Rally

WRC 2022: al via la rivoluzione ibrida
Chi sarà il successore di Ogier?

Michele Montesano Quello che si appresta a partire non sarà il solito Rally di Montecarlo, bensì l’inizio della nuova era p...

Leggi »
formula 1

Gomme da 18 pollici in Formula 1,
la grande sfida del 150° anno Pirelli

Nasce come anno importante, il 2022 della Pirelli. È il 150esimo di attività dell'azienda, con numerose novità in ambito ...

Leggi »
World Endurance

Test ad Alcaniz per la Peugeot 9X8
Il team salterà la 1000 Miglia di Sebring

Michele Montesano Continua senza sosta la tabella di marcia per il ritorno nel FIA WEC da parte di Peugeot Sport. Il team s...

Leggi »
altre

Adria sotto sequestro
Buco di 53 milioni di euro

Il paddock dell'area karting era strapieno, come sempre quando si è alla vigilia del primo evento internazionale organizz...

Leggi »
formula 1

La F1 pensa all'obbligo vaccinale:
non ci saranno casi simil Djokovic

Il caso di Novak Djokovic ha dominato la scena del dibattito internazionale, non solo sportivo. Il tennista serbo, numero 1 a...

Leggi »
Rally

Oreca obiettivo Dakar 2023 con l’ibrido
Allo studio anche un motore a idrogeno

Michele Montesano La quarantaquattresima edizione della Dakar è appena andata in archivio, ma Oreca punta lo sguardo già al...

Leggi »
11 Ott [19:15]

Sprint a Montmelò - Gara 3
Marciello-Boguslavskiy vincono,
ma i campioni sono Weerts-Vanthoor

Da Montmelò - Mattia Tremolada

Ci hanno provato Raffaele Marciello e Timur Boguslavskiy, andando a vincere l'ultima corsa del GT World Chellange Sprint al Montmelò. L'equipaggio della Mercedes di AKKA ha però chiuso proprio davanti a quello di casa WRT, con il figlio del boss della squadra Charles Weerts, perfettamente coadiuvato da Dries Vanthoor, che grazie al secondo posto si è aggiudicato il titolo. Solo due successi per loro, entrambi a Misano, ma una serie di piazzamenti che gli ha permesso di spuntarla in un campionato decisamente tirato e competitivo. Nemmeno il misero bottino ottenuto a Zandvoort, dove mancavano i piloti Mercedes Maro Engel, Luca Stolz e Marciello, gli ha impedito di ottenere la vittoria.

Bella terza posizione di Mikael Grenier e Ricardo Feller, con quest'ultimo che dopo la pole position nel Q1, si è messo nuovamente in mostra con uno splendido secondo stint. Il pilota svizzero ha ricevuto indietro il favore di gara 1 da Giacomo Altoè, che lo ha lasciato sfilare per permettergli di andare all'attacco di Ryuichiro Tomita per prendere la terza posizione. Dopo la doccia fredda prima del via, che ha definitivamente cancellato i sogni di gloria di Altoè e Albert Costa, l'equipaggio di punta Lamborghini non è riuscito a brillare come nelle prime due manche, accontentandosi della quinta piazza.

Bel sesto posto di Mattia Drudi e Tommaso Mosca, arrivato al termine di un fine settimana sfortunato in cui non sono riusciti a mostrare il proprio potenziale. Costretta al ritiro l'altra Audi di Attempto, vincitrice di gara 2, con Nicolas Scholl che ha parcheggiato al termine della pit lane a causa di un problema tecnico. Fuori gioco anche la Mercedes di Engel-Stolz, colpiti da Oscar Tunjo e Juuso Puhakka sul rettifilo di partenza. La vettura del team di Hubert Haupt è poi carambolata contro l'Audi di Sainteloc di Christopher Haase e Arthur Rougier, che a loro volta hanno colpito Eddie Cheever, spedendolo forte contro le barriere. Un epilogo amaro per l'italo-americano, vincitore del titolo di classe Pro-Am già in gara 2.

Domenica 11 ottobre 2020, gara 3

1 - Boguslavskiy/Marciello (Mercedes-AMG) - AKKA ASP - 32 giri
2 - Weerts/Vanthoor (Audi R8 LMS) - WRT - 2"149
3 - Grenier/Feller (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 4"993
4 - Tomita/Van der Linde (Audi R8 LMS) - WRT - 8"773
5 - Altoè/Costa (Lamborghini Huracan) - Emil Frey - 9"615
6 - Mosca/Drudi (Audi R8 LMS) - Attempto - 18"829
7 - Palette/Gachet (Audi R8 LMS) - Sainteloc - 19"456
‍8 - Neubauer/Panis (Lexus RCF) - Tech 1 - 27"846
9 - Pla/Hites (Mercedes-AMG) - AKKA ASP - 35"130
10 - Jean/Chevalier (Bentley Continental) - CMR - 40"538
11 - Owega/Owega (Audi R8 LMS) - WRT - 49"116
12 - Machiels/Bertolini (Ferrari 488) - AF Corse - 1'15"258
13 - Jefferies/Perez Companc (Mercedes-AMG) - Madpanda - 1'30"064
14 - Pierburg/Baumann (Mercedes-AMG) - SPS - 1'45"669
15 - Mowle/Keen (Mercedes-AMG) - ERC - 1 giro
16 - Schöll/Vervisch (Audi R8 LMS) - Attempto - 2 giri

Ritirati
Rougier/Haase (Audi R8 LMS) - Sainteloc
Puhakka/Tunjo (Mercedes-AMG) - TokSport WRT
Froggatt/Cheever (Ferrari 488) - SKY Tempesta
Engel/Stolz (Mercedes-AMG) - HRT

Non partiti
Gounon/Panciatici (Bentley Continental) - CMR

Il campionato
1.Weerts/Vanthoor 89 punti; 2.Boguslavskiy 85; 3.Marciello 75,5; 4.Tomita/Van der Linde 66; 5.Stolz/Engel 60; 6.Altoè/Costa 58,5; 7.Rougier/Haase 52,5; 8.Grenier 45,5; 9.Palette/Gachet 33,5; 10.Scholl/Vervisch 30,5.‍

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone