formula 1

McLaren Group, 1200 tagli:
sono gli effetti post Coronavirus

Jacopo Rubino

1200 licenziamenti, pari a oltre un quarto della propria forza-lavoro. Il McLaren G...

Leggi »
Mondiale Rally

Cancellato il Safari
Si tornerà in Kenya nel 2021

Mattia Tremolada

Nonostante i messaggi rassicuranti degli organizzatori nelle scorse settimane, alla fine i...

Leggi »
11 Giu [0:08]

Le Mans - Qualifica 1
Strepitosa tripletta Porsche

Marco Minghetti

Lasciate ogni speranza o voi che entrate… Non ci sono stati margini per una vera lotta tra i tre grandi costruttori nella prima giornata di qualifica sulla Sarthe. Già bene in evidenza nella quattro ore di prove libere, la Porsche ha piazzato fin da subito le sue tre velocissime 919 Hybrid al vertice della classifica, e lì sono rimaste. Ed è stato Neel Jani a trovare nei primi minuti uno strepitoso 3’16”887 alla media record di 249,2 km/h e nuovo record del circuito. E lo svizzero, appena sceso dall’abitacolo, ha fatto sapere che avrebbe potuto girare anche più veloce.

Sbrigata in fretta la questione pole position, anche perché per domani si prevede giornata di pioggia sulla Sarthe, la curiosità è virata alle spalle delle vetture di Stoccarda per vedere il valore cronometrico degli avversari. E anche lì sono proseguite le conferme per Audi che ha pagato 3 secondi in termini assoluti, ma che come al solito punterà tutto sulla sua proverbiale affidabilità. Anche se Dindo Capello, interpellato, ha rivelato che le R18 e-tron non gradiscono assolutamente la pioggia.

Rilievi negativi, invece, in Csaa Toyota con le due TS 040 Hybrid distanti, troppo distanti dalla vetta e anche dalla storica rivale Audi. Anzi, le vetture giapponesi sembrano doversi guardare alle spalle visto che la Rebellion AER è scesa fino a un ottimo 3’26 a soli tre secondi dal miglior tempo fatto segnare da Sarrazin per Toyota. 3’38”468 il crono della migliore Nissan Nismo GT-R, quella del terzetto Pla-Mardenborough-Chilton, che ha migliorato la posizione ma non è riuscita a mettersi alle spalle tutte le vetture LMP2, che ha visto la conferma della Oreca del team KCMG in testa alla classifica.

Passo da leader per la Aston Martin che ha dominato sia la classifica del GTE Pro sia la classifica del GTE Am, anche se come al solito la Ferrari di Bruni-Vilander-Fisichella rimane un punto di riferimento per tutta la concorrenza.

Qualifica 1, mercoledì 10 giugno

1 - Dumas-Jani-Lieb (Porsche 919 Hybrid) - Porsche - 3’16”887
2 - Bernhard-Webber-Hartley (Porsche 919 Hybrid) - Porsche - 3’17”767
3 - Hulkenberg-Tandy-Bamber (Porsche 919 Hybrid) - Porsche - 3’19”297
4 - Di Grassi-Duval-Jarvis (Audi R18 e-tron) - Audi - 3’19”866
5 - Rast-Albuquerque-Bonanomi (Audi R18 e-tron) – Audi - 3’21”081
6 - Fassler-Lotterer-Treluyer (Audi R18 e-tron) - Audi - 3’21”839
7 - Wurz-Sarrazin-Conway (Toyota TS040 Hybrid) - Toyota - 3’23”543
8 - Davidson-Buemi-Nakajima (Toyota TS040 Hybrid) - Toyota - 3’23”767
9 - Beche-Heidfeld-Prost (Rebellion R-One) – Rebellion - 3’26”767
10 - Kraihamer-Abt-Imperatori (Rebellion R-One) – Rebellion - 3’31”933
11 - Howson-Bradley-Lapierre (Oreca 05-Nissan) - KCMG - 3’38”032
12 - Pla-Mardenborough-Chilton (Nissan GT-R LM Nismo) - Nissan - 3’38”468
13 - Hirsch-Paletou-Lancaster (Gibson 015S-Nissan) - Greaves - 3’38”958
14 - Dolan-Turvey-Evans (Gibson 015S-Nissan) - Jota - 3’39”004
15 - Rusinov-Canal-Bird (Ligier JSP2-Nissan) - G Drive - 3’39”867
16 - Thiriet-Badey-Gommendy (Oreca 05-Nissan) - Thiriet by TDS - 3’39”923
17 - Cumming-Vanthoor-Estre (Ligier JSP2-Nissan) - OAK - 3’40”058
18 - Trummer-Kaffer-Monteiro (CLM P1-AER) - ByKolles - 3’40”368
19 - Panciatici-Chatin-Capillaire (Alpine-Nissan) - Signatech - 3’40”438
20 - Yacaman-Derani-Gonzalez (Ligier JSP2-Nissan) - G Drive - 3’40”967
21 - Tincknell-Buncombe-Krumm (Nissan GT-R LM Nismo) - Nissan - 3’41”400
22 - Ragues-Webb-Amberg (Morgan Evo-Sard) - Morand - 3’42”015
23 - Roussel-Tung-Cheng (Morgan-Nissan) - Pegasus - 3’42”015
24 - Mediani-Markosov-Minassian (BR 01-Nissan) - SMP - 3’42”015
25 - Leventis-Watts-Kane (Dome-Nissan) - Strakka - 3’42”237
26 - Aleshin-Ladygin-Ladygin (BR 01-Nissan) - SMP - 3’42”417
27 - Chandock-Patterson-Berthon (Oreca 03R-Nissan) - Murphy - 3’44”513
28 - Sharp-Dalziel-Henemeier (Ligier JSP2-HPD) - Extreme Speed - 3’44”675
29 - Krohn-Jonsson-Barbosa (Ligier JSP2-Nissan) - Krohn - 3’44”899
30 - Bellarosa-Ibanez-Perret (Oreca 05-Nissan) - Ibanez - 3’45”350
31 - Matsuda-Ordonez-Shultzhitskiy (Nissan GT-R LM Nismo) - Nissan - 3’45”807
32 - Brown-Van Overbeek-Fogarty (Ligier JSP2-HPD) - Extreme Speed - 3’46”165
33 - Nicolet-Maris-Merlin (Ligier JSP2-Nissan)- OAK - 3’52”843
34 - Rees-MacDowall-Stanaway (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 3’54”928
35 - Dalla Lana-Lamy-Lauda (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 3’55”102
36 - Bruni-Vilander-Fisichella (Ferrari 458) - AF Corse - 3’55”306
37 - Turner-Mucke-Bell (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 3’55”466
38 - Nygaard-Sorensen-Thiim (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 3’55”783
39 - Magnussen-Garcia-Briscoe (Chevrolet Corvette C7R) - Corvette - 3’55”963
40 - Perrodo-Collard-Aguas (Ferrari 458) - AF Corse - 3’56”723
41 - Gavin-Milner-Taylor (Chevrolet Corvette C7R) - Corvette - 3’57”081
42 - Lietz-Christensen-Bergmeister (Porsche 911 RSR) - Manthey - 3’57”192
43 - Rigon-Calado-Beretta (Ferrari 458) - AF Corse - 3’57”216
44 - Shaitar-Bertolini-Basov (Ferrari 458) – SMP - 3’57”271
45 - Pilet-Henzler-Makowiecki (Porsche 911 RSR) - Manthey - 3’57”667
46 - Ried-Al Qubaisi-Bachler (Porsche 911 RSR) - Proton - 3’58”259
47 - Mann-Giammaria-Cressoni (Ferrari 458) - AF Corse - 3’58”478
48 - Dempsey-Long-Seefried (Porsche 911 RSR) - Dempsey - 3’58”822
49 - Sweedler-Bell-Segal (Ferrari 458) - Scuderia Corsa - 3’58”946
50 - Bleekemolen-Keating-Miller (SRT Viper GTS-R) - Riley - 3’59”054
51 - Griffin-Cameron-Mortimer (Ferrari 458) – AF Corse - 3’59”091
52 - Roda-Ruberti-Poulsen (Corvette C7-R) - Larbre - 3’59”522
53 - Al Faisal-Giermaziak-Avenatti (Ferrari 458) - JMW - 4’00”551
54 - Castellacci-Goethe-Hall (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 4’01”160
55 - Chen-Kapadia-Maasen (Porsche 911 RSR) - AII - 4’03”117
56 - Chen-Vannelet-Parisy (Porsche 911 RSR) - AII - 4’04”827

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone