formula 1

Shakedown Aston Martin AMR21,
la prima di Vettel nei nuovi colori

JacopO Rubino

Per la prima volta dal Gran Premio di Gran Bretagna 1960, oggi è scesa in pista ...

Leggi »
Mondiale Rally

Arctic Rally - Finale
Tanak vince, Rovanpera leader

Massimo Costa - XPB Images

Erano stati categorici prima del via dell'Arctic Rally, seconda...

Leggi »
2 Nov [11:12]

GT Masters – Lausitzring
Lotta ancora aperta per il titolo

Michele Montesano

È stata la pioggia la grande protagonista nel penultimo appuntamento dell’ADAC GT Masters, andato in scena sul tracciato del Lausitzring. L’asfalto viscido e pieno di insidie ha dato vita a due gare spettacolari, con altrettanti nuovi vincitori. Nella prima frazione la vittoria è andata all’Audi del team Land Motorsport di Max Hofer e Christopher Haase. Mentre nella seconda manche il successo è stato appannaggio della Mercedes griffata Zakspeed di Mick Wishofer e Dorian Boccolacci. Giochi quindi ancora apertissimi in vista della finale di Oschersleben, con ben cinque equipaggi in lizza per la vittoria del campionato. L’unico che ha potuto già festeggiare è stato Elia Erhart che, in coppia con Pierre Kaffer, ha conquistato il Trofeo Pirelli riservato ai piloti gentleman.

Gara 1 ha visto una vittoria tutta di strategia da parte del team Land Motorsport. La squadra ha ritardato fino all’ultimo il cambio pilota obbligatorio. Così Haase, subentrato a Hofer risalito in quarta posizione, è uscito dalla pit lane al comando. Stessa tattica per Alfred Renauer e Sebastian Asch che si sono portati al secondo posto. Ad avere la peggio sono stati il poleman Robert Renauer e Indy Dontje, saldamente al comando fino a metà gara. Maximilian Götz, subentrato a Dontje e scivolato al quarto posto, ha iniziato una disperata rimonta. Il pilota Mercedes ha dapprima superato Klaus Bachler e poi, dopo un estenuante duello, Asch portandosi al secondo posto.

Dopo una seconda fase di neutralizzazione Götz ha provato a mettere sotto pressione il leader, ma Haase ha tagliato per primo il traguardo. Alfred Renauer e Asch, classificati inizialmente al terzo posto, sono stati retrocessi fuori dalla Top-10 per non aver rispettato il regime di bandiere gialle. Così a salire sul gradino più basso del podio sono stati Robert Renauer e Bachler. Quinto posto per Patric Niederhauser e Kelvin Van der Linde che hanno preceduto i rivali in campionato Christian Engelhart, Michael Ammermüller.

La seconda manche ha visto un’impressionante rimonta da parte di Boccolacci. Il francese, partito diciassettesimo, è transitato al termine del primo giro già al nono posto. Il pilota del team Zakspeed ha continuato a tenere un ritmo indiavolato, passando il testimone a Wishofer quando era quinto. L’austriaco, rientrato in pista al terzo posto, ha completato la missione. Dapprima ha superato Robert Renauer, per poi passare in testa quando l’Audi del WRT, di Frederic Vervisch e Benjamin Goethe, ha dovuto scontare un drive through per un’infrazione commessa nel pit stop.

Wishofer ha amministrato il vantaggio fino alla bandiera a scacchi, conquistando anche il successo riservato al Trofeo Pirelli Junior. Il resto del podio è stato completato dalle Porsche dell’Herberth Motorsport rispettivamente di Robert Renauer, Bachler e Alfred Renauer, Asch. Quarti Luca Stolz e Maro Engel, l’equipaggio Mercedes ha raccolto punti importanti in ottica campionato. Con il sesto posto mantengono la leadership in classifica assoluta Niederhauser e Van der Linde. Solamente undicesimi Engelhart, Ammermüller scivolati al terzo posto in classifica generale. Weekend difficile per il nostro Raffaele Marciello, quindicesimo in gara 1 e ritirato nella seconda manche.

Sabato 31 ottobre 2020, gara 1

1 - Hofer/Haase (Audi R8 LMS) - Montaplast - 28 giri - 1h03'27"043
2 - Dontje/Götz (Mercedes AMG) - MANNFILTER HTP - 0"147
3 - Renauer/Bachler (Porsche 911) - Precote Herberth - 1"450
4 - Fittje/Jahn (Porsche 911) - KÜS TEAM75 - 2"727
5 - Niederhauser/van der Linde (Audi R8 LMS) - Rutronik - 4"169
6 - Ammermüller/Engelhart (Porsche 911) - SSR - 5"426
7 - Marschall/Owega (Audi R8 LMS) - Rutronik - 9"451
8 - Pommer/Schmidt (Corvette C7) - Callaway - 9"979
9 - Feller/Mücke (Audi R8 LMS) - BWT Mücke - 11"155
10 - Schöll/Pepper (Bentley Continental) - T3-HRT - 22"968
11 - Paul/Langeveld (Audi R8 LMS) - T3-HRT - 29"322
12 - Renauer/Asch (Porsche 911) - Precote Herberth - 30"708
13 - Costa/Perera (Lamborghini Huracan) - Grasser - 31"953
14 - Dienst/Frommenwiler (Mercedes AMG) - Schütz - 33"295
15 - Ellis/Marciello (Mercedes AMG) - KNAUS HTP - 33"347
16 - Wishofer/Boccolacci (Mercedes AMG) - Zakspeed - 36"742
17 - Eriksson/Still (Mercedes AMG) - Zakspeed - 38"205
18 - Hackländer/Rogivue (Audi R8 LMS) - Aust - 39"215
19 - Skoog/van der Linde (BMW M6) - Schubert - 40"600
20 - Read/Eriksson (BMW M6) - Schubert - 41"637
21 - Erhart/Kaffer (Audi R8 LMS) - EFP - 42"237
22 - Zimmermann/Schothorst (Lamborghini Huracan) - Grasser - 42"933
23 - Goethe/Vervisch (Audi R8 LMS) - WRT - 43"834
24 - Weerts/Vanthoor (Audi R8 LMS) - WRT - 1'07"332
25 - Lagrange/Schmid (Lamborghini Huracan) - Grasser - 7 giri

Giro più veloce: Raffaele Marciello 1'59"463

Ritirati
Schramm/Mies (Audi R8 LMS) - Montaplast
Stolz/Engel (Mercedes AMG GT3) - Toksport
Johansson/Farfus (BMW M6) - MRS GT
Salaquarda/Stippler (Audi R8 LMS) - ISR
Von Danwitz/Winkelhock (Audi R8 LMS) - Aust

Domenica 1 novembre 2020, gara 2

1 - Wishofer/Boccolacci (Mercedes AMG) - Zakspeed - 31 giri - 1h03'15"401
2 - Renauer/Bachler (Porsche 911) - Precote Herberth - 4"609
3 - Renauer/Asch (Porsche 911) - Precote Herberth - 5"017
4 - Stolz/Engel (Mercedes AMG GT3) - Toksport - 7"336
5 - Dontje/Götz (Mercedes AMG) - MANNFILTER HTP - 13"322
6 - Niederhauser/van der Linde (Audi R8 LMS) - Rutronik - 13"800
7 - Dienst/Frommenwiler (Mercedes AMG) - Schütz - 17"858
8 - Costa/Perera (Lamborghini Huracan) - Grasser - 30"271
9 - Goethe/Vervisch (Audi R8 LMS) - WRT - 38"878
10 - Skoog/van der Linde (BMW M6) - Schubert - 43"757
11 - Ammermüller/Engelhart (Porsche 911) - SSR - 46"059
12 - Hofer/Haase (Audi R8 LMS) - Montaplast - 46"670
13 - Eriksson/Still (Mercedes AMG) - Zakspeed - 48"246
14 - Zimmermann/Schothorst (Lamborghini Huracan) - Grasser - 54"902
15 - Schöll/Pepper (Bentley Continental) - T3-HRT - 58"465
16 - Schramm/Mies (Audi R8 LMS) - Montaplast - 1'00"993
17 - Feller/Mücke (Audi R8 LMS) - BWT Mücke - 1'08"258
18 - Pommer/Schmidt (Corvette C7) - Callaway - 1'09"235
19 - Salaquarda/Stippler (Audi R8 LMS) - ISR - 1'13"052
20 - Lagrange/Schmid (Lamborghini Huracan) - Grasser - 1'13"677
21 - Johansson/Farfus (BMW M6) - MRS GT - 1'15"291
22 - Paul/Langeveld (Audi R8 LMS) - T3-HRT - 1'15"660
23 - Von Danwitz/Winkelhock (Audi R8 LMS) - Aust - 1'20"187
24 - Read/Eriksson (BMW M6) - Schubert - 1'22"609
25 - Erhart/Kaffer (Audi R8 LMS) - EFP - 1'26"507
26 - Weerts/Vanthoor (Audi R8 LMS) - WRT - 1'36"411
27 - Marschall/Owega (Audi R8 LMS) - Rutronik - 3 giri

Giro più veloce: Albert Costa 1'54"299

Ritirati
Hackländer/Rogivue (Audi R8 LMS) - Aust
Fittje/Jahn (Porsche 911) - KÜS TEAM75
Ellis/Marciello (Mercedes AMG) - KNAUS HTP

Il campionato
1.Niederhauser/van der Linde 150 punti; 2.R.Renauer 145; 3.Ammermüller/Engelhart 143; 4.Stolz/Engel 136; 5.Müller 109; 6.Haase/Hofer 109; 7.Costa/Perera 98; 8.Dontje/Götz 74; 9.Weerts/Vanthoor 72; 10.Ellis/Marciello 71.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone