formula 1

Vasseur si presenta: "Alla Ferrari
nulla è impossibile, sono qui per vincere"

Giovedi scorso, Frederic Vasseur si è presentato alla stampa. Di buon umore, tanti sorrisi, il nuovo team principal francese ...

Leggi »
Formula E

Diriyah – Gara 2
Doppietta di Wehrlein

Michele Montesano A Diriyah è continuato il dominio targato Porsche in Formula E. Così come nell’E-Prix di ieri, anche quest...

Leggi »
Formula E

Diriyah – Qualifica 2
Hughes regala la prima pole a McLaren

Michele Montesano McLaren e Jake Hughes continuano a sorprendere al loro debutto in Formula E. Dopo esserci andato vicino gi...

Leggi »
Regional Mid-East

Kuwait City - Gara 3
Meguetounif vince, Antonelli allunga

1 - Sami Meguetounif - Hyderabad Blackbirds by MP - 14 giri2 - Andrea Kimi Antonelli - Mumbai Falcons - 1”0933 - Joshua Durks...

Leggi »
F4 Nel mondo

F4 UAE a Kuwait City - Gara 3
Prima vittoria per David e R-Ace

1 - Zachary David - R-Ace - 11 giri2 - Valerio Rinicella - MP Motorsport - 4"2873 - Noah Lisle - Xcel - 5"0634 - Va...

Leggi »
Regional Mid-East

Kuwait City - Gara 2
Doppietta PHM con Dufek e Barnard

Prima vittoria in Formula Regional per il team PHM, che all’esordio nella categoria ha subito conquistato una doppietta con J...

Leggi »
22 Gen [21:28]

Daytona - Qualifica
Blomqvist in pole, Tandy a muro

Marco Cortesi

Pole position per Tom Blomqvist e l'Acura del team Shank nella prima qualifica della classe GTP e delle vetture LMDH a Daytona. Sul tracciato della Florida, le condizioni atmosferiche non sono state facili, con un forte vento e temperature differenti rispetto a quelle dei giorni precedenti, che hanno colto di sorpresa i piloti in particolare al bus-stop. Vittima più illustre, Nick Tandy, che ha impattato le barriere interne con la sua Porsche 963 numero 7, tornando in pista con l'avantreno demolito e la bandiera rossa esposta.

La sessione è ripresa con poco più di due minuti al termine, e con un ultimo giro velocissimo, Blomqvist ha ribadito la superiorità della vettura giapponese già mostrata nelle libere sul riscontro secco usando un nuovo treno di gomme montato poco prima dello stop. Al secondo posto, Felipe Nasr ha portato in scia la prima delle Porsche con otto centesimi di distacco, beffando la seconda Acura che non è scesa in pista nel finale con Ricky Taylor. Dal quarto al sesto posto le tre Cadillac: Sebastien Bourdais ha preceduto Alex Lynn e Pipo Derani. Cenerentole le due BMW, con la numero 25 di Nick Yelloly che aveva saltato la sessione di libere extra pre-qualifica. Comunque, tutte le vetture hanno terminato racchiuse in 8 decimi: la pole position è risultata più veloce di tre millesimi di quella del 2022.


Due incidenti in LMP2, Keating in pole
La LMP2 ha visto scendere in pista gli "Am" ed è stata presto interrotta per due incidenti al bus-stop occorsi alle vetture di casa Tower, con John Farano, e Proton, con Fred Poordad. La pole è andata all'eterno Ben Keating e al team PR1 Mathiasen. A 51 anni, il campione in carica della classe, e vincitore della GTE-Am a Le Mans, è alla decima pole in IMSA. Secondo posto per Francois Heriau per il TDS Racing che ha occupato anche la terza piazza con Steven Thomas.

In LMP3 la pole position è andata al diciottenne cileno Nico Pino pon il team Sean Creech, che ha battuto Dakota Dickerson per l'Andretti Autosport. Quattro Ligier ai primi quattro posti, con le Duqueine a seguire. Da segnalare anche qualche goccia di pioggia che non ha causato interruzioni. Da segnalare la livrea del team JDC Miller. Ancora in attesa della propria Porsche 963, la scuderia non ha perso il buonumore. Affronta Daytona con una LMP3 e la scritta "la mia altra macchina è una Porsche". 



Dominano le Mercedes e le GTD "normali"
In GTD e GTD-Pro, quattro Mercedes ai primi quattro posti, con le prime tre posizioni monopolizzate dalle vetture Pro-Am. In pole Philip Ellis per il team Winward, mentre al secondo e terzo posto si sono piazzati i team SunEnergy1 con Fabian Schiller e Korthoff con Mikel Grenier.

Il migliore della GTD-Pro è stato Maro Engel per il team WeatherTech supportato da Proton. Lo schieramento sarà unico per tutte le vetture GT. A seguire, un pacchetto che non vede Lamborghini, Ferrari o Porsche, coi tre costruttori a fondo classifica. Ross Gunn su Aston ha chiuso secondo in GTD-Pro seguito da Ben Barnicoat sulla prima Lexus. Il migliore dei piloti italiani è stato Andrea Caldarelli, sesto in GTD-Pro al debutto di Iron Lynx con le Lamborghini. Subito dietro di lui, al nono posto di classe GTD, Antonio Fuoco per il Cetilar Racing.

Domenica 22 gennaio, qualifica

1 - Braun/Blomqvist/Castroneves/Pagenaud (Acura ARX-06) – MSR - 1'34"031
2 - Nasr/Campbell/Christensen (Porsche 963) – Penske - 1'34"114
3 - Albuquerque/Taylor/Deletraz/Hartley (Acura ARX-06) - WTR Andretti - 1'34"198
4 - Van Der Zande/Bourdais/Dixon (Cadillac V-LMDh) – Ganassi - 1'34"262
5 - Lynn/Bamber/Westbrook (Cadillac V-LMDh) – Ganassi - 1'34"389
6 - Sims/Derani/Aitken/Herta (Cadillac V-LMDh) – AXRacing - 1'34"608
7 - Farfus/Eng/Wittmann/Herta (BMW M Hybrid V8) – RLL - 1'34"723
8 - Yelloly/De Phillippi/van der Linde/Herta (BMW M Hybrid V8) – RLL - 1'34"846
9 - Chatin/Keating/Quinn/Lapierre (ORECA LMP2 07) - PR1 Mathiasen - 1'40"541
10 - Van Der Zande/Bourdais/Dixon (Cadillac V-LMDh) – Ganassi - 1'41"751
11 - Jensen/Thomas/Huffaker/VeeKay (ORECA LMP2 07) - TDS Racing - 1'41"813
12 - Vaxiviere/Perrodo/Canal/Nielsen (ORECA LMP2 07) - AF Corse - 1'41"942
13 - Hanley/Kurtz/McMurry/Gutierrez (ORECA LMP2 07) – Apr - 1'41"951
14 - Defrancesco/Lux/Cindric/Fittipaldi (ORECA LMP2 07) – RWR - 1'42"111
15 - Jones/Andersen/Fjordbach/Marciello (ORECA LMP2 07) - High Class - 1'42"277
16 - Barbosa/Willsey/Pino/Soufi (Ligier JS P320) – Creech - 1'43"197
17 - Chaves/Andretti/Dickerson/Lindh (Ligier JS P320) – Andretti - 1'43"307
18 - Allen/DeAngelis/Bloum/Shields (Ligier JS P320) – PerfTech - 1'43"351
19 - French/Alvarez/de Oliveira/Frost (Ligier JS P320) - MRS - 1'43"557
20 - Fraga/Robinson/Burdon/van Berlo (Ligier JS P320) – Riley - 1'43"840
21 - van der Helm/Bechtolsheimer/Mars/Filippi (Duqueine D08) - JDC Miller - 1'43"883
22 - Dalziel/Merriman/Rasmussen/Jarvis (ORECA LMP2 07) – Era - 1'43"965
23 - Serravalle/Kanamaru/Boulle/Vance (Duqueine D08) – FastMD - 1'44"237
24 - Bell/Fidani/Kern/Kranz (Duqueine D08) – AWA - 1'45"822
25 - Ellis/Ward/Dontje/Auer (Mercedes-AMG GT3) – Winward - 1'46"093
26 - Boyd/Mantella/Varrone/Merrill (Duqueine D08) – AWA - 1'46"187
27 - Habul/Stolz/Schiller/Jefferies (Mercedes-AMG GT3) – SunEnergy1 - 1'46"312
28 - Grenier/Skeen/Koch/Goetz (Mercedes-AMG GT3) – Korthoff - 1'46"705
29 - Juncadella/MacNeil/Gounon/Engel (Mercedes-AMG GT3) – Proton - 1'46"784
30 - Riberas/Gunn/Pittard (Aston Martin Vantage) – HOR - 1'46"825
31 - Formal/Harrison/Marcelli/Briscoe (Acura NSX) - WTR Andretti - 1'46"867
32 - Barnicoat/Hawksworth/Conway/Francesco (Lexus RCF) – VasserSullivan - 1'46"923
33 - Legge/Monk/Farnbacher/Miller (Acura NSX) – Gradient - 1'46"960
34 - Schandorff/Iribe/Millroy/Kirchhofer (McLaren 720S) – Inception - 1'46"979
35 - Sorensen/De Angelis/James/Turner (Aston Martin Vantage) – HOR - 1'47"088
36 - Montecalvo/Telitz/Kirkwood/Thompson (Lexus RCF) – VasserSullivan - 1'47"361
37 - Taylor/Garcia/Milner/Alessio (Corvette C8R) – Corvette - 1'48"077
38 - Plumb/Giovanis/Plumb/Trinkler (Aston Martin Vantage) - TF Sport - 1'48"081
39 - Bortolotti/Caldarelli/Pepper/Grosjean (Lamborghini Huracan) - Iron Lynx - 1'48"233
40 - Sernagiotto/Lacorte/Fuoco/Balzan (Ferrari 296) – Cetilar - 1'48"309
41 - Perera/Giammaria/Schiavoni/Ineichen (Lamborghini Huracan) - Iron Lynx - 1'48"432
42 - Hull/Auberlen/Spengler/Edwards (BMW M4) – Turner - 1'48"505
43 - Snow/Sellers/Lewis/Martin (BMW M4) – Miller - 1'48"526
44 - Foley/Gallagher/Dinan/Klingmann (BMW M4) – Turner - 1'48"756
45 - Lally/Potter/Pumpelly/Thiim (Aston Martin Vantage) – Magnus - 1'48"820
46 - Heylen/Hardwick/Robichon/Olsen (Porsche 911) – Wright - 1'48"942
47 - Pilet/Bachler/Vanthoor/Julien (Porsche 911) – Pfaff - 1'48"977
48 - Bovy/Frey/Gatting/Pin (Lamborghini Huracan) - Iron Dames - 1'48"991
49 - Spinelli/Goikhberg/Hites/Mapelli (Lamborghini Huracan) – USR - 1'49"075
50 - Perez Companc/Mann/Molina/Castellacci (Ferrari 296) - AF Corse - 1'49"265
51 - Hindman/Brynjolfsson/Root/Estre (Porsche 911) – Wright - 1'49"358
52 - Udell/Brule/Davis/Bleekemolen (Porsche 911) – Kellymoss - 1'49"373
53 - Calado/Pier Guidi/Serra/Rigon (Ferrari 296) – Risi - 1'49"495
54 - Van Berlo/Metni/Evans/Andlauer (Porsche 911) – Kellymoss - 1'49"507
55 - Priaulx/Hyett/Jeannette/Tincknell (Porsche 911) - AO Racing - 1'49"644
56 - McLaughlin/Farano/Newgarden/Simpson (ORECA LMP2 07) – Tower - 1'49"679
57 - Scardina/Triarsi/Rovera/Bertolini (Ferrari 296) – Triarsi - 1'49"763
58 - Estep/Kvamme/Magnussen/Hart (Porsche 911) – MDK - 1'50"628
59 - Conwright/Yount/Li/Deledda (Lamborghini Huracan) – NTE - 1'50"873
60 - Pizzi/Poordad/Allen/Bruni (ORECA LMP2 07) – Proton - 1'50"969
61 - Tandy/Jaminet/Cameron/Brendon (Porsche 963) – Penske - st

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone