formula 1

La FIA accoglie il reclamo
Renault contro Racing Point

Mattia Tremolada

D‍opo mesi di polemiche, iniziate già nel corso dei test invernali di Barcellona...

Leggi »
Mondiale Rally

Millener: "Inutile
provare in Finlandia"

Mattia Tremolada

Mentre Hyundai e Toyota sono già tornate in azione per una serie di test privati, M-Sport ...

Leggi »
20 Mar [18:38]

ACI Sport fa il punto della
situazione sui calendari 2020

Riceviamo da Aci Sport e pubblichiamo:

"In questi giorni stanno continuando ad arrivare in Federazione richieste, da parte degli Organizzatori delle gare automobilistiche di ogni disciplina, di rinvio a nuova data delle proprie corse. In questa situazione di assoluta gravità è assolutamente prioritario fare il punto della situazione. Che riflette quella gravissima di tutto il nostro Paese. Il primo pensiero va alle vittime di questa epidemia ed ai loro parenti, ed a tutti quelli che sono in prima linea per fermare la diffusione del virus e curare chi ne è stato colpito. ACISPORT è vicina anche a chi da mesi sta lavorando per la realizzazione dei propri progetti, team, piloti, organizzatori, circuiti, preparatori e tutte le realtà imprenditoriali collegate. Persone che vedono ora tali progetti messi fortemente rischio. Quello che possiamo loro riaffermare, ancora più con forza, è che stiamo lavorando a tempo pieno per riorganizzare la stagione".

"Tuttavia, senza conoscere i futuri sviluppi della situazione e il numero di gare che ne saranno condizionate, al momento qualsiasi tentativo di riorganizzare il calendario 2020 è impossibile. Pertanto, nessuna decisione sarà presa fino a nuovo avviso. È anche evidente che un aumento e una concentrazione degli eventi in un arco di tempo troppo ridotto, non è compatibile né con le necessarie distanze tra una gara e l’altra, né con i budget, mezzi e disponibilità, sia dei grandi team, sia dei team privati, piloti dilettanti o comunque non professionisti, che costituiscono la stragrande maggioranza dei partecipanti ai nostri campionati. Va precisato tuttavia, che ogni disciplina ha prerogative ed esigenze diverse, e sarebbe comunque sbagliato omologarle tutte. Fermo restando quanto sopra espresso passiamo ad una analisi per macro aree".

Settore velocità pista
"Gli appuntamenti del settore, in particolare quelli legati agli ACI Racing Weekend che non sono ancora partiti, ci consentono un lavoro più sereno. L’utilizzo intensivo dei mesi meno affollati e l’eventuale prolungamento della fine della stagione, rendono attualmente possibile il recupero di tutte le manifestazioni, anche per il numero ristretto delle stesse. In fase di riconsiderazione invece i calendari di altre serie a carattere storico e moderno".

Settore gare su strada
"Il settore comprende le tipologie di campionati con il maggior numero di appuntamenti, specialità come Rally, Salita, Regolarità – moderne e storiche - Cross Country, Mobilità Sostenibile, Slalom ed altri. Molte gare sono già state posticipate e gli organizzatori di altre hanno già chiesto un cambiamento di data. In questo caso sono assolutamente valide le valutazioni generali sopra esposte e quelle già in passato espresse. Ricerca del recupero del maggior numero di gare, calendario in base alle validità, e riconsiderazione del numero delle gare valide per ciascuna serie in base alla fattibilità del loro recupero.

Settore karting
Anche in questo caso la riorganizzazione dei vari calendari, campionati e il recupero delle gare sarà soggetto naturalmente alla data dello sblocco di tutte le attività. Gli appuntamenti del Campionato Italiano sono attualmente salvaguardati anche in base al loro esiguo numero e si cercherà la collocazione più opportuna. Per il resto dato l’alto numero di manifestazioni a calendario anche in questo caso si ragionerà, nella creazione del nuovo, in base alla validità ed alla reale fattività del recupero di ogni singola manifestazione.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone