World Endurance

Imola – Qualifica
Pole di Fuoco nella tripletta Ferrari

Da Imola - Michele Montesano La Ferrari ha infiammato Imola. Nelle qualifiche del FIA WEC il Cavallino Rampante ha monopolizz...

Leggi »
Rally

Rally di Croazia – 2° giorno
Neuville respinge gli attacchi di Evans

Michele Montesano Definito “The asphalt challenge” quello della Croazia si è rivelato, finora, il rally più combattuto della ...

Leggi »
formula 1

Shanghai - Qualifica
Dominio Red Bull, Verstappen in pole

La gara Sprint aveva lasciato intuire che la qualifica per il Gran Premio sarebbe stata a senso unico, quello della Red Bull-...

Leggi »
formula 1

Alonso, inutile penalità
per il contatto con Sainz

Avevamo scritto nel precedente articolo riferito alla gara Sprint, che i commissari sportivi non erano intervenuti per dirime...

Leggi »
World Endurance

Peugeot debutta con la nuova 9X8 LMH
Jansonne: “La pista ci darà il verdetto”

Da Imola - Michele Montesano Peugeot è legata a un doppio filo con l’Italia nel FIA WEC. Se a Monza, quasi due anni fa, la C...

Leggi »
formula 1

Shanghai - Gara Sprint
Verstappen di rimonta, poi Hamilton
Bagarre tra Sainz e Leclerc

E alla fine vince sempre lui. Max Verstappen, da quarto a primo nella prima gara Sprint del 2024. Pista asciutta ed ecco che ...

Leggi »
24 Mar [6:30]

Melbourne - La cronaca
Doppietta Ferrari, Sainz-Leclerc

E dunque, grande vittoria di Sainz che passa dall'ospedale di Jeddah al gradino più alto del podio di Melbourne. Secondo Leclerc, poi le due McLaren-Mercedes di Norris e Piastri, che sul circuito di casa ottiene un grande risultato. Solo quinto Perez con la Red Bull, poi Alonso e Stroll con le due Aston Martin. Grande ottavo posto per Tsunoda con la Racing Bulls e a punti anche le due Haas-Ferrari con Hulkenberg e Magnussen. A seguire, Albon Ricciardo Gasly Bottas Zhou e Ocon. Ritirati Russell Hamilton e Verstappen

Nessun problema fisico per Russell che scende da solo dalla sua Mercedes semi distrutta

E intanto le due Ferrari viaggiano verso il traguardo e conquistano una clamorosa doppietta. L'ultima risale al GP del Bahrain 2022.

Virtual safety car

Ultimo giro - Brutto incidente per Russell alla curva sei, la sua Mercedes è piegata su un fianco dopo aver sbattuto contro il muro

2 giri al termine - Sainz viaggia sereno al comando, Leclerc segna il giro più veloce, Norris è a 3"

Sainz e Leclerc stanno gestendo gli ultimi giri, dietro si scatena un duello tra Alonso e Russell per il sesto posto

52° giro - Sainz ha 5" di vantaggio su Leclerc che mantiene un divario di 3"8 su Norris. Quarto Piastri mentre Perez è lontano dall'australiano della McLaren. A seguire Alonso Russell Stroll Tsunoda Hulkenberg Magnussen Albon Ricciardo Gasly Bottas Zhou Ocon

Leclerc risponde a Norris, più veloce sul giro di 2 decimi

10 giri al termine: Sainz Leclerc Norris Piastri Perez Alonso Russell Stroll Tsunoda Hulkenberg, questi i piloti a punti per il momento, poi Magnussen Albon Ricciardo Gasly Bottas Zhou Ocon

47° giro - Norris segna il giro più veloce e si porta a 3"9 da Leclerc

46° giro - Russell è l'ultimo a effettuare il secondo pit

45° giro - Magnussen riesce a superare Albon per l'11esimo posto

43° giro - Sainz +5" su Leclerc +9"5 Norris +18"4 Piastri +23" Russell che ancora non ha fatto il secondo pit, +28"3 Perez +41" Alonso +51"6 Stroll +54"8 Tsunoda +56"7 Hulkenberg +59"6 Albon attaccato da Magnussen, poi Ricciardo Gasly Bottas Zhou Ocon

42° giro - E' il momento per il cambio pneumatici sulla Ferrari di Sainz, Piastri supera Alonso che va ai box per il secondo pit

41° giro - Rientra ai box Norris, quattro nuove gomme dure per lui

40° giro - Piastri ai box, riparte con gomme dure

Errore di Piastri alla penultima curva, arriva leggermente lungo e va sull'erba

38° giro - Sainz +9"7 Norris +14"3 Piastri +27"5 Leclerc +33"6 Alonso +38"3 Russell +49"5 Perez poi Gasly Stroll (che ha fatto il secondo pit) Tsunoda Hulkenberg Albon Magnussen Ocon Ricciardo Bottas Zhou

37° giro - Pit per Tsunoda e Bottas

36° giro - Secondo pit anche Perez, gomme dure. Ai box anche Zhou e Hulkenberg

Leclerc entra appena davanti a Perez ed Alonso, e riesce a tenere la posizione

35° giro - Leclerc sente che è il momento per sostituire le Pirelli, entra ai box e monta un treno di hard

Secondo pit-stop per Magnussen, gomme dure

34° giro - Norris si avvicina a Leclerc e riduce il divario a 1"5

32° giro - Sainz ha portato a 7"8 il vantaggio su Leclerc. Norris è terzo a 10"3, poi Piastri a 13", Perez a 23"7, Alonso a 24"6, Russell a 33"9, poi Stroll Tsunoda Hulkenberg Magnussen Zhou Gasly Albon Bottas Ocon Ricciardo

Norris è più veloce di Piastri in questo frangente e la McLaren ordina il cambio di posizioni. Piastri si fa da parte e Norris va terzo

28° giro - Albon è il primo ad aprire la seconda tornata dei cambi gomme e prosegue con un nuovo set di hard

Leclerc fatica con questo set di gomme dure e gira un secondo più lento di Sainz

Perez con l'unica Red Bull rimasta ha raggiunto Alonso

26° giro - Sainz segna due giri veloci e allunga su Leclerc, ora a 3"7

23° giro - Sainz ha 1"9 di vantaggio su Leclerc, a 4"2 Piastri, 6"7 Norris, 15" Alonso, 18"7 Perez

Perez scavalca Russell e sale sesto

21° giro - A Leclerc arriva l'ordine dal muretto Ferrari di non sforzare le gomme per tentare di andare a prendere Sainz

19° giro - Sainz comanda con 1" di vantaggio su Leclerc, a 3" Piastri, a 6" Norris poi Alonso Russell Perez Stroll Tsunoda Albon Magnussen Hulkenberg Ricciardo Zhou Gasly Bottas Ocon

Alonso ne approfitta e rientra ai box per montare le gomme medie. Stessa scelta per Hulkenberg e Gasly, che però monta le dure

Virtual safety car per togliere la Mercedes di Hamilton dal tracciato

Sainz rientra appena dietro ad Alonso che comanda il Gran Premio non essendosi ancora fermato per il cambio gomme

Hamilton rallenta e si deve ritirare

16° giro - Sainz ai box per il cambio pneumatici, riparte con le Pirelli

16° giro - Russell supera Gasly e si porta in settima posizione

Perez rientra appena davanti ad Hamilton in decima posizione, Norris è dietro a Piastri e Leclerc

15° giro - Pit-stop per Norris e Perez che montano le dure

Alonso e Hulkenberg sono partiti con le gomme dure e quindi aspetteranno a lungo prima di fermarsi

13° giro - Sainz Norris Perez Alonso Leclerc Piastri Hulkenberg Gasly Russell Stroll Hamilton Tsunoda Albon Ocon Magnussen Ricciardo Zhou Bottas che al pit-stop ha avuto un problema con i dadi ruota

Verstappen intanto si è tolto la tuta ed è al muretto box che parla con il team principal Horner

12° giro - Leclerc supera Gasly e anche Hulkenberg, manovra riuscita anche a Piastri che lo segue come un'ombra

Sainz spinge fortissimo ed ha 4"2 su Norris, 10" su Perez e 13"5 su Alonso. Leclerc dopo il cambio gomme è settimo dietro a Gasly

10° giro - Ai box Leclerc e Piastri, gomme dure per entrambi. Cambio pneumatici anche per Tsunoda e Ocon

Già ai box Hamilton per portarsi dalle gomme soft alle dure. Con lui anche Magnussen. Pit-stop anche per Ricciardo e Zhou

7° giro - Sainz conduce con 2" su Norris, poi Leclerc Piastri Russell Perez Stroll Tsunoda Hamilton Alonso Bottas Magnussen Ocon Hulkenberg Gasly Albon Zhou Ricciardo.

Si nota il disco freno posteriore destro completamente bruciato

Verstappen scende dall'abitacolo della sua Red Bull e si ritira

Al box Red Bull si interviene con l'estintore per raffreddare i freni posteriori surriscaldati

Non è il motore, Verstappen deve rallentare per problemi ai freni

Si sprigiona fumo dal motore della Red Bull di Verstappen

Verstappen lamenta di avere poca aderenza con il posteriore della sua Red Bull

Sainz mette qualche metro importante tra sé e Verstappen che ha Norris a 6 decimi

2° giro - Sainz prende la scia di Verstappen e lo supera andando al comando del GP

Partenza perfetta di Verstappen che precede Sainz Norris Leclerc Piastri Russell Perez Stroll Tsunoda e Hamilton. Subito bagarre tra Perez e Russell. Il messicano è partito sesto e non terzo per una penalità

Completato il giro di ricognizione

18 le vetture in griglia di partenza. Zhou scatterà dai box mentre Sargeant già da sabato ha dovuto lasciare la sua Williams ad Albon dopo l'incidente di quest'ultimo nel primo turno libero di venerdì in cui ha danneggiato irreparabilmente la sua FW46

Partono con le gomme dure Alonso e Hulkenberg. Con le soft sono Ricciardo Gasly e Hamilton. Tutti gli altri sono con le Pirelli medie

Tutto è pronto per la partenza del GP di Australia. 20 i gradi aria, 39 la temperatura dell'asfalto