formula 1

23 Gran Premi per il 2023
Imola se la gioca con Le Castellet

Circola già una prima bozza del calendario del Mondiale F1 2022. I Gran Premio potrebbero essere 23, di cui due in Italia. Il...

Leggi »
formula 1

Mercedes lancia un assist al gruppo
Volkswagen: "Eliminare la MGU-H"

Come fare per coinvolgere in F1 un maggior numero di motoristi e che magari travolti dall'entusiasmo decidano di entrare ...

Leggi »
indycar

Laguna Seca - Gara
Herta non sbaglia, Palou vede il titolo

Colton Herta si è preso la rivincita per il difficile finale di Nashville nella "sua" Laguna Seca. Il californiano ...

Leggi »
F4 Spanish

Valencia - Gara 3
Øgaard firma la doppietta

1 - Sebastian Øgaard - Campos - 16 giri2 - Dilano Van't Hoff - MP Motorsport - 0”2363 - Filip Jenic - Teo Martin - 2”2094...

Leggi »
dtm

Assen - Gara 2
Vince Auer, Lawson secondo

Lucas Auer festeggia la sua prima vittoria stagionale nel DTM: l'austriaco ha fatto sua gara 2 ad Assen dopo essere parti...

Leggi »
F4 Spanish

Valencia - Gara 2
Macia penalizzato, primo Van’t Hoff

È stata una corsa davvero bella e combattuta quella che ha aperto la seconda giornata di gare dell’appuntamento di Valencia d...

Leggi »
7 Giu [10:16]

Montreal - La F.1 vuole
nascondersi sempre più

Massimo Costa

È una F.1 che si vuole allontanare sempre più dal pubblico, dagli appassionati, e di conseguenza dagli sponsor. Mentre la McLaren è ancora clamorosamente senza un marchio, mentre l'audience televisiva cala sempre più, i costruttori a Montreal ne hanno pensata una non male per il 2015. Niente conferenze stampa il giovedì (togliendo la possibilità ai giornali e alle TV di parlare della F.1 già in anticipo sul weekend), solo una sessione di prove libere di 90' nel tardo pomeriggio del venerdì, abolizione dei test (appena reintrodotti), tra un GP e l'altro. Tutto ciò per abbassare i costi. Ma è questa la via migliore per risparmiare? Togliere le vetture dalla pista a discapito del pubblico, diminuire la visibilità? Nessun cenno invece, a ciò che agli investitori e agli appasionati proprio non interessa, ovvero agli assurdi regolamenti tecnici che hanno aumentato sensibilmente i budget mandando in crisi almeno la metà delle squadre presenti nel mondiale.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone