8 Apr [18:59]

Catalunya - 2° giorno
D'Ambrosio ferma il ciclone Maldonado!

Share On Facebook Share On Twitter Share On Linkedin Share On Mail Share On Google+
Qualcuno fermi Pastor Maldonado! Questo era l'ipotetico ordine che aleggiava nel paddock della GP2 dopo che anche il primo giorno dei test collettivi sul circuito Catalunya (come accaduto nelle tre giornate di Le Castellet) aveva visto primeggiare il pilota venezuelano. E l'impresa è riuscita agli ardimentosi Jerome D'Ambrosio e Christian Vietoris che hanno relegato al terzo posto Maldonado. La sessione migliore per ottenere tempi bassi è stata quella del mattino e in tale occasione il belga del team Dams e il tedesco della Racing Engineering hanno piazzato la zampata vincente: 1'27"162 per D'Ambrosio, 1'27"262 per Vietoris. Maldonado si è fermato a 1'27"296.

Il pilota del team Rapax si è rifatto nel secondo turno, andando a prendersi il primo posto, ma con tempi più lenti (1'27"539). Quarto assoluto è così risultato Fabio Leimer davanti a Jules Bianchi. Buon nono Giacomo Ricci mentre Davide Valsecchi ha concluso la giornata al dodicesimo posto.

Nel terzo turno del mattino, la bandiera rossa è uscita per ben sette volte. Ha iniziato Bianchi, girandosi alla curva 4 dopo appena nove minuti di prove. Poi, ci ha pensato Adrian Zaugg a fermare la sessione, seguito da Vladimir Arabadzhiev, in testacoda alla curva 7. Ancora una rossa per recuperare la macchina di Dani Clos alla curva 5. Rodolfo Gonzalez ha perso il controllo della sua Dallara alla curva 6 e Ricci alla curva 5. Ultimo stop, per Max Chilton, fermo alla 4. Nel pomeriggio, Marcus Ericsson ha picchiato la sua monoposto alla chicane che precede l'ultima curva e non ha potuto proseguire il lavoro programmato per il pomeriggio.

Nella foto, Jerome D'Ambrosio (Photo Pellegrini)

Giovedì 8 aprile 2010, 2° giorno

1 - Jerome D'Ambrosio - Dams - 1'27"182 - 36 giri
2 - Christian Vietoris - Racing Engineering - 1'27"262 - 50
3 - Pastor Maldonado - Rapax - 1'27"296 - 53
4 - Fabio Leimer - Ocean - 1'27"402 - 27
5 - Jules Bianchi - ART - 1'27"471 - 46
6 - Sam Bird - ART - 1'27"539 - 62.
7 - Dani Clos - Racing Engineering - 1'27"603 - 49
8 - Luiz Razia - Rapax - 1'27"635 - 52
9 - Giacomo Ricci - DPR - 1'27"671 - 18
10 - Sergio Perez - Barwa Addax - 1'27"697 - 55
11 - Charles Pic - Arden - 1'27"845 - 48
12 - Davide Valsecchi - iSport - 1'27"903 - 40.
13 - Oliver Turvey - iSport - 1'27"910 - 45
14 - Giedo Van der Garde - Barwa Addax - 1'27"979 - 37
15 - Alberto Valerio - Coloni - 1'28"048 - 31
16 - Josef Kral - Super Nova - 1'28"241 - 27
17 - Adrian Zaugg - Trident - 1'28"408 - 49
18 - Michael Herck - DPR - 1'28"446 - 59.
19 - Marcus Ericsson - Super Nova - 1'28"537 - 10
20 - Rodolfo Gonzalez - Arden - 1'28"586 - 57
21 - Vladimir Arabadzhiev - Coloni - 1'28"642 - 34
22 - Johnny Cecotto - Trident - 1'28"687 - 37
23 - Ho Pin Tung - Dams - 1'28"964 - 63
24 - Max Chilton - Ocean - 1'29"288 - 36.

Scarica
il magazine

Il magazine di ItaliaRacing ora disponibile anche per iPad, iPhone, Android

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone