formula 1

La McLaren sorprende:
a Montecarlo livrea Gulf

La McLaren sorprende tutti: al Gran Premio di Monaco correrà con un'inedita livrea arancio-azzurro Gulf, una delle più ic...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 3
Tramnitz prende il largo

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'00"8222 - Oliver Bearman - VAR - 1"6683 - Vlad Lomko - US Racing - ...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 2
Tramnitz resiste a Browning

1 - Tim Tranmitz - US Racing - 14 giri - 33'51"4232 - Luke Browning - US Racing - 0"6873 - Kirill Smal - Prema ...

Leggi »
indycar

Indy Road - Gara
VeeKay si prende la prima vittoria

1 - Rinus VeeKay (Dallara-Chevy) - ECR - 86 giri2 - Romain Grosjean (Dallara-Honda) - Coyne - 4"9510 3 - Alex Palou (Dal...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Gara 1
Smal e Prema in solitaria

Victor Bernier e Luke Browning sono stati penalizzati di 1" dai commissari di gara per non aver rispettato i track limit...

Leggi »
F4 Italia

Le Castellet - Qualifica 1-2
Smal, Bearman e Tramnitz in pole

1 - Kirill Smal - Prema - 2'04"0952 - Tim Tranmitz - US Racing - 2'04"2303 - Oliver Bearman - VAR - 2'0...

Leggi »
PrevPage 1 of 5Next
18 Apr [13:11]

Monza - Gara 2
Per Di Folco riscatto perfetto

Da Monza - Jacopo Rubino - Foto Maggi

Doveva rifarsi dalla delusione per il ritiro incolpevole di ieri, e Alberto Di Folco ci è riuscito alla grande: partito dalla pole-position centrata in Q2, il pilota romano ha conquistato la vittoria in gara 2 a Monza del Lamborghini Super Trofeo Europa. L'alfiere dell'Imperiale Racing è stato praticamente perfetto (al di là di un piccolo avviso di rispettare i track limits nelle fasi iniziali), e può festeggiare l'ottavo successo complessivo nel monomarca della casa di Sant'Agata in cui ha esordito nel 2014. Almeno per adesso, la sua presenza nell'edizione 2021 è limitata solo a questa tappa in preparazione all'impegno nel GT italiano endurance, ma chissà che non ci siano altre opportunità di rivederlo nel Super Trofeo.

Iscritto senza compagno, Di Folco è stato solitario anche in pista: ha ceduto il comando unicamente per effettuare la sosta obbligatoria. I pit-stop oggi non consistevano peraltro del solo cambio pilota (non per Di Folco, ovviamente), ma di un cambio gomme deciso come misura precauzionale dopo i cedimenti che hanno caratterizzato il finale della manche di sabato. Il tempo di fermata minimo è stato raddoppiato da 60 a 120 secondi, sempre con i 3" extra nel caso dei "solisti", come appunto Di Folco. Per fortuna oggi sul fronte pneumatici è filato tutto liscio, pur senza direttive diverse dalla Pirelli su pressione e camber.

Di Folco non è stato impensierito nemmeno dalla safety-car intervenuta (in verità con ritardo, vista la gru in via di fuga) a circa 16'30 dal termine per il contatto a Lesmo fra Kevin Rossel e il doppiato Luciano Privitelio, iscritto alla Lamborghini Cup. La ripresa è avvenuta con nove minuti e mezzo restanti, e Di Folco riuscito a scappare sfruttando anche il cuscinetto dei doppiati rimasti fra lui e i principali inseguitori, Noah Watt e Glenn van Berlo, costretti a farsi largo con un po' di forza.

Il danese del team Leipert e l'olandese dell'italiana Target hanno tagliato il traguardo 2° e 3°, completando il bel lavoro compiuto nel primo stint dai rispettivi colleghi d'equipaggio Sebastian Balthasar e Raul Guzman. Da menzionare lo start del tedesco, settimo in griglia, che alla prima staccata si è "tuffato" all'interno di Guzman entrando in zona podio. Davanti a loro ha viaggiato Jonathan Cecotto, ma come detto il crash di Rossel con Privitelio ha poi messo fuori gioco la Huracàn #7 del team GSM, vanificando quanto fatto dal figlio d'arte di origine venezuelana.

Quarta piazza per Max Weering, il "fortunato" vincitore di gara 1, che raccoglie altri punti pesanti e lascia Monza da leader della classifica Pro. In solitaria, non avendo compagno, come Di Folco e come Dean Stoneman che si è aggiudicato il titolo 2020. Quinto al traguardo Leonardo Pulcini, esordiente nella serie Lamborghini con Oregon, autore di una buona prova dopo aver ereditato il volante da Kevin Gilardoni.

Bella battaglia anche per gli onori della classe Pro-Am, appannaggio dei campioni in carica Andrzej Lewandoski e Karol Basz di VS Racing, sesti assoluti precedendo la vettura gemella di Michael Dorrbecker e Mattia Michelotto. A completare la top 10 assoluta, Daan/Mayrink (Bonaldi), Cola/Gvazava (Target) e Lee/Wells (Leipert). In Am si è imposto Raffaele Giannoni, 13° all'arrivo, altro pilota incappato ieri in problemi di gomme. Ritirato il gentleman Gerhard Watzinger, uscito anche lui a Lesmo ma senza rendere necessaria la safety-car, mentre non ha preso il via la coppia serba Pavlovic/Petar.

Domenica 18 aprile 2021, gara 2

1 - Alberto Di Folco - Imperiale - 26 giri 51'16"089
2 - Watt/Balthasar - Leipert - 8"100
3 - Guzman/van Berlo - Target - 8"754
4 - Max Weering - Kraan - 10"370
5 - Gilardoni/Pulcini - Oregon - 11"263
6 - Basz/Lewandowski - VS Racing - 12"737
7 - Dorrbecker/Michelotto - VS Racing - 13"847
8 - Pijl/Mayrink - Bonaldi - 16"380
9 - Cola/Gvazava - Target - 17"537
10 - Wells/Lee - Leipert - 20"290
11 - Formanek/Zaruba - ACCR - 30"589
12 - Teekens/Oosten - Kraan - 31"002
13 - Raffaele Giannoni - Automobile Tricolore - 40"313
14 - Ciglia/Pujeu - Oregon - 46"015
15 - Leimer/Jenny - Autovitesse - 46"565
16 - Gosselin/Kuppens - Boutsen - 46"726
17 - Oliver Freymuth - AKF - 47"654
18 - Malagamuwa/Silva - Target - 48"214
19 - Ray Calvin - Leipert - 1'15"249
20 - Littman/Bottiroli - GSM - 1 giro
21 - Hans Fabri - Imperiale - 1 giro
22 - Feligioni/Waszczinski - Boutsen - 1 giro
23 - Harmsen/Aka - Attempto - 1 giro
24 - Prabakaran Kumar - VS Racing - 2 giri

Giro più veloce: Alberto Di Folco 1'47"108

Ritirati
15° giro - Cecotto/Rossel
15° giro - Privitelio/Privitelio
13° giro - Gerhard Watzinger

Non partiti
Pavlovic/Matic

17 Apr [17:32]

Monza - Gara 1
Weering emerge dai colpi di scena

Da Monza - Jacopo Rubino - Foto Maggi

La stagione 2021 del Lamborghini Super Trofeo Europa inizia con un vincitore che non ti aspetti: Max Weering, ottavo in griglia, che a un minuto dal termine di gara 1 a Monza si è trovato servito su un piatto d'argento il primo successo assoluto nella serie. Il 20enne olandese sorride grazie a un paio di colpi di scena legati tutti alle gomme: ultimo, ma non per importanza, il cedimento della posteriore destra di Andrzej Lewandowski, quasi pronto al trionfo dopo un primo stint perfetto da parte del poleman Karol Basz, collega d'equipaggio (Pro-Am) in casa VS Racing. Soltanto pochi istanti prima, a fermarsi sul rettilineo principale con la Pirelli posteriore sinistra ko era stato invece Kevin Gilardoni, secondo.

Ma non solo: al giro 21 a Lesmo si era insabbiato Raul Guzman, che ha perso direzionalità a causa di una gomma stallata. Il messicano del team Target da poco aveva strappato la vetta provvisoria a Lewandowski, amatore seppur di lusso, ma la sfortuna più tardi non ha risparmiato nemmeno il polacco. Peccato anche per i debuttanti Glenn van Berlo e Leonardo Pulcini, compagni di Guzman e Gilardoni, che avevano viaggiato stabilmente in seconda e terza posizione dietro a Basz fino al momento della sosta ai box.

Per Weering, iscritto in solitaria come il campione 2020 Dean Stoneman, è invece andato tutto alla perfezione. Nella lista degli episodi favorevoli, per il portacolori del team Kraan c'è stato pure il contatto fra Michael Dorrbecker e Jonathan Cecotto, che si stavano giocando la quarta piazza (messicano out per... foratura, il monegasco sanzionato con un drive-through). Senza dimenticare che la corsa ha perso anzitempo due sicuri protagonisti come Alberto Di Folco e Pijl Daan, con l'orange che alla prima curva ha pizzicato il retrotreno del romano.

Di Folco ha cercato di resistere, era quarto, ma una porzione di carrozzeria fuori sede ha distrutto per sfregamento la gomma posteriore sinistra. Inevitabile il rientro ai box per il driver dell'Imperiale Racing, che almeno potrà cercare di rifarsi domani in gara 2, quando scatterà dalla pole-position siglata questa mattina in Q2.

Per il team Kraan è stata invece doppietta, con la piazza d'onore dei giovanissimi Milan Teekens e Maxime Oosten (tre olandesi ai primi due posti), mentre a completare il podio è stata la coppia formata da Noah Watt e Sebastian Balthasar (Leipert). A seguire, prezioso quarto posto di Andrea Cola con Dimitri Gvazava, vincitori in classe Pro-Am: una meritata consolazione per la pattuglia Target, arrivata precedendo i diretti avversari Wells/Lee (Leipert) e Ciglia/Pujeu della Oregon. Fra gli Am festeggiano Gosselin/Kuppens della scuderia Boutsen Ginion, buoni ottavi assoluti al traguardo.

Sabato 17 aprile 2021, gara 1

1 - Max Weering - Kraan - 27 giri 51'04"499
2 - Teekens/Oosten - Kraan - 0"318
3 - Watt/Balthasar - Leipert - 5"244
4 - Cola/Gvazava - Target - 31"678
5 - Wells/Lee - Leipert - 35"899
6 - Ciglia/Pujeu - Oregon - 48"972
7 - Pavlovic/Matic - Bonaldi - 1'10"055
8 - Gosselin/Kuppens - Boutsen - 1'10"162
9 - Leimer/Jenny - Autovitesse - 1'10"184
10 - Formanek/Zaruba - ACCR - 1'10"841
11 - Gerhard Watzinger - Leipert - 1'22"005
12 - Littman/Bottiroli - GSM - 1'43"601
13 - Malagamuwa/Silva - Target - 1'46"568
14 - Basz/Lewandowski - VS - 1'48"169
15 - Oliver Freymuth - AKF - 1 giro
16 - Cecotto/Rossel - GSM - 1 giro
17 - Ray Calvin - Leipert - 1 giro
18 - Feligioni/Waszczinski - Boutsen - 1 giro
19 - Hans Fabri - Imperiale - 1 giro
20 - Privitelio/Privitelio - FFF - 1 giro
21 - Harmsen/Aka - Attempto - 1 giro

Giro più veloce: Karol Basz 1'47"787

Ritirati
26° giro - Gilardoni/Pulcini
25° giro - Prabakaran Kumar
21° giro - Guzman/van Berlo
21° giro - Raffaele Giannoni
20° giro - Dorrbecker/Michelotto
4° giro - Alberto Di Folco
2° giro - Pijl/Mayrink

17 Apr [12:06]

Monza - Qualifiche
Basz e Di Folco primi poleman 2021

Da Monza - Jacopo Rubino - Foto Maggi

Vanno a Karol Basz e Alberto Di Folco le prime pole-position del Lamborghini Super Trofeo Europa, in palio nelle qualifiche di Monza dove inizia la stagione 2021. Nella Q1 il portacolori del team VSR ha avuto la meglio in un segmento molto animato, con vari cambi al comando provvisorio nella finestra centrale: a circa 4 minuti dal termine, Basz ha poi messo a segno il decisivo 1'46"870. Nella gara 1 di oggi, scatterà quindi davanti a tutti una vettura di classe Pro-Am, di cui il polacco (insieme al connazionale Andrzej Lewandoski) è peraltro campione in carica.

In Q2, invece, Di Folco è stato dominatore: l'alfiere di casa Imperiale, che corre in solitaria, dopo aver chiuso settimo nel primo segmento (vedendosi cancellare un tempo per track limits in Parabolica) si è rivelato irresistibile nella caccia alla pole di gara 2, imponendo subito il proprio ritmo. Il romano, con il suo 1'47"040, è diventato fuori portata per gli avversari, complice forse il naturale calo di prestazione dei pneumatici. Solo Jonathan Cecotto si è avvicinato in 1'47"517, ma è rimasto comunque a mezzo secondo di ritardo.

Nella prima sessione ha ben impressionato Leonardo Pulcini, secondo al debutto nel monomarca del Toro sotto le insegne Oregon: per lui il secondo crono (superato da Basz per appena 76 millesimi), ma abbastanza per svettare fra i Pro precedendo il giovane Glenn van Berlo del team Target, ieri leader nelle FP2. A seguire il danese Noah Watt (Leipert), poi un bravo Mattia Michelotto (VSR) e Pijl Daan (Bonaldi).

In gara 2 di domani, dietro a Di Folco e Cecotto scatterà Raul Guzman, che ha così blindato la vettura #41 della Target sulla terza casella in griglia. Al suo fianco Max Weering, altro "solista", nelle fasi finali fra i pochi a migliorarsi dopo una breve fase di full course yellow dovuta ad una macchina lenta lungo il circuito. Milan Tekkens, altro rookie olandese, ha marcato il quinto tempo dopo essere stato in assoluto il più veloce del venerdì. Oltre a Sebastian Balthasar, sesto, la top 10 vede altre tre auto di squadre italiane: Oregon con Guillem Pujeu 7° e Kevin Gilardoni 9°, VSR con Michael Dorrbecker in mezzo.

A spartirsi gli onori della classe Am sono stati Ray Calvin e Raffaele Giannoni, ma il canadese in Q2 ha avuto problemi tecnici, senza riuscire a completare un giro veloce.

Sabato 17 aprile 2021, qualifica 1

1 - Karol Basz - VSR - 1'46"794
2 - Leonardo Pulcini - Oregon - 1'46"870
3 - Glenn van Berlo - Target - 1'46"931
4 - Noah Watt - Leipert - 1'47"014
5 - Mattia Michelotto - VSR - 1'47"079
6 - Daan Pijl - Bonaldi - 1'47"130
7 - Alberto Di Folco - Imperiale - 1'47"237
8 - Max Weering - Kraan - 1'47"490
9 - Milos Pavlovic - Bonaldi - 1'47"852
10 - Maxime Oosten - Kraan - 1'47"918
11 - Kevin Rossel - GSM - 1'48"017
12 - Andrea Cola - Target - 1'48"274
13 - Dan Wells - Leipert - 1'48"454
14 - Ray Calvin - Leipert - 1'49"103
15 - Bronislav Formanek - ACCR - 1'49"166
16 - Raffaele Giannoni - Automobile Tricolore - 1'49"971
17 - Massimo Ciglia - Oregon - 1'50"307
18 - Gerhard Watzinger - Leipert - 1'50"749
19 - Laurent Jenny - Autovitesse - 1'50"912
20 - Pierre Feligioni - Boutsen - 1'51"449
21 - Claude Yves Gosselin - Boutsen - 1'51"575
22 - Jim Littman - GSM - 1'51"667
23 - Holger Harmsen - Attempto - 1'51"845
24 - Hans Fabri - Imperiale - 1'51"851
25 - Oliver Freymuth - AKF - 1'52"017
26 - Dilantha Malagamuwa - Target - 1'52"156
27 - Donovan Privitelio - FFF - 1'55"610
28 - Kumar Prabakaran - VSR - 2'00"653

Sabato 17 aprile 2021, qualifica 2

1 - Alberto Di Folco - Imperiale - 1'47"040
2 - Jonathan Cecotto - GSM - 1'47"517
3 - Raul Guzman - Target - 1'47"753
4 - Max Weering - Kraan - 1'47"935
5 - Milan Teekens - Kraan - 1'48"055
6 - Sebastian Balthasar - Leipert - 1'48"129
7 - Guillem Pujeu - Oregon - 1'48"316
8 - Luis Dorrbecker - VSR - 1'48"445
9 - Kevin Gilardoni - Oregon - 1'48"446
10 - Josef Zaruba - ACCR - 1'48"528
11 - Dimitri Gvazava - Target - 1'48"709
12 - Andrzej Lewandowski - VSR - 1'48"995
13 - Oscar Lee - Leipert - 1'49"198
14 - Raffaele Giannoni - Automobile Tricolore - 1'49"212
15 - Renaud Kuppens - Boutsen - 1'49"692
16 - Erik Mayrink - Bonaldi - 1'49"806
17 - Cedric Leimer - Autovitesse - 1'49"845
18 - Gerhard Watzinger - Leipert - 1'50"402
19 - Ashan Silva - Target - 1'50"753
20 - Oliver Freymuth - AKF - 1'50"970
21 - Hans Fabri - Imperiale - 1'51"524
22 - Antoine Bottiroli - GSM - 1'51"551
23 - Holger Harmsen - Attempto - 1'51"780
24 - Luciano Privitelio - FFF - 1'52"747
25 - Petar Matic - Bonaldi - 1'53"240
26 - Daniel Waszkzinski - Boutsen - 1'53"659
27 - Kumar Prabakaran - VSR - 1'59"847
28 - Ray Calvin - Leipert - s.t.

16 Apr [14:47]

Monza, libere 2
van Berlo si mette in mostra

Da Monza - Jacopo Rubino - Foto Maggi

Glenn van Berlo si presenta bene sulla scena del Lamborghini Super Trofeo. Nel secondo turno di prove libere a Monza, tappa che apre la stagione 2021, il 19enne olandese è stato il più veloce di tutti in 1'47"477: bel riscontro per il vicecampione rookie dell'Euroformula Open 2020, ora passato alle ruote coperte dividendo con Raul Guzman la Huracàn #41 del team italiano Target. Questo venerdì si è confermato a tinte... arancioni, visto il secondo tempo siglato da un altro giovanissimo pilota dei Paesi Bassi, Pijl Daan di Bonaldi Motorsport, a 179 millesimi di ritardo.

Daan, in equipaggio con il brasiliano Erik Mayrink, aveva già terminato secondo nella sessione del mattino, capeggiata da un'altra coppia "orange": quella formata da Milan Teekens e Maxime Oosten (Kraan Motorsport), il cui 1'47"427 è rimasto però il record di giornata, solo sfiorato da van Berlo. Da segnalare che, come atteso, grazie al sole e al cielo azzurro le temperature sono passate dai 7 gradi iniziali fino a 12.

Nel pomeriggio il duo Teekens/Oosten ha poi chiuso sesto, ma a meno di quattro decimi dalla vetta. Il gruppo di testa è infatti abbastanza compatto, includendo anche due vetture di classe Pro-Am: terzo crono per l'esperto Milos Pavlovic (Bonaldi), quinto per Karol Basz di casa VSR. In mezzo a loro il "solista" Max Weering.

Settima posizione per Sebastian Balthasar con Noah Watt (Leipert), ottava per l'italo-svizzero Kevin Gilardoni e per il debuttante Leonardo Pulcini, alfieri Oregon. A completare la top 10 assoluta, racchiusa in 1"2, troviamo Alberto Di Folco (Imperiale) e un altro equipaggio Target, quello costituito dai Pro-Am Andrea Cola e Dimitri Gvazava.

Come in FP1, i commissari hanno prestato attenzione al superamento dei track limits. Oltre alla Parabolica, le zone sotto la lente di ingrandimento sono state la Variante della Roggia e la Variante Ascari, ma non è stato necessario cancellare riferimenti sul giro. Raffaele Giannoni, al rientro nel Super Trofeo, è stato il migliore tra i partecipanti alla classe Am, 15° assoluto.

La sessione si è di fatto conclusa in anticipo, per la bandiera rossa sventolata a circa due minuti dallo scadere per il cedimento a un pneumatico occorso a Oscar Lee, senza comunque particolari danni. Poco prima era invece stata attivata una breve fase di full course yellow per lo stop di Ashan Silva, a causa di un problema tecnico uscendo dalla Prima Variante.

Venerdì 16 aprile 2021, libere 2

1 - Guzman/van Berlo - Target - 1'47"477 - 18 giri
2 - Pijl/Mayrink - Bonaldi - 1'47"656 - 21
3 - Pavlovic/Matic - Bonaldi - 1'47"732 - 20
4 - Max Weering - Kraan - 1'47"770 - 19
5 - Basz/Lewandowski - VSR - 1'47"804 - 8
6 - Teekens/Oosten - Kraan - 1'47"824 - 8
7 - Balthasar/Watt - Leipert - 1'48"060 - 13
8 - Gilardoni/Pulcini - Oregon - 1'48"214 - 14
9 - Alberto Di Folco - Imperiale - 1'48"226 - 8
10 - Cola/Gvazava - Target - 1'48"610 - 8
11 - Cecotto/Rossel - GSM - 1'48"850 - 9
12 - Wells/Lee - Leipert - 1'48"993 - 9
13 - Formanek/Zaruba - ACCR - 1'49"049 - 12
14 - Ciglia/Pujeu Beya - Oregon - 1'49"506 - 23
15 - Raffaele Giannoni - Automobile Tricolore - 1'49"559 - 15
16 - Calvin Ray - Leipert - 1'49"959 - 15
17 - Dorrbecker/Michelotto - VSR - 1'50"005 - 15
18 - Gosselin/Kuppens - Boutsen - 1'50"237 - 14
19 - Leimer/Jenny - Autovitesse - 1'50"483 - 17
20 - Watzinger - Leipert - 1'51"436 - 19
21 - Oliver Freymuth - AKF - 1'51"703 - 16
22 - Littman/Bottiroli - GSM - 1'52"332 - 17
23 - Harmsen/Aka - Attempto - 1'52"603 -  7
24 - Feligioni/Waszkzinski - Boutsen - 1'52"700 -  10
25 - Hans Fabri - Imperiale - 1'52"930 -  12
26 - Privitelio/Privitelio - FFF - 1'53"817 -  17
27 - Malagamuwa/Ashan - Target - 1'56"114 -  2
28 - Kumar Prabakaran - VSR - 2'00"437 -  6

16 Apr [11:41]

Monza, libere 1
Teekens e Daan, olandesi alla carica

Da Monza - Jacopo Rubino - Foto Maggi

È iniziata con un'aria frizzante (7 gradi di temperatura, ma salirà grazie ad un bel sole) la stagione 2021 del Lamborghini Super Trofeo Europa: il monomarca del marchio di Sant'Agata riparte da Monza, dove non si era gareggiato nel 2020 causa pandemia, e il primo turno di prove libere ha visto il miglior tempo di Milan Teekens in 1'47"427. L'olandese del team Kraan, che divide l'abitacolo con Maxime Oosten, ha superato per soli 70 millesimi il giovanissimo connazionale Pijl Daan, insieme a Erik Mayrink portacolori della squadra italiana Bonaldi vincitrice del titolo 2020 con Dean Stoneman.

In scia altre due compagini tricolori, VSR e Target, grazie ai crono siglati da Mattia Michelotto, in arrivo dal Campionato Italiano Gran Turismo, e dal messicano Raul Guzman, miglior Lamborghini Young Driver 2020. In equipaggio con loro ci sono rispettivamente Michael Dorrbecker e il giovanissimo Glen van Berlo, proveniente dall'Euroformula Open per affrontare il salto nelle ruote coperte.

A seguire l'altra Huracàn del team Kraan, quella guidata in solitaria da Max Weering (5°), mentre Karol Basz e Andrzej Lewandovski di casa VSR sono stati i più veloci fra gli iscritti alla classe Pro-Am, di cui sono peraltro i campioni in carica, precedendo nel confronto diretto Ciglia/Pujeu (Oregon) e Cola/Gvazava (Target).

Top 10 assoluta anche per un altro debuttante di lusso, Leonardo Pulcini che affianca il vicecampione Kevin Gilardoni sulla vettura numero 11 della Oregon. Fra gli Am comanda per adesso Raffaele Giannoni (Automobili Tricolore), al rientro nella serie targata Lamborghini e che si è distinto per la maggior velocità di punta in rettilineo: 287,2 chilometri orari.

Sotto osservazione i track limits, aspetto importante anche pensando alle qualifiche di domani: i commissari hanno tenuto d'occhio in particolare l'uscita della Parabolica, con diversi avvisi recapitati ai vari team, mentre al polacco Basz ed Antoine Bottiroli è stato addirittura cancellato uno dei propri riferimenti cronometrici. La sessione, in generale, si è svolta comunque senza particolari intoppi. Manca nella lista dei tempi Kumar Prabakaran, ma solo per un problema al trasponder, mentre non si è vista in azione la coppia Tempesta/Iacone che, probabilmente, salterà l'intero weekend. Ma la lista iscritti rimane di tutto rispetto, sfiorando le 30 auto.

Venerdì 16 aprile 2021, libere 1

1 - Teekens/Oosten - Kraan - 1'47"427 - 19 giri
2 - Daan/Mayrink - Bonaldi - 1'47"497 - 27
3 - Dorrbecker/Michelotto - VSR - 1'47"723 - 25
4 - Guzman /van Berlo - Target - 1'47"892 - 22
5 - Max Weering - Kraan - 1'47"904 - 23
6 - Balthasar/Watt - Leipert 1'47"956 - 26
7 - Cecotto/Rossel - GSM - 1'48"047 - 20
8 - Basz/Lewandovski - VSR - 1'48"153 - 25
9 - Gilardoni/Pulcini - Oregon - 1'48"509 - 25
10 - Ciglia/Pujeu - Oregon - 1'48"840 - 26
11 - Cola/Gvazava - Target - 1'48"855 - 25
12 - Formanek/Zaruba - ACCR - 1'48"966 - 16
13 - Raffaele Giannoni - Tricolore - 1'49"126 - 25
14 - Alberto Di Folco - Imperiale - 1'49"250 - 14
15 - Wells/Lee - Leipert - 1'49"610 - 25
16 - Leimer/Laurent - Autovitesse - 1'49"908 - 23
17 - Gerhard Watzinger - Leipert - 1'50"482 - 26
18 - Calvin Ray - Leipert - 1'50"568 - 23
19 - Gosselin/Kuppens - Boutsen - 1'50"674 - 22
20 - Oliver Freymuth - AKF - 1'52"013 - 24
21 - Pavlovic/Matic - Bonaldi - 1'52"227 - 23
22 - Malagamuwa/Eranga - Target - 1'52"365 - 24
23 - Privitelio/Privitelio - FFF - 1'52"693 - 25
24 - Harmsen/Aka - Attempto - 1'52"753 - 21
25 - Hans Fabri - Imperiale - 1'52"837 - 23
26 - Littmann/Bottiroli - GSM - 1'53"179 - 19
27 - Feligioni/Waszkzinski - Boutsen - 1'53"229 - 22

14 Apr [13:15]

Target al via con 4 Huracan
Guzman-Van Berlo la coppia 'verde'

Target Racing è pronta per affrontare la stagione 2021 del Super Trofeo Lamborghini. Schiererà ben quattro Huracan nella serie europea che scatterà da Monza il weekend del 18 aprile.

Sulla vettura numero 41, Target Racing avrà il pilota Raul Guzman, messicano 21enne, grande protagonista del campionato 2020, che sarà affiancato dal giovanissimo (19 anni) Glenn Van Berlo in arrivo dal mondo delle monoposto. Il pilota olandese nel 2019 è risultato vice campione della F4 spagnola mentre lo scorso anno è stato tra i principali attori della Euroformula Open. L’equipaggio composto da Guzman e Van Berlo rappresenta sicuramente un punto fermo per la squadra proponendosi come una delle coppie più “verdi” del Super Trofeo Lamborghini.

Con la Huracan numero 99, ci sarà una coppia completamente inedita formata da Andrea Cola e Dmitry Gvazava. Il pilota italiano, 21 anni, proviene da una lunga e proficua esperienza nelle formule avendo vinto nel 2019 il F2000 Italy Trophy ed essendo stato costantemente in bagarre per la vittoria finale nella Remus F3 Cup. Gvazava invece, russo di 33 anni, ha collezionato partecipazioni nei campionati francesi GT4 correndo anche la 24 Ore di Dubai del 2020. L’esperienza accumulata negli ultimi anni da Cola e Gvazava permetterà di fornire importanti indicazioni al team e di raccogliere quei risultati che i due piloti meritano di conseguire.

La macchina numero 15 sarà completamente dedicata allo Sri Lanka, la nazione della coppia di piloti formata da Dilantha Malagamuwa, già con Target nel 2020, e da Ashan Silva, al debutto nel Super Trofeo Lamborghini.

A Monza, Target Racing gestirà la quarta Huracan di Automobile Tricolore, numero 96, affidata a Raffaele Giannoni, brillante protagonista nella classe AM nel 2019 nella quale aveva vinto la gara 1 di Misano e ottenuto due brillanti secondi posti nelle due corse di Silverstone.

14 Apr [13:01]

Parte da Monza con il pieno
di iscritti la stagione 2021

Sei doppi appuntamenti, 12 gare e una entry list di 16 team, con oltre 30 equipaggi al via e 15 rookie. Sono alcuni dei numeri del Lamborghini Super Trofeo Europa, che giunge alla sua 13ª edizione prendendo il via da Monza nello stesso fine settimana del Fanatec GT World Challenge Europe by AWS (16-18 aprile). Un ritorno al futuro per il monomarca riservato alle Lamborghini Huracán Super Trofeo Evo, che torna sul circuito brianzolo dopo due anni di assenza. E la stagione si prospetta ricca di novità a partire dai piloti esordienti nella categoria Pro.

Il team Bonaldi Motorsport, dopo avere conquistato il titolo 2020 con l'inglese Dean Stoneman, schiera un equipaggio inedito formato dall'olandese Pijl Daan (17 anni) e il brasiliano Erik Mayrink (26 anni). Confermato l'italo-svizzero Kevin Gilardoni, vicecampione 2020, che tenta la conquista del titolo assieme all'Oregon Team con un nuovo compagno di squadra: il debuttante Leonardo Pulcini, 22enne romano proveniente dalle monoposto e con una stagione nel Campionato Italiano Gran Turismo al volante di una Lamborghini Huracán GT3 Evo. Tra i protagonisti attesi a Monza anche Kevin Rossel e Jonathan Cecotto, entrambi Lamborghini Young Drivers, che corrono con una delle vetture schierate da GSM Racing, e il GT3 Junior Driver Alberto Di Folco sulla Huracán di Imperiale. Riconfermati dal team Leipert Motorsport il figlio d'arte Noah Watt, 18enne danese, ed il tedesco Sebastian Balthasar.

In tema di giovani, occhi puntati anche sugli olandesi Maxime Oosten e Milan Teekens, 35 anni in due, riconfermati dal Johan Kraan Motorsports, che schiera anche una seconda vettura per Max Weering. Resta con Target Racing il messicano Raul Guzman, miglior Lamborghini Young Driver 2020 e vincitore della prima gara della scorsa stagione a Misano; assieme a lui un altro olandese, Glenn van Berlo (19 anni), alla sua prima apparizione nel Super Trofeo, così come per il giovane padovano Mattia Michelotto e il messicano Michael Dörrbecker, al debutto col team VS Racing. L'inglese Dan Wells, due anni fa protagonista nel Lamborghini Super Trofeo Middle East, fa il suo ritorno con Leipert Motorsport per alternarsi al volante con il cinese Oscar Lee.

Sempre con VS Racing, i due polacchi Karol Basz e Andrzej Lewandowski sono pronti a difendere il titolo della categoria Pro-Am conquistato la scorsa stagione. Tra gli sfidanti da segnalare il debutto del 21enne romano Andrea Cola con Target Racing assieme al russo Dmitry Gvazava. Prima assoluta anche per il serbo Petar Matić, che si alternerà su una vettura del team Bonaldi Motorsport con il connazionale Milos Pavlović, vincitore del titolo Pro nel 2014. Riconfermati da Micanek Motorsport i due piloti cechi Formanek Bronislav e Jakub Knoll.

In classe Am ritorno dopo un anno di stop per Raffaele Giannoni con Automobile Tricolore; attacco a due punte per il team Boutsen Ginion, con gli equipaggi Pierre Feligioni-Daniel Waszkzinski e Renaud Kuppens-Claude-Yves Gosselin, mentre i tedeschi Arkin Aka e Holger Harmsen si dividono la vettura dell'Attempto Racing. Una Huracán Super Trofeo Evo per Leipert Motorsport, al via con Ray Calvin. I due piloti dello Sri Lanka, Dilantha Malagamuwa e Silva Ashan Eranga scendono in pista con Target Racing. Una vettura anche per AKF Motorsport con Oliver Freymuth e Autovitesse, con il campione Pro-Am 2011 e 2012 Cedric Leimer e Jenny Laurent.

Nella Lamborghini Cup, dopo l'esordio dello scorso anno, Donovan e Luciano Privitelio si ripresentano con i colori di Rexal FFF Racing Team by ACM. Atteso tra i protagonisti di categoria il ceco Libor Dvoracek, con la Huracán Super Trofeo Evo di Micanek Motorsport. Una vettura anche per Leipert Motorsport con Gerhard Watzinger, Imperiale Racing con Hans Fabri e VS Racing con Prabakaran Kumar.

Invariato il format del weekend, che inizia venerdì con i due consueti turni di prove libere ciascuno della durata di un'ora, con il semaforo verde alle 9.55 e alle 13.10. Sabato dalle 10.40 via alle due sessioni di qualifiche di 20 minuti, mentre la prima delle due gare di 50 minuti con la partenza lanciata ed il pit-stop obbligatorio scatterà alle 16.05. Domenica alle 11.50 è invece in programma Gara 2.

8 Mar [12:25]

Jorge Lorenzo a Varano con
una Lamborghini Super Trofeo

Jorge Lorenzo ha scelto l'Autodromo di Varano de' Melegari per tornare in pista e sfogare la voglia di adrenalina, non ancora sopita dopo la grande carriera nel Motomondiale e i cinque titoli conquistati fra 250cc e MotoGP. Venerdì 26 febbraio il pilota spagnolo è stato protagonista di una giornata di prove sul circuito "Riccardo Paletti" con una Lamborghini Huracán Super Trofeo EVO, messa a disposizione dal concessionario ufficiale di Ginevra e supportata da Imperiale Racing.

"Una sensazione incredibile!", ha esclamato Lorenzo dopo la giornata vissuta a Varano, definita "molto emozionante". Il maiorchino è stato in azione insieme all'amico imprenditore Luca Rosiello, e ha goduto del supporto e dei consigli di Alberto Di Folco, portacolori Lamborghini nelle competizioni Gran Turismo che ha permesso di conoscere meglio le potenzialità della vettura bolognese, dotata un motore V10 aspirato da oltre 600 cavalli.



Il test sul tracciato parmense fa parte della "seconda vita" di Lorenzo, il quale ha scelto di dedicarsi alle proprie passioni dopo aver concluso la carriera agonistica in MotoGP ed essere stato nel 2020 collaudatore Yamaha. "Porfuera", collezionista di supercar, tra cui cui una Lamborghini Aventador SVJ 63 Roadster e una Ferrari LaFerrari, modelli prodotti nella Motor Valley di cui fa parte anche l'Autodromo di Varano, non è nuovo a queste sfide: nel 2012 guidò una GP2 a Valencia, nel 2016 addirittura la Mercedes W05, vincitrice due anni prima in Formula 1. La prova a Varano con la Lamborghini Huracán Super Trofeo EVO arricchisce questo invidiabile elenco.

Da sottolineare che il tutto è avvenuto nel contesto dei turni di prove libere offerti dalla SO.GE.S.A, la società che gestisce l'impianto della Val Ceno. Il programma proseguirà anche per tutto il mese di marzo, come antipasto alla stagione di gare, con 12 giorni dedicati alle auto da competizione (monoposto e storiche comprese), a cui si aggiungono due giornate per auto stradali e due dedicate alle moto.

17 Nov [15:06]

A Target il titolo di European Best
Team del Super Trofeo Lamborghini 2020

Si è conclusa sul circuito Paul Ricard di Le Castellet la stagione 2020 del Super Trofeo Lamborghini. La Target Racing ha messo la parola fine al campionato disputando due gare da protagonista ed ha festeggiato la vittoria nella classifica assoluta risultando il miglior European Best Team, un titolo meritato che premia il grande lavoro svolto da tutti i componenti della formazione ravennate, a cui si aggiunge il terzo posto per Di Folco (premiato anche come Most Daring Racer per Roger Dubois) e Rossel nella classifica assoluta e il secondo di Mantovani nella graduatoria AM.

A Le Castellet, nella Q1 Milos Pavlovic e Kevin Rossel hanno portato le Lamborghini Huracan del team Target nella top 10 e anche nella Q2 le vetture della squadra di Roberto Venieri hanno detto la loro, con Di Folco secondo a pochi centesimi dalla pole mentre Raul Guzman, ripresosi dal brutto incidente di Spa, si è piazzato settimo. Nella prima gara, Di Folco e Rossel hanno corso benissimo conquistando il secondo posto mentre la sfortuna ha fermato Guzman-Pavlovic, con il pilota messicano fermato all’ultimo giro da un problema tecnico, con anche Mantovani-Malagamuwa costretti al ritiro. La seconda corsa ha visto Di Folco-Rossel nuovamente tra i primi attori ed hanno tagliato il traguardo al quarto posto nonostante una penalità inflitta al pilota italiano. Quinto si è invece classificato l’equipaggio composto da Guzman-Pavlovic, al traguardo con merito anche Mantovani-Malagamuwa.

Target Racing vuole ringraziare tutti i componenti del team, Piloti, Ingegneri, Meccanici, per il grande lavoro svolto durante questa difficilissima stagione 2020, ampiamente condizionata dal Covid-19, che ha costretto ognuno della squadra a lavorare in condizioni precarie e ad affrontare trasferte complicate. Nonostante questo, avete permesso di cogliere un grandissimo risultato: la conquista del titolo European Best Team. Un risultato eccezionale che è frutto dell’impegno e del sacrificio di tutti voi.

PrevPage 1 of 5Next

News

Super Trofeo Lamborghini
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone