formula 1

La corsa Sprint di Shanghai?
I piloti bocciano tale scelta

Non l'hanno mandata a dire. Il campione del mondo Max Verstappen e il ferrarista Carlos Sainz, hanno criticato apertament...

Leggi »
Rally

Rally di Ungheria
Tempestini vince tra i colpi di scena

Michele Montesano Non poteva che esserci avvio di stagione più intenso ed emozionante per l’European Rally Championship. Il R...

Leggi »
Formula E

Misano – Gara 2
Wehrlein 1°, finale amaro Nissan

Da Misano - Michele Montesano Ciò che la FIA toglie, la pista restituisce. Pascal Wehrlein ha vendicato la Porsche, privata d...

Leggi »
Formula E

Misano – Qualifica 2
Hughes firma la pole del riscatto

Da Misano - Michele Montesano L’adrenalina della Formula E ha letteralmente stregato il pubblico di Misano accorso ancora pi...

Leggi »
Formula E

Squalificato da Costa
Rowland eredita la vittoria di Misano

Da Misano - Michele Montesano Dalla gioia del podio alla delusione della squalifica, succede anche questo in Formula E. Il p...

Leggi »
Formula E

Misano – Gara 1
Da Costa li fulmina tutti

Da Misano - Michele Montesano Sorpassi a ogni curva, numerosi cambi di posizione, gara serrata e risultato incerto fino all’u...

Leggi »
27 Gen [16:07]

Diriyah – Qualifica 1
Buemi ottiene la pole del riscatto

Michele Montesano

Conquistando la pole position in Arabia Saudita, Sebastien Buemi ha posto fine ad un lungo digiuno che durava da più di tre anni (esattamente dell’E-Prix di New York del luglio 2019). Da troppo tempo costretto a bazzicare le retrovie della Formula E, sul cittadino di Diriyah il pilota della Envision Racing ha messo in scena la prestazione del riscatto che lo farà partire dalla prima fila nel suo centesimo E-Prix.

Costantemente nelle posizioni di vertice nel Gruppo B, Buemi ha sfruttato al meglio la sua esperienza per sopperire a un asfalto decisamente scivoloso. Nonostante il powertrain clienti, lo svizzero ha eliminato entrambi gli ufficiali Jaguar: dapprima Mitch Evans, nei quarti, e poi Sam Bird in semifinale. L’ultimo atto ha visto un vero e proprio confronto generazionale fra il veterano Buemi e il Rookie Jake Hughes. Il pilota della McLaren ha fatto il vuoto nei primi due settori andando però in crisi di trazione nell’ultimo, l’alfiere della Envision ne ha prontamente approfittato ottenendo la pole per soli 6 centesimi.



Reduce da un E-Prix di Città del Messico decisamente tribolato, Bird (nella foto sopra) scatterà dalla terza posizione. Considerando che l’inglese ha già vinto due volte a Diriyah, sarà sicuramente uno dei piloti da tenere d’occhio. Costretto a cedere il passo a Hughes nelle semifinali per un errore nell’ultima curva, Dan Ticktum partirà dalla quarta piazzola al volante di una sempre più performante NIO 333. Quinta l’altra McLaren Nissan di René Rast seguito dalla Jaguar di Evans. Sconfitto da Hughes, il poleman di Città del Messico Lucas di Grassi si dovrà accontentare della settima piazza, al suo fianco il compagno di squadra Oliver Rowland.

Le monoposto spinte dal powertrain Porsche non hanno mostrato lo stesso ritmo visto in Messico. Primo degli eliminati nel Gruppo B, Pascal Wehrlein è stato ostacolato nel suo ultimo tentativo da Sergio Sette Camara. Visibilmente frustrato Jake Dennis al termine della sessione, il leader della classifica generale scatterà dalla dodicesima casella. Ancora più indietro Antonio Felix da Costa, quindicesimo davanti al portacolori Andretti André Lotterer. Continuano le difficoltà per il team DS Penske. Tredicesimo Jean-Eric Vergne e diciassettesimo il campione in carica Stoffel Vandoorne (nella foto sotto) costretto a sostituire la batteria al termine delle qualifiche. Ancora una volta la Nissan è uscita demolita dal confronto diretto con il team clienti McLaren, sedicesimo Norman Nato e addirittura diciottesimo Sacha Fenestraz.



Diciannovesimo il debuttante di casa Cupra ABT Kelvin van der Linde, mentre Nico Müller è rimasto ai box senza completare nemmeno un giro. Qualifiche da dimenticare per Maserati. Già protagonista di una toccata nelle FP2, Maximilian Günther ha bloccato l’anteriore andando a sbattere contro le barriere di curva 11. La Tipo Folgore del tedesco è rimasta incastrata costringendo i commissari ad esporre la bandiera rossa. Come se non bastasse, negli ultimi minuti della prima sessione, anche Edoardo Mortara ha perso il posteriore della monoposto impattando contro il muretto della curva 16. Per i meccanici Maserati si preannuncia una corsa contro il tempo per riparare entrambe le vetture in vista dell’imminente E-Prix.

Venerdì 27 gennaio 2023, qualifica 1

1 - Sébastien Buemi (Jaguar) - Envision - 1'09"435
2 - Jake Hughes (Nissan) - McLaren - 1'09"495

3 - Sam Bird (Jaguar) - Jaguar - 1'09"946 - Semifinale B
4 - Dan Ticktum (NIO) - NIO - 1'10"246 - Semifinale A

5 - René Rast (Nissan) - McLaren - 1'09"729 - Quarti B
6 - Mitch Evans (Jaguar) - Jaguar - 1'10"039 - Quarti B
7 - Lucas di Grassi (Mahindra) - Mahindra - 1'10"052 - Quarti A
8 - Oliver Rowland (Mahindra) - Mahindra - 1'10"114 - Quarti A

9 - Pascal Wehrlein (Porsche) - Porsche - 1'10"407 - B
10 - Nick Cassidy (Jaguar) - Envision - 1'10"829 - A
11 - Sergio Sette Camara (NIO) - NIO - 1'10"598 - B
12 - Jake Dennis (Porsche) - Andretti - 1'10"903 - A
13 - Jean-Eric Vergne (DS) - DS Penske - 1'10"602 - B
14 - Antonio Felix da Costa (Porsche) - Porsche - 1'10"940
15 - André Lotterer (Porsche) - Andretti - 1'10"607 - B
16 - Norman Nato (Nissan) - Nissan - 1'10"985 - A
17 - Stoffel Vandoorne (DS) - DS Penske - 1'10"636 - B
18 - Sacha Fenestraz (Nissan) - Nissan - 1'11"073 - A
19 - Kelvin van der Linde (Mahindra) - Cupra Abt - 1'11"048 - B
20 - Edoardo Mortara (DS Maserati) - Maserati - 1'11"708 - A
21 - Maximilian Günther (DS Maserati) - Maserati - 1'32"982 - A
22 - Nico Müller (Mahindra) - Cupra Abt - Senza tempo - B