Rally

Rally di Montecarlo – 2° giorno mattino
Loeb al comando, paura per Fourmaux

Michele Montesano È sempre più Sebastien Loeb il dominatore del Rally di Montecarlo. Il nove volte iridato ha nel mirino la...

Leggi »
Regional Asia

Yas Marina - Qualifica 1
Minì velocissimo, Montoya sorprende

Due sessioni di qualifiche movimentate e divertenti hanno dato il via alla stagione 2022 della Formula Regional Asia, ch...

Leggi »
Rally

Rally di Montecarlo – 1° giorno
Ogier vola, Loeb lo marca a vista

Michele Montesano La novantesima edizione del Rally di Montecarlo ha aperto ufficialmente una nuova era del WRC, quella del...

Leggi »
formula 1

L'Alpine turbolenta,
fra uscite e tensioni

Via Ciryl Abiteboul, che era team principal, via Remi Taffin, capo del reparto motori, via Marcin Budkwoski, nel 2021 diretto...

Leggi »
Rally

Rally di Montecarlo – Shakedown
Ogier - Loeb è subito duello

Michele Montesano Finalmente è arrivato il tanto atteso giorno del debutto per le nuove Rally1. Come da tradizione è stato ...

Leggi »
formula 1

Gare sprint 2022 a rischio?
Manca l'intesa con tutti i team

Le gare sprint del sabato, nuovo pallino di Formula 1, quest'anno dovrebbero aumentare a 6. Dovrebbero, appunto, perché i...

Leggi »
12 Ott [12:05]

Russell pilota Williams 2019
Ocon perde l'ultima possibilità?

Massimo Costa - Photo 4

George Russell sarà il nuovo pilota del team Williams. Il talentuoso 20enne inglese, Junior Mercedes, ha avuto la precedenza da parte del management di Toto Wolff su Esteban Ocon ed avrà la grande opportunità di debuttare in F1. Russell è al comando del campionato Formula 2 e il suo ingresso nel Mondiale con la Williams spazza via tutte le perplessità legate al rischio che il campione della serie cadetta non trovasse una sistemazione nella massima formula. Anzi, essendo già certo il debutto di Lando Norris con la McLaren, saranno ben due i piloti della Formula 2 che si allineeranno sullo schieramento del GP di Australia il prossimo anno. E, sottolineamo, due giovani inglesi a conferma della bontà del vivaio britannico che più volte abbiamo sottolineato.

L'accordo tra Russell e la Williams è esteso su più stagioni e permette al team inglese di proseguire il proprio intento di svezzare i giovani piloti al debutto in F1, trend mantenuto negli ultimi anni con Kazuki Nakajima, Nico Hulkenberg, Pastor Maldonado, Valtteri Bottas, Lance Stroll e Sergey Sirotkin. Proprio per quanto riguarda quest'ultimo, ancora non vi è la conferma per il prossimo anno. Molto dipenderà dall'oligarca russo Boris Rotenberg che ne sta finanziando la carriera con il progetto SMP Racing.

Difficile che la Williams possa accogliere un altro pilota Mercedes (Esteban Ocon, che era il candidato numero uno) dopo lo sforzo economico che il costruttore tedesco ha appena fatto per Russell. Di certo, però, sorprende che Ocon sia stato sacrificato. Ma forse, considerando le non positive ultime stagioni della squadra diretta da Claire Williams, si è preferito non rischiare inserendo il francese in un contesto non propriamente competitivo, perfetto invece per un rookie che deve soltanto maturare esperienza.

Tornando a Russell, il suo ingresso nel mondo delle monoposto risale al 2014 dopo una brillante carriera in karting. George ha corso in F.Renault col team Koiranen piazzandosi quarto nella serie italiana ALPS e contemporaneamente vincendo il campionato britannico BRDC F4 con il Lanan Racing. Nel 2015 è entrato nel FIA F3 con Carlin chiudendo al sesto posto con una vittoria all'attivo mentre l'anno seguente è passato nelle file del team Hitech chiudendo terzo, con due successi, alle spalle di Lance Stroll e Maximilian Gunther.

Entrato nel programma Junior Mercedes, Russell nel 2017 ha corso in GP3 con il team ART conquistando meritatamente il campionato da rookie (quattro vittorie) e avendo la possibilità di testare la W08 nei test di Budapest F1 per due giornate. La Mercedes gli ha poi permesso di guidare la Force India nelle FP1 dei Gran Premi di Brasile e Abu Dhabi. Quest'anno in Formula 2, nuovamente vestendo i panni del rookie, è in testa alla classifica generale con ottime possibilità di divenire il campione della serie forte di ben sei primi posti. Nuovamente a Budapest ha provato per due giorni la Mercedes mentre nei test post gara di Montmelò ha guidato la Force India per una giornata.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone