK Racing/IPK-TM Racing), quanto nelle altre posizioni dove la lotta è stata molto intensa. Per il terzo posto nelle ultime battute di gara ha avuto la meglio l’italiano William Lanzeni (EKS-TM Racing) su Giuseppe Palomba (BirelART Racing/BirelART-TM Racing), quest’ultimo poi penalizzato di 5 secondi per lo spoiler anteriore fuori posto e retrocesso al nono posto. Quarto si è piazzato il romeno Daniel Vasile (DR/DR-Modena) davanti al francese Emilien Denner (Sodikart/Sodikart-TM Racing) autore di una gran rimonta. Costretto al ritiro Cristian Bertuca (BirelART Racing/BirelART-TM Racing) che era scattato dalla pole position. Il campionato è andato nelle mani dell’olandese Senna Van Walstijn (Sodikart/Sodikart-TM Racing-Vega) nonostante l’11mo posto in finale, grazie alla sua vittoria nella precedente gara di Sarno e i punti raccolti in Prefinale. Sul podio del campionato hanno terminato lo svedese Noah Milell (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) con la seconda posizione e Alex Maragliano con la terza.
KZ2 Finale
Alex Maragliano (ITA)
Marek Skrivan (CZE)
William Lanzeni (ITA)
KZ2 campionato WSK Final Cup
Senna Van Walstijn (NLD) punti 149
Noah Milell (SWE) punti 134
Alex Maragliano (ITA) punti 123
 




12 Nov [19:27]

WSK Final Cup a Lonato
Olivieri sempre al top nella Junior

Con la conclusione delle 43 manches eliminatorie necessarie per determinare i finalisti di questo evento di fine stagione, al South Garda Karting di Lonato è entrata decisamente nel vivo la seconda e decisiva prova della WSK Final Cup. Dopo la prima prova del 6 novembre a Sarno, sono pronti ad essere assegnati gli ultimi titoli del 2022 nelle categorie MINI, OKJ, OK e KZ2. L’evento della fase finale di domenica 13 novembre è trasmesso in diretta TV Live Streaming nel sito wsk.it e su Motorsport.tv: Prefinali dalle ore 10:30 e Finali dalle ore 14:00.

Le prime 17 manches di qualificazione di venerdì e soprattutto le successive 26 manches di sabato hanno messo in risalto nuovi protagonisti rispetto alla prima prova di domenica scorsa a Sarno, rendendo ancor più incerto ogni pronostico per l’esito finale. Dalle premesse di queste due prime giornate di qualificazioni, la fase finale di Lonato si presenta con un eccellente spettacolo agonistico internazionale.

MINI – Tanti i pretendenti al successo
Al termine delle 21 manches che hanno caratterizzato la MINI, in risalto si è posto soprattutto il romeno Bogdan Cosma Cristofor (BabyRace Driver Academy/Parolin-Iame) con ben cinque successi. Una positiva conferma è arrivata anche dall’italiano Filippo Sala (Team Driver/KR-Iame-Vega), già fra i maggiori protagonisti di Sarno. A Lonato, dopo la pole position in prova, Sala si è aggiudicato quattro vittorie nelle manches guadagnando la seconda posizione. Fra i migliori in assoluto anche l’olandese Dean Hoogendoorn (Alonso Kart by Kidix/Alonso-Iame), il turco Iskender Zulfikari (BabyRace Driver Academy/Parolin-Iame) e l’australiano William Calleja (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing). Fra i migliori anche il vincitore della prima prova di Sarno, il panamense Gianmatteo Rousseau (Alonso Kart by Kidix/Alonso-Iame), spesso nelle prime posizioni.
Classifica provvisoria dopo le manches: 1. Cosma-Cristofor penalità 3; 2. Sala pen. 4; 3. Hoogendoorn pen. 7; 4. Zulfikari pen. 11; 5. Calleja pen. 14; 6. Baglin pen. 18; 7. Toniolo pen. 19; 8. Arias pen. 21.

OKJ – Duello fra Ramaekers e Olivieri 
Nella OK-Junior si impone il belga Thibaut Ramaekers (VDK Racing/KR-Iame-Vega) al debutto in questa prova e subito vincente, con quattro successi nelle manches. Ma continua a brillare il pilota italiano Emanuele Olivieri (IPK Official Racing Team/IPK-TM Racing), vincitore della prima prova di Sarno, che nelle manche di Lonato ottiene tre vittorie. In rimonta dalle qualifiche Zhenrui Chi (Beyond Racing Team/KR-TM Racing). Un incidente nella penultima manche di sabato vede costretti al ritiro diversi protagonisti, come lo spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) e l’austriaco Niklas Schaufler (DPK Racing/KR-Iame), ambedue vincitori di una manche.
Classifica provvisoria dopo le manches: 1. Ramaekers penalità 0; 2. Olivieri pen. 3; 3. Chi pen. 10; 4. Rechenmacher pen. 18; 5. Aksoy pen. 19; 6. Lehtimaki pen. 21; 7. Kinnmark pen. 21; 8. Tarnvanichkul pen. 21.

OK – Al termine delle manches prevale Turney 
Nella OK compiono importanti progressi per l’alta classifica l’inglese Joe Turney (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-LeCont) e Dmitry Matveev (KR Motorsport/KR-Iame), oltre a Anatoly Khavalkin (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) e il suo compagno di squadra Maksim Orlov. Mantiene una buona posizione il giamaicano Alex Powell (KR Motorsport/KR-Iame). Fra i migliori si conferma il danese David Walther (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex) con due successi, ma paga molte penalità per un ritiro nella prima manche di sabato, che al momento gli preclude le posizioni di vertice. Piuttosto indietro il vincitore della prima prova di Sarno, il cinese Yuanpu Cui (KR Motorsport/KR-Iame). L’ultima manche della giornata è dello svedese Oscar Pedersen (Ward Racing/Tony Kart-Vortex).
Classifica provvisoria dopo le manches: 1. Turney penalità 6; 2. Matveev pen. 9; 3. Orlov pen. 12; 4. Khavalkin pen. 13; 5. Tye pen. 13; 6. Egozi pen. 13; 7. Popov pen. 13; 8. Powell pen. 15.

KZ2 – Maragliano guida un bel gruppo di rivali
In KZ2 alcuni inconvenienti hanno reso difficile il cammino dell’olandese Senna Van Walstijn (Sodikart/Sodikart-TM Racing), vincitore della prima prova di Sarno, del suo compagno di squadra Emilien Denner, e anche di Giuseppe Palomba (BirelART Racing/BirelART-TM Racing) fermato da un incidente nella prima manche, poi autore di due vittorie nelle due manches di sabato. E’ positivo il percorso del ceco Marek Skrivan (Sumako IPK Racing/IPK-TM Racing), secondo miglior tempo in prova e vincitore di una manche, e dell’italiano Alex Maragliano (Maranello SRP/Maranello-TM Racing-Vega) autore della pole position, di un successo in una manche e di buoni piazzamenti nelle altre due che gli consentono di guadagnare la prima posizione nella classifica provvisoria. Una bella dimostrazione di competitività è arrivata dall’inglese Ben Hanley (Drago Corse/Drago Corse-TM Racing), tornato occasionalmente in kart e nelle manches ottimo protagonista.
Classifica provvisoria dopo le manches: 1. Maragliano penalità 8; 2. Skrivan pen. 8; 3. Bertuca pen. 9; 4. Imbourg pen. 13; 5. Putiatin pen. 13; 6. Milell pen. 13; 7. Denner pen. 13; 8. Schmitz pen. 14.

PrevPage 1 of 10Next

News

Karting
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone
gdlracinggdlhouse