formula 1

La McLaren è stufa di Ricciardo
E comincia a guardarsi attorno

Daniel Ricciardo sta deludendo. La McLaren pensava di aver fatto il miglior colpo di mercato possibile quando nel 2020, all&#...

Leggi »
Regional by Alpine

Monaco - Libere
Minì parte forte, bene Fornaroli

La sessione unica di prove libere della Formula Regional by Alpine ha aperto il fine settimana del Gran Premio di Monaco, dov...

Leggi »
formula 1

I piloti F1 all'esame di Montecarlo:
con le auto 2022 sarà ancora più duro

C'è chi la ama e chi la odia, ma Montecarlo per i piloti è comunque una sfida. Quest'anno, probabilmente, persino più...

Leggi »
formula 1

Sauber Alfa Romeo sopra le attese,
e a Monaco può anche stupire

È un bel momento per la Sauber Alfa Romeo-Ferrari, e potrebbe proseguire a Montecarlo, dove si corre già nel prossimo weekend...

Leggi »
formula 1

Progressi Mercedes evidenti,
ma Ferrari e Red Bull ancora lontane

Ha compiuto progressi la Mercedes grazie agli sviluppi portati nel GP di Spagna? La risposta è sì. Ha raggiunto il livelo di ...

Leggi »
formula 1

Il primo ko tecnico pesa,
ma questa Ferrari può rimediare

Al giro 27 del Gran Premio di Spagna per la Ferrari è cambiato tutto: il ritiro di Charles Leclerc, dovuto alla rottura di tu...

Leggi »
8 Mag [9:44]

Imola - Qualifica 2
Voglia di riscatto per Minì,
Tramnitz secondo con Trident

Da Imola - Mattia Tremolada - Dutch Photo Agency

È tornato più forte di prima e con tanta voglia di riscatto. La friziona bruciata che ha fatto muovere la macchina sulla griglia di partenza di gara 1, nonostante fosse completamente abbassata, ha dato a Gabriele Minì ancora più forza e il pilota di Marineo stamane è stato semplicemente inarrestabile, andando a firmare la seconda pole position del fine settimana con oltre due decimi di vantaggio nei confronti di un ottimo Dino Beganovic, che si assicura un’altra ottima posizione di partenza (la terza) in ottica campionato.

Al contrario, Paul Aron, il suo principale inseguitore in classifica, ha commesso un errore nel finale della sessione, insabbiandosi al Tamburello e portando all’esposizione della bandiera rossa. Come da regolamento, la direzione gara ha cancellato il miglior tempo personale dell’estone, che ha però mantenuto la sesta posizione del gruppo A, che gli consentirà di scattare dalla 11esima casella della griglia.



La piacevole sorpresa della qualifica 2 è però stata la pole position del gruppo B, il primo a scendere in pista, che porta la firma di Tim Tramnitz. Vice-campione dei campionati italiani e tedesco di Formula 4, Tramnitz ha portato per la prima volta il team Trident in prima fila alla seconda apparizione della squadra di Maurizio Salvadori in campionato, sferrando l’attacco decisivo agli esperti Michael Belov e Kas Haverkort proprio sotto la bandiera a scacchi. Il pilota russo ha comunque rimediato alla debacle di ieri, reagendo di forza ad un errore commesso a metà sessione, che lo aveva portato a saltare violentemente sui dissuasori.

Trident ha piazzato anche Leonardo Fornaroli in nona posizione, con il pilota di Piacenza che conquista la terza top-10 in qualifica su quattro tentativi. Fornaroli condividerà la quinta fila dello schieramento con Pietro Delli Guanti, ottimo quinto nel gruppo B con il team RPM, a riprova dell’ottimo lavoro di sviluppo che sta svolgendo con la squadra di proprietà di Keith Donegan e diretta da Roberto Cavallari.

Gabriel Bortoleto è stato nuovamente il migliore della pattuglia R-Ace, mentre Hadrien David, decimo in gara 1, partitaria dalla settima casella, condividendo la quarta fila dello schieramento con Joshua Durksen, ancora velocissimo come già dimostrato nella giornata di ieri. Più in difficoltà Sebastian Montoya, 12esimo davanti al sorprendente Santiago Ramos di KIC e a Owen Tangavelou di G4 Racing. Ha invece deluso Mari Boya, solamente 12esimo nel gruppo B a sei decimi di ritardo da Tramnitz.

Domenica 8 maggio 2022, qualifica 2

1 - Gabriele Minì - ART - 1’39”294 - Gruppo A
2 - Tim Tramnitz - Trident - 1’39”559 - Gruppo B
3 - Dino Beganovic - Prema - 1’39”497 - GA
4 - Michael Belov - MP Motorsport - 1’39”627 - GB
5 - Gabriel Bortoleto - R-Ace - 1’39”556 - GA
6 - Kas Haverkort - VAR - 1’39”628 - GB
7 - Hadrien David - R-Ace - 1’39”598 - GA
8 - Joshua Durksen - Arden - 1’39”700 - GB
9 - Leonardo Fornaroli - Trident - 1’39”718 - GA
10 - Pietro Delli Guanti - RPM - 1’39”809 - GB
11 - Paul Aron - Prema - 1’40”062 - GA
12 - Sebastian Montoya - Prema - 1’39”904 - GB
13 - Santiago Ramos - KIC - 1’40”098 - GA
14 - Owen Tangavelou - G4 Racing - 1’39”917 - GB
15 - Joshua Dufek - VAR - 1’40”106 - GA
16 - Roman Bilinski - Trident - 1’39”929 - GB
17 - Eduardo Barrichello - Arden - 1’40”197 - GA
18 - Lorenzo Fluxa - R-Ace - 1’39”929 - GB
19 - Victor Bernier - FA Racing - 1’40”263 - GA
20 - Matias Zagazeta - G4 Racing - 1’40”112 - GB
21 - Nicolas Baptiste - FA Racing - 1’40”278 - GA
22 - Laurens Van Hoepen - ART - 1’40”116 - GB
23 - Levente Revesz - VAR - 1’40”321 - GA
24 - Mari Boya - ART - 1’40”122 - Gruppo B
25 - Noel Leon - Arden - 1’40”399 - GA
26 - Maceo Capietto - Monolite - 1’40”199 - GB
27 - Sami Meguetounif - MP Motorsport - 1’40”411 - GA
28 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 1’40”251 - GB
29 - Esteban Masson - FA Racing - 1’40”529 - GA
30 - Keith Donegan - RPM - 1’40”401 - GB
31 - Axel Gnos - G4 Racing - 1’40”560 - GA
32 - Cenyu Han - Monolite - 1’40”500 - GB
33 - Francesco Braschi - KIC - 1’40”733 - GA
34 - Patrick Pasma - KIC - 1’41”831 - GB
35 - Pietro Armanni - Monolite - 1’41”118 - GA
36 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 1’41”179 - GB

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone