formula 1

Ceccarelli, Formula Medicine
"Dall'emergenza, siamo emersi"

Una stagione difficile, ma non impossibile per Formula Medicine, quella che si è conclusa. In tempi di emergenza, la strut...

Leggi »
Altre

Dakar - Finale
Mito Peterhansel, 14 edizioni vinte

Jacopo Rubino

6 edizioni vinte in moto, la prima nel 1991, e adesso 8 in auto: Stephane Peterhansel è se...

Leggi »
9 Nov [12:52]

GT Masters – Oschersleben
Campionato a Engelhart e Ammermüller

Michele Montesano

Michael Ammermüller e Christian Engelhart sono i nuovi campioni dell’ADAC GT Masters. L’equipaggio Porsche, con un weekend da protagonisti a Oschersleben, si è assicurato il titolo riservato ai piloti. I tedeschi dell’SSR Performance, con una vittoria in gara 1 e un quarto posto nella seconda frazione, hanno portato a casa anche il titolo riservato ai team. A vincere l’ultima gara della stagione è stata la Mercedes del nostro Raffaele Marciello, in coppia con Philip Ellis. Tim Zimmermann, sulla Lamborghini del team Grasser, ha conquistato il Trofeo Pirelli Junior.

Gara 1 è stata monopolizzata da Engelhart e Ammermüller: l’equipaggio dell’SSR Performance ha conquistato la vittoria partendo dalla pole, facendo registrare anche il giro più veloce. Il duo tedesco è stato l’unico a vincere tre gare nella stagione 2020 dell’ADAC GT Masters. Ammermüller ha mantenuto saldamente il comando delle operazioni anche durante la ripartenza, dopo un periodo di neutralizzazione dovuto all’incidente fra Niels Langeveld e Nikolaj Rogivue.

A Engelhart, dopo il cambio pilota obbligatorio, non è rimasto che amministrare il vantaggio sull’equipaggio composto da Luca Stolz e Maro Engel. Primo podio stagionale per la Mercedes del Knaus Team HTP di Marciello ed Ellis, staccata di soli sei decimi dal secondo posto. Solamente sesti i campioni in carica Patric Niederhauser e Kelvin van der Linde. L’equipaggio del team Rutronik Racing ha perso anche la leadership di campionato in favore di Ammermüller ed Engelhart.

Avvio scoppiettante nell’ultima gara stagionale. Una carambola, allo spegnimento dei semafori, ha visto coinvolte numerose vetture fra cui quella di van der Linde. I campioni 2019 sono stati così costretti ad abdicare anzitempo. Anche Engelhart ha avuto il suo bel da fare quando è stato toccato dalla Lamborghini di Albert Costa, fortunatamente senza subire danni di rilievo. La direzione gara ha esposto la bandiera rossa per permettere la rimozione delle auto.

La ripartenza ha proposto un duello tutto tricolore: il poleman Marciello si è sfidato, a ritmo di giri veloci, con il diretto inseguitore Mirko Bortolotti fino al cambio piloti. Dopo la sosta ai box obbligatoria Ellis ha preso un buon margine nei confronti di Rolf Ineichen, arrivato a oltre diciassette secondi a fine gara. Ammermüller, dopo aver condotto la gara costantemente al terzo posto, nelle ultime fasi ha dovuto cedere il passo alla Porsche di Robert Renauer e Mathieu Jaminet. Il quarto posto è stato più che sufficiente alla coppia dell’SSR Performance per conquistare la “Liga der Supersportwagen”.

Sia Ammermüller sia Engelhart hanno creduto fin da subito alle capacità del team, al debutto assoluto nell’ADAC GT Masters. La stagione dei tedeschi è iniziata immediatamente con il passo giusto: un podio nella prima gara stagionale del Lausitzring, proseguita con pole e vittoria nel successivo appuntamento del Nürburgring. Dalla loro, i ragazzi dell’SSR Performance hanno avuto la costanza nel portare la Porsche quasi sempre in zona punti, oltre a conquistare altre due vittorie dell’arco della stagione. Da segnalare la conquista del Trofeo Pirelli Junior a Zimmermann. Il giovane tedesco della Lamborghini, gestita del Grasser Racing Team, ha conquistato il titolo nonostante sia stato coinvolto nell'incidente multiplo al via.

Sabato 7 novembre 2020, gara 1

1 - Ammermüller/Engelhart (Porsche 911) - SSR - 40 giri - 1h24'12"847
2 - Stolz/Engel (Mercedes AMG GT3) - Toksport - 3"887
3 - Ellis/Marciello (Mercedes AMG) - KNAUS HTP - 4"488
4 - Hofer/Haase (Audi R8 LMS) - Montaplast - 5"948
5 - Renauer/Jaminet (Porsche 911) - Precote Herberth - 7"492
6 - Niederhauser/van der Linde (Audi R8 LMS) - Rutronik - 10"248
7 - Feller/Mücke (Audi R8 LMS) - BWT Mücke - 18"180
8 - Bachler/De Silvestro (Porsche 911) - KÜS TEAM75 - 18"704
9 - Renauer/Asch (Porsche 911) - Precote Herberth - 19"042
10 - Dontje/Götz (Mercedes AMG) - MANNFILTER HTP - 19"631
11 - Schramm/Mies (Audi R8 LMS) - Montaplast - 19"998
12 - Costa/Perera (Lamborghini Huracan) - Grasser - 20"474
13 - Pommer/Schmidt (Corvette C7) - Callaway - 23"223
14 - Fittje/Jahn (Porsche 911) - KÜS TEAM75 - 24"041
15 - Weerts/Vanthoor (Audi R8 LMS) - WRT - 24"452
16 - Ineichen/Bortolotti (Audi R8 LMS) - WRT - 25"004
17 - Zimmermann/Schothorst (Lamborghini Huracan) - Grasser - 29"999
18 - Lagrange/Schmid (Lamborghini Huracan) - Grasser - 30"690
19 - Read/Eriksson (BMW M6) - Schubert - 31"222
20 - Eriksson/Still (Mercedes AMG) - Zakspeed - 31"614
21 - Erhart/Kaffer (Audi R8 LMS) - EFP - 32"868
22 - Salaquarda/Stippler (Audi R8 LMS) - ISR - 33"296
23 - Schöll/Pepper (Bentley Continental) - T3-HRT - 33"917
24 - Von Danwitz/Frey (Audi R8 LMS) - Aust - 35"373
25 - Marschall/Schreiner (Audi R8 LMS) - Rutronik - 1'14"391

Giro più veloce: Michael Ammermüller 1'24"992

Ritirati
Wishofer/Boccolacci (Mercedes AMG) - Zakspeed
Skoog/Yelloly (BMW M6) - Schubert
Paul/Langeveld (Audi R8 LMS) - T3-HRT
Hackländer/Rogivue (Audi R8 LMS) - Aust

Squalificati
Dienst/Frommenwiler (Mercedes AMG) - Schütz

Domenica 8 novembre 2020, gara 2

1 - Ellis/Marciello (Mercedes AMG) - KNAUS HTP - 42 giri - 1h23'55"182
2 - Ineichen/Bortolotti (Audi R8 LMS) - WRT - 17"699
3 - Renauer/Jaminet (Porsche 911) - Precote Herberth - 20"609
4 - Ammermüller/Engelhart (Porsche 911) - SSR - 22"752
5 - Stolz/Engel (Mercedes AMG GT3) - Toksport - 25"447
6 - Wishofer/Boccolacci (Mercedes AMG) - Zakspeed - 28"242
7 - Weerts/Vanthoor (Audi R8 LMS) - WRT - 29"111
8 - Fittje/Jahn (Porsche 911) - KÜS TEAM75 - 30"628
9 - Dontje/Götz (Mercedes AMG) - MANNFILTER HTP - 35"555
10 - Feller/Mücke (Audi R8 LMS) - BWT Mücke - 35"861
11 - Hofer/Haase (Audi R8 LMS) - Montaplast - 36"380
12 - Skoog/Yelloly (BMW M6) - Schubert - 41"552
13 - Eriksson/Still (Mercedes AMG) - Zakspeed - 42"188
14 - Pommer/Schmidt (Corvette C7) - Callaway - 42"669
15 - Lagrange/Schmid (Lamborghini Huracan) - Grasser - 56"047
16 - Dienst/Frommenwiler (Mercedes AMG) - Schütz - 58"983
17 - Schöll/Pepper (Bentley Continental) - T3-HRT - 1'06"084
18 - Erhart/Kaffer (Audi R8 LMS) - EFP - 1'07"615
19 - Marschall/Schreiner (Audi R8 LMS) - Rutronik - 1'07"685
20 - Hackländer/Rogivue (Audi R8 LMS) - Aust - 1'08"168
21 - Von Danwitz/Frey (Audi R8 LMS) - Aust - 1 giro
22 - Costa/Perera (Lamborghini Huracan) - Grasser - 1 giro

Giro più veloce: Mirko Bortolotti 1'24"869

Ritirati
Paul/Langeveld (Audi R8 LMS) - T3-HRT
Zimmermann/Schothorst (Lamborghini Huracan) - Grasser
Niederhauser/van der Linde (Audi R8 LMS) - Rutronik
Schramm/Mies (Audi R8 LMS) - Montaplast
Bachler/De Silvestro (Porsche 911) - KÜS TEAM75
Read/Eriksson (BMW M6) - Schubert
Renauer/Asch (Porsche 911) - Precote Herberth

Il campionato
1.Ammermüller/Engelhart 181 punti; 2.R.Renauer 172; 3.Stolz/Engel 167; 4.Niederhauser/van der Linde 160; 5.Haase/Hofer 127; 6.Ellis/Marciello 112; 7.Müller 109; 8.Costa/Perera 102; 9.Dontje/Götz 87; 10.Weerts/Vanthoor 82.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone