FIA Formula 3

Montmelò - Gara 1
Hughes sorpasso vincente

Mattia Tremolada - XPB Images

È il pilota più esperto del lotto con i suoi 26 anni ed è ormai ...

Leggi »
Mondiale Rally

Diramato il percorso
del Rally di Turchia

Mattia Tremolada

È stato diramato il programma del Rally di Turchia, che avrà luogo due settimane dopo l...

Leggi »
9 Ago [14:43]

Misano, gara 2
Stoneman, il solitario

Massimo Costa

Bella e netta affermazione di Dean Stoneman del team Bonaldi nella seconda gara del Super Trofeo Lamborghini a Misano. Il pilota inglese corre da solo, non ha cioè un compagno con cui condividere la Huracan del team italiano, e dopo la sosta che comunque anche lui deve affrontare, si è lanciato all'inseguimento degli avversari. Se nel primo stint era per lui impensabile di andare a prendere i velocissimi Karol Basz del VS Racing e Loris Spinelli del team Van der Host, oltre a Kikko Galbiati terzo per Imperiale, che conducevano baldanzosamente la gara, nella seconda parte tutto è cambiato.

Andrzej Lewandoski, salito in auto per Basz, e Gerard Van der Horst, al posto di Spinelli, non avevano il passo dei loro compagni di avventura. Procedeva forte invece, Vito Postiglione, che aveva preso la verde Huracan da Galbiati, ma dopo pochi chilometri una foratura lo ha proiettato nella ghiaia.

Liberatosi fortunosamente di Postiglione, Stoneman come uno squalo affamato si è lanciato sulla facile preda Van der Host, poi ha recuperato il largo gap che lo separava da Lewandoski. A 6 minuti dal termine, il sorpasso decisivo. Stoneman si è poi limitato a gestire la corsa vincendo con 5"9 su Lewandoski, comunque bravo a tenere la seconda posizione sui vincitori di gara 1, Guzman-Pavlovic del team Target, ottimi terzi. Van der Host è invece precipitato in nona posizione di un soffio davanti a Fioravanti-Bontempelli della Oregon, squadra che ha visto scivolare fuori dalla top 10 l'equipaggio di punta Boccolacci-Gilardoni, solo dodicesimi.

Domenica 9 agosto 2020, gara 2

1 - Stoneman - Bonaldi - 31 giri
2 - Basz-Lewandoski - VS Racing - 5"951
3 - Guzman-Pavlovic - Target - 7"865
4 - Liddy-Cecotto - GSM - 15"334
5 - Rossel-Di Folco - Target - 16"922
6 - Balthasar-Paverud - Leipert - 18"614
7 - Weering - Kraan - 40"206
8 - Rattenbury-Pujeu - Leipert - 49"060
9 - Van der Host-Spinelli - Van der Host - 55"221
10 - Fioravanti-Bontempelli - Oregon - 56"174
11 - Eskelinen-Niskanen - Leipert - 56"620
12 - Boccolacci-Gilardoni - Oregon - 1'07"389
13 - Mantovani - Target - 1'10"393
14 - Leimer-Jenny - Autovitesse - 1'27"573
15 - Gosselin-Fascicolo - Boutsen Ginion - 1 giro
16 - Schwartz-Konrad - Konrad - 1 giro
17 - Fabri - Imperiale - 2 giri

8 Ago [22:16]

Misano, gara 1
Vittoria di Guzman-Pavlovic

Massimo Costa - Foto Maggi

L'esperienza di Milos Pavlovic, la giovinezza di Raul Guzman, la capacità del team Target di Roberto Venieri. Un mix esplosivo che ha permesso alla squadra ravennate e all'inedito equipaggio serbo-messicano di conquistare la prima gara stagionale del Super Trofeo Lamborghini, andata in scena in notturna a Misano. Un successo che parte da lontano considerando che Guzman, autore del primo stint, al 1° giro occupava la ottava posizione. Guzman ha tenuto comunque un buon ritmo e quando gli avversari hanno cominciato a imboccare la pit-lane per il cambio pilota (dal 13° giro), lui è rimasto in pista. La Target lo ha richiamato alla tornata numero 18, come ha fatto la Oregon con Dorian Boccolacci, quarto al primo passaggio e al comando della corsa, seguito da Guzman, nel momento dell'ingresso ai box.

Una chiamata vincente perché Kevin Gilardoni, salito al posto di Boccolacci, e Pavlovic (per Guzman) si sono ritrovati al primo e terzo posto. In mezzo a loro, il 20enne norvegese Markus Paverud (campione GT4 europeo) del team Leipert che aveva preso la Lamborghini dal poleman Sebastian Balthasar, fermatosi ai box al 13° giro quando era al comando dopo il drive through comminato al leader della gara Edoardo Liberati per partenza (lanciata) non corretta. Gilardoni ha faticato a tenere il passo dei primi e Paverud lo ha rapidamente superato, manovra compiuta poco dopo anche da Pavlovic.

Al duo di testa, si è unito velocissimo Kikko Galbiati, che ha ereditato la vettura da Vito Postigione al giro 14. Superato Gilardoni, Galbiati ha raggiunto Pavlovic e nel finale si è scatenata la bagarre favorita anche da alcuni doppiaggi. Paverud in un colpo solo è stato superato dal pilota Target e dall'italiano di Imperiale. Galbiati ha tentato di sorprendere Pavlovic, che si è ben difeso, e a due curve dal termine c'è stata anche una "bussata" alla vettura della Target, ma Milos non si è scomposto ed è andato a vincere meritatamente sul bravo Galbiati e su Paverud.

Clamorosa la rimonta di Karol Basz del team VS Racing, che ha effettuato il secondo stint dopo aver preso il volante da Andrzey Lewandoski. Il 28enne polacco girava mediamente 1"2 al giro più veloce di tutti. Ottavo al 10° giro, ha passato Liddy, poi Stoneman, Rossel e Gilardoni in un crescendo mozartiano. Alla fine, Basz ha conquistato il quarto posto. Peccato per Liberati, punito fin da subito mentre era al primo posto con decisione, e per Spinelli, che con Van der Host come compagno, non può ambire a più di tanto.

Sabato 8 agosto 2020, gara 1

1 - Guzman-Pavlovic - Target - 31 giri
2 - Postiglione-Galbiati - Imperiale - 0"486
3 - Balthasar-Paverud - Leipert - 1"187
4 - Basz-Lewandoski - VS Racing - 7"434
5 - Boccolacci-Gilardoni - Oregon - 11"899
6 - Rossel-Di Folco - Target - 12"916
7 - Stoneman - Bonaldi - 15"783
8 - Liddy-Cecotto - GSM - 17"222
9 - Van der Host-Spinelli - VS Racing - 39"592
10 - Weering - Kraan - 44"203
11 - Rattenbury-Pujeu - Leipert - 44"912
12 - Fioravanti-Bontempelli - Oregon - 46"730
13 - Parhankangas-Spinelli - VS Racing - 1'00"262
14 - Eskelinen-Niskanen - Leipert - 1'15"381
15 - Formanek-Knoll - Micanek - 1'34"965
16 - Mantovani - Target - 1 giro
17 - Gosselin-Fascicolo - Boutsen Ginion - 1 giro
18 - Leimer-Jenny - Autovitesse - 2 giri
19 - Wagner-Dvoracek - Micanek - 2 giri
20 - Fabri - Imperiale - 2 giri
21 - Lechmann - Konrad - 2 giri
22 - Schwartz-Konrad - Konrad - 2 giri
23 - Wagner-Spiliopoulos - Leipert - 3 giri

8 Ago [15:21]

Misano, qualifica 1-2
Pole di Basz e Balthasar

Massimo Costa - Foto Maggi

E' di Karol Basz la pole assoluta delle due sessioni di qualifiche del primo appuntamento stagionale del Super Trofeo Lamborghini. Il 28enne polacco del team di Vincenzo Sospiri, già campione Europeo della categoria nel 2018, è spuntato all'improvviso nel finale della qualifica 2 segnando un super crono: 1'33"547. In questa sessione, fin dai primi minuti si era portato in testa Lorenzo Spinelli del team Van der Horst, bravissimo a segnare subito un fosso tra sè e gli avversari realizzando il tempo di 1'33"944. Gli si erano avvicinati Kikko Galbiati (Imperiale) in 1'34"347, poi Dean Stoneman (Bonaldi) con 1'34"287, infine è arrivato come un tornado Basz. Spinelli non è più riuscito a migliorarsi, ma si è tenuta ben stretta la seconda posizione. Galbiati si è portato con un bel giro sul tempo finale di 1'33"946 che gli ha assicurato la terza piazza davanti a Stoneman, Marcus Paverud di Leipert e Milos Pavlovic di Target.

Nella prima qualifica invece, nella prima fase al comando è andato Alberto Di Folco della Target in 1'34"277, ma dopo poco in testa si è portato Vito Postigione del team Imperiale col crono di 1'34"232. Ma all'improvviso, è apparso in cima alla classifica il giovane tedesco Sebastian Balthasar (Leipert), già campione della F3 nazionale nel 2013. il suo riferimento cronometrico è stato di 1'33"768 e nessuno è riuscito a prendergli l'ipotetica scia e neanche a scendere sotto l'1'34". Ci ha provato Edoardo Liberati, ma si è fermato a 1'34"055, comunque buon secondo davanti a Postiglione che ha abbassato il proprio limite fino a 1'34"080. Di Folco ha chiuso quarto con 1'34"092, poi Stoneman (Bonaldi), Raul Guzman di Target dal quale ci si aspettava qualcosa di più come Dorian Boccolacci di Oregon, settimo a mezzo secondo da Balthasar.

Nella foto, Karol Basz

Qualifica 1, valevole per gara 1

1 - Sebastian Balthasar - Leipert - 1'33"768
2 - Edoardo Liberati - VS Racing - 1'34"055
3 - Vito Postiglione - Imperiale - 1'34"080
4 - Alberto Di Folco - Target - 1'34"092
5 - Dean Stoneman - Bonaldi - 1'34"099
6 - Raul Guzman - Target - 1'34"197
7 - Dorian Boccolacci - Oregon - 1'34"259
8 - Jonathan Cecotto - GSM - 1'34"349
9 - Max Weering - Kraan - 1'34"469
10 - Jake Rattenbury - Leipert - 1'35"008
11 - Damiano Fioravanti - Oregon - 1'35"087
12 - Jakub Knoll - Micanek - 1'35"865
13 - Massimo Mantovani - Target - 1'36"062
14 - Vincent Schwartz - Konrad - 1'36"063
15 - Andrzej Lewandoski - VS Racing - 1'36"174
16 - Mikko Eskelinen - Leipert - 1'36"446
17 - Yury Wagner - Leipert - 1'36"863
18 - Laurent Jenny - Autovitesse - 1'36"875
19 - Gerard Van der Horst - Van der Host - 1'37"983
20 - Yves Claude Gosselin - Boutsen Ginion - 1'38"587
21 - Libor Dvoracek - Micanek - 1'39"232
22 - Hans Fabri - Imperiale - 1'39"623
23 - Martin Lechmann - Konrad - 1'40"691

Qualifica 2, valevole per gara 2

1 - Karol Basz - VS Racing - 1'33"547
2 - Loris Spinelli - Van der Horst - 1'33"944
3 - Kikko Galbiati - Imperiale - 1'33"946
4 - Dean Stoneman - Bonaldi - 1'34"224
5 - Marcus Paverud - Leipert - 1'34"504
6 - Milos Pavlovic - Target - 1'34"588
7 - Patrick Liddy - GSM - 1'34"983
8 - Kevin Rossel - Target - 1'34"999
9 - Max Weering - Kraan - 1'35"014
10 - Elias Niskanen - Leipert - 1'35"070
11 - Kevin Gilardoni - Oregon - 1'35"309
12 - Olli Kangas - VS Racing - 1'35"442
13 - Guillem Pujeu - Leipert - 1'35"452
14 - Bronislav Formanek - Micanek - 1'35"736
15 - Massimo Mantovani - Target - 1'35"977
16 - Cedric Leimer - Autovitesse - 1'36"065
17 - Lorenzo Bontempelli - Oregon - 1'36"200
18 - Giuseppe Fascicolo - Boutsen Ginion - 1'36"838
19 - Panagiotis Spiliopoulos - Leipert - 1'37"633
20 - Hans Fabri - Imperiale - 1'38"690
21 - Martin Lechmann - Konrad - 1'39"604
22 - Kurt Wagner - Micanek - 1'39"800
23 - Franz Konrad - Konrad - 1'41"112

7 Ago [21:32]

Misano, libere 2
Stoneman sorprende tutti

Massimo Costa - Foto Maggi

Sessione libera serale per il Super Trofeo Lamborghini a Misano, in quanto la prima gara si terrà domani, sabato, a partire dalle 20.45. Dean Stoneman è stato il mattatore del turno segnando fin dai primi minuti il tempo di 1'33"638 che nessuno è più riuscito a battere. L'inglese, 30 anni, corre per il team Bonaldi e con le formule se la cavava molto bene tanto da vincere il campionato F2 monogestione nel 2010 ed entrare nel programma Junior Red Bull, Ma all'inizio del 2011, gli è stato diagnosticato un cancro al testicolo che ha fermato la sua carriera quella stagione (doveva correre in World Series Renault con ISR al fianco di Daniel Ricciardo). Tornato alle gare con costanza nel 2014, è stato vice campione della GP3 poi nel 2015 ha corso in World Series Renault con DAMS risultando sesto. Ma la sua carriera non ha avuto un seguito come egli sperava ed ha virato sulle ruote coperte dopo una parentesi americana in Indy Lights nel 2016.

Stoneman, che corre senza dividere la Lamborghini con un compagno, ha avuto la meglio sulla coppia del team Target composta da Raul Guzman e Milos Pavlovic: 1'33"857 il tempo ottenuto dal messicano nella parte centrale della sessione. Nel finale, è emerso bene Dorian Boccolacci del team Oregon, autore della terza prestazione in 1'33"932. Il francese, ex F2 e F3, è anche tra i protagonisti del GT World Challenge Endurance con il team Audi Sainteloc. Bene la coppia Postiglione-Galbiati, che ha firmato la quarta prestazione per il team Imperiale davanti a Spinelli, il più veloce del turno libero del pomeriggio in 1'33"957. Più lontano, undicesimo, ha terminato Liberati, terzo nella precedente sessione.

Venerdì 7 agosto 2020, libere 2

1 - Stoneman - Bonaldi - 1'33"638
2 - Guzman-Pavlovic - Target - 1'33"857
3 - Boccolacci-Gilardoni - Oregon - 1'33"932
4 - Postiglione-Galbiati - Imperiale - 1'33"934
5 - Van der Horst-Spinelli - Van der Host - 1'34"039
6 - Lewandoski-Basz - VS Racing - 1'34"050
7 - Rossel-Di Folco - Target - 1'34"078
8 - Balthasar-Paverud - Leipert - 1'34"614
9 - Weering - Kraan - 1'34"797
10 - Liddy-Cecotto - GSM - 1'34"837
11 - Parhankangas-Liberati - VS Racing - 1'34"840
12 - Eskelinen-Niskanen - Leipert - 1'35"315
13 - Rattenbury-Pujeu - Leipert - 1'35"409
14 - Fioravanti-Bontempelli - Oregon - 1'35"620
15 - Formanek-Knoll - Micanek - 1'35"923
16 - Leimer-Jenny - Autovitesse - 1'36"177
17 - Schwartz-Konrad - Konrad - 1'36"313
18 - Mantovani - Target - 1'36"672
19 - Wagner-Spiliopoulos - Leipert - 1'37"908
20 - Gosselin-Fascicolo - Boutsen Ginion - 1'38"010
21 - Wagner-Dovoracek - Micanek - 1'40"364
22 - Fabri - Imperiale - 1'40"640
23 - Lechmann - Konrad - 1'41"385

7 Ago [16:22]

Misano, libere 1
Spinelli di un soffio su Basz

Massimo Costa

E' stata una prima sessione libera molto combattuta quella che a Misano ha aperto la stagione 2020 del Super Trofeo Lamborghini. Il primo crono finale, lo ha siglato Loris Spinelli in 1'33"917 con la vettura del team Van der Horst, ma alle sue spalle ha concluso ad appena 27 millesimi Karol Basz del team Sospiri in 1'33"944 . Subito grande competitività sul circuito romagnolo. Spinelli e Basz, che si sono scambiati il vertice della classifica, hanno a loro volta preceduto di un soffio Edoardo Liberati, tornato nel Super Trofeo, e anch'egli schierato dal team di Vincenzo Sospiri. Il romano è terzo in 1'34"052. Poco più staccato, Kevin Rossel del team Target e a chiudere la Top 5 è risultato Kevin Gilardoni in coppia con l'ex formulista Dorian Boccolacci con la Lambo della Oregon, piloti e squadra new entry nella categoria. Buona sesta piazza per Cecotto-Liddy, poi la coppia Postiglione-Galbiati del team Imperiale.

Venerdì 7 agosto 2020, libere 1

1 - Spinelli-Van der Horst - Van der Horst - 1'33"917
2 - Basz-Lewandoski - VS Racing - 1'33"944
3 - Liberati-Parhankangas - VS Racing - 1'34"052
4 - Rossel-Di Folco - Target - 1'34"442
5 - Gilardoni-Boccolacci - Oregon - 1'34"500
6 - Cecotto-Liddy - GSM - 1'34"561
7 - Postiglione-Galbiati - Imperiale - 1'34"614
8 - Balthasar-Paverud - Leipert - 1'34"749
9 - Pavlovic-Guzman - Target - 1'34"917
10 - Weering - Kraan - 1'35"500
11 - Stoneman - Bonaldi - 1'35"743
12 - Formanek-Knoll - Micanek - 1'35"913
13 - Eskelinen-Niskanen - Leipert - 1'35"937
14 - Rattenbury-Pujeu - Leipert - 1'35"981
15 - Leipert-Jenny - Autovitesse - 1'36"149
16 - Mantovani - Target - 1'36"169
17 - Fioravanti-Bontempelli - Oregon - 1'36"192
18 - Wagner-Spiliopoulos - Leipert - 1'37"959
19 - Schwartz-Konrad - Konrad - 1'38"203
20 - Gosselin-Fascicolo - Boutsen Ginion - 1'38"717
21 - Fabri - Imperiale - 1'39"221
22 - Wagner-Dvoracek - Micanek - 1'39"899
23 - Lechmann - Konrad - 1'41"516

5 Ago [18:35]

Parte da Misano l'edizione 2020
del Super Trofeo Lamborghini Europa

Con un calendario internazionale rinnovato ed un totale di tredici team al via, il Lamborghini Super Trofeo Europa torna in pista. L’edizione numero 12 del campionato riservato alle Lamborghini Huracán Super Trofeo Evo, prende il via questo fine settimana sul circuito di Misano Adriatico, primo di cinque round, tutti in abbinamento con il GT World Challenge Europe, per un totale di dieci gare da 50 minuti. Diversi i nuovi arrivi tra team e piloti, con quattro squadre pronte al debutto: Boutsen Ginion, GSM Racing, Johaan Kraan Motorsport e Oregon Team.

Nella classe Pro, il team monegasco GSM Racing schiera l’equipaggio formato dal giovane, ma esperto, Jonathan Cecotto e dal californiano Patrick Liddy, proveniente dal Super Trofeo Nord America. L’Oregon Team punta invece su due nuovi arrivi, il francese Dorian Boccolacci, proveniente dal FIA Formula 2, e Kevin Gilardoni. Prima esperienza nel Super Trofeo anche per il 19enne olandese Max Weering, al volante della Huracán Super Trofeo Evo del team Johaan Kraan Motorsport.

Il team Bonaldi, dopo aver vinto il titolo piloti e team lo scorso anno, avrà tra le sue fila l’inglese Dean Stoneman, campione del Formula 2 monogestione nel 2010, con esperienze anche in World Series Renault e successivamente in GT. Confermata la partecipazione dell’Imperiale Racing, che si ripresenta in griglia con i vicecampioni 2019 Kikko Galbiati e Vito Postiglione. Il team Leipert Motorsport porta al debutto Sebastian Balthasar e Markus Paverus, schierando anche una vettura per Jake Rattenbury e il giovane spagnolo Guillem Pujeu Beya.

Alberto Di Folco, tra i protagonisti del 2019, affianca il rookie Kevin Rossel con Target Racing e sempre con la squadra romagnola debutta il messicano Raul Guzman, classe ’99, affiancato dal più esperto Miloš Pavlović, campione Super Trofeo 2014. Altro ritorno è quello di Edoardo Liberati, vincitore del titolo GT Asia nel 2016 con la Lamborghini Huracán GT3, al via con i colori della VS Racing in coppia con Olli Parhankangas. Due vetture anche per Konrad Motorsport; su una ci salirà Vincent Schwartz e sull’altra Martin Lechmann.

In categoria Pro-Am, ritorna Loris Spinelli (vincitore di ben quattro titoli nel Super Trofeo Europa e Nord America) che farà coppia con l’olandese Gerard Van der Horst, tre volte campione della Lamborghini Cup. VS Racing schiera i polacchi Karol Basz e Andrzej Lewandowski. Completano il panorama di categoria gli italiani Lorenzo Bontempelli e Damiano Fioravanti (Oregon Team), i finlandesi Mikko Eskelinen ed Elias Niskanen (Leipert Motorsport) e i cechi Jakub Knoll e Bronek Formanek (Micanek Motorsport).

Nella classe Am occhi puntati sul veterano Cedric Leimer, assieme a Laurent Jenny al via con i colori della Autovitesse. Il team Boutsen Ginion fa invece il suo ingresso schierando una Huracán Super Trofeo Evo per Giuseppe Fascicolo e Claude-Yves Gosselin. Una vettura anche per Leipert Motorsport, affidata a Yury Wagner, e la new-entry Panagiotis Takis Spiliopoulos. Quarta stagione per Massimo Mantovani, che scende in pista con il team Target Racing.

5 Ago [18:04]

Oregon Team debutta a Misano
nel Super Trofeo Lamborghini

Un’attesa inevitabilmente lunga, che si concluderà finalmente questo weekend. A Misano, l’Oregon Team fa ufficialmente il proprio ingresso nel Lamborghini Super Trofeo Europa, presentandosi al via con due equipaggi top. La squadra di Jerry Canevisio e Giorgio Testa entra nel monomarca riservato alle vetture della Casa di Sant’Agata Bolognese che vede protagoniste le Huracán Super Trofeo Evo di 620 Cv. Un’inedita sfida che prende appunto il via questo fine settimana.

Su una delle due “Lambo” schierate dall’Oregon Team, a darsi il cambio saranno due piloti Pro, anche loro al proprio esordio nella serie continentale. Un equipaggio giovane e certamente veloce, quello formato dal ventunenne francese Dorian Boccolacci, alla sua prima stagione in GT ed in arrivo dalle monoposto alla pari del suo compagno Kevin Gilardoni. L’italo-svizzero, classe ’92, fa il suo ritorno in pista dopo cinque anni di rally e rientra tra le fila della squadra lombarda con cui ha preso parte all’Europeo del Trofeo Mégane nel 2012 e 2013.

Altro equipaggio, iscritto in Pro-Am, è quello composto da Damiano Fioravanti (24 anni), anche lui al debutto nel monomarca Lamborghini, ma con precedenti esperienze al volante della Huracán GT3. Il romano si alternerà con il più esperto brianzolo Lorenzo Bontempelli, che fa il suo ritorno nella serie dopo un anno di assenza. Un equipaggio pertanto particolarmente affiatato, avendo preso parte nel 2019, proprio con l’Oregon Team, all’European Le Mans Series con la Norma LMP3.
 


15 Mag [13:58]

Il campionato 2020 parte da Misano,
cinque gli appuntamenti stagionali

Lamborghini Squadra Corse ha annunciato il nuovo calendario del Super Trofeo Europe 2020, dodicesima edizione del campionato monomarca, che si articola su cinque round in concomitanza con il GT World Challenge Europe Powered by AWS. La stagione inizia con le due gare di Misano Adriatico il fine settimana del 7-9 agosto, seguite dall’appuntamento al Nürburgring il primo weekend di settembre. Confermato il ritorno a Barcellona, con il Circuit de Catalunya che ospita la terza tappa, giro di boa del campionato, dal 9 all’11 ottobre.

Dalla Spagna al Belgio per l’appuntamento più atteso, concomitante alla 24 Ore di Spa, dal 20 al 24 ottobre. Quinto round a Le Castellet, con le ultime due gare della stagione che si corrono sul circuito del Paul Ricard, dove verranno incoronati i campioni continentali. A causa della sospensione del Super Trofeo Asia non verranno disputate le World Finals, inizialmente programmate sul circuito di Misano Adriatico a fine ottobre.

Confermati inoltre i Lamborghini Young Driver Program e GT3 Junior Driver Program, riservati ai giovani più promettenti che corrono nel Super Trofeo e nei campionati GT con vetture Lamborghini. I piloti selezionati verranno valutati nel corso della stagione dallo staff di Raffaele Giammaria, responsabile del programma giovani Squadra Corse, con il supporto di Emanuele Pirro: i più meritevoli potranno partecipare alla sessione di test in pista a fine stagione su un circuito italiano. Il migliore di ciascun programma riceverà il supporto ufficiale Lamborghini Squadra Corse per la stagione 2021.

Il calendario 2020

Misano: 9 agosto
Nurburgring: 5 settembre
Barcellona: 11 ottobre
Spa: 24 ottobre
Paul Ricard: 15 novembre

News

Super Trofeo Lamborghini
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone