formula 1

Caldo e usura gomme a Silverstone:
ecco la criptonite della Mercedes W11

Jacopo Rubino - XPB Images

Nel secondo round a Silverstone, la Mercedes in versione 2020 si è ...

Leggi »
Europeo

Rally di Roma Capitale
L'ERC riparte da Lukyanuk

Jacopo Rubino

La stagione 2020 dell'European Rally Championship doveva cominciare a marzo, sugli sterrat...

Leggi »
PrecedentePagina 1 di 10Successiva
9 Ago [11:00]

Silverstone - Gara 2
Viscaal in volata beffa Zendeli

Massimo Costa

Pareva che fossero tutti addormentati. Sarà stato l'orario, partenza alle 8.40 (una esagerazione in effetti, che a Silverstone è consuetudine per la categoria), perché la gara 2 della F3 si è svolta per lo più senza particolari scossoni. Fino all'ultimo giro...

Qualcosa è subito accaduto nelle retrovie nel corso del primo passaggio, con il sacrificio di Calan Williams, Lukas Dunner, David Schumacher e Alessio Deledda, oltre che Alexander Peroni e Alexander Smolyar, poi protagonista di un bel recupero, mentre davanti si è creato un bel trenino guidato da Lirim Zendeli. Il tedesco del team Trident è stato lesto al via nel sorprendere Ben Barnicoat nella posizione del poleman, poi Ben Viscaal, Barnicoat, David Beckmann, Theo Pourchaire (esperto in zig-zag, ma qualcuno nel team ART gli dice che non si fa?) e via via tutti gli altri con i boys Prema che faticavano a risalire.

La classifica di campionato ha avuto uno scossone quando il vincitore di gara 1 Logan Sargeant (Prema), che lottava per entrare in zona punti, si è dovuto ritirare per un problema mentre poco prima Barnicoat aveva salutato la compagnia per una noia tecnica capitata sulla vettura del team Carlin. Al 17° giro, dopo che si era lamentato per i soliti cambi di direzione di Pourchaire, Beckmann è andato largo aprendo la porta a un attento Lawson, salito così quarto.

Sembrava fatta per Zendeli, con Viscaal sempre alle sue spalle, ma mai autore di un attacco vero. Finché, all'ultimissimo giro, l'olandese di MP Motorsport si è svegliato ed ha prodotto uno splendido sorpasso al tedesco alla Copse. Che ha reagito e per qualche curva i due hanno dato spettacolo, percorrendo il tracciato affiancati. L'arrivo è stato praticamente in volata e per un soffio l'ha spuntata Viscaal al primo successo 2020 dopo il terzo posto di Budapest gara 1. Di sicuro, Zendeli ha molto da recriminare per essersi fatto sorprendere a pochi km dal traguardo.

Buon terzo Pourchaire che si conferma uno dei migliori rookie della F3, poi Beckmann che pure lui nelle ultime curve ha dato sfogo a se stesso superando Lawson mentre Oscar Piastri ha avuto la meglio su Jake Hughes dopo che gli era stato alle spalle per quasi tutti i 40 minuti di gara, facendo suoi punti importanti per la classifica generale che lo vede ora a 1 punto da Sargeant. Insomma, un giro finale strabiliante. Matteo Nannini ha concluso diciassettesimo, buon recupero il suo dall'ultima posizione, mentre Federico Malvestiti ha terminato ventitreesimo rimanendo sempre nel fondo della classifica.

Domenica 9 agosto 2020, gara 2

1 - Bent Viscaal - MP Motorsport - 20 giri 40'32"362
2 - Lirim Zendeli - Trident - 0"189
3 - Theo Pourchaire - ART - 8"395
4 - David Beckmann - Trident - 8"829
5 - Liam Lawson - Hitech - 8"848
6 - Oscar Piastri - Prema - 9"226
7 - Jake Hughes - HWA Racelab - 10"742
8 - Frederik Vesti - Prema - 10"966
9 - Clement Novalak - Carlin - 11"501
10 - Enzo Fittipaldi - HWA Racelab - 21"346
11 - Igor Fraga - Charouz - 22"833
12 - Cameron Das - Carlin - 23"898
13 - Max Fewtrell - Hitech - 23"937
14 - Sebastian Fernandez - ART - 24"043
15 - Alexander Smolyar - ART - 24"918
16 - Roman Stanek - Charouz - 25"441
17 - Matteo Nannini - Jenzer - 26"007
18 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 26"362
19 - Sophia Floersch - Campos - 26"718
20 - Dennis Hauger - Hitech - 27"176
21 - Jack Doohan - HWA Racelab - 27"791
22 - Olli Caldwell - Trident - 28"002
23 - Federico Malvestiti - Jenzer - 28"132
24 - Alexander Peroni - Campos - 1'00"615

Ritirati
Ben Barnicoat
Logan Sargeant
Alessio Deledda
David Schumacher
Lukas Dunner
Calan Williams

Il campionato
1.Sargeant 106; 2.Piastri 105; 3.Beckmann 82,5; 4.Lawson 77; 5.Vesti 70,5; 6.Pourchaire 69; 7.Verschoor 47; 8.Peroni 42; 9.Zendeli 40; 10.Viscaal 46; 11.Hughes 35,5; 12.Novalak 33; 13.Fernandez 25; 14.Smolyar 20; 15.Hauger 14; 16.Caldwell 10; 17.Fewtrell, Fittipaldi 5; 19.Barnicoat 1.

8 Ago [18:52]

Silverstone
Penalizzati Novalak e Nannini

Nel dopo gara è arrivata una penalità di 5" per Clement Novalak, il quale ha tratto vantaggio su Lirim  Zendeli andando oltre i track limits. Novalak esce così dalla zona punti e da nono si ritrova dodicesimo. Penalità anche per Mattia Nannini, ritenuto colpevole del contatto con Sebastian Fernandez. Per l'italiano tre posizioni di penalità in griglia di partenza di gara 2 e partirà ultimo.

Sabato 8 agosto 2020, gara 1

1 - Logan Sargeant - Prema - 20 giri 36'14"262
2 - Jake Hughes - HWA Racelab - 1"552
3 - Liam Lawson - Hitech - 2"025
4 - Frederik Vesti - Prema - 2"339
5 - David Beckmann - Trident - 4"870
6 - Theo Pourchaire - ART - 9"370
7 - Oscar Piastri - Prema - 10"087
8 - Bent Viscaal - MP Motorsport - 10"705
9 - Lirim Zendeli - Trident - 11"535
10 - Ben Barnicoat - Carlin - 12"072
11 - Cameron Das - Carlin - 14"284
12 - Clement Novalak - Carlin - 16"082
13 - Alexander Smolyar - ART - 17"215
14 - Alexander Peroni - Campos - 17"715
15 - David Schumacher - Charouz - 20"475
16 - Max Fewtrell - Hitech - 21"368
17 - Enzo Fittipaldi - HWA Racelab - 22"278
18 - Igor Fraga - Charouz - 22"971
19 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 23"441
20 - Sophia Floersch - Campos - 24"078
21 - Olli Caldwell - Trident - 24"369
22 - Roman Stanek - Charouz - 25"014
23 - Lukas Dunner - MP Motorsport - 31"254
24 - Sebastian Fernandez - ART - 33"229
25 - Alessio Deledda - Campos - 39"766
26 - Jack Doohan - HWA Racelab - 1'32"538

Giro più veloce: Frederik Vesti

Ritirati
Matteo Nannini
Calan Williams
Federico Malvestiti
Dennis Hauger

Il campionato
1.Piastri 106; 2.Piastri 100; 3.Beckmann 74,5; 4.Lawson 71; 5.Vesti 67,5; 6.Pourchaire 59; 7.Verschoor 47; 8.Peroni 42; 9.Novalak 31; 10.Hughes 31,5; 11.Zendeli 28; 12.Fernandez 25; 13.Smolyar 20; 14.Viscaal 19; 15.Hauger 14; 16.Caldwell 10; 17.Fewtrell 5; 18.Fittipaldi 4; 19.Barnicoat 1. 

8 Ago [11:32]

Silverstone - Gara 1
Un americano a Silverstone: Sargeant

Massimo Costa

Al suo secondo anno di F3, Logan Sargeant, 19enne di Boca Raton (Florida), è riuscito a conquistare la prima vittoria nella categoria. Due volte secondo, una terza piazza, finalmente il pilota del team Prema è salito sul gradino più alto del podio dominando la gara 1 di Silverstone. Avendo ottenuto anche la pole, Sargeant balza in testa al campionato con 6 punti di vantaggio su Oscar Piastri, rallentato da noie tecniche in qualifica e nel turno libero, è risalito fino alla settima posizione dalla undicesima di partenza.  

Sargeant ha fatto una gara solitaria davanti a tutti, mantenendo un vantaggio di 1"5-2"5 su Jake Hughes del team HWA Racelab. L'esperto inglese, il nonno della serie con i suoi 26 anni, sta vivendo una annata piuttosto grigia, ma questa volta ha trovato la via del podio. Terzo in qualifica, Hughes si è preso subito la seconda posizione su Liam Lawson e non l'ha più lasciata fino al traguardo. Corsa di battaglia per Lawson. Il neozelandese, Junior Red Bull del team Hitech, ha lottato prima con Frederik Vesti difendendosi bene dal danese, poi ha provato a prendere Hughes. Alla fine, la terza piazza (terzo podio per lui dopo le vittorie in Austria e proprio a Silverstone sabato scorso) è più che meritata e lo porta al quarto posto in campionato.

Gara tosta anche per Vesti che ha provato in mille modi ad avere ragione di Lawson e allo stesso tempo si è dovuto difendere da Theo Pourchaire prima e da David Beckmann poi. Vesti ha anche effettuato qualche manovra non consona, leggi cambio di traiettoria, che gli è valso un warning dalla direzione gara. Bene, comunque, il quarto posto davanti a Beckmann che tiene il team Trident al vertice. Il tedesco veleggia in terza posizione nel campionato F3. Bella prova anche per Pourchaire, il giovanissimo francese della ART campione della F4 tedesca 2019. Sesto in qualifica, ha provato a recuperare, ma prima ha trovato il muro di Vesti, poi è stato superato da Beckmann. Detto di Piastri, in zona punti sono arrivati Bent Viscaal di MP, Clement Novalak di Carlin e Lirim Zendeli. Il tedesco della Trident, dopo un eccellente avvio di stagione, si è un po' perso.

Ben Barnicoat, al secondo evento in F3 con Carlin, ha colto una buona undicesima posizione davanti a Cameron Das e un Alexander Smolyar che è troppo altalenante e non tiene il passo dei migliori così come Alex Peroni, quattordicesimo. Continuano a deludere Max Fewtrell, David Schumacher, Enzo Fittipaldi ed Igor Fraga. Federico Malvestiti è uscito di pista dopo aver preso un colpo dal compagno di squadra Calan Williams: Andreas Jenzer non sarà stato contento... Tanto più che dopo qualche giro, anche Matteo Nannini (stava disputando una prova egregia ed era 13esimo) è finito nella ghiaia urtato da Sebastian Fernandez, pilota da aggiungere nella colonna riservata alle delusioni del 2020. Tra i possibili protagonisti è mancato Jack Doohan, subito ai box per danneggiamento dell'ala anteriore.

Sabato 8 agosto 2020, gara 1

1 - Logan Sargeant - Prema - 20 giri 36'14"262
2 - Jake Hughes - HWA Racelab - 1"552
3 - Liam Lawson - Hitech - 2"025
4 - Frederik Vesti - Prema - 2"339
5 - David Beckmann - Trident - 4"870
6 - Theo Pourchaire - ART - 9"370
7 - Oscar Piastri - Prema - 10"087
8 - Bent Viscaal - MP Motorsport - 10"705
9 - Clement Novalak - Carlin - 11"082
10 - Lirim Zendeli - Trident - 11"535
11 - Ben Barnicoat - Carlin - 12"072
12 - Cameron Das - Carlin - 14"284
13 - Alexander Smolyar - ART - 17"215
14 - Alexander Peroni - Campos - 17"715
15 - David Schumacher - Charouz - 20"475
16 - Max Fewtrell - Hitech - 21"368
17 - Enzo Fittipaldi - HWA Racelab - 22"278
18 - Igor Fraga - Charouz - 22"971
19 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 23"441
20 - Sophia Floersch - Campos - 24"078
21 - Olli Caldwell - Trident - 24"369
22 - Roman Stanek - Charouz - 25"014
23 - Lukas Dunner - MP Motorsport - 31"254
24 - Sebastian Fernandez - ART - 33"229
25 - Alessio Deledda - Campos - 39"766
26 - Jack Doohan - HWA Racelab - 1'32"538

Giro più veloce: Frederik Vesti

Ritirati
Matteo Nannini
Calan Williams
Federico Malvestiti
Dennis Hauger

Il campionato
1.Sargeant 106; 2.Piastri 100; 3.Beckmann 74,5; 4.Lawson 71; 5.Vesti 67,5; 6.Pourchaire 59; 7.Verschoor 47; 8.Peroni 42; 9.Novalak 33; 10.Hughes 31,5; 11.Zendeli 27; 12.Fernandez 25; 13.Smolyar 20; 14.Viscaal 19; 15.Hauger 14; 16.Caldwell 10; 17.Fewtrell 5; 18.Fittipaldi 4.

7 Ago [15:51]

Silverstone - Qualifica
Sargeant si conferma in pole, Piastri ko

Mattia Tremolada

Logan Sargeant ha bissato la pole position fatta segnare sette giorni fa anche nel secondo appuntamento stagionale del FIA Formula 3 a Silverstone. Esattamente come settimana scorsa l'americano del team Prema ha battuto Liam Lawson in un finale incandescente, che ha visto i piloti rientrare in pista per l'assalto finale con soli quattro minuti al termine della sessione. Questo perché la direzione gara è stata costretta ad esporre la bandiera rossa per rimuovere la monoposto di Oscar Piastri, vittima di una giornata da incubo.

Dopo aver sofferto di problemi al DRS già nelle libere di Budapest e in gara 2 domenica scorsa, il leader di campionato ha di fatto saltato la sessione mattutina, fermandosi a bordo pista dopo soli tre passaggi. Nonostante la perdita di tempo prezioso, Piastri è stato bravissimo a far segnare il secondo tempo nel corso della prima metà di sessione, ma ha dovuto nuovamente accostare all'ingresso della pit lane mentre cercava di raggiungere i box per il cambio gomme. Riuscito a ripartire l'australiano è tornato in pista per il secondo e ultimo tentativo, ma ha dovuto alzare bandiera bianca, fermandosi a bordo pista.

Dopo la neutralizzazione Jake Hughes si è portato in testa in 1'45"407, poi è arrivato sul traguardo Theo Pourchaire, secondo, battuto pochi istanti più tardi da Frederik Vesti. Sargeant si è ripreso la prima posizione con forza, facendo segnare il riferimento di 1'45"063. Infine è stato il turno di Lawson, che si è fermato a soli due decimi dalla pole, cogliendo nuovamente la prima fila.

Terzo ha chiuso Hughes, seguito da Vesti e Bent Viscaal. Ottima la prova dell'olandese, che ha relegato i propri compagni di squadra in MP in ventisettesima e ventottesima posizione. Pourchaire ha invece preceduto un brillante Jack Doohan e David Beckmann. In top-10 anche Ben Barnicoat, che dopo due stagioni in GT sta ritrovando il feeling con le vetture a ruote scoperte. Zendeli è decimo davanti a Piastri, scivolato fuori dai primi dieci nel finale. Buona prova di Matteo Nannini, quattordicesimo alle spalle di Clement Novalak ed Enzo Fittipaldi. Federico Malvestiti è ventunesimo, mentre Alessio Deledda dividerà l'ultima fila con la compagna di colori Sophia Floersch.

Venerdì 7 agosto 2020, qualifica

1 - Logan Sargeant - Prema - 1'45"063
2 - Liam Lawson - Hitech - 1'45"297
3 - Jake Hughes - HWA Racelab - 1'45"407
4 - Frederik Vesti - Prema - 1'45"584
5 - Bent Viscaal - MP Motorsport - 1'45"597
6 - Theo Pourchaire - ART - 1'45"630
7 - Jack Doohan - HWA Racelab - 1'45"636
8 - David Beckmann - Trident - 1'45"678
9 - Ben Barnicoat - Carlin - 1'45"765
10 - Lirim Zendeli - Trident - 1'45"859
11 - Oscar Piastri - Prema - 1'45"877
12 - Clement Novalak - Carlin - 1'45"893
13 - Enzo Fittipaldi - HWA Racelab - 1'45"953
14 - Matteo Nannini - Jenzer - 1'45"972
15 - Cameron Das - Carlin - 1'46"029
16 - Max Fewtrell - Hitech - 1'46"029
17 - Alex Smolyar - ART - 1'46"035
18 - Alex Peroni - Campos - 1'46"084
19 - Sebastian Fernandez - ART - 1'46"197
20 - Calan Williams - Jenzer - 1'46"221
21 - Federico Malvestiti - Jenzer - 1'46"279
22 - David Schumacher - Charouz - 1'46"391
23 - Olii Caldwell - Trident - 1'46"429
24 - Dennis Hauger - Hitech - 1'46"559
25 - Roman Stanek - Charouz - 1'46"620
26 - Igor Fraga - Charouz - 1'46"687
27 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 1'46"711
28 - Lukas Dunner - MP Motorsport - 1'47"138
29 - Sophia Floersch - Campos - 1'47"242
30 - Alessio Deledda - Campos - 1'47"860

7 Ago [11:36]

Silverstone - Libera
Beckmann ancora al comando

Mattia Tremolada

Reduce dal secondo successo stagionale, David Beckmann ha fatto segnare il miglior tempo nel turno di prove libere della Formula 3, nuovamente al via sul circuito di Silverstone. Il pilota tedesco del team Trident, che ha piazzato anche Lirim Zendeli in settima piazza, ha preceduto un sorprendente Jack Doohan, autore del secondo tempo con la monoposto di HWA Racelab.

Terzo Theo Pourchaire, che deve riscattare lo scorso fine settimana, in cui è riuscito ad entrare in zona punti solo in gara 2, scivolando sesto nella classifica piloti. Quarta posizione per Logan Sargeant, velocissimo nel primo stint, in cui ha confermato di avere un ottimo potenziale sul giro secco. L'americano non si è migliorato negli ultimi dodici minuti, lasciando sfogare i propri avversari. Il vincitore di sabato scorso Liam Lawson ha chiuso alle sue spalle, davanti a Jake Hughes. Ottavo è Frederik Vesti, mentre Oscar Piastri è stato costretto a fermarsi a bordo pista dopo soli tre giri a causa di un problema tecnico, perdendo di fatto l'intero turno. Fortunatamente per lui, potrà contare sui dati raccolti la settimana precedente.

Ottima tredicesima piazza per Federico Malvestiti, che riparte da dove aveva chiuso lo scorso fine settimana, quando ha saputo reagire con forza in gara ad un turno di qualifica difficile. Matteo Nannini ha chiuso ventunesimo, mentre Alessio Deledda è ventottesimo davanti a David Schumacher. Il figlio di Ralf è stato autore di due uscite di pista. Nella prima ha impennato la propria vettura su un dissuasore, mentre nella seconda ha letteralmente preso il volo, rompendo la sospensione anteriore sinistra.

Venerdì 7 agosto 2020, libera

1 - David Beckmann - Trident - 1'45"195 - 13 giri
2 - Jack Doohan - HWA Racelab - 1'45"468 - 16
3 - Theo Pourchaire - ART - 1'45"500 - 16 
4 - Logan Sargeant - Prema - 1'45"532 -14
5 - Liam Lawson - Hitech - 1'45"570 - 16
6 - Jake Hughes - HWA Racelab - 1'45"667 - 14
7 - Lirim Zendeli - Trident - 1'45"876 - 14
8 - Frederik Vesti - Prema - 1'45"907 - 14
9 - Bent Viscaal - MP Motorsport - 1'45"964 - 13
10 - Enzo Fittipaldi - HWA Racelab - 1'45"985 - 15
11 - Alex Peroni - Campos - 1'46"008 - 17
12 - Max Fewtrell - Hitech - 1'46"063 - 17
13 - Federico Malvestiti - Jenzer - 1'46"066 - 14
14 - Alex Smolyar - ART - 1'46"067 - 16
15 - Igor Fraga - Charouz - 1'47"025 - 17
16 - Clement Novalak - Carlin - 1'47"413 - 13
17 - Calan Williams - Jenzer - 1'46"107 - 14
18 - Ben Barnicoat - Carlin - 1'46"122 - 14
19 - Roman Stanek - Charouz - 1'46"131 - 16
20 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 1'46"172 - 14
21 - Matteo Nannini - Jenzer - 1'46"241 - 15
22 - Dennis Hauger - Hitech - 1'46"271 - 17
23 - Sebastian Fernandez - ART - 1'46"287 - 16
24 - Sophia Floersch - Campos - 1'46"424 - 16
25 - Cameron Das - Carlin - 1'46"563 - 16
26 - Olii Caldwell - Trident - 1'46"980 - 15
27 - Lukas Dunner - MP Motorsport - 1'47"033 - 15
28 - Alessio Deledda - Campos - 1'47"515 - 17
29 - David Schumacher - Charouz - 1'48"114 - 16
30 - Oscar Piastri - Prema - 2'09"110 - 3

2 Ago [16:44]

Beckmann e Trident
ereditano la vittoria da Smolyar

Mattia Tremolada

È arrivata una doccia fredda per Alex Smolyar. A motori spenti il pilota russo è stato penalizzato di 5" per aver cambiato ripetutamente la propria traiettoria sul rettilineo dell'Hangar Straight, in modo da evitare che David Beckmann potesse prendergli la scia, e con l'aiuto del DRS avvicinarsi per affondare un sorpasso. Smolyar scivola così in sesta piazza, perdendo il primo successo stagionale. 

Ad ereditare la vittoria è il pilota tedesco di Trident, che bissa il primo posto ottenuto nella seconda corsa di Budapest, rafforzando la propria terza piazza in classifica. Passa da terzo a secondo il pilota di casa Clement Novalak, mentre Alex Peroni sale sul podio (virtuale) per la seconda volta. Guadagnano una posizione anche Frederik Vesti e Logan Sargeant, con il danese che supera in graduatoria Liam Lawson.

Domenica 2 agosto 2020, gara 2

1 - David Beckmann - Trident - 20 giri - 39'10"052
2 - Clement Novalak - Carlin - 0"426
3 - Alex Peroni - Campos - 0"985
4 - Frederik Vesti - Prema - 1"500
5 - Logan Sargeant - Prema - 1"892
6 - Alex Smolyar - ART - 3"520*
7 - Liam Lawson - Hitech - 5"708
8 - Theo Pourchaire - ART - 6"251
9 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 6"861
10 - Jake Hughes - HWA Racelab - 7"149
11 - Lirim Zendeli - Trident - 7"618
12 - Ben Barnicoat - Carlin - 10"998
13 - Federico Malvestiti - Jenzer - 13"023
14 - Calan Williams - Jenzer - 13"617
15 - David Schumacher - Charouz - 13"906
16 - Bent Viscaal - MP Motorsport - 16"594
17 - Dennis Hauger - Hitech - 17"852
18 - Roman Stanek - Charouz - 18"356
19 - Enzo Fittipaldi - HWA Racelab - 18"598
20 - Max Fewtrell - Hitech - 20"521
21 - Sophia Floersch - Campos - 21"254
22 - Sebastian Fernandez - ART - 21"548
23 - Lukas Dunner - MP Motorsport - 22"123
24 - Matteo Nannini - Jenzer - 22"624
25 - Cameron Das - Carlin - 25"256
26 - Olli Caldwell - Trident - 27"738
27 - Jack Doohan - HWA Racelab - 28"934
28 - Alessio Deledda - Campos - 33"132

*5" di penalità

Ritirati
Oscar Piastri
Igor Fraga

Giro più veloce: Logan Sargeant 1'45"968

Il campionato
1.Piastri 94; 2.Sargeant 77; 3.Beckmann 64,5; 4.Vesti 55,5; 5.Lawson 54; 6.Pourchaire 51; 7.Verschoor 47; 8.Peroni 42; 9.Novalak 31; 10.Zendeli 26; 11.Fernandez 25; 12.Smolyar 20; 13.Viscaal 15, 14.Hauger 14, 15.Hughes 13,5; 16.Caldwell 10; 17.Fewtrell 5; 18.Fittipaldi 4.‍

2 Ago [11:06]

Silverstone - Gara 2
Il riscatto di Smolyar

Mattia Tremolada

È arrivato il riscatto di Alex Smolyar. Poleman in Ungheria, il pilota russo era stato messo fuori gioco alla prima curva da un errore di Logan Sargeant, risalendo dall'ultima alla settima piazza in gara 2. Oggi l'alfiere di ART Grand Prix ha potuto rifarsi, scattando dalla pole grazie all'inversione della griglia. Smolyar è stato impeccabile, gestendo la pressione di David Beckmann dal primo all'ultimo giro senza mai commettere una sbavatura. Nulla ha potuto il tedesco, rimasto nella scia del rivale per tutta la corsa senza riuscire ad affondare l'attacco decisivo.

Discorso simile anche per Clement Novalak e Alex Peroni, che hanno formato il trenino di testa per tutta la corsa. Il pilota inglese di Carlin conquista il secondo podio stagionale sulla pista di casa, mentre l'australiano torna in top-5 dopo la prima corsa di Spielberg. Buona prestazione da parte di Frederik Vesti, che dopo aver risposto con decisione ad un attacco di Liam Lawson ha ripreso Peroni, senza tuttavia riuscire nel sorpasso. Finale in rimonta per Logan Sargeant, che dopo una partenza poco felice ha recuperato la sesta piazza, facendo anche segnare il giro più veloce nel corso dell'ultima tornata. L'americano guadagna così punti preziosi nei confronti di Oscar Piastri, spinto sulla ghiaia nelle prime fasi e scivolato sedicesimo. Il leader di campionato è stato poi costretto alla resa, rientrando ai box con il DRS aperto. 

Settima posizione per Liam Lawson, partito benissimo dalla decima posizione e subito in grado di potarsi sesto. Il neozelandese ha poi ceduto una piazza ai danni di Sargeant, precedendo sul traguardo Theo Pourchaire, tornato in zona punti dopo un inizio di fine settimana in salita. Chiudono la top-10 Richard Verschoor e Jake Hughes. Bella prova di Ben Barnicoat, dodicesimo in rimonta alla seconda corsa nella categoria.

Bravo anche Federico Malvestiti, tredicesimo. Il pilota italiano ha vissuto un weekend in grande crescita, recuperando ben sedici posizioni rispetto alla qualifica. Matteo Nannini è ventiquattresimo, mentre Alessio Deledda è stato costretto a sostituire l'ala anteriore dopo un contatto con Jack Doohan, in cui l'australiano ha subito una foratura alla posteriore sinistra. Ritiro anche per Igor Fraga, fermato per l'ennesima volta da un problema tecnico. Il brasiliano, grande protagonista in Formula Regional e vincitore della Formula Toyota in gennaio, sta pagando a caro prezzo le difficoltà tecniche di Charouz e i numerosi ritiri per guasti al motore. Stop&go di 10" per Sebastian Fernandez, reo di essere stato fuori dalla propria posizione durante il giro di formazione.

Domenica 2 agosto 2020, gara 2

1 - Alex Smolyar - ART - 39'09"312
2 - David Beckmann - Trident - 0"740
3 - Clement Novalak - Carlin - 1"166
4 - Alex Peroni - Campos - 1"725
5 - Frederik Vesti - Prema - 2"240
6 - Logan Sargeant - Prema - 2"632
7 - Liam Lawson - Hitech - 6"448
8 - Theo Pourchaire - ART - 6"991
9 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 7"601
10 - Jake Hughes - HWA Racelab - 7"889
11 - Lirim Zendeli - Trident - 8"358
12 - Ben Barnicoat - Carlin - 11"738
13 - Federico Malvestiti - Jenzer - 13"763
14 - Calan Williams - Jenzer - 14"357
15 - David Schumacher - Charouz - 14"646
16 - Bent Viscaal - MP Motorsport - 17"334
17 - Dennis Hauger - Hitech - 18"592
18 - Roman Stanek - Charouz - 19"096
19 - Enzo Fittipaldi - HWA Racelab - 19"338
20 - Max Fewtrell - Hitech - 21"261
21 - Sophia Floersch - Campos - 21"994
22 - Sebastian Fernandez - ART - 22"288
23 - Lukas Dunner - MP Motorsport - 22"863
24 - Matteo Nannini - Jenzer - 23"364
25 - Cameron Das - Carlin - 25"996
26 - Olli Caldwell - Trident - 28"478
27 - Jack Doohan - HWA Racelab - 29"674 
28 - Alessio Deledda - Campos - 33"872

Ritirati
Oscar Piastri
Igor Fraga

Giro più veloce: Logan Sargeant 1'45"968

Il campionato
1.Piastri 94; 2.Sargeant 76; 3.Beckmann 61.5; 4.Lawson 54; 5.Vesti 53,5; 6.Pourchaire 51; 7.Verschoor 47; 8.Peroni 40; 9.Smolyar 30; 10.Novalak 29; 11.Zendeli 26; 12.Fernandez 25; 13.Viscaal 15, 14.Hauger 14, 15.Hughes 13,5; 16.Caldwell 10; 17.Fewtrell 5; 18.Fittipaldi 4.

1 Ago [12:06]

Silverstone - Gara 1
Lawson resiste a Piastri

Mattia Tremolada

Con uno strepitoso sorpasso ai danni di Logan Sargeant, Liam Lawson si è assicurato la seconda vittoria stagionale. Partito dalla seconda piazza, il neozelandese si è subito incollato agli scarichi del poleman, sferrando l'attacco decisivo all'esterno della Stowe nel corso del primo giro. Preso il comando, Lawson ha gestito le fasi centrali di gara, prima di dover contenere la rimonta di Oscar Piastri. I due hanno percorso tutto l'ultimo settore fianco a fianco, con l'australiano di Prema che dopo una piccola impennata sul cordolo ha dovuto desistere, accontendosi della seconda piazza. Piastri può comunque essere soddisfatto, avendo chiuso davanti al proprio diretto rivale in classifica Sargeant. L'americano di Prema in gara non riesce ad essere incisivo come il compagno di squadra. Tra di due ora ci sono ben 25 lunghezze. Lawson balza invece dall'ottavo al terzo posto, ma con poco più della metà dei punti di Piastri. 

Quarta posizione per Jake Hughes, autore di una buona prova sulla pista di casa. Frederik Vesti ha chiuso quinto quinto dopo aver battagliato con Max Fewtrell ad inizio gara. L'inglese di Hitech ha messo due ruote sull'erba, scivolando dalla quarta alla ventesima piazza e perdendo di fatto ogni possibilità di ben figurare. Nel tentativo di rimonta ha poi colpito Olli Caldwell, spedendolo in testacoda in mezzo al tracciato. Lukas Dunner non è riuscito ad evitare la Trident del pilota inglese, a cui ha divelto completamente il posteriore. La corsa è quindi terminata dietro la safety car, cosa che ha messo in difficoltà il leader Lawson, che nella confusione ha colpito un paletto posto all'inizio della pit lane, rientrando ai box anziché tagliare il traguardo in pista.



Alex Peroni ha chiuso sesto dopo essere stato graziato dalla direzione gara, che gli ha restituito il suo giro di qualifica, precedentemente cancellato per track limits, riposizionandolo in terza fila. Alle sue spalle ha chiuso Sebastian Fernandez, che ha avuto la meglio di un ottimo Clement Novalak, autore del giro più veloce della corsa. David Beckmann e Alex Smolyar divideranno domani la prima fila di gara 2, grazie al nono e decimo posto conquistati oggi.

La safety car era entrata in pista per la prima volta a causa di un incidente tra Ben Barnicoat, Bent Viscaal e Jack Doohan. L'inglese, al rientro in monoposto dopo due stagioni in GT, si stava ben comportando, lottando a metà gruppo, quando è stato spedito sulla ghiaia dall'olandese, che si è poi intraversato in mezzo al tracciato venendo colpito in pieno da Doohan che sopraggiungeva alle sue spalle. 

Dennis Hauger ha rimediato 5" di penalità per aver fatto girare Sophia Floersch nel corso del primo giro. Con una gestione di gara accorta, Federico Malvestiti è riuscito a recuperare ben dieci piazze, chiudendo diciannovesimo. Matteo Nannini ha provocato una Virtual Safety Car, girandosi e spegnendo la propria vettura. Ripartito ha rimediato 5" di penalità per infrazione durante la procedura di safety car. Difficoltà anche per Alessio Deledda, rimasto fermo a lungo in griglia prima di riuscire a prendere il via della corsa. Problemi tecnici hanno rallentato David Schumacher, costretto a partire dalla pittura lane.

Sabato 1 agosto 2020, gara 1

1 - Liam Lawson - Hitech - 20 giri - 43'28"199
2 - Oscar Piastri - Prema - 1"060
3 - Logan Sargeant - Prema - 2"698
4 - Jake Hughes - HWA Racelab - 5"127
5 - Frederik Vesti - Prema - 9"087
6 - Alex Peroni - Campos - 11"298
7 - Sebastian Fernandez - ART - 13"542
8 - Clement Novalak - Carlin - 15"461
9 - David Beckmann - Trident - 17"847
10 - Alex Smolyar - ART - 21"295
11 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 24"424
12 - Theo Pourchaire - ART - 30"609
13 - Lirim Zendeli - Trident - 34"001
14 - Calan Williams - Jenzer - 35"534
15 - Igor Fraga - Charouz - 36"587
16 - Dennis Hauger - Hitech - 43"637*
17 - Roman Stanek - Charouz - 45"157
18 - Enzo Fittipaldi - HWA Racelab - 46"350*
19 - Federico Malvestiti - Jenzer - 47"149
20 - Ben Barnicoat - Carlin - 49"118
21 - Cameron Das - Carlin - 50"073
22 - Sophia Floersch - Campos - 51"724
23 - Alessio Deledda - Campos - 55"015
24 - Matteo Nannini - Jenzer - 58"739**
25 - David Schumacher - Charouz - 1 giro

*5" di penalità per aver causato una collisione
**5" di penalità per infrazione durante la procedura di safety car

Ritirati
Olli Caldwell
Max Fewtrell
Lukas Dunner
Bent Viscaal
Jack Doohan 

Giro più veloce: Clement Novalak 1'47"095

Il campionato
1.Piastri 94; 2.Sargeant 69; 3.Lawson 50; 4.Beckmann 49.5; 5.Pourchaire 48; 6.Vesti 47,5; 7.Verschoor 45; 8.Peroni 32; 9.Zendeli 26; 10.Fernandez 25; 11.Novalak 19; 12.Viscaal, Smolyar 15; 14.Hauger 14, 15.Hughes 12,5; 16.Caldwell 10; 17.Fewtrell 5; 18.Fittipaldi 4.

31 Lug [15:55]

Silverstone - Qualifica
La prima pole di Sargeant

Mattia Tremolada

È prontamente arrivato il riscatto di Logan Sargeant, che dopo un avvio di stagione sfortunato, è riuscito a conquistare la prima pole position stagionale che aveva sfiorato a Spielberg, quando nel corso del secondo appuntamento stagionale era stato fermato da un guasto al motore proprio nei minuti finali della sessione che lo aveva costretto a guardare gli altri migliorarsi dal muretto box. 

Allo scadere del tempo regolamentare, Sargeant ha infilato due settori praticamente perfetti, che gli hanno permesso di chiudere con circa sessanta millesimi di vantaggio su Liam Lawson, velocissimo nel tratto finale del tracciato. Il neozelandese ha finalmente dimostrato di essere competitivo anche in qualifica, che fino a questo momento si era rivelata il suo punto debole. In generale si è ben comportata la Hitech, che ha piazzato anche Max Fewtrell in quarta posizione, stretto nella morsa delle Prema di Oscar Piastri, terzo, e Frederik Vesti, quinto. Sargeant, Lawson e Piastri, racchiusi in un decimo, hanno scavato un solco deciso nei confronti del resto del gruppo, staccato di quasi mezzo secondo.

Sesto è Sebastian Fernandez, che ha preceduto Jake Hughes e Lirim Zendeli sulla prima Trident. Il suo compagno di colori David Beckmann è undicesimo, alle spalle anche di Alex Smolyar e Clement Novalak. Solo dodicesimo Theo Pourchaire, terzo in campionato e leader nella mattinata. Buoni progressi da parte di Sophia Floersch, sedicesima e migliore tra i piloti del team Campos. Positivo anche il debutto nel nuovo corso del FIA Formula 3 di Ben Barnicoat, al rientro in monoposto dopo due stagioni in GT. Continua il periodo nero di Charouz, che ha in Roman Stanek il miglior interprete in ventitreesima piazza. Matteo Nannini è ventiseiesimo, Federico Malvestiti ventinovesimo e Alessio Deledda trentesimo.

Venerdì 31 luglio 2020, qualifica

1 - Logan Sargeant - Prema - 1'46"257
2 - Liam Lawson - Hitech - 1'46"315
3 - Oscar Piastri - Prema - 1'46"383
4 - Max Fewtrell - Hitech - 1'46"730
5 - Frederik Vesti - Prema - 1'46"785
6 - Sebastian Fernandez - ART - 1'46"896
7 - Jake Hughes - HWA Racelab - 1'46"910
8 - Lirim Zendeli - Trident - 1'46"941
9 - Alex Smolyar - ART - 1'46"941
10 - Clement Novalak - Carlin - 1'46"986
11 - David Beckmann - Trident - 1'47"002
12 - Theo Pourchaire - ART - 1'47"044
13 - Bent Viscaal - MP Motorsport - 1'47"148
14 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 1'47"162
15 - Calan Williams - Jenzer - 1'47"177
16 - Sophia Floersch - Campos - 1'47"344
17 - Olii Caldwell - Trident - 1'47"382
18 - Alex Peroni - Campos - 1'47"394
19 - Dennis Hauger - Hitech - 1'47"429
20 - Ben Barnicoat - Carlin - 1'47"462
21 - Jack Doohan - HWA Racelab - 1'47"474
22 - Lukas Dunner - MP Motorsport - 1'47"504
23 - Roman Stanek - Charouz - 1'47"624
24 - Igor Fraga - Charouz - 1'47"656
25 - Enzo Fittipaldi - HWA Racelab - 1'47"667
26 - Matteo Nannini - Jenzer - 1'47"717
27 - David Schumacher - Charouz - 1'47"731
28 - Cameron Das - Carlin - 1'48"237
29 - Federico Malvestiti - Jenzer - 1'48"289
30 - Alessio Deledda - Campos - 1'48"384

31 Lug [11:41]

Silverstone, libere
Pourchaire davanti a tutti

Mattia Tremolada

Continua il buon momento di forma di Theo Pourchaire, che ha chiuso al comando il turno di prove libere del FIA Formula 3. Terzo nella classifica di campionato, con il tempo di 1'46"348 (piuttosto lento rispetto alla pole di Juri Vips della passata stagione a causa della pista sporca) il francese di ART ha preceduto il leader di campionato Oscar Piastri, staccato di circa un decimo. Terza posizione a soli due millesimi dall'australiano di Prema per Liam Lawson, chiamato al riscatto dopo il doppio ritiro di Budapest causato da problemi al motore.

Quarto Jake Hughes, che a sua volta deve rimediare ad un inizio di stagione davvero complicato. David Beckmann è quinto con la prima delle Trident, che fino a questo momento erano state sempre al vertice delle libere. Sesta piazza per Logan Sargeant, che ha preceduto Alex Peroni, Richard Verschoor, Calan Williams e Max Fewtrell, decimo con la monoposto di Hitech.

Buoni segnali anche da parte di Igor Fraga, che ancora non è riuscito ad esprimere il buon potenziale mostrato nella Formula Regional European 2019. Il migliore dei piloti italiani è Matteo Nannini, ventunesimo alle spalle di Sophia Floersch. Federico Malvestiti e Alessio Deledda sono rispettivamente ventottesimo e ventinovesimo. Ha fatto il proprio debutto con il team Carlin Ben Barnicoat, che, come testimoniato da un paio di errori ha cercato i limiti della monoposto.

Venerdì 31 luglio 2020, libere

1 - Theo Pourchaire - ART - 1'46"348 - 16 giri
2 - Oscar Piastri - Prema - 1'46"463 - 14
3 - Liam Lawson - Hitech - 1'46"465 - 16
4 - Jake Hughes - HWA Racelab - 1'46"604 - 8
5 - David Beckmann - Trident - 1'46"637 - 15
6 - Logan Sargeant - Prema - 1'46"763 -13
7 - Alex Peroni - Campos - 1'46"778 - 14
8 - Richard Verschoor - MP Motorsport - 1'46"888 - 16
9 - Calan Williams - Jenzer - 1'46"956 - 20
10 - Max Fewtrell - Hitech - 1'47"011 - 17
11 - Igor Fraga - Charouz - 1'47"025 - 17
12 - Lirim Zendeli - Trident - 1'47"026 - 14
13 - Jack Doohan - HWA Racelab - 1'47"029 - 14
14 - David Schumacher - Charouz - 1'47"117 - 17
15 - Enzo Fittipaldi - HWA Racelab - 1'47"123 - 15
16 - Sebastian Fernandez - ART - 1'47"154 - 16
17 - Alex Smolyar - ART - 1'47"170 - 16
18 - Dennis Hauger - Hitech - 1'47"241 - 16
19 - Roman Stanek - Charouz - 1'47"279 - 18
20 - Sophia Floersch - Campos - 1'47"322 - 16
21 - Matteo Nannini - Jenzer - 1'47"344 - 20
22 - Clement Novalak - Carlin - 1'47"413 - 13
23 - Ben Barnicoat - Carlin - 1'47"569 - 16
24 - Frederik Vesti - Prema - 1'47"613 - 14
25 - Olii Caldwell - Trident - 1'47"783 - 15
26 - Lukas Dunner - MP Motorsport - 1'47"786 - 17
27 - Bent Viscaal - MP Motorsport - 1'47"885 - 16
28 - Federico Malvestiti - Jenzer - 1'47"891 - 19
29 - Alessio Deledda - Campos - 1'48"218 - 16
30 - Cameron Das - Carlin - 1'49"337 - 8

PrecedentePagina 1 di 10Successiva

News

FIA Formula 3
v

PrimaPrecedentePagina 1 di 3SuccessivaUltima
PrimaPrecedentePagina 1 di 3SuccessivaUltima

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone