formula 1

Giuliano Alesi, primo test F1:
così si è congedato dalla Ferrari

Jacopo Rubino

28 novembre 1990, la data del primo test in Ferrari di Jean Alesi con la 641, ve...

Leggi »
Mondiale Rally

Monaco - 4° giorno
Vince Ogier, doppietta Toyota

Massimo Costa

Debuttare nel ruolo di team principal Toyota ottenendo una doppietta nella prima prova del...

Leggi »
19 Apr [20:44]

F1 virtuale a Shanghai:
Bis di Leclerc, Albon secondo

Jacopo Rubino

Charles Leclerc con il sim racing ci ha davvero preso gusto: sua la vittoria anche nel Gran Premio virtuale di Cina, dopo quello di due settimane fa sulla pista di Melbourne. Da allora, tantissime sfide sulla piattaforma di F1 2019 che ormai hanno reso il ferrarista un riferimento assoluto nella categoria regina in versione digitale. Anche questa volta il pilota monegasco è partito dalla pole-position, ma ha trovato in Alex Albon un ottimo avversario. L'alfiere Red Bull aveva addirittura messo a segno un sorpasso di strategia, grazie al cambio gomme effettuato con un giro di anticipo: un undercut degno delle gare vere. Ma all'undicesima tornata Leclerc ha risuperato il thailandese di cattiveria, tornando poi in testa quando tutti gli avversari hanno compiuto il pit-stop obbligatorio. Albon ha quindi chiuso in piazza d'onore, a 2"5 di distacco.

A completare il podio di Shanghai il rientrante Guanyu Zhou, tester Renault che aveva vinto il round inaugurale di Sakhir (senza Leclerc e Albon in griglia...). Il cinese, in quello che sarebbe il suo tracciato di casa, ha beneficiato della penalità comminata a Stoffel Vandoorne: il belga della Mercedes aveva tagliato il traguardo terzo, ma i track limits gli sono costati una sanzione, facendolo scivolare quinto anche alle spalle della Williams di George Russell. I limiti della pista, in effetti, sono apparsi sin dalle qualifiche un argomento un po' controverso: in curva 10 e curva 16 quasi tutti hanno sfruttato traiettorie che, nella realtà, sarebbero certamente punite dai commissari.

A seguire, in top 10 hanno terminato Esteban Gutierrez, sesto, Louis Deletraz, Liam Lawson, Nicholas Latifi e Carlos Sainz, all'esordio nel torneo. Lo spagnolo della McLaren ha perso subito moltissimo terreno per un crash al primo giro, ma i danni disabilitati lo hanno tenuto... in gioco. Ritardando più di tutti la sosta ai box, si è però reso autore di un discreto recupero.

Sfortunatissimo il nostro Antonio Giovinazzi, che era buon ottavo quando a pochi giri dalla fine ha patito problemi di connessione a Internet, uscendo di scena. Incredibilmente altro forfait per Lando Norris, nemmeno in azione nella qualifica: e a questo punto si crea un mini "caso", considerando che al britannico, veterano dei simulatori, tutto fila liscio negli altri numerosi eventi a cui partecipa...

Da segnalare il 14° posto di Juan Manuel Correa con l'Alfa Romeo, davanti a Thibaut Cortouis (Red Bull) che ha prevalso nel derby fra calciatori contro Ciro Immobile. L'attaccante della Lazio, schierato dall'AlphaTauri, si è comunque fatto onore.

L'ordine d'arrivo

1 - Charles Leclerc - Ferrari - 28 giri
2 - Alex Albon - Red Bull
3 - Guanyu Zhou - Renault
4 - George Russell - Williams
5 - Stoffel Vandoorne - Mercedes
6 - Esteban Gutierrez - Mercedes
7 - Louis Deletraz - Haas
8 - Liam Lawson - AlphaTauri
9 - Nicholas Latifi - Williams
10 - Carlos Sainz - McLaren
11 - Pietro Fittipaldi - Haas
12 - Callum Ilott - Ferrari
13 - Jimmy Broadbent - Racing Point
14 - Juan Manuel Correa - Alfa Romeo
15 - Thibaut Courtois - Red Bull
16 - Anthony Davidson - Racing Point
17 - Ciro Immobile - AlphaTauri
18 - Ian Poulter - Renault

Ritirato
Antonio Giovinazzi

Non partito
Lando Norris

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone