Rally

WRC 2022: al via la rivoluzione ibrida
Chi sarà il successore di Ogier?

Michele Montesano Quello che si appresta a partire non sarà il solito Rally di Montecarlo, bensì l’inizio della nuova era p...

Leggi »
formula 1

Gomme da 18 pollici in Formula 1,
la grande sfida del 150° anno Pirelli

Nasce come anno importante, il 2022 della Pirelli. È il 150esimo di attività dell'azienda, con numerose novità in ambito ...

Leggi »
World Endurance

Test ad Alcaniz per la Peugeot 9X8
Il team salterà la 1000 Miglia di Sebring

Michele Montesano Continua senza sosta la tabella di marcia per il ritorno nel FIA WEC da parte di Peugeot Sport. Il team s...

Leggi »
altre

Adria sotto sequestro
Buco di 53 milioni di euro

Il paddock dell'area karting era strapieno, come sempre quando si è alla vigilia del primo evento internazionale organizz...

Leggi »
formula 1

La F1 pensa all'obbligo vaccinale:
non ci saranno casi simil Djokovic

Il caso di Novak Djokovic ha dominato la scena del dibattito internazionale, non solo sportivo. Il tennista serbo, numero 1 a...

Leggi »
Rally

Oreca obiettivo Dakar 2023 con l’ibrido
Allo studio anche un motore a idrogeno

Michele Montesano La quarantaquattresima edizione della Dakar è appena andata in archivio, ma Oreca punta lo sguardo già al...

Leggi »
12 Lug [15:15]

GT Masters, Zandvoort
Audi conquista l’Olanda

Michele Montesano

Dominio incontrastato targato Audi nella tappa olandese di Zandvoort, terza prova dell’ADAC GT Masters. Se nella prima gara a trionfare è stata la R8 del Montaplast di Christopher Mies e Ricardo Feller, con lo svizzero vincitore del trofeo Pirelli Junior, nella seconda manche il successo è andato al Team WRT con Dries Vanthoor e lo junior Charles Weerts. La seconda frazione ha visto anche il secondo podio stagionale del nostro Raffaele Marciello, affiancato da Maximilian Buhk, in grado di conquistare punti pesanti in ottica campionato. Weekend avaro per i leader della classifica generale Michael Ammermüller e Mathieu Jaminet che hanno raccolto solamente un sesto posto.



Pole, giro veloce e vittoria in gara 1 per Mies e Feller. Lo svizzero ha saputo gestire al meglio il suo stint tenendo a bada la Lamborghini di Mirko Bortolotti, nonostante le due neutralizzazioni per mettere in sicurezza rispettivamente l’Audi di Daniel Keilwitz e la Porsche di Klaus Bachler. La strategia del Montaplast ha visto Mies prendere il volante da Feller nell’arco del diciassettesimo giro, con il team Grasser che ha provato l’overcut richiamando Bortolotti nella tornata successiva. Inizialmente rientrato in pista in prima posizione, Albert Costa ha poi dovuto scontare un drive-through per non aver rispettato il tempo minimo di sosta ai box, uscendo definitivamente dalla top-10.

Mies ha condotto l’Audi R8 al primo successo stagionale dell’ADAC GT Masters. Maro Engel e Luca Stolz hanno ripagato con il secondo posto il lavoro degli uomini del Toksport, costretti a sostituire la Mercedes AMG dopo il violento incidente del Red Bull Ring. Ancora una volta sul podio gli ufficiali BMW dello Schubert Motorsport Nick Yelloly e Jesse Krohn. Quarto il primo equipaggio Porsche del Precote Herbert Motorsport con Sven Müller e Robert Renauer.

Weerts e Vanthoor hanno preceduto Ammermüller e Jaminet sesti al traguardo dopo aver preso il via dalla quarta fila. Partiti undicesimi, Marciello e Buhk hanno concluso la prima manche con un buon nono posto, non perdendo terreno dalla vetta del campionato. L’ex F1 Markus Winkelhock ha condotto l’Audi ai piedi della top-10, regalando il successo nel Pirelli Trophy a Florian Spengler.



Vittoria flag to flag per l’Audi del Team WRT nella seconda manche. Vanthoor ha avuto il compito di guidare la R8 nella prima metà di gara, accumulando subito un buon vantaggio nei confronti del diretto inseguitore Marciello. Dopo il cambio pilota obbligatorio, è toccato a Weerts gestire la prima posizione e la ripartenza dopo la neutralizzazione dovuta all’uscita della Porsche di Müller. Il belga ha tagliato il traguardo con quasi quattro secondi di vantaggio su Buhk, conquistando anche il successo nel Pirelli Junior. Sceso al terzo posto dopo la sosta ai box, Il tedesco del team HTP Winward ha riacciuffato il secondo gradino del podio superando la Lamborghini di Franck Perera e Rolf Ineichen, quest’ultimo vincitore del Pirelli Trophy.

Quarto posto per la Corvette del Callaway Competition di Jeffrey Schmidt e Marvin Kirchhöfer che hanno avuto la meglio sulla Mercedes griffata Zakspeed di Igor Walilko e Jules Gounon. Partiti terzi, Bortolotti e Costa si sono dovuti accontentare del decimo posto finale per noie all’ABS della loro Lamborghini Huracan. Fuori dalla zona punti i leader di campionato Ammermüller e Jaminet bersagliati dalla sfortuna, a pesare sul loro bilancio un contatto e un testacoda conseguenza di una foratura.

Sabato 10 luglio 2021, gara 1

1 - Feller/Mies (Audi R8 LMS) - Montaplast - 36 giri - 1h02'29"480
2 - Stolz/Engel (Mercedes AMG) - Toksport - 2"629
3 - Yelloly/Krohn (BMW M6) - Schubert - 7"108
4 - Renauer/Müller (Porsche 911) - Precote Herberth - 8"814
5 - Weerts/Vanthoor (Audi R8 LMS) - WRT - 9"511
6 - Ammermüller/Jaminet (Porsche 911) - SSR - 10"892
7 - Schmidt/Kirchhöfer (Corvette C7) - Callaway - 13"302
8 - Waliłko/Gounon (Mercedes AMG) - Zakspeed - 13"596
9 - Marciello/Buhk (Mercedes AMG) - HTP Winward - 13"802
10 - Schramm/Marschall (Audi R8 LMS) - Rutronik - 14"329
11 - Spengler/Winkelhock (Audi R8 LMS) - Car Collection - 14"587
12 - Bortolotti/Costa (Lamborghini Huracan) - Grasser - 18"425
13 - Jahn/Holzer (Porsche 911) - Joos - 20"390
14 - Fittje/Pereira (Porsche 911) - Küs - 22"802
15 - Sasse/Paul (Lamborghini Huracan) - T3 Motorsport - 30"243
16 - Erhart/Kaffer (Audi R8 LMS) - Rutronik - 32"814
17 - Ineichen/Perera (Lamborghini Huracan) - Grasser - 33"046
18 - Ortmann/Schmid (Lamborghini Huracan) - Grasser - 35"579
19 - Hackländer/Wishofer (Porsche 911) - MRS GT - 39"277
20 - Still/Schöll (Mercedes AMG) - Zakspeed - 39"730
21 - Reicher/Siedler (Audi R8 LMS) - YACO - 40"746
22 - Owega/Niederhauser (Audi R8 LMS) - Phoenix - 43"310
23 - Trefz/Haase (Audi R8 LMS) - Montaplast - 5 giri

Giro più veloce: Ricardo Feller 1'35"267

Ritirati
Mapelli/Zimmermann (Lamborghini Huracan) - Grasser
Engelhart/Preining (Porsche 911) - Küs
Bachler/De Silvestro (Porsche 911) - Precote Herberth
Asch/Keilwitz (Audi R8 LMS) - Aust

Domenica 11 luglio 2021, gara 2

1 - Weerts/Vanthoor (Audi R8 LMS) - WRT - 37 giri - 1h02'35"407
2 - Marciello/Buhk (Mercedes AMG) - HTP Winward - 3"951
3 - Ineichen/Perera (Lamborghini Huracan) - Grasser - 6"744
4 - Schmidt/Kirchhöfer (Corvette C7) - Callaway - 8"718
5 - Waliłko/Gounon (Mercedes AMG) - Zakspeed - 10"087
6 - Schramm/Marschall (Audi R8 LMS) - Rutronik - 14"534
7 - Spengler/Winkelhock (Audi R8 LMS) - Car Collection - 16"343
8 - Trefz/Haase (Audi R8 LMS) - Montaplast - 17"272
9 - Owega/Niederhauser (Audi R8 LMS) - Phoenix - 17"750
10 - Bortolotti/Costa (Lamborghini Huracan) - Grasser - 18"354
11 - Reicher/Siedler (Audi R8 LMS) - YACO - 19"429
12 - Fittje/Pereira (Porsche 911) - Küs - 28"179
13 - Bachler/De Silvestro (Porsche 911) - Precote Herberth - 29"153
14 - Ortmann/Schmid (Lamborghini Huracan) - Grasser - 29"314
15 - Still/Schöll (Mercedes AMG) - Zakspeed - 30"957
16 - Stolz/Engel (Mercedes AMG) - Toksport - 30"975
17 - Asch/Keilwitz (Audi R8 LMS) - Aust - 33"280
18 - Ammermüller/Jaminet (Porsche 911) - SSR - 1 giro
19 - Mapelli/Zimmermann (Lamborghini Huracan) - Grasser - 1 giro
20 - Jahn/Holzer (Porsche 911) - Joos - 4 giri
21 - Sasse/Paul (Lamborghini Huracan) - T3 Motorsport - 7 giri

Giro più veloce: Dries Vanthoor 1'35"171

Ritirati
Feller/Mies (Audi R8 LMS) - Montaplast
Hackländer/Wishofer (Porsche 911) - MRS GT
Renauer/Müller (Porsche 911) - Precote Herberth
Engelhart/Preining (Porsche 911) - Küs
Yelloly/Krohn (BMW M6) - Schubert
Erhart/Kaffer (Audi R8 LMS) - Rutronik

I‍l campionato
1.Ammermüller/Jaminet 82 punti; 2.Marciello/Buhk 75; 3.Feller/Mies 69; 4.Bortolotti/Costa 69; 5.Schmidt/Kirchhöfer 68; 6.Yelloly/Krohn 67; 7.Vanthoor 62; 8.Schramm/Marschall 57; 9.Weerts 49; 10.Stolz/Engel 49.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone