formula 1

I benefici economici del
GP di Imola? 274 milioni

Uno studio sulla ricaduta economica del Gran Premio di F1 svoltosi a Imola, ha sancito il successo della manifestazione per q...

Leggi »
dtm

L'ADAC salva il DTM
La mediazione di Berger

Il DTM è salvo. L'ADAC, Allgemeiner Deutscher Automobil Club, sarà il nuovo organizzatore e promotore della serie più fam...

Leggi »
dtm

ITR non organizzerà il DTM
Berger spera nell'ADAC

Il 6 novembre Italiaracing aveva riportato la difficoltà da parte di Gerhard Berger e della ITR nell'organizzare il campi...

Leggi »
formula 1

Brawn se ne va in pensione
Un gigante che ha vinto tutto

"Ora è il momento giusto per me di ritirarmi". Una frase chiara, che sembra non ammettere repliche. L'ha scritt...

Leggi »
formula 1

Vettel erede di Marko
nel team Red Bull?

L'idea lanciata da Helmut Marko è certamente suggestiva: Sebastian Vettel suo erede all'interno del team Red Bull. Al...

Leggi »
formula 1

Finalmente sono arrivate le
finte dimissioni di Binotto

Sono giorni non facili per il presidente della Ferrari John Elkann che ha appena licenziato il team principal Mattia Binotto,...

Leggi »
7 Nov [21:37]

Mexico City - La cronaca
Verstappen domina, Hamilton secondo

Finale - Grande vittoria di Verstappen e della Red Bull-Honda, Hamilton resiste all'attacco di Perez e chiude in seconda posizione davanti a Perez. Quarta l'Alpha Tauri-Honda di un bravissimo Gasly che si è tenuto dietro le due Ferrari di Leclerc e Sainz, che non avendo raggiunto il francese ha fatto ripassare il compagno di squadra. Bel settimo posto di Vettel, poi ottavo Raikkonen davanti ad Alonso e Norris. Undicesimo Giovinazzi, penalizzato dalla solita assurda strategia del team Alfa Romeo. A seguire Ricciardo Ocon Stroll Bottas Russell Latifi Mazepin

70° giro - Comincia l'ultimo giro, Perez tenta il tutto per tutto per passare Hamilton

69° giro - Ancora un pit-stop per Bottas che con un nuovo treno di gomme soft riproverà a segnare il giro più veloce per toglierlo a Verstappen

Hamilton gira bene, ha conservato per il finale le gomme e diminuisce a 15"5 lo svantaggio su Verstappen. Ma Perez ora va alla carica su Hamilton e si riporta a 1"

Perez sembra essersi spento una volta giunto dietro a Hamilton e il divario sale a 2"

65° giro - Terzo pit stop per Bottas che proverà a prendere il giro più veloce che vale 1 punto, ora in tasca a Verstappen

64° giro - Verstappen +18" Hamilton +19"6 Perez +60"7 Gasly +68"5 Sainz +74"2 Leclerc, settimo a 1 giro Vettel poi Raikkonen Alonso Norris Giovinazzi Ricciardo Bottas Ocon Stroll Russell Latifi Mazepin

Hamilton tenta di difendersi e riesce a non far prendere a Perez la scia della sua Mercedes

Perez ha raggiunto Hamilton per la seconda posizione, si profila una doppietta Red Bull?

Verstappen comanda davanti ad Hamilton Perez Gasly Sainz Leclerc Vettel Raikkonen Alonso Norris Giovinazzi Ricciardo Bottas Ocon Stroll Russell Latifi Mazepin

60° giro di 71 - Pubblico impazzito lungo il circuito per applaudire la rimonta di Perez su Hamilton

57° giro - Ferrari fa rallentare Leclerc per far passare Sainz, più veloce

57° giro - Hamilton è in difficoltà e vede Perez avvicinarsi sensibilmente, ora è a 1"7

52° giro - La Red Bull vola e Verstappen ha 13" su Hamilton e 18" su Perez. Gasly viaggia quarto a 49"5, poi le due Ferrari

Perez guadagna un secondo su Hamilton e si porta a 5"2

49° giro - Perez segna il giro più veloce e si getta all'inseguimento di Hamilton che è a 6"

45° giro - Pit stop per Norris che perde così la settima posizione e scende decimo

44° giro - Verstappen porta a 11" il vantaggio su Hamilton, +18"5 Perez +39"7 Gasly +44" Leclerc +52" Sainz +60" Norris +61"6 Vettel poi Raikkonen Alonso Giovinazzi Ricciardo Ocon Bottas Russell Stroll Latifi Mazepin

42° giro - Pit stop per Sainz, rimane soltanto Norris

41° giro - Pit stop per Bottas che monta gomme medie

40° giro - Pit stop per Perez che rientra terzo

39° giro - Pit stop anche per Alonso

39° giro - Pit stop per Ricciardo che dopo aver mandato in testacoda Bottas alla prima curva, ha sempre tenuto dietro di sè proprio il finlandese

Come al solito il team Alfa Romeo ha adottato una strategia penalizzante per Giovinazzi. Era nettamente in zona punti dopo una gran partenza ed occupava il settimo posto, ma il pit-stop anticipato lo sta relegando in 13esima posizione e dietro al compagno Raikkonen, decimo, che nelle prime fasi di gara era due posizioni dietro di lui.

Pubblico messicano in delirio per Perez leader del Gran Premio, ma ricordiamo che il pilota Red Bull dovrà cambiare le gomme

Pit stop per le due Aston Martin di Vettel e Stroll

34° giro - Perez comanda con 8" su Verstappen e 15"4 su Hamilton. Sainz è quarto a 24" ed è seguito a 14" da Gasly e a 17" dal compagno di squadra Leclerc

33° giro - Rientra ai box Verstappen per il pit-stop, Perez va al comando del GP di casa. Verstappen rientra secondo con 7"5 su Hamilton terzo

32° giro - Pit stop per Raikkonen per le dure

Leclerc passa Alonso e guadagna la ottava posizione

31° giro - Pit stop per Gasly che riparte con le dure e rientra in settima posizione

31° giro - Verstappen +12"4 Perez +29"4 Gasly +31"2 Hamilton

30° giro - Leclerc rientra ai box per montare le gomme dure

Hamilton rientra alle spalle di Leclerc in quinta posizione

29° giro - Pit stop per Hamilton che passa dalle medie alle dure

25° giro - Verstappen controlla la corsa con 8"5 su Hamilton e 10"6 su Perez. Quarto un ottimo Gasly che ha 4" di vantaggio su Leclerc e 7" su Sainz. Bene settimo Vettel davanti a un ottimo Raikkonen, poi Alonso e Norris in top 10. I primi 10 non hanno effettuato il pit-stop

Hamilton è a 8"4 da Verstappen, ma deve guardarsi da Perez che è a 2"3

Hamilton è senza armi e via radio con il suo ingegnere dice: "Sono troppo veloci per noi"

20° giro - Verstappen +7" Hamilton +9"4 Perez +19"8 Gasly +24"5 Leclerc +27"5 Sainz +35"2 Vettel +38"8 Raikkonen poi Alonso Norris Ricciardo Bottas Giovinazzi Russell Ocon Stroll Latifi Mazepin

16° giro - Pit stop per Giovinazzi che monta le dure

16° giro - Verstappen +6"3 Hamilton +8"2 Perez +16"4 Gasly con 3"8 di vantaggio su Leclerc che ha dietro Sainz

15° giro - Pit stop per Russell che riprende con le dure

15° giro - Norris passa Russell per l'11esima posizione. McLaren fuori dai punti, buona notizia per la Ferrari che al momento sale terza nella classifica mondiale costruttori

14° giro - Pit stop per Ocon che era partito con gomme soft ed ora monta le dure

14° giro - Ai box Mazepin che riprende con pneumatici duri

13° giro - Pit stop per Stroll che riparte con gomme dure

12° giro - Ocon supera Mazepin per la 13esima posizione

Ai box Latifi che monta gomme dure

10° giro - Verstappen +3" Hamilton +6" Perez +10" Gasly +13"5 Leclerc +15"7 Sainz +18"3 Giovinazzi che sta facendo una gran gara ed ha alle spalle Vettel. Più staccato Raikkonen Alonso Russell Norris Mazepin Ocon Stroll Latifi Ricciardo Bottas

Raikkonen attacca Russell e lo supera per la nona posizione, l'inglese viene poi passato anche da Alonso

Bagarre tra Ricciardo e Stroll nelle ultime posizioni, le due monoposto entrano in contatto ruota contro ruota

5° giro - Verstappen +1"6 Hamilton +3"2 Perez +4"5 Gasly +5"8 Leclerc +7"3 Sainz poi Giovinazzi Vettel Russell Raikkonen Alonso Mazepin Latifi Norris Ocon Stroll Ricciardo Bottas

La corsa riprende e Verstappen tiene la testa su Hamilton mentre Sainz supera Giovinazzi per la sesta posizione

Safety-car in pista, le immagini televisive evidenziano come Bottas non abbia attuato alcuna difesa su Verstappen nel lungo rettilineo

Ma alla prima curva Bottas si è girato, Ricciardo ha rotto il musetto ed entrambi sono entrati ai box ripartendo con gomme dure. Si fermano anche Tsunoda con la vettura danneggiata e Schumacher

Partenza incredibile di Verstappen che alla fine del lungo rettifilo, presa la scia delle Mercedes, passa tutti all'esterno della prima curva e va in testa davanti a Hamilton Perez Gasly Leclerc Giovinazzi (incredibile partenza) Sainz Vettel Russell Raikkonen Mazepin Alonso Latifi Ricciardo Ocon Norris Stroll.

Le venti monoposto sono in griglia di partenza pronte ad affrontare il giro di ricognizione. Con le gomme soft partono soltanto Tsunoda ed Ocon, a fondo griglia per la penalità causa sostituzione motore. Con loro anche Norris e Stroll, che hanno dovuto cambiare la power unit.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone