formula 1

Shakedown Aston Martin AMR21,
la prima di Vettel nei nuovi colori

JacopO Rubino

Per la prima volta dal Gran Premio di Gran Bretagna 1960, oggi è scesa in pista ...

Leggi »
Mondiale Rally

Arctic Rally - Finale
Tanak vince, Rovanpera leader

Massimo Costa - XPB Images

Erano stati categorici prima del via dell'Arctic Rally, seconda...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
8 Feb [23:55]

Tre gare ad evento, novità nei punti
e si valuta di correre il GP di Macao

Massimo Costa

Novità importanti per l’Euroformula Open 2021, la serie F.3 di GT Sport che utilizza dallo scorso anno le nuove monoposto Dallara 320, che hanno raccolto unanimi consensi fra piloti, team ed osservatori. GT Sport ha ufficializzato una modifica del format, che vedrà programmate tre gare in ognuno degli otto appuntamenti previsti quest’anno. Il format era già stato saggiato lo scorso anno in alcuni eventi, per la necessità di recuperare gare dettata dalla pandemia, e il positivo riscontro dei concorrenti ha convinto GT Sport a portare il format da due a tre gare per evento per l’intera stagione 2021.

La modifica implica nuovi accorgimenti : gara 1 e gara 2 si disputeranno il sabato, con la tradizionale qualifica a fornire la griglia della prima corsa, mentre quella della seconda frazione verrà determinata dall’ordine di arrivo di gara 1, con le prime sei posizioni invertite, una novità assoluta per l’Euroformula. La griglia di gara 3, programmata per la domenica, verrà elaborata su base dei giri più veloci della seconda corsa.

Ritoccato anche il sistema punti: come in passato, il giro più veloce in gara e la pole (dunque solo quella derivante dalla Q1) verranno premiati con un punto, mentre due andranno, in ogni corsa, al pilota che avrà guadagnato più posizioni. Misure che senza dubbio mette più pepe alle gare e maggior contenuto sportivo, con nuove sfide per i piloti.

L’attività di test dell’Euroformula riprenderà a marzo, dopo il periodo di ‘stop’ imposto dal regolamento, mentre il Winter Test ufficiale è previsto a Barcellona i 19-21 marzo, cinque settimane prima dell’avvio della stagione all’Algarve di Portimao. Al via ci saranno tutti i team che hanno corso nel 2020 (Carlin, CryptoTower, Double R, Drivex, Motopark e Van Amersfoort) ma non è escluso che lo schieramento includa qualche new entry, visto che sono stati venduti nuovi telai della Dallara 320.

Si parla poi della possibilità di vedere le vetture della Euroformula al via del GP di Macao di novembre. Sarebbe un gran colpo per la categoria, ma ancora è tutto in via di definizione e molto dipenderà dalla situazione Covid-19, dalla possibilità di affrontare viaggi in Cina senza dover sottostare a regole ben precise come la quarantena.

Grazie alla nuova Dallara 320 e ai suoi tradizionali punti-forza (calendario e piste, rapporto costi/ritorno), l’Euroformula ha rafforzato notevolmente la sua posizione nella piramide delle formule monoposto. Sono tre (Carlos Sainz, Yuki Tsunoda, Jack Aitken) i piloti ex-Euroformula arrivati in Formula 1, sei quelli che si sono cimentati in Formula 2 (oltre a Tsunoda e Aitken, Sato, Samaia, Drugovich e Matsuhita). Quest’utimo ha anche corso nella giapponese SuperFormula, dove militano Oyu e Calderon, altri ex della EFO, ben rappresentata da Herta e Palou in IndyCar. Infine, eran ben 14 i piloti con passato in Euroformula, o impegnati in un doppio programma parallelo, che anno corso nella F.3 FIA.

2 Nov [21:07]

Montmelò, gare
Ye cala il poker e prende il titolo

Mattia Tremolada - Foto Speedy

11 vittorie e 12 pole position su 18 gare. Questo il bottino di Yifei Ye nella stagione 2020 di Euroformula Open, di cui è stato indiscusso dominatore. Nonostante qualche errore di troppo commesso a Monza e Spa, e il fine settimana complicato del Mugello, il pilota cinese ha risposto alla grande a Barcellona, conquistando quattro pole position e quattro successi. È mancato quasi totalmente Lukas Dunner, capace di salire sul podio solo in gara 1, quando scattando al fianco di Ye ha cercato di sopravanzarlo in partenza, venendo accompagnato sull’erba dal rivale. Da quel momento per il capo-classifica è stato tutto in discesa.

In gara 2 il cinese di CryptoTower ha vinto davanti al compagno Cameron Das (Motopark), capace finalmente di salire sul podio. Terza posizione per Andreas Estner, importante per lui ai fini del campionato, dove era in lizza per la medaglia di bronzo con Niklas Krutten (terzo in gara 1) e Manuel Maldonado. Terzo sullo schieramento, Dunner è scivolato quinto, rimanendo bloccato per tutta la corsa alle spalle del venezuelano.

Gara 3 ha riproposto sul podio Das, terzo alle spalle di Louis Foster. Vincitore a sorpresa di gara 2 sul circuito di Spa, il pilota inglese di Double R è stato autore di un altro exploit, centrando la seconda posizione. Foster ha anche intravisto la possibilità di ottenere un secondo successo, dal momento che Ye è stato penalizzato dalla direzione gara di 5” per aver colpito Sebastian Estner in curva 2, spedendolo nella ghiaia, ma il cinese ha messo in pista una grande prova di forza, vincendo nonostante la penalità. Dunner ha chiuso quarto davanti ad Andreas Estner.

Il riscatto dei due fratelli di Van Amersfoort è arrivato nell’ultima corsa, con Andreas di nuovo terzo e Sebastian quarto ma vincitore tra i rookie. Con il podio Andreas si è anche assicurato la terza piazza nella classifica assoluta, spuntandola su Krutten, raggiunto i quarta posizione anche da Maldonado, secondo alle spalle di Ye. Dunner ha chiuso in una mesta settima posizione.

Sabato 31 ottobre 2020, gara 1

1 - Yifei Ye (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 18 giri - 29’19”420
2 - Lukas Dunner (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 4”887
3 - Niklas Krutten (Dallara-Spiess) - Motopark - 16”709
4 - Zane Maloney (Dallara-Spiess) - Carlin - 17”439
5 - Manuel Maldonado (Dallara-Spiess) - Motopark - 19”596
6 - Glenn van Berlo (Dallara-HWA) - Drivex School - 21”605
7 - Cameron Das (Dallara-Spiess) - Motopark - 24”533
8 - Louis Foster (Dallara-HWA) - Double R Racing - 21"748
9 - Rui Andrade (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 30"351
10 - Ido Cohen (Dallara-Spiess) - Carlin - 8"546
11 - Alexandre Bardinon (Dallara-HWA) - Van Amersfoort Racing - 51"239
12 - Rafael Villagomez (Dallara-HWA) - Drivex - 39”102
13 - Matthias Luethen (Dallara-HWA) - Double R Racing - 1’00”338
14 - Sebastian Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort Racing - 1’18”410
15 - Andreas Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort Racing - 1 giro

Giro più veloce
Yifei Ye in 1’37”154

Sabato 31 ottobre 2020, gara 2

1 - Yifei Ye (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 18 giri - 29’24”619
2 - Cameron Das (Dallara-Spiess) - Motopark - 5”605
3 - Andreas Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort Racing - 8”213
4 - Manuel Maldonado (Dallara-Spiess) - Motopark - 10”548
5 - Lukas Dunner (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 10”850
6 - Glenn van Berlo (Dallara-HWA) - Drivex School - 21”605
7 - Niklas Krutten (Dallara-Spiess) - Motopark - 16”048
8 - Louis Foster (Dallara-HWA) - Double R Racing - 18”016
9 - Zane Maloney (Dallara-Spiess) - Carlin - 19”169
10 - Sebastian Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort Racing - 19”878
11 - Ido Cohen (Dallara-Spiess) - Carlin - 20”603
12 - Rui Andrade (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 25”508
13 - Rafael Villagomez (Dallara-HWA) - Drivex - 29”306
14 - Alexandre Bardinon (Dallara-HWA) - Van Amersfoort Racing - 30”252
15 - Matthias Luethen (Dallara-HWA) - Double R Racing - 56”140

Giro più veloce
Yifei Ye in 1’37”115

Domenica 1 novembre 2020, gara 3

1 - Yifei Ye (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 18 giri - 29’23”935*
2 - Louis Foster (Dallara-HWA) - Double R Racing - 1”289
3 - Cameron Das (Dallara-Spiess) - Motopark - 4”046
4 - Lukas Dunner (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 5”531
5 - Andreas Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort Racing - 9”167
6 - Zane Maloney (Dallara-Spiess) - Carlin - 12”425
7 - Manuel Maldonado (Dallara-Spiess) - Motopark - 14”121
8 - Niklas Krutten (Dallara-Spiess) - Motopark - 19”386**
9 - Rui Andrade (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 21”420
10 - Alexandre Bardinon (Dallara-HWA) - Van Amersfoort Racing - 21”967
11 - Glenn van Berlo (Dallara-HWA) - Drivex School - 23”084
12 - Rafael Villagomez (Dallara-HWA) - Drivex - 27”760
13 - Matthias Luethen (Dallara-HWA) - Double R Racing - 37”705
14 - Sebastian Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort Racing - 1 giro

Ritirato
Ido Cohen

*5” di penalità
**2” di penalità

Giro più veloce
Yifei Ye in 1’37”048

Domenica 1 novembre 2020, gara 4

1 - Yifei Ye (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 18 giri - 29’24”619
2 - Manuel Maldonado (Dallara-Spiess) - Motopark - 10”548
3 - Andreas Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort Racing - 8”213
4 - Sebastian Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort Racing - 19”878
5 - Zane Maloney (Dallara-Spiess) - Carlin - 19”169
6 - Cameron Das (Dallara-Spiess) - Motopark - 5”605
7 - Lukas Dunner (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 10”850
8 - Ido Cohen (Dallara-Spiess) - Carlin - 20”603
9 - Niklas Krutten (Dallara-Spiess) - Motopark - 16”048*
10 - Rui Andrade (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 25”508
11 - Matthias Luethen (Dallara-HWA) - Double R Racing - 56”140

Ritirati
Glenn van Berlo
Louis Foster
Rafael Villagomez
Alexandre Bardinon

*5” di penalità

Giro più veloce
Yifei Ye in 1’36”640

Il campionato
1.Ye 369 punti; 2.Dunner 248; 3.A.Estner 177; 4.Maldonado, Krutten 153; 6.Das 123; 7.Cohen 114; 8.Maloney 113; 9.van Berlo 80; 10.S.Estner 76.

19 Ott [12:42]

Spa, gare
Ye-Dunner, vittorie e scintille

Jacopo Rubino

Il confronto tra Yifei Ye e Lukas Dunner ha raggiunto il momento di massimo pathos, in questa stagione di Euroformula Open: in gara 2 la coppia CryptoTower è stata protagonista di un clamoroso contatto sul rettilineo del Kemmel, mentre era in lotta per la vittoria. L'austriaco era davanti, ma per proteggersi ha allargato verso l'esterno chiudendo la porta al cinese. Inevitabile l'incidente, con Dunner a rimediare una foratura e Ye in testacoda, ma riuscito a proseguire. Sono scivolati entrambi fuori dalla zona punti, consegnando un'inattesa vittoria a Louis Foster. L'inglese, con Double R, proprio questo weekend ha fatto il suo esordio nella serie mostrando un ottimo potenziale.

Ye e Dunner si sono comunque spartiti gli altri due successi in palio, in un fine settimana articolato come a Monza su tre manches per recuperare una delle tappe cancellate causa COVID-19. Nel classico gioco di scie sul Kemmel, Ye in gara 1 ha beffato il poleman Dunner, che non è riuscito a rimettersi davanti. In gara 3, Dunner si è preso la rivincita sul compagno, che scattava davanti, e ha avuto vita facile dopo il contatto a Les Combes fra lo stesso Ye e Cameron Das. Il capoclassifica ha perso terreno, poi si è riportato in zona podio, terzo. E nell'arco dell'intera trasferta ha "regalato" solo 5 lunghezze in graduatoria: il suo vantaggio di +84 è alquanto rassicurante, e potrebbe consentirgli di chiudere i giochi già nel prossimo round a Barcellona.

La supremazia Motopark (di cui CryptoTower è un'emanazione) si è manifestata al massimo in gara 3, con cinque macchine nei primi cinque posti. Ottimo secondo Manuel Maldonado, il cui ritmo non ha permesso a Ye di avvicinarsi, quarto Das, quinto Niklas Krutten. Doppio podio invece, per Ido Cohen, un po' fortunato in gara 1 approfittando del crash all'ultimissima curva fra Zane Maloney e Krutten, e in gara 2 quando ha preceduto Glenn van Berlo. L'olandese del team Drivex ha festeggiato la prima top 3 assoluta dell'anno, ed è rimasto l'unico a terminare sempre a punti quest'anno. Un piccolo record.

Grande prova di Das in gara 2, quando è venuto al contatto con Maloney: il pilota Carlin ha dovuto parcheggiare, richiamando la safety-car che paradossalmente ha rimesso in gioco il rivale, costretto alla sosta ai box. Alla fine Das ha terminato a un soffio dal podio, 4°. Peccato invece che Foster, fresco di trionfo nella corsa di domenica mattina, sia subito uscito di scena in gara 3: colpa di un crash fratricida con la vettura gemella di Benjamin Pedersen, a sua volta in arrivo dalla British F3. Anche l'americano di origine danese aveva mostrato fin lì buone cose, chiudendo quinto in gara 2 e battagliando nel pieno del gruppo.

Sabato 17 ottobre 2020, gara 1

1 - Yifei Ye (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 14 giri 30'43"866
2 - Lukas Dunner (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 0"448
3 - Ido Cohen (Dallara-Spiess) - Carlin - 8"546
4 - Andreas Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort Racing - 11"406
5 - Cameron Das (Dallara-Spiess) - Motopark - 11"591
6 - Manuel Maldonado (Dallara-Spiess) - Motopark - 14"995
7 - Louis Foster (Dallara-HWA) - Double R Racing - 21"748
8 - Benjamin Pedersen (Dallara-HWA) - Double R Racing - 22"323
9 - Sebastian Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort Racing - 24"101
10 - Glenn van Berlo (Dallara-HWA) - Drivex School - 25"377
11 - Rui Andrade (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 30"351
12 - Niklas Krutten (Dallara-Spiess) - Motopark - 43"154
13 - Alexandre Bardinon - Van Amersfoort Racing - 51"239
14 - Zane Maloney (Dallara-Spiess) - Carlin - 1 giro

Giro più veloce: Lukas Dunner 2'10"950

Non partito
Matthias Luethen

Domenica 18 ottobre 2020, gara 2

1 - Louis Foster - Double R - 15 giri 36'54"368
2 - Ido Cohen - Carlin - 2"839
3 - Glenn van Berlo - Drivex - 2"893
4 - Cameron Das - Motopark - 2"944
5 - Benjamin Pedersen - Double R - 3"409
6 - Niklas Krutten - Motopark - 10"155
7 - Andreas Estner - Van Amersfoort - 11"086
8 - Rui Andrade - CryptoTower - 11"731
9 - Sebastian Estner - Van Amersfoort - 14"381
10 - Alexandre Bardinon - Van Amersfoort - 19"365
11 - Yifei Ye - CryptoTower - 51"457
12 - Manuel Maldonado - Motopark - 1'25"708
13 - Lukas Dunner - CryptoTower - 1'37"915

Giro più veloce: Yifei Ye 2'09"738

Ritirati
1° giro - Zane Maloney

Domenica 18 ottobre 2020, gara 3

1 - Lukas Dunner - CryptoTower - 15 giri 34'53"969
2 - Manuel Maldonado - Motopark - 6"999
3 - Yifei Ye - CryptoTower - 10"891
4 - Cameron Das - Motopark - 13"017
5 - Niklas Krutten - Carlin - 18"528
6 - Glenn van Berlo - Drivex - 21"132
7 - Ido Cohen - Carlin - 23"952
8 - Andreas Estner - Van Amersfoort - 26"924
9 - Sebastian Estner - Van Amersfoort - 31"930
10 - Rui Andrade - CryptoTower - 33"313
11 - Alexandre Bardinon - Motopark - 35"908
12 - Zane Maloney - Carlin - 39"268

Giro più veloce: Lukas Dunner 2'10"302

Ritirati
1° giro - Benjamin Pedersen
1° giro - Louis Foster

Il campionato
1.Ye 286 punti; 2.Dunner 202; 3.A.Estner 138; 4.Krutten 129; 5.Cohen 109; 6.Maldonado 107; 7.Maloney 81; 8.Das 76; 9.van Berlo 65; 10.S.Estner 63

4 Ott [15:57]

Mugello, gara 2
Barnicoat doma il meteo

Dal Mugello - Jacopo Rubino

Era stato chiamato come supporto ai compagni Zane Maloney e Ido Cohen, nella ricerca dei giusti assetti, ma in Ben Barnicoat il team Carlin ha trovato un protagonista assoluto: al Mugello l'inglese ha vinto gara 2 al suo esordio in Euroformula Open. E può così festeggiare il primo successo in monoposto dal 2016, quando militava nella vecchia F3 continentale, per poi diventare alfiere ufficiale McLaren nelle competizioni GT. Come ieri, quando è salito subito sul podio, Barnicoat ha interpretato in modo splendido le condizioni meteo in continuo mutamento. Sia nella qualifica del mattino, siglando la pole-position, che nella corsa. Il britannico ha commesso una sola sbavatura evidente, andando oltre il cordolo alla Palagio al giro 3, regalando decimi preziosi a Lukas Dunner.

Tutti i piloti hanno preso il via con le slick, con un po' di sole a fare capolino al momento della partenza, ma attorno al nono giro un improvviso scroscio di pioggia poteva rimescolare le carte: sei piloti si sono lanciati ai box per passare alle gomme Michelin da bagnato, ma la la scelta non si è rivelata fortunata. La pioggia infatti è cessata quasi subito, premiando chi non ha cambiato pneumatici, e Barnicoat ha sfruttato questa fase di incertezza per allungare nei confronti di Dunner, quarto in griglia. Solo nel finale, complice qualche doppiaggio da gestire, l'austriaco si è rifatto pericolosamente vicino, ma era ormai troppo tardi per attaccare.

Dunner, dopo tre successi consecutivi, si "accontenta" così della piazza d'onore. Un risultato che, insieme al best lap, gli permette comunque di guadagnare altro terreno in graduatoria sul capoclassifica (e compagno in CryptoTower) Yifei Ye, oggi terzo. Secondo in griglia, il cinese si è subito complicato la vita scattando a rilento, e scivolando quinto. Poi ha rimediato superando Niklas Krutten e Andreas Estner, ha quasi agganciato il duo Barnicoat-Dunner, ma nell'ultimo segmento di gara non ha saputo tenere il loro passo.

Ye ha chiuso quindi con Krutten in scia, mentre il maggiore degli Estner è stato fra coloro che hanno tentato la carta delle coperture wet. Come lui il fratello Sebastian e Alexandre Bardinon sulle altre vetture Van Amersfoort (ma il francese si è ritirato), assieme a Rui Andrade, all'israeliano Cohen e a Glenn van Berlo, il migliore di questo gruppetto con la settima posizione. Inevitabile per loro ritornare alle slick, perdendo nel complesso un intero giro. Buon quinto invece Maloney, seguito da Manuel Maldonado e da Cameron Das.

Domenica 4 ottobre 2020, gara 2

1 - Ben Barnicoat - Carlin - 19 giri 32'19"196
2 - Lukas Dunner - CryptoTower - 0"663
3 - Yifei Ye - CryptoTower - 10"411
4 - Niklas Krütten - Motopark - 11"422
5 - Zane Maloney - Carlin - 16"442
6 - Manuel Maldonado - Motopark - 24"145
7 - Cameron Das - Motopark - 24"653
8 - Glenn Van Berlo - Drivex - 1 giro
9 - Ido Cohen - Carlin - 1 giro
10 - Andreas Estner - Van Amersfoort - 1 giro
11 - Sebastian Estner - Van Amersfoort - 1 giro
12 - Rui Andrade - CryptoTower - 1 giro

Giro più veloce:

Ritirati
14° giro - Alexandre Bardinon

Il campionato
1.Ye 244 punti; 2.Dunner 155; 3.A.Estner 116; 4.Krutten 111; 5.Maldonado 81; 6.Maloney 81; 7.Cohen 70; 8.Simmons 62; 9.Estner 57; 10.Das 42

4 Ott [9:47]

Mugello, qualifica 2
Barnicoat è già da pole

Dal Mugello - Jacopo Rubino

È stato Ben Barnicoat il più veloce nella Q2 dell'Euroformula Open al Mugello: ancora sul bagnato, l'inglese ha tenuto a lungo la vetta della sessione fino a segnare il miglior tempo di 1'55"833. Al debutto in questo campionato sulla terza vettura Carlin, chiamato per aiutare nel set-up i compagni Ido Cohen e Zane Maloney, Barnicoat è tornato a segnare una pole-position in monoposto dopo cinque anni. Era infatti il 2015 quando svettò nelle qualifiche del trofeo autunnale della vecchia BRDC F4, a Brands Hatch, prima di passare nella F3 europea e quindi alle competizioni GT come pilota ufficiale McLaren. Il rientro nelle "ruote scoperte" è avvenuto quest'estate, chiamato da Carlin per le due tappe di Silverstone della Formula 3 internazionale, seguito dall'ingresso nella serie targata GT Sport.

La stoffa, a quanto pare, è rimasta. Barnicoat ha già mostrato il suo potenziale velocistico aggiudicandosi il podio di gara 1, dopo essere partito sesto in griglia. In gara 2 scatterà davanti a tutti, precedendo il capoclassifica Yifei Ye che sembra aver reagito rispetto a un sabato sottotono. Il cinese, soprattutto, avrà alle spalle Lukas Dunner, suo compagno nel team CryptoTower e principale inseguitore in graduatoria.

L'austriaco è stato il grande protagonista della giornata di ieri, questa volta dovrà però accontentarsi della quarta piazzola: nelle fasi conclusive, così come Ye, aveva abbassato i riferimenti nel primo settore, ma entrambi non sono riusciti ad abbassare i rispettivi limiti. In mezzo a loro c'è Andreas Estner del team Van Amersfoort, mentre ha compiuto decisi progressi il fratello minore Sebastian, quinto.

In risalita anche Manuel Maldonado, sesto, seguito da Niklas Krutten e Cameron Das sulle altra Dallara-Spiess targata Motopark. Meno incisivi di ieri Cohen (8°), Maloney (10°) e l'olandese Glenn van Berlo, unico portacolori di casa Drivex.

Domenica 4 ottobre 2020, qualifica 2

1 - Ben Barnicoat (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'55"833
2 - Yifei Ye (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 1'56"058
3 - Andreas Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 1'56"102
4 - Lukas Dunner (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 1'56"176
5 - Sebastian Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 1'56"466
6 - Manuel Maldonado (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'56"620
7 - Niklas Krutten (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'56"921
8 - Cameron Das (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'56"934
9 - Ido Cohen (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'57"002
10 - Zane Maloney (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'57"566
11 - Alexandre Bardinon (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 1'57"581
12 - Glenn Van Berlo (Dallara-HWA) - Drivex - 1'57"684
13 - Rui Andrade (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 1'58"832

3 Ott [15:41]

Mugello, gara 1
La pioggia premia Dunner

Dal Mugello - Jacopo Rubino

Grande vittoria di Lukas Dunner in gara 1 dell'Euroformula Open al Mugello: grande per aver condotto l'intera distanza sotto una forte pioggia, resistendo alla pressione di Andreas Estner, e grande in ottica campionato, in cui recupera 15 punti sul capoclassifica Yifei Ye, oggi solo quinto. Il cinese sul bagnato ha sofferto, e ha dovuto limitare i danni. In questa stagione 2020 fino ad ora non era mai sceso dal podio, con un secondo posto come "peggiore" risultato. Per Dunner, suo compagno nel team CryptoTower, si tratta invece del quarto successo dell'anno, il terzo consevutivo dopo i due di Monza. L'inerzia è dalla sua parte.

La corsa è cominciata in regime di safety-car, poi è stata fondamentale la concentrazione: ogni sbavatura, ogni ruota messa fuori traiettoria poteva costare cara. Ne sa qualcosa Niklas Krutten, che con un'escursione nella ghiaia ha perso il terzo posto in favore di Ben Barnicoat. Splendida prova quella dell'inglese, sesto in griglia: presto ha rotto gli indugi sulla vettura gemella di Ido Cohen, poi ha infilato Ye, quindi si è agganciato al trenino di testa mettendo Krutten nella condizione di sbagliare. Per Barnicoat, dal 2017 pilota ufficiale McLaren nelle competizioni Gran Turismo, si tratta del primo podio dal ritorno in monoposto avvenuto in estate.

Per la visibilità a volte precaria, e per il cambio di intensità della pioggia, i distacchi sono spesso oscillati in favore di un pilota o di un altro: allo scadere del tempo massimo (sono stati coperti 16 giri invece dei 21 previsti), Dunner ha tagliato il traguardo con 2" di vantaggio su Estner, che in qualche frangente si era però fatto molto minaccioso. Ma senza mai riuscire a tentare un vero attacco.

Sesta piazza per l'israeliano Cohen, che ha rischiato andando oltre il cordolo alla Biondetti, imitato subito da Glenn van Berlo (7°). A completare la top 10 sono stati Zane Maloney, protagonista di un'escursione alla Casanova-Savelli, Cameron Das, e Alexander Bardinon, "sopravissuto" a ben due passaggi nella ghiaia. Nessun ritirato, ma ci è andato vicino Rui Andrade con uno spettacolare testacoda multiplo all'uscita della San Donato. L'angolano ha però proseguito.

Sabato 3 ottobre 2020, gara 1

1 - Lukas Dunner (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 16 giri 35'41"931
2 - Andreas Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 2"046
3 - Ben Barnicoat (Dallara-Spiess) - Carlin - 2"755
4 - Niklas Krütten (Dallara-Spiess) - Motopark - 5"387
5 - Yifei Ye (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 15"200
6 - Ido Cohen (Dallara-Spiess) - Carlin - 17"314
7 - Glenn Van Berlo (Dallara-HWA) - Drivex - 18"240
8 - Zane Maloney (Dallara-Spiess) - Carlin - 24"820
9 - Cameron Das (Dallara-Spiess) - Motopark - 31"259
10 - Alexandre Bardinon (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 35"024
11 - Manuel Maldonado (Dallara-Spiess) - Motopark - 40"274
12 - Sebastian Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 41"900
13 - Rui Andrade (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 1'06"857

Giro più veloce: Sebastian Estner 2'00"677

Il campionato
1.Ye 229 punti; 2.Dunner 136; 3.Estner 115; 4.Krutten 99; 5.Maldonado 73; 6.Maloney 71; 7.Cohen 68; 8.Simmons 62; 9.Estner 57; 10.van Berlo 37

3 Ott [9:51]

Mugello, qualifica 1
Sul bagnato svetta Dunner

Dal Mugello - Jacopo Rubino

Si è svolta su pista bagnata la prima qualifica di sempre dell'Euroformula Open al Mugello: se ieri il meteo, pur minaccioso, è rimasto clemente, questa mattina la pioggia ha fatto capolino sopra l'autodromo toscano, tappa inedita per la serie organizzata da GT Sport. A svettare in queste condizioni è stato Lukas Dunner, alla terza pole-position stagionale grazie al tempo di 1'55"373. Al termine della Q1 l'austriaco guadagna un punto bonus, alimentando la speranza di una missione impossibile: colmare il distacco dal dominatore Yifei Ye, suo compagno nella scuderia CryptoTower, al momento di ben 108 lunghezze. Dunner paga le assenze nei round di Budapest e Spielberg, in cui ha dato priorità all'impegno nella F3 FIA, ma vuole provarci lo stesso.

Per il cinese Ye quella odierna è stata invece la peggior qualifica dell'anno: ha chiuso "solo" quarto, battuto anche da Andreas Estner e Niklas Krutten. A separare i due tedeschi c'è appena un millesimo, con l'alfiere di casa Van Amersfoort che in extremis si è preso la seconda piazzola sulla griglia. Nell'arco del turno non si sono però registrati grossi miglioramenti prestazionali, segno che l'aderenza non è aumentata in modo significativo: anzi, a circa dieci minuti dal termine ha nuovamente piovuto, rovinando i tentativi di qualche pilota.

Quinto crono per Ido Cohen, che ha preceduto la novità del fine settimana: Ben Barnicoat, a cui il team Carlin affida una terza Dallara-Spiess per contribuire alla ricerca degli assetti ideali. Il 23enne inglese, dal 2017 pilota ufficiale McLaren nelle competizioni GT, è tornato a cimentarsi in monoposto già in estate, chiamato per la doppia sfida di Silverstone nella F3 FIA. Con la progenitrice dell'attuale Dallara 320, la F312, Barnicoat aveva maturato esperienza nel vecchio Europeo di categoria.

L'altro portacolori Carlin, Zane Maloney, è ottavo alle spalle dell'olandese Glenn van Berlo, con l'unica macchina di casa Drivex. Undicesimo il più giovane dei fratelli Estner, Sebastian, che nelle prove libere del venerdì era stato il più veloce in assoluto grazie al suo 1'36"971. Il cambio di grip sembra averlo messo in difficoltà. Da segnalare invece l'assenza di Double R e di Ayrton Simmons, per problemi di budget.

Sabato 3 otobre 2020, qualifica 1

1 - Lukas Dunner (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 1'55"373
2 - Andreas Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 1'55"616
3 - Niklas Krütten (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'55"617
4 - Yifei Ye (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 1'55"718
5 - Ido Cohen (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'55"891
6 - Ben Barnicoat (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'56"021
7 - Glenn Van Berlo (Dallara-HWA) - Drivex - 1'56"260
8 - Zane Maloney (Dallara-Spiess) - Carlin - 1'56"285
9 - Alexandre Bardinon (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 1'57"138
10 - Cameron Das (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'57"228
11 - Sebastian Estner (Dallara-HWA) - Van Amersfoort - 1'57"399
12 - Rui Andrade (Dallara-Spiess) - CryptoTower - 1'57"589
13 - Manuel Maldonado (Dallara-Spiess) - Motopark - 1'58"253

28 Set [16:10]

Monza, gare
Dunner riparte con una doppietta

Da Monza - Mattia Tremolada - Foto Speedy

Lukas Dunner ha dominato la domenica di Monza dell’Euroformula Open, che per la prima volta nella propria storia ha disputato tre gare in un fine settimana, cercando di sopperire così all’assenza del nono round stagionale. A farla da padrone in qualifica è stato Yifei Ye, ma in gara il cinese ha commesso qualche errore di troppo, chiudendo comunque con una vittoria e due secondi posti.

Ye ha colto il sesto successo in sette gare nella corsa del sabato, quando scattando dalla pole ha preceduto un poker tutto targato Motopark-Cryptotower. Il leader di campionato ha potuto approfittare della lotta tra Cameron Das e Lukas Dunner per prendere un paio di secondi di vantaggio e togliersi dalla scia dei rivali. Bravo l’austriaco a balzare in terza piazza al via dalla settima casella della griglia, mentre l’americano nella seconda parte di gara è scivolato quinto. A podio Niklas Krutten, seguito da Manuel Maldonado.

Ye ha conquistato la pole anche in gara 2, ma è stato arretrato di due posizioni sulla griglia per un’incomprensione con Manuel Maldonado nel Q2. La corsa è poi stata piuttosto caotica e condizionata da numerosi contatti ed incidenti. Ye a più riprese si è ritrovato in quinta piazza, vedendo vanificata la propria rimonta da errori altrui. Sebastian Estner è finito fuori gioco alla Variante della Roggia, mentre il fratello Andreas è arrivato al contatto proprio con Ye, forando la posteriore sinistra. Il cinese ha invece danneggiato l’ala anteriore, ma è riuscito comunque a difendersi da Krutten nel finale di gara. Davanti a tutti però ha facilmente preso il largo Dunner, che si è involato verso il successo in solitaria. Bella rimonta di Zane Maloney, quarto dall’ultima casella, mentre Alexandre Bardinon ha centrato l’incolpevole Maldonado, rendendo necessario l'ingresso della safety car.

Il podio è stato identico anche in gara 3. Scattato nuovamente dalla pole, Ye ha dovuto vedersela nelle prime fasi con Dunner, finché non ha commesso un errore in prima variante, che lo ha fatto scivolare terzo. Krutten ha tentato di mantenersi vicino al leader, ma Dunner è riuscito a prendere poco più di un secondo di vantaggio, quanto basta a non far prendere la scia ai rivali. Nel corso del penultimo giro Ye ha attaccato Krutten, prendendo la seconda piazza e facendo anche segnare il giro più veloce nel vano tentativo di ricucire il gap su Dunner. Andreas Estner ha chiuso quarto, mentre Rui Andrade e Alexandre Bardinon sono nuovamente arrivati al contatto, come già successo in Austria. Il francese di Van Amersfoort ha chiuso sull’angolano al Curvone Biassono, toccando con la propria posteriore sinistra l’ala di Andrade, che rompendosi è andata a strappare lo pneumatico della Dallara di Motopark. Bardinon ha riportato una foratura, ma ha visto il traguardo per la prima volta nel corso del fine settimana.

Ye mantiene un vantaggio enorme nei confronti del resto del gruppo, mentre Dunner si è già portato in seconda piazza, seppur staccato di oltre cento lunghezze. Il recupero nei confronti del cinese sembra impossibile, ma con ancora quattro eventi da disputare nulla è deciso.

Sabato 26 settembre 2020, gara 1

1 - Yifei Ye (Dallara-VW) - CryptoTower - 17 giri - 29’49”463
2 - Lukas Dunner (Dallara-VW) - CryptoTower - 1”775
3 - Niklas Krutten (Dallara-VW) - Motopark - 2”940
4 - Manuel Maldonado (Dallara-VW) - Motopark - 6”008
5 - Cameron Das (Dallara-VW) - Motopark - 6”617
6 - Andreas Estner (Dallara-Mercedes) - Van Amersfoort - 18”166
7 - Ayrton Simmons (Dallara-Mercedes) - Double R - 18”677
8 - Zane Maloney (Dallara-VW) - Carlin - 20”801
9 - Glenn Van Berlo (Dallara-Mercedes) - Drivex - 24”789
10 - Rui Andrade (Dallara-VW) - CryptoTower - 25”309
11 - Ido Cohen (Dallara-VW) - Carlin - 32”556
12 - Sebastian Estner (Dallara-Mercedes) - Van Amersfoort - 1 giro

Ritirato
Alexandre Bardinon

Giro più veloce: Cameron Das in 1’44”455

Domenica 27 settembre 2020, gara 2

1 - Lukas Dunner (Dallara-VW) - CryptoTower - 17 giri - 32’43”554
2 - Yifei Ye (Dallara-VW) - CryptoTower - 9”198
3 - Niklas Krutten (Dallara-VW) - Motopark - 9”574
4 - Zane Maloney (Dallara-VW) - Carlin - 14”705
5 - Cameron Das (Dallara-VW) - Motopark - 15”015
6 - Rui Andrade (Dallara-VW) - CryptoTower - 17”925
7 - Ayrton Simmons (Dallara-Mercedes) - Double R - 22”230
8 - Glenn Van Berlo (Dallara-Mercedes) - Drivex - 27”141
9 - Andreas Estner (Dallara-Mercedes) - Van Amersfoort - 2 giri

Ritirati
Sebastian Estner
Ido Cohen
Manuel Maldonado
Alexandre Bardinon

Giro più veloce: Yifei Ye in 1’43”719

Domenica 27 settembre 2020, gara 3

1 - Lukas Dunner (Dallara-VW) - CryptoTower - 17 giri - 29’41”354
2 - Yifei Ye (Dallara-VW) - CryptoTower - 0”799
3 - Niklas Krutten (Dallara-VW) - Motopark - 2”851
4 - Andreas Estner (Dallara-Mercedes) - Van Amersfoort - 3”520
5 - Ayrton Simmons (Dallara-Mercedes) - Double R - 8”781
6 - Cameron Das (Dallara-VW) - Motopark - 12”390
7 - Zane Maloney (Dallara-VW) - Carlin - 13”653
8 - Sebastian Estner (Dallara-Mercedes) - Van Amersfoort - 17”835
9 - Glenn Van Berlo (Dallara-Mercedes) - Drivex - 22”941
10 - Manuel Maldonado (Dallara-VW) - Motopark - 23”734
11 - Ido Cohen (Dallara-VW) - Carlin - 24”843
12 - Alexandre Bardinon (Dallara-Mercedes) - Van Amersfoort - 1’41”248

Ritirato
Rui Andrade

Giro più veloce: Yifei Ye in 1’43”882

Il campionato
1. Ye 219 punti; 2. Dunner 110; 3. A.Estner 97; 4. Krutten 87; 5. Maldonado 73; 6. Maloney 67; 7. Simmons 62; 8. Cohen 60; 9. S.Estner 56; 10. Das 34.

PrevPage 1 of 10Next

News

Euroformula
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone