FIA Formula 2

Trident conferma Sato
e annuncia il rookie Viscaal

Massimo Costa

Il team Trident ha definito i due piloti per la stagione 2021 della Formula 2. L...

Leggi »
Mondiale Rally

Arctic Rally - Finale
Tanak vince, Rovanpera leader

Massimo Costa - XPB Images

Erano stati categorici prima del via dell'Arctic Rally, seconda...

Leggi »
PrevPage 1 of 10Next
12 Feb [14:57]

Rilasciato l'elenco iscritti all'ELMS
Kubica in LMP2 con WRT

Mattia Tremolada

È stata rilasciata la lista delle squadre iscritte alla stagione 2021 della European Le Mans Series, che conferma i grandi numeri visti nelle passate stagioni. Da qualche anno ormai la serie continentale rappresenta il trampolino di lancio ideale per chi intende affrontare la 24 ore di Le Mans e il FIA WEC, ma nelle classi riservate agli equipaggi Pro-Am, LMP2 e GTE, spesso surclassa la serie mondiale in quanto a qualità e quantità. Saranno infatti ben 16 i prototipi della classe maggiore al via, 17 quelli di LMP3 e 10 di GTE.

L‍a LMP2 è diventata ormai un monomarca Oreca. La novità più interessante riguarda l'approdo di Robert Kubica alla corte del team belga WRT, che sta forse sondando il terreno nel mondo dei prototipi in vista dell'arrivo dell'Audi LMDh, marchio a cui la squadra di Yves Weerts è legata da diversi anni. Dopo aver annunciato un programma nel WEC, WRT ha deciso di raddoppiare, iscrivendo una seconda Oreca 07 all'ELMS con l'obiettivo di portare due vetture a Le Mans. Dopo l'esperienza di Daytona con High Class, Kubica si prepara alla prima stagione nel mondo dell'endurance, che aveva già saggiato qualche anno fa con ByKolles.

S‍ette delle vetture al via di classe LMP2 saranno iscritte nella neonata classe Pro-Am, che vede almeno un pilota Bronze al via. Tra i favoriti ci sono certamente le due vetture di United Autosport, ma anche le Aurus 01 (che non sono altro che delle Oreca rimarchiate) di G-Drive, che rimane legata ad Algarve Pro Racing. Interessanti i due arrivi dal GT di WRT e di TF Sport con il gentleman turco Salih Yoluc, oltre che di Patrick Pilet, al via con IDEC Sport (con cui ha già corso a Le Mans nel 2020) dopo essere stato escluso dalla rosa dei piloti ufficiali Porsche.

I‍n LMP3 si rinnova il duello tra le Ligier, capeggiate da United Autosport, e le Duqueiene, rimaste solo due (DKR e Racing Experience). Sarà nuovamente della partita anche la Eurointernational di Antonio Ferrari, che per il momento ha confermato il solo Andrea Dromedari. La presenza tricolore è rafforzata anche da 1AIM Villorbe Corse, con Alessandro Bressan e Andreas Laskaratos al via, oltre che da BHK, presente sia in LMP2 (con Francesco Dracone e Sergio Campana) sia in LMP3 (con Alessandro Bracalente).

‍Saranno ben 7 le Ferrari 488 GTE al via della classe riservata alle Gran Turismo. Tornano in forze Iron Lynx e Iron Dames, con ben tre vetture di cui una appunto tutta al femminile. La struttura di Sergio Pianezzola e Andrea Piccini ha un aspira alle posizioni di vertice dopo che quest'ultimo ha messo a segno due pole position la passata stagione, mentre le ragazze hanno perso il podio in classifica per un solo punto. Due le auto di Spirit of Race e AF Corse, che vede Alessio Rovera al via. TF Sport conferma un'Aston Martin ai nastri di partenza, mentre i campioni di Proton schiereranno nuovamente due 911, una per il patron Christian Ried e l'altra per l'attore Michael Fassbender.

10 Feb [12:17]

Aberdein dal DTM all'ELMS
Rojas e Binder da Duqueine

Mattia Tremolada

Prende forma la griglia della European Le Mans Series, che venerdì annuncerà le squadre che prenderanno parte alla stagione 2021. United Autosport, squadra di proprietà dell'Amministratore Delegato di McLaren Zak Brown, ha completato i due equipaggi con cui scenderà in pista nella LMP2 per difendere il titolo conquistato nel 2020. Il campione Phil Hanson, che con Filipe Albuquerque si era imposto in tre gare su cinque, tornerà al volante dell'Oreca 07 #22 accanto a Tom Gamble, promosso dalla squadra anglo-americana dopo aver conquistato il titolo di classe LMP3 nella passata stagione. L'equipaggio sarà completato da un altro nome di peso, quello di Jonathan Aberdein, svincolato da BMW dopo una stagione da pilota ufficiale in DTM e un'altra da privato con Audi-WRT.

‍Il secondo equipaggio sarà invece composto da Job Van Uitert, poleman nell'ultimo appuntamento 2020 di Portimao e vincitore del round inaugurale di Le Castellet, da Manuel Maldonado e da Nico Jamin, in arrivo dal team rivale di Olivier Panis, con cui ha conquistato il quarto posto in classifica e il podio di classe alla 24 ore di Le Mans.

Equipaggio completo anche per Duqueine Engineering, che ha confermato l'esperto Tristan Gommendy per la sesta stagione consecutiva. Accanto al pilota francese approdano Renè Binder e Memo Rojas. L'austriaco arriva da una stagione con la Ligier di Inter Europol Competition, mentre il messicano ha vinto il titolo nel 2017 con G-Drive (Dragonspeed) e nel 2019 con IDEC Sport.

D‍opo aver confermato la propria presenza in LMP2, Cool Racing, ora gestito dalla nuova struttura di Nicolas Lapierre e Alexandre Coigny, ha annunciato anche la propria presenza in LMP3 con Nicolas Maulini, gentleman driver svizzero vice-campione nella Michelin Le Mans Cup 2020. Il resto dell'equipaggio sarà rivelato in seguito.

1 Nov [17:52]

Portimao, gara
Sospirato successo G-Drive

Marco Cortesi

Vittoria targata G-Drive alla 4 Ore dell'Algarve, tappa conclusiva della ELMS 2020. La scuderia gestita da TDS ha preso la leadership nelle prime fasi con una gran partenza di Roman Rusinov, ed è riuscita a mantenere un ritmo alto nonostante le strategie differenziate dovute a delle neutralizzazioni nella prima metà di corsa. Un'ottima performance di squadra, esaltata dal ritmo elevato di Mikkel Jensen e Nyck De Vries, entrambi al primo successo personale nella categoria.

Il secondo posto si è deciso all'ultima sosta ed è andato alla vettura del team Duqueine di Tristan Gommendy, Jonathan Hirschi e Konstantin Tereschenko, mentre al terzo posto, in recupero dopo un contatto occorso a Phil Hanson nelle fasi iniziali, ha concluso il team United Autosports, con Filipe Albuquerque protagonista di un'ottima prova. La compagine angloamericana ha anche arpionato, col quarto posto di Owen-Van Uitert-Brundle il secondo invito automatico alla 24 Ore di Le Mans per la LMP2, per cui mancava solo la matematica. In quinta posizione ha concluso il team Panis con Canal-Jamin-Stevens.

United Autosport campione e vittoriosa in LMP3
In realtà, gli inviti automatici sono quattro dato che uno deriva dal successo nell'edizione passato, e uno dal titolo LMP3: Nulla da fare contro Boyd-Gamble-Wheldon, che hanno centrato il successo in gara davanti a Gerbi-Droux e soprattutto ai rivali in classifica dell'Inter Europol, Hippe-Lunardi. Nella categoria cadetta, buon sesto posto per i campioni uscenti dell'Eurointernational, con l'equipaggio Kari-Maulini-Baratto.

Incredibile finale... alla pari in GTE
In GTE, il successo in gara, ed il titolo 2020 sono andati ad Alessio Picariello, Michele Beretta e Christian Ried per il team Proton. Bella soddisfazione per il pilota lombardo, unico italiano titolato della stagione 2020. Beffati, al secondo posto in gara, i piloti del team Kessel Cadei-Perel-Broniszewski, penalizzati anche da un testacoda del secondo. Alla fine, la lotta per il campionato si è decisa con un incredibile spareggio. Entrambe le squadre hanno incamerato gli stessi risultati: due vittorie, due secondi posti, un quarto posto (Kessel in realtà aveva un sesto posto ma con due equipaggi "trasparenti"). Si è quindi assegnato il titolo alla squadra che aveva conquistato la vittoria per prima, ovvero il team Proton. Il terzo posto in gara è andato all'equipaggio del team Iron Lynx partito in pole col team principal Andrea Piccini. Rivincita dopo il contatto di Monza anche per Rino Mastronardi e Sergio Pianezzola.

Domenica 1 novembre 2020, gara

1 - Rusinov/Jensen/De Vries (Aurus 01-Gibson) - G-Drive Racing - 147 giri
2 - Gommendy/Hirschi/Tereschenko (Oreca 07-Gibson) - Duqueine Team - 35”360
3 - Hanson/Albuquerque/ (Oreca 07-Gibson) - United Autosports - 56”411
4 - Owen/Brundle/Van Uitert (Oreca 07-Gibson) - United Autosports - 1'08”919
5 - Canal/Jamin/Stevens (Oreca 07-Gibson) - Panis Racing - 1'09”296
6 - Fjordbach/Andersen/ (Oreca 07-Gibson) - High Class Racing - 1 giro
7 - Allen/Laurent/Cougnaud (Oreca 07-Gibson) - Graff - 1 giro
8 - Falb/Aubry/Maini (Oreca 07-Gibson) - Algarve Pro Racing - 1 giro
9 - Lapierre/Borga/Coigny (Oreca 07-Gibson) - Cool Racing - 1 giro
10 - Lafargue/Chatin/Bradley (Oreca 07-Gibson) - IDEC Sport - 1 giro
11 - Calderon/Floersch/Visser (Oreca 07-Gibson) - Richard Mille - 1 giro
12 - Enqvist/Duval/Lancaster (Oreca 07-Gibson) - Algarve Pro Racing - 2 giri
13 - Dracone/Campana/ (Oreca 07-Gibson) - BHK Motorsport - 4 giri
14 - Boyd/Gamble/Wheldon (Ligier JS P320-Nissan) - United Autosports - 10 giri
15 - Gerbi/Droux/ (Ligier JS P320-Nissan) - Realteam Racing - 10 giri
16 - Hippe/Lunardi/ (Ligier JS P320-Nissan) - Inter Europol - 11 lap
17 - Tappy/Bentley/Mcguire (Ligier JSP320-Nissan) - United Autosports - 11 lap
18 - Hodes/Grist/Crews (Duqueine M30-Nissan) - Nielsen Racing - 11 lap
19 - Kari/Maulini/Baratto (Ligier JS P320-Nissan) - Eurointernational - 12 giri
20 - Capillaire/Robin/Robin (Ligier JS P320-Nissan) - Graff - 12 giri
21 - Cloet/Adomavicius/Fontana (Ligier JS P320-Nissan) - BHK - 12 giri
22 - Ried/Beretta/Picariello (Porsche 911 RSR) - Proton Competition - 13 giri
23 - Broniszewski/Perel/Cadei (Ferrari 488 GTE Evo) - Kessel Racing - 13 giri
24 - Mastronardi/Pianezzola/Piccini (Ferrari 488 GTE Evo) - Iron Lynx - 13 giri
25 - Fassbender/Laser/Lietz (Porsche 911 RSR) - Proton Competition - 13 giri
26 - Cameron/Griffin/Scott (Ferrari 488 GTE Evo) - Spirit of Race - 14 giri
27 - Gostner/Gatting/Frey (Ferrari 488 GTE Evo) - Iron Lynx - 14 giri
28 - Trouillet/Page/ (Duqueine M30-Nissan) - Graff - 14 giri
29 - Jeannette/Sales/Hutchison (Ferrari 488 GTE Evo) - JMW Motorsport - 17 giri
30 - Perrodo/Collard/Rovera (Ferrari F488 GTE) - AF Corse - 17 giri
31 - Hörr/Kirmann/Triller (Duqueine M30 - D08-Nissan) - DKR Engineering - 18 giri
32 - Wells/Noble/ (Duqueine M30 - D08-Nissan) - Nielsen Racing - 32 giri

Non classificati
33 - Smiechowski/Binder/ (Ligier JSP217-Gibson) - Inter Europol - 6 giri
34 - Jakobsen/Dayson/Veglia (Ligier JS P320-Nissan) - RLR MSport - 18 giri
35 - Wainwright/Barker/Watson (Porsche 911 RSR) - Gulf Racing - 72 giri
36 - Ulrich/West/Görig (Ferrari 488 GTE Evo) - AF Corse - 77 giri

31 Ott [17:29]

Portimao, qualifica
Le pole a Van Uitert, Boyd e Piccini

Marco Cortesi

C'erano ormai pochi dubbi che lo United Autosports potesse mancare la pole anche per l'ultimo appuntamento dell'ELMS 2020 a Portimao. Stavolta però il miglior tempo non è andato al portoghese Filipe Albuquerque, poleman in tutti i round finora, con la Oreca numero 22, ma all'olandese Job Van Uitert, che ha piazzato al comando l'esemplare numero 32 diviso con Will Owen e Alex Brundle. Albuquerque in realtà non ha preso parte al turno, lasciando il volante a Phil Hanson, che ha preso il quinto posto. Van Uitert comunque è stato l'unico pilota a scendere sotto l'1:29 dando quasi mezzo secondo a tutti gli altri. Secondo posto per Will Stevens per il team Panis, mentre Nicolas Lapierre ha piazzato al terzo posto la vettura del team Cool Racing. Quarta piazza per IDEC Sport con Paul-Loup Chatin. Più indietro il team G-Drive, con Nyck De Vries che si è visto togliere per "track limits" un ottimo tempo, prendendo il sesto posto alla fine.

United Autosport al vertice anche in LMP3 con Wayne Boyd alla quarta pole in cinque gare. Secondo posto per Laurents Doerr, con la Duqueine-Nissan del team DKR che si è avvicinata alla Ligier degli angloamericani. Seconda pole consecutiva in GTE per Andrea Piccini con la Ferrari numero 60 del "suo" Iron Lynx, nella speranza di una gara più fortunata che a molza. Secondo posto per Alessio Rovera, con l'AF Corse. Terzo posto per l'altra Ferrari Iron Lynx di Michelle Gatting, che ha beffato la migliore delle Porsche con Alessio Picariello.‍

S‍abato 31 ottobre 2020, qualifica

1 - Brundle/Owen/Van Uitert (Oreca 07-Gibson) - United Autosports - 1'28"627
2 - Jamin/Canal/Stevens (Oreca 07-Gibson) - Panis Racing - 1'29"068
3 - Borga/Lapierre/Coigny (Oreca 07-Gibson) - Cool Racing - 1'29"196
4 - Chatin/Lafargue/Bradley (Oreca 07-Gibson) - Idec Sport - 1'29"378
5 - Albuquerque/Hanson/ (Oreca 07-Gibson) - United Autosports - 1'29"452
6 - Jensen/Rusinov/De Vries (Aurus 01-Gibson) - G-Drive Racing - 1'29"585
7 - Laurent/Allen/Cougnaud (Oreca 07-Gibson) - Graff - 1'29"737
8 - Aubry/Falb/Maini (Oreca 07-Gibson) - Algarve Pro - 1'29"798
9 - Duval/Enqvist/Lancaster (Oreca 07-Gibson) - Algarve Pro Racing - 1'29"908
10 - Hirschi/Gommendy/Tereschenko (Oreca 07-Gibson) - Duqueine Team - 1'29"970
11 - Binder/Smiechowski/ (Ligier JSP217-Gibson) - Inter Europol - 1'30"252
12 - Andersen/Fjordbach/ (Oreca 07-Gibson) - High Class Racing - 1'30"458
13 - Campana/Dracone/ (Oreca 07-Gibson) - BHK Motorsport - 1'30"565
14 - Floersch/Calderon/Visser (Oreca 07-Gibson) - Richard Mille - 1'30"648
15 - Gamble/Boyd/Wheldon (Ligier JS P320-Nissan) - United Autosports - 1'36"277
16 - Kirmann/Horr/Triller (Duqueine M30-Nissan) - DKR Engineering - 1'36"389
17 - Dayson/Jakobsen/Veglia (Ligier JS P320-Nissan) - RLR Msport - 1'36"502
18 - Bentley/Tappy/Mcguire (Ligier JS P320-Nissan) - United Autosports - 1'36"603
19 - Droux/Gerbi/ (Ligier JS P320-Nissan) - Realteam Racing - 1'36"769
20 - Adomavicius/Cloet/Fontana (Ligier JS P320-Nissan) - BHK - 1'36"821
21 - Robin/Capillaire/Robin (Ligier JS P320-Nissan) - Graff - 1'37"022
22 - Maulini/Kari/Baratto (Ligier JS P320-Nissan) - Eurointernational - 1'37"171
23 - Grist/Hodes/Crews (Duqueine M30Nissan) - Nielsen Racing - 1'37"307
24 - Lunardi/Hippe/ (Ligier JS P320-Nissan) - Inter Europol - 1'37"363
25 - Noble/Wells/ (Duqueine M30Nissan) - Nielsen Racing - 1'37"394
26 - Pianezzola/Mastronardi/Piccini (Ferrari 488) - Iron Lynx - 1'38"769
27 - Collard/Perrodo/Rovera (Ferrari F488 GTE) - AF Corse - 1'38"997
28 - Gatting/Gostner/Frey (Ferrari 488) - Iron Lynx - 1'39"596
29 - Beretta/Ried/Picariello (Porsche 911) - Proton Competition - 1'39"617
30 - Griffin/Cameron/Scott (Ferrari 488) - Spirit of Race - 1'39"620
31 - Barker/Wainwright/Watson (Porsche 911) - Gulf Racing - 1'39"720
32 - Page/Trouillet/ (Duqueine M30Nissan) - Graff - 1'39"751
33 - Perel/Broniszewski/Cadei (Ferrari 488) - Kessel Racing - 1'39"767
34 - Laser/Fassbender/Lietz (Porsche 911) - Proton Competition - 1'39"770
35 - West/Ulrich/Görig (Ferrari 488) - AF Corse - 1'40"740
36 - Sales/Jeannette/Hutchison (Ferrari 488) - JMW Motorsport - 1'40"827

11 Ott [16:42]

Monza, gara
Hanson-Albuquerque campioni

Marco Cortesi

Monologo dello United Autosport a Monza nell'appuntamento italiano dell'European Le Mans Series. Le Oreca della squadra angloamericana hanno concluso ai primi due posti della 4 ore brianzola centrando anche i due titoli team e piloti con una gara d'anticipo. Il successo in gara (con la matematica certezza del titolo) è andato alla vettura partita in pole e guidata da Phil Hanson e Filipe Albuquerque, nonostante un contatto con uscita nella ghiaia della prima curva che aveva messo in difficoltà l'inglese. Subito dietro, il secondo esemplare di Will Owen, Alex Brundle e Job Van Uitert, nonostante un contatto con una Ferrari GT.

Per Hanson e Albuquerque si tratta di un risultato eccezionale considerando che ci sono solo cinque gare nel campionato: a dare loro il titolo, tre vittorie nei primi quattro appuntamenti e un podio nell'apertura di Monza. Ma il risultato è ancora più sensazionale se si pensa che i due hanno conquistato già la 24 Ore di Le Mans ed il WEC, sempre con una gara d'anticipo. Terzo e quarto posto dopo una battaglia di lunga durata per i team Dragonspeed e High Class. Alla fine, solo quattro decimi di vantaggio hanno dato il podio ad Hanley. Quinta, a meno di un secondo, la vettura del Cool Racing.

E' subito finita fuori gioco la la vettura che aveva lottato per la pole in qualifica: l'Oreca del team G-Drive è finita in testacoda alla prima variante, restando bloccata in bilico su un dissuasore, e riportando anche un danno rivelatosi fatale. Al volante, il patron Roman Rusinov, affiancato da Nyck De Vries e Mikkel Jensen. A lottare per la vetta inizialmente anche l'Oreca di Nico Jamin, a sua volta messo fuori gioco per una svista importante. Il francese del team Panis ha tamponato durante la safety-car iniziale la vettura del team Duquein di Jonathan Hirschi, che aveva preso il comando grazie ai contatti della prima ora.

In classe LMP3, successo per il team Inter Europol. La squadra polacca, che era stata chiamata nella notte a ricostruire la propria vettura LMP2 dopo un incidente nelle libere, ha chiuso al vertice della categoria cadetta con il duo Hippe/Lunardi. Secondo posto in volata per l'Eurointernational, con la scuderia di Novara portata in pista da Nicolas Maulini, Jacopo Baratto e Niko Kari. Pochi centesimi di distacco sul traguardo per Boyd/Gamble/Wheldon che guidano la corsa al titolo pur con una classifica nettamente accorciata.

In classe GTE successo per il team Kessel con Michal Broniszewski, David Perel e Niki Cadei che hanno agguantato il comando solitario della classifica sui secondi classificati, i Porschisti Beretta-Picariello-Ried. Terzo posto per il trio femminile dell'Iron Lynx che comprende Gostner/Gatting/Frey, ora terze anche in classifica. Contatto per l'altra Ferrari Iron Lynx, quella partita in pole con Piccini-Schiavoni-Pianezzola.

Domenica 11 ottobre, gara

1 - Hanson/Albuquerque (Oreca 07-Gibson) - UnitedAS - 135 giri
2 - Owen/Brundle/Van Utiert (Oreca 07-Gibson) - UnitedAS - 3"057
3 - Hedman/Hanley/Milesi (Oreca 07-Gibson) - DragonSpeed - 55"382
4 - Fjordbach/Andersen (Oreca 07-Gibson) - CoolR - 55"749
5 - Lapierre/Borga/Coigny (Oreca 07-Gibson) - CoolR - 56"249
6 - Canal/Jamin/Stevens (Oreca 07-Gibson) - Panis - 1'16"462
7 - Lafargue/Minassian/Bradley (Oreca 07-Gibson) - IDEC - 1'29"410
8 - Gommendy/Hirschi/Tereschenko (Oreca 07-Gibson) - Duqueine - 1'36"349
9 - Enqvist/Lancaster/Maini (Oreca 07-Gibson) - AlgarvePro - 1 giro
10 - Allen/Laurent/Cougnaud (Oreca 07-Gibson) - Graff - 1 giro
11 - Calderon/Flörsch/Visser (Oreca 07-Gibson) - RichardMille - 1 giro
12 - Falb/Trummer/Aubry (Oreca 07-Gibson) - AlgarvePro - 1 giro
13 - Smiechowski/Binder/Isaakyan (Ligier JSP217-Gibson) - InterEuropol - 1 giro
14 - Dracone/Campana (Oreca 07-Gibson) - BHK - 3 giri
15 - Hippe/Lunardi (Ligier JS P320-Nissan) - InterEuropol - 10 giri
16 - Kari/Maulini/Baratto (Ligier JS P320-Nissan) - Eurointernational - 10 giri
17 - Boyd/Gamble/Wheldon (Ligier JS P320-Nissan) - UnitedAS - 10 giri
18 - Garcia/Droux (Ligier JS P320-Nissan) - Realteam - 11 giri
19 - Capillaire/Robin/Robin (Ligier JS P320-Nissan) - Graff - 11 giri
20 - Hodes/Grist/Crews (Duqueine M30-Nissan) - Nielsen - 11 giri
21 - Hörr/Kirmann/Triller (Duqueine M30-Nissan) - DKR - 11 giri
22 - Broniszewski/Perel/Cadei (Ferrari 488) - Kessel - 11 giri
23 - Ried/Beretta/Picariello (Porsche 911) - Proton - 12 giri
24 - Gostner/Gatting/Frey (Ferrari 488) - Iron Lynx - 12 giri
25 - Cameron/Griffin/Scott (Ferrari 488) - AF Corse - 12 giri
26 - Wells/Noble (Duqueine M30-Nissan) - Nielsen - 12 giri
27 - Fassbender/Laser/Lietz (Porsche 911) - Proton - 13 giri
28 - Jakobsen/Dayson/Grinbergas (Ligier JS P320-Nissan) - RLR - 13 giri
29 - Jeannette/Sales/Hutchison (Ferrari 488) - JMW - 13 giri
30 - Veglia/Cloet/Paillot (Ligier JS P320-Nissan) - BHK - 14 giri
31 - Tappy/Bentley/Mcguire (Ligier JS P320-Nissan) - UnitedAS - 14 giri
32 - Trouillet/Sanjuan/Page (Duqueine M30-Nissan) - Graff - 36 giri
33 - Rusinov/Jensen/De Vries (Aurus 01-Gibson) - Gdrive - 84 giri
34 - Schiavoni/Pianezzola/Piccini (Ferrari 488) - Iron Lynx - 107 giri



10 Ott [19:32]

Monza, qualifica
Sesta di fila per Albuquerque

Marco Cortesi

Continua ad allungarsi anche a Monza l'ombra del team United Autosport sull'ELMS, con la scuderia americana che si sta "mangiando" il campionato pezzo per pezzo. Filipe Albuquerque ha infatti conquistato a Monza la sua sesta pole position consecutiva includendo anche quelle di fine stagione scorsa. Il pilota portoghese ha avuto ragione di Nyck De Vries per meno di un decimo, continuando il discorso iniziato a Spa 2019. De Vries, che al primo tentativo era riuscito a battere il rivale, si è dovuto accomodare dietro all'Oreca in pole con l'esemplare gemello schierato da Algarve Pro Racing per la struttura G-Drive.

Ottima prova anche per Konstantin Tereschenko. Il russo, ex World Series Renault, ha piazzato in seconda fila l'Oreca del team Duqueine precedendo la vettura del Cool Racing di Nicolas Lapierre. Top-5 anche per l'altra Oreca dello United Autosport. Da sottolineare in casa IDEC Sport il ritorno in pista del diesse Nicolas Minassian dopo che Paul-Loup Chatin è risultato positivo al Covid-19 pre-evento.

Anche nella LMP3 c'è stata una pole di United Autosports con Wayne Boyd. Il pilota britannico con la sua Ligier ha battuto l'altra vettura francese del team RLR di Malthe Jakobsen. Terza piazza per la prima Duqueine, quella di Laurents Hörr. Nona posizione di classe per la Ligier Eurointernational con Niko Kari, Jacopo Baratto ed il "bronze" Nicolas Maulini.

La pole in classe GTE è invece andata ad Andrea Piccini, che al timone e al volante per il suo team, Iron Lynx, si è messo dietro la prima delle Porsche Proton guidata dall'ufficiale Richard Lietz, che corre insieme all'attore Michael Fassbender. Terzo posto per la 911 gemella di Alessio Picariello, condivisa con Christian Ried e Michele Beretta.

Domenica 10 ottobre 2020, gara

1 - Hanson/Albuquerque/ (Oreca 07-Gibson) - United - 1'33"928
2 - Rusinov/Jensen/De Vries (Aurus 01 - Gibson) - Gdrive - 1'34"021
3 - Gommendy/Hirschi/Tereschenko (Oreca 07-Gibson) - Duqueine - 1'34"435
4 - Lapierre/Borga/Coigny (Oreca 07-Gibson) - Cool - 1'34"607
5 - Owen/Brundle/Van Uitert (Oreca 07-Gibson) - United - 1'35"087
6 - Allen/Laurent/Cougnaud (Oreca 07-Gibson) - Graff - 1'35"096
7 - Enqvist/Lancaster/Maini (Oreca 07-Gibson) - AlgarvePro - 1'35"181
8 - Lafargue/Minassian/Bradley (Oreca 07-Gibson) - IDEC - 1'35"191
9 - Canal/Jamin/Stevens (Oreca 07-Gibson) - Panis - 1'35"225
10 - Falb/Trummer/Aubry (Oreca 07-Gibson) - AlgarvePro - 1'35"338
11 - Calderon/Flörsch/Visser (Oreca 07-Gibson) - Mille - 1'35"437
12 - Hedman/Hanley/Milesi (Oreca 07-Gibson) - DragonSpeed - 1'35"558
13 - Dracone/Campana/ (Oreca 07-Gibson) - BHK - 1'35"902
14 - Fjordbach/Andersen/ (Oreca 07-Gibson) - HighClass - 1'36"063
15 - Boyd/Gamble/Wheldon (Ligier JSP320-Nissan) - United - 1'43"017
16 - Jakobsen/Dayson/Grinbergas (Ligier JSP320-Nissan) - RLR - 1'43"278
17 - Horr/Kirmann/Triller (Duqueine M30-Nissan) - DKR - 1'43"434
18 - Garcia/Droux/ (Ligier JSP320-Nissan) - Realteam - 1'43"700
19 - Tappy/Bentley/Mcguire (Ligier JSP320-Nissan) - United - 1'43"808
20 - Hodes/Grist/Crews (Duqueine M30-Nissan) - Nielsen - 1'43"941
21 - Wells/Noble/ (Duqueine M30-Nissan) - Nielsen - 1'43"955
22 - Hippe/Lunardi/ (Ligier JSP320-Nissan) - InterEuropol - 1'44"148
23 - Capillaire/Robin/Robin (Ligier JSP320-Nissan) - Graff - 1'44"160
24 - Kari/Maulini/Baratto (Ligier JSP320-Nissan) - Eurointernational - 1'44"294
25 - Veglia/Cloet/Paillot (Ligier JSP320-Nissan) - BHK - 1'45"136
26 - Trouillet/Sanjuan/Page (Duqueine M30-Nissan) - Graff - 1'45"632
27 - Schiavoni/Pianezzola/Piccini (Ferrari 488) - Iron Lynx - 1'46"113
28 - Fassbender/Laser/Lietz (Porsche 911 RSR) - Proton - 1'46"454
29 - Ried/Beretta/Picariello (Porsche 911 RSR) - Proton - 1'46"647
30 - Cameron/Griffin/Scott (Ferrari 488) - AF Corse - 1'46"711
31 - Gostner/Gatting/Frey (Ferrari 488) - Iron Lynx - 1'46"773
32 - Jeannette/Sales/Hutchison (Ferrari 488) - JMW - 1'46"971
33 - Smiechowski/Binder/Isaakyan (Ligier JSP320-Nissan) - InterEuropol - st
34 - Broniszewski/Perel/Cadei (Ferrari 488) - Kessel - st

PrevPage 1 of 10Next

News

elms
v

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone