World Endurance

Imola – Qualifica
Pole di Fuoco nella tripletta Ferrari

Da Imola - Michele Montesano La Ferrari ha infiammato Imola. Nelle qualifiche del FIA WEC il Cavallino Rampante ha monopolizz...

Leggi »
Rally

Rally di Croazia – 2° giorno
Neuville respinge gli attacchi di Evans

Michele Montesano Definito “The asphalt challenge” quello della Croazia si è rivelato, finora, il rally più combattuto della ...

Leggi »
formula 1

Shanghai - Qualifica
Dominio Red Bull, Verstappen in pole

La gara Sprint aveva lasciato intuire che la qualifica per il Gran Premio sarebbe stata a senso unico, quello della Red Bull-...

Leggi »
formula 1

Alonso, inutile penalità
per il contatto con Sainz

Avevamo scritto nel precedente articolo riferito alla gara Sprint, che i commissari sportivi non erano intervenuti per dirime...

Leggi »
World Endurance

Peugeot debutta con la nuova 9X8 LMH
Jansonne: “La pista ci darà il verdetto”

Da Imola - Michele Montesano Peugeot è legata a un doppio filo con l’Italia nel FIA WEC. Se a Monza, quasi due anni fa, la C...

Leggi »
formula 1

Shanghai - Gara Sprint
Verstappen di rimonta, poi Hamilton
Bagarre tra Sainz e Leclerc

E alla fine vince sempre lui. Max Verstappen, da quarto a primo nella prima gara Sprint del 2024. Pista asciutta ed ecco che ...

Leggi »
23 Mar [7:05]

Melbourne - Qualifica
Verstappen batte uno stoico Sainz

Massimo Costa - XPB Images

Tre su tre. Neanche questa volta la Ferrari è riuscita a spuntare la pole. Max Verstappen e la Red Bull-Honda hanno conquistato a Melbourne la terza pole di fila dopo Sakhir e Jeddah. Ma al suo fianco, ci sarà ancora una volta una SF-24. Non quella di Charles Leclerc, che si era piazzato secondo nei due precedenti appuntamenti, bensì uno stoico Carlos Sainz che tornato al volante dopo aver saltato Jeddah per l'operazione chirurgica all'appendice sostenuta nella città araba, pur chiaramente debilitato fisicamente, ha stretto i denti trovando la via per la prima fila.

Verstappen ha segnato il tempo "monstre" di 1'15"915 dopo che, sorniorne, nel Q1 e Q2 se l'era presa comoda, come del resto nelle sessioni di prove libere che avevano visto emergere prima Lando Norris, poi la Ferrari di Leclerc. Ma nel momento decisivo, Verstappen riesce sempre a piazzare il colpo vincente e il numero delle pole ottenute nella sua carriera in F1 sale a 35 su 188 weekend disputati. Sainz ha fermato i cronometri sul tempo di 1'16"185 rimediando un distacco di 270 millesimi dalla prima delle due Red Bull. Quarto nella qualifica di Sakhir, Sainz si ritrova così in prima fila per la prima volta quest'anno.

Leclerc, che la seconda piazzola dello schieramento l'aveva occupata a Sakhir e a Jeddah, ha commesso nell'ultimo tentativo due errori alla curva 11 e 12, pagando un eccessivo sovrasterzo. Per lui, soltanto il quinto tempo in 1'16"435. Terza posizione, come a Jeddah, per Sergio Perez, 1'16"274. Non sarà facile per Sainz contenere il messicano sul passo gara. Prima di tutto per la superiorità Red Bull, poi bisognerà vedere come Carlos reagirà fisicamente sulla lunga distanza dopo una decina di giorni trascorsi a letto.

Bello spunto di Lando Norris che ha portato la McLaren-Mercedes al quarto posto e non lontano da Perez. In terza fila con Leclerc c'è l'altra McLaren di Oscar Piastri. Ancora grande delusione nel box Mercedes. Lewis Hamilton, dopo la positiva prestazione nel terzo turno libero, non ha replicato rimanendo addirittura fuori dal Q3 e risultando 11esimo. Settimo invece, George Russell. Ma non sono le posizioni a cui Toto Wolff ambiva quest'anno.

Bravissimo Yuki Tsunoda, ottavo con la Racing Bulls-Honda. Il giapponese è stato praticamente sempre in top 10 per tutto il weekend. Il suo compagno Daniel Ricciardo, era entrato in Q2, ma il suo tempo è stato cancellato per track limits e così partirà dalla penultima fila proseguendo il suo momento negativo. In quinta fila le due Aston Martin-Mercedes con Lance Stroll davanti a Fernando Alonso, autore di una passeggiata in ghiaia alla curva 6 nel suo primo push. Come per la Mercedes, anche in Aston Martin la delusione è forte.

Alexander Albon con la Williams-Mercedes di Logan Sargeant, sacrificato dopo il danno alla scocca rimediato dall'anglo thailandese nel primo turno libero di venerdì, si è piazzato 12esimo. Non male e la zona punti non sarà impossibile. Bene anche Valtteri Bottas, 13simo con la Sauber-Ferrari. Ultimo invece, il suo compagno Guan Yu Zhou che si è ritrovato con l'ala anteriore danneggiata. In casa Haas-Ferrari, Kevin Magnussen è riuscito a superare la Q1, non ce l'ha fatta Nico Hulkenberg. Giorni difficili per il team americano a Melbourne come per la Alpine-Renault.

Sabato 29 marzo 2024, qualifica

1 - Max Verstappen (Red Bull-Honda) - 1'15"915 - Q3
2 - Carlos Sainz (Ferrari) - 1'16"185 - Q3
3 - Lando Norris (McLaren-Mercedes) - 1'16"315 - Q3
4 - Charles Leclerc (Ferrari) - 1'16"435 - Q3
5 - Oscar Piastri (McLaren-Mercedes) - 1'16"572 - Q3
6 - Sergio Perez (Red Bull-Honda) - 1'16"274 - Q3 **
7 - George Russell (Mercedes) - 1'16"724 - Q3
8 - Yuki Tsunoda (Racing Bulls-Honda) - 1'16"788 - Q3
9 - Lance Stroll (Aston Martin-Mercedes) - 1'17"072 - Q3
10 - Fernando Alonso (Aston Martin-Mercedes) - 1'17"552 - Q3
11 - Lewis Hamilton (Mercedes) - 1'16"960 - Q2
12 - Alexander Albon (Williams-Mercedes) - 1'17"167 - Q2
13 - Valtteri Bottas (Sauber-Ferrari) - 1'17"340 - Q2
14 - Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) - 1'17"427 - Q2
15 - Esteban Ocon (Alpine-Renault) - 1'17"697 - Q2
16 - Nico Hulkenberg (Haas-Ferrari) - 1'17"976 - Q1
17 - Pierre Gasly (Alpine-Renault) - 1'17"982 - Q1
18 - Daniel Ricciardo (Racing Bulls-Honda) - 1'18"085 - Q1
19 - Guan Yu Zhou (Sauber-Ferrari) - 1'18"188 - Q1

** Penalizzato di 3 posizioni