formula 1

IL CASO
Wolff è sereno: "Regole non infrante,
Racing Point per noi è fonte di reddito"

Massimo Costa - XPB Images

Toto Wolff si sente sereno e non sembra essere d'accordo sulla ...

Leggi »
Europeo

Rally di Roma Capitale
L'ERC riparte da Lukyanuk

Jacopo Rubino

La stagione 2020 dell'European Rally Championship doveva cominciare a marzo, sugli sterrat...

Leggi »
25 Lug [22:03]

Endurance a Imola - Qualifica
Pole di Vervisch, italiani al top

Massimo Costa

E' partita la stagione del GT World Challenge. Sul circuito di Imola, la prima prova del campionato Endurance che ha presentato ben 47 vetture. Un inizio senza dubbio travolgente per la categoria considerando la crisi derivata dal Coronavirus. Dopo le prove libere del venerdì condizionate dal maltempo, il sole ha scaldato a dovere la terza sessione libera, la pre-qualifica e la qualifica, svoltasi nel tardo pomeriggio: una vera battaglia, con ben 27 equipaggi racchiusi in appena un secondo su un tracciato complicato e lungo 4.900 metri.

La pole è andata all'Audi del team Attempto con Frederic Vervisch che ha siglato il miglior tempo assoluto in 1'41"213 ottenuto nella terza qualifica quando le vetture sono meno cariche di benzina (ricordiamo che le sessioni sono tre per ciascuno dei tre piloti di ogni equipaggio e per la classifica finale viene presa la media dei migliori tre tempi realizzati ). Il belga divide la R8 LMS con il nostro Mattia Drudi (terzo nella Q1) e con Kim Luis Schramm, e il loro crono medio è stato di 1'41"799.

Secondo tempo per la Ferrari 488 di AF Corse con Alessandro Pier Guidi, Nicklas Nielsen e James Calado bravissimi nel segnare la media finale di 1'41"943. Anche in terza posizione troviamo un pilota italiano, con Raffaele Marciello (secondo nella Q1) al volante della Mercedes della AKKA ASP condivisa con Timur Boguslavskiy e Felipe Fraga, velocissimo e terzo nella Q3. Dopo la Porsche del team GPX di Campbell-Pilet-Jaminet ottima quarta, troviamo un super Mirko Bortolotti, primo della Q2 con l'Audi del team WRT. La media finale ottenuta con i compagni Kelvin Van der Linde e Matthieu Vaxiviere gli permetterà di partire quinto. Dunque, ben quattro italiani occupano le prime cinque posizioni.

Nono è Davide Rigon con la seconda Ferrari AF Corse (con lui Miguel Molina e Sergey Sirotkin) mentre decimo troviamo Matteo Cairoli con la Porsche del team italiano Dinamic e i compagni Christian Engelhart e Sven Muller. Solo dodicesima la prima Lamborghini, quella del team Frey affidata a Perera-Altoè-Costa, mentre i campioni in carica del team FFF, Caldarelli-Mapelli, con Lind come terzo pilota, partiranno diciannovesimi. E' 21esimo il debuttante Alessio Lorandi con la Mercedes del team GetSpeed che guida con Maximilian Buhk e Fabian Schiller. Poco dietro, 23esimo Giovanni Venturini con Kikko Galbiati e Lucas Mauron sulla Lamborghini del team Imperiale.

I tempi media delle tre sessioni di qualifica, sabato 25 luglio 2020

1 - Drudi-Schramm-Vervisch (Audi R8 LMS) - Attempto - 1'41"799
2 - Pier Guidi-Nielsen-Calado (Ferrari 488) - AF Corse - 1'41"943
3 - Marciello-Boguslavskiy-Fraga (Mercedes) - AKKA ASP - 1'41"967
4 - Campbell-Pilet-Jaminet (Porsche GT3-R) - GPX - 1'41"970
5 - Van der Linde-Bortolotti-Vaxiviere (Audi R8 LMS) - WRT - 1'42"021
6 - Engel-Stolz-Abril (Mercedes) - HRT - 1'42"027
7 - Panis-Buret-Neubauer (Lexus RCF) - Tech 1 - 1'42"031
8 - Baptista-Soulet-Gounon (Bentley Continental) - K-Pax - 1'42"043
9 - Molina-Rigon-Sirotkin (Ferrari 488) - AF Corse - 1'42"063
10 - Cairoli-Engelhart-Muller (Porsche GT3-R) - Dinamic - 1'42"078
11 - Winkelhock-Boccolacci-Haase (Audi R8 LMS) - Sainteloc - 1'42"090
12 - Perera-Altoè-Costa (Lamborghini Huracan) - Frey - 1'42"131
13 - Kodric-Williamson-Barnicoat (McLaren 720S) - 59 Racing - 1'42"159
14 - Parente-Soucek-Pepper (Bentley Continental) - K-Pax - 1'42"206
15 - D.Vanthoor-Mies-Weerts (Audi R8 LMS) - WRT - 1'42"241
16 - Dumas-Deletraz-Preining (Porsche GT3-R) - GPX - 1'42"286
17 - Watson-Haase Clot (Aston Martin Vantage) - Garage 59 - 1'42"303
18 - Werner-Andlauer-Bachler (Porsche GT3-R) - Rowe - 1'42"343
19 - Lind-Caldarelli-Mapelli (Lamborghini Huracan - FFF - 1'42"366
20 - Kujala-MacDowall-Schandorff (Lamborghini Huracan) - Barwell - 1'42"389
21 - Buhk-Schiller-A.Lorandi (Mercedes) - GetSpeed - 1'42"473
22 - Wilkinson-Bell-Osborne (McLaren 720S) - 1'42"596
23 - Mauron-Galbiati-Venturini (Lamborghini Huracan) - Imperiale - 1'42"604
24 - Mosca-Aka-Scholl (Audi R8 LMS) - Attempto - 1'42"658
25 - Feller-Siedler-Grenier (Lamborghini Huracan) - Frey - 1'42"743
26 - Fontana-Legeret-Hites (Mercedes) - AKKA ASP - 1'42"794
27 - Kjaergaard-McKay-F.Bird (Bentley Continental ) - Parker - 1'43"002
28 - Cabezas-Assenheimer-Companc (Mercedes) - Madpanda - 1'43"046
29 - Breukers-Hall-Goethe (Audi R8 LMS) - WRT - 1'43"107
30 - Rizzoli-De Leener-Pedersen (Porsche GT3-R) - Dinamic - 1'43"129
31 - Latorre-Moulin-Amici (Lamborghini Huracan) - FFF - 1'43"192
32 - Froggatt-Hui-Cheever (Ferrari 488) - Tempesta - 1'43"284
33 - Haupt-Afanasiev-Hutchison (Mercedes) - HRT - 1'43"286
34 - Collard-Machitski-Mitchell (Lamborghini Huracan) - Barwell - 1'43"362
35 - J.Pla-Beaubelique-Barthez (Mercedes) - AKKA ASP - 1'43"408
36 - Hommerson-Machiels-Bertolini (Ferrari 488) - AF Corse - 1'43"460
37 - Goodwin-West-Adam (Aston Martin Vantage) - Garage 59 - 1'43"560
38 - Ehret-Mastronardi-Kelwitz (Ferrari 488) - Rinaldi - 1'43"604
39 - Bastian-Scholze-Hook (Mercedes) - SPS - 1'43"736
40 - Hamaguchi-Keen (Lamborghini Huracan) - FFF - 1'43"760
41 - Vos- Onslow Cole (Mercedes) - RAM - 1'43"782
42 - Blanchemain-Seyler-Rougier (Audi R8 LMS) - Sainteloc - 1'43"891
43 - Umbrarescu-Alexandre-Morris (Bentley Continental) - CMR - 1'43"960
44 - Ojjeh-Vannelet-Yelloly (BMW M6) - Boutsen Ginion - 1'44"182
45 - Calamia-Pampanini-Jacoma (Porsche GT3-R) - Dinamic - 1'44"261
46 - Delhez-Ricci-Tribaudini (Bentley Continental) - CMR - 1'45"443

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone