24 ore le mans

Ferrari: il sogno Le Mans continua
Dopo il bis, si punta al titolo mondiale

Da Le Mans – Michele Montesano A distanza di un anno, il circuit de la Sarthe si è tinto nuovamente di rosso Ferrari. Ma qu...

Leggi »
24 ore le mans

Ferrari si ripete a Le Mans
Fuoco-Nielsen-Molina compiono l’impresa

Da Le Mans - Michele Montesano La Ferrari 499P LMH si è confermata nuovamente la vettura da battere nella 24 Ore di Le Mans. ...

Leggi »
F4 Italia

Vallelunga - Gara 3
Tripudio Slater, tre su tre

Da Vallelunga - Davide Attanasio - Foto SpeedyTris di vittorie a Misano, tris di vittorie a Vallelunga, nel mezzo il suc...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 14
Torna la pioggia, Ferrari in testa

Da Le Mans - Michele Montesano Con sei Hypercar racchiuse in meno di un minuto, e a meno di due ore dal termine, quella del 2...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 12
Cadillac al comando,
Ferrari AF Corse KO

Da Le Mans - Michele Montesano È ancora tutto da scrivere l’esito finale della 24 Ore di Le Mans. Se fino a qualche ora fa la...

Leggi »
F4 Italia

Vallelunga - Gara 2
Ancora Slater

Da Vallelunga - Davide Attanasio - Foto SpeedyGara condotta dall'inizio alla fine, giro più veloce e vittoria per dispers...

Leggi »
7 Mag [19:58]

Cindric tra lo staff sospeso da Penske
Newgarden colpito duramente

Marco Cortesi

In seguito allo scandalo relativo all'uso illecito del sistema push to pass nell'appuntamento IndyCar di St.Petersburg, che aveca portato a forti sanzioni per il team Penske, la scuderia ha annunciato la sospensione di quattro figure chiave, tra cui il Presidente Team Cindric, notoriamente il braccio destro del Capitano.

Cindric, che è anche lo stratega di gara di Josef Newgarden, oltre che padre del pilota di Penske in NASCAR Austin Cindric, salterà due gare, inclusa la Indy 500. Con lui, ritenuto responsabile "di fatto" del problema, saranno sospesi Ron Ruzewski (Managing Director della scuderia IndyCar), Luke Manson (race engineer di Newgarden) e Robbie Atkinson (a capo dei data engineer).

Se la decisione tutela sicuramente la trasparenza di Penske nell'ottica del suo doppio ruolo di titolare di team e proprietario della categoria, impatta pesantemente in particolare su Newgarden, che perderà le due sue figure di riferimento. L'inizio da sogno di St.Pete si è così trasformato in un incubo, tanto da far trasparire un un certo imbarazzo anche dall'interno ed emergere una serie di voci sul futuro dello stesso Newgarden.