8 Ott [6:51]

Suzuka - La cronaca
Hamilton vince, Vettel ritirato

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Hamilton mette le mani sul Mondiale: sale a 59 punti il vantaggio su Vettel in classifica, con quattro Gran Premi ancora da disputare. Altra giornata da dimenticare per il ferrarista.

53° giro - A punti anche le Haas di Magnussen e Grosjean, oltre a Felipe Massa: il brasiliano ha resistito alla pressione finale di Alonso.

53° giro - Hamilton taglia il traguardo e vince il Gran Premio del Giappone davanti a Verstappen. Sul terzo gradino del podio l'altra Red Bull di Ricciardo, seguito da Bottas. Quinto posto per la Ferrari di Kimi Raikkonen, poi le Force India di Ocon e Perez.

53° giro - Verstappen ha perso qualcosa nel doppiaggio di Alonso, e dovrà liberarsi anche di Massa. Per l'olandese ormai poche chances di vincere.

52° giro - Verstappen ha già raggiunto Hamilton: la vittoria potrebbe tornare in gioco.

51° giro - Hamilton segnala via radio vibrazioni alle gomme, perdendo un po' di terreno su Verstappen

51° giro - Bottas vede vicino Ricciardo, potrebbe avere l'opportunità di conquistare il terzo posto

50° giro - Ora Massa deve guardarsi da Fernando Alonso, che proverà a prendere un punticino sul circuito di casa della Honda

50° giro - Si conclude la VSC, con Hamilton che ha guadagnato circa due secondi rispetto a Verstappen. La Virtual Safety Car presenta ancora degli aspetti da risolvere.

48° giro - I replay mostrano il cedimento improvviso della gomma anteriore destra sulla Williams numero 18. La direzione gara opta ancora per la VSC, conservando i distacchi. Stroll aveva percorso 29 tornate con la mescola supersoft, molte.

47° giro - Rischio per Stroll, con un fuoripista in curva 2. Il canadese segnala un problema tecnico e resta fermo in zona a rischio: potrebbe intervenire la safety-car

44° giro - Confronto incrociato al vertice. Hamilton conserva poco più di 2"5 su Verstappen, mentre Ricciardo è terzo ma vede Bottas ridurre via via il gap: ora a separarli ci sono circa 5"

43° giro - Sorpasso di cattiviera in curva 1 da parte di Magnussen: il danese strappa l'ottavo posto a Massa, che soccombe pure all'altra Haas di Grosjean. Il brasiliano perde due posizioni in una manciata di secondi

41° giro - Hulkenberg ai box, i meccanici cercano in qualche modo di rimettere l'ala in posizione ma niente da fare: il pilota della Renault deve abbandonare

40° giro - Hulkenberg in coda al trio Massa-Magnussen-Grosjean, tentando un sorpasso al francese in fondo al rettilineo principale. Il tedesco resta però con il DRS aperto, togliendo moltissima aderenza alla sua vettura. La gara rischia di essere definitivamente compromessa

39° giro - Dopo aver resistito fin qui con il primo set di gomme soft, Nico Hulkenberg rientra ai box per il cambio gomme: il tedesco rientra 13esimo, ma si libera in fretta di Gasly

38° giro - Non sembra cambiare in modo significativo il distacco fra Hamilton e Verstappen: tempi in fotocopia, e sempre tre secondi a dividerli

36° giro - Si infiamma la lotta per l'ultimo punticino in palio, con Massa decimo a difendersi da Kevin Magnussen. Accodati anche Romain Grosjean e Pierre Gasly

34° giro - Fin qui buona gara da parte di Jolyon Palmer, nono. L'inglese sta disputando il suo ultimo GP con la Renault, prima di dover cedere il sedile a Carlos Sainz

33° giro - Raikkonen supera Hulkenberg, e si prende il quinto posto

32° giro - Hamilton guida la corsa con 3" di margine su Verstappen. A seguire Verstappen, Ricciardo, Bottas, Hulkenberg con la Renault (che deve ancora fermarsi), Raikkonen e le Force India di Ocon e Perez.

30° giro - Bottas richiamato ai box, dopo 30 giri percorsi con le gomme soft. Il finlandese monta ora i pneumatici Pirelli supersoft, mentre Verstappen torna ad avere strada libera.

30° giro - Verstappen perde tempo prezioso alle spalle di Bottas, senza riuscire a superare il finlandese. Hamilton ha messo 3 secondi tra sé e l'olandese.

29° giro - Sosta ai box per Kimi Raikkonen che monta le Pirelli supersoft e riesce a conservare il sesto posto su Ocon.

28° giro - Gioco di squadra in Mercedes: Bottas rallenta per far passare Hamilton e fare da tappo a Verstappen, permettendo al britannico di rifiatare

28° giro - Hamilton lamenta via radio le difficoltà nel trovare il ritmo con le gomme soft, Verstappen si avvicina pericolosamente

27° giro - Siamo ormai a metà gara, con Bottas che prosegue con le gomme soft dalla partenza. A breve distanza Hamilton, poi un Verstappen che sta limando il gap dall'inglese

26° giro - Brivido per Hulkenberg, superato poco fa Perez. Il tedesco è andato lungo in curva 7, sfiorando le barriere sotto al ponte

26° giro - Momento del cambio gomme anche per Daniel Ricciardo. L'australiano era il leader provvisorio, torna in pista quinto alle spalle di Raikkonen che deve però fermarsi ancora ai box.

24° giro - Best lap per Max Verstappen con gomma soft. L'olandese ha dimezzato il gap da Hamilton rispetto ai momenti precedenti la fase di pit-stop

23° giro - Hamilton ai box. L'inglese cede la vetta provvisoria a Daniel Ricciardo, mentre Bottas sale in seconda posizione davanti al compagno di squadra

22° giro - La Mercedes reagisce, richiamando subito Hamilton per il cambio gomme

22° giro - Verstappen ai box, resta davanti di pochissimo alla Ferrari di Raikkonen. Ottimo tempismo da parte del muretto Red Bull, con Verstappen che può guadagnare terreno su Hamilton

21°giro - Sfruttando la gomma nuova Ocon supera quasi subito Alonso

21° giro - La Force India richiama ai box Ocon, che rientra 12esimo alle spalle di un soffio della McLaren di Fernando Alonso.

20° giro - Raikkonen aveva ormai raggiunto Perez, e in fondo al rettilineo principale supera agevolmente il messicano per diventare sesto

17° giro - Tempi in aumento, con l'usura delle gomme che comincia a farsi sentire. Ne potrebbe approfittare Bottas, che sta utilizzando la mescola soft contro la supersoft degli altri piloti nel gruppo di vertice

14° giro - Hamilton consolida il vantaggio su Verstappen, aumentato a circa quattro secondi. A seguire Ricciardo, Bottas, Ocon, Perez, Raikkonen, Massa, Hulkenberg e Magnussen che completa la zona punti provvisoria

14° giro - Raikkonen prosegue la risalita e supera la Williams di Felipe Massa: ora è 7°

12° giro - Vettel getta definitivamente la spugna: il ferrarista è uscito dalla macchina.

12° giro - Ed ecco anche il sorpasso di Bottas su Ocon. Il finlandese della Mercedes si prende il quarto posto

11° giro - Concluso il regime di VSC, e Daniel Ricciardo attacca subito Ocon per strappare il terzo posto al francese. La Force India finisce anche nel mirino di Valtteri Bottas

10° giro - Primo pit-stop della corsa, con Stoffel Vandoorne ai box. Il belga ha sfruttato la VSC per perdere meno tempo rispetto agli avversari, e rientra in pista 16°

9° giro - La direzione gara opta soltanto per una fase di Virtual Safety Car. Nel frattempo Raikkonen ha superato anche la Renault di Hulkenberg diventando ottavo, dopo aver fallito il tentativo al primo giro

8° giro - A muro in curva Degner la Sauber di Marcus Ericsson. Potrebbe entrare di nuovo la safety-car?

8° giro - Hamilton ha segnato il giro più veloce, portando il vantaggio su Verstappen a circa 2"

7° giro - Lavoro ai box sulla Rossa di Vettel, che non è ancora uscito dalla macchina. Tornerà in pista trasformando la gara in un test?

7° giro - Con l'unica Ferrari superstite, Raikkonen è riuscito intanto a rientrare in zona punti: ora è 9°

6° giro - Hamilton sembra in controllo al comando della gara, con Verstappen a circa 1"5. Fin grande prestazione di Ocon con la Force India, addirittura terzo

4° giro - Arriva il messaggio radio dal muretto Ferrari: Sebastian Vettel si deve ritirare. Il Mondiale sembra definitivamente sfuggire di mano

4° giro - Si riparte, Vettel ancora in difficoltà viene superato pure da Perez e scivola settimo. Momento drammatico per la Ferrari, con Raikkonen che rema a metà gruppo: il finlandese ha recuperato fino al dodicesimo posto

3° giro - In attesa del via libera Hamilton primo davanti a Verstappen, Ocon, Ricciardo, Bottas e Vettel. Da capire le condizioni della vettura Ferrari

3° giro - I replay mostrano Sainz contro le barriere: lo spagnolo ha perso da solo il controllo della macchina. In pista c'è la safety-car

Vettel in difficoltà, attaccato anche da Ocon e dalle vetture dietro. Il tedesco segnala via radio problemi tecnici, clamoroso.

Verstappen prende la seconda posizione e infila di forza Vettel al tornantino, mentre Raikkonen tenta l'attacco all'esterno della Spoon su Nico Hulkenberg: il tedesco chiude la porta, il finlandese va largo e scivola indietro.

C'è una vettura fuori pista, è la Toro Rosso di Sainz incappato probabilmente in un contatto.

1° giro - Tutto liscio alla partenza, con Hamilton che mantiene la prima posizione davanti a Sebastian Vettel. Bello start di Max Verstappen che infila il compagno Daniel Ricciardo. L'australiano superato anche da Esteban Ocon.

Si avvicina il momento del giro di ricognizione. Vettel regolarmente al via: a destare preoccupazione era una candela.

Sarà l'ultimo GP con la Renault per Jolyon Palmer, appiedato in favore di Carlos Sainz già a partire dalla gara di Austin. Lo spagnolo, a sua volta, a Suzuka si congederà dalla Toro Rosso.

Momento concitato in casa Ferrari a circa 14 minuti dal via della gara: smontato il cofano motore sulla macchina di Sebastian Vettel, ma l'allarme sembra rientrato. L'attività dei meccanici, comunque, prosegue.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone