formula 1

Whitmarsh torna in Formula 1:
ruolo dirigenziale in Aston Martin

Martin Whitmarsh rientra nel giro della Formula 1, e lo fa con il team Aston Martin: sarà responsabile della nuova divisione ...

Leggi »
F3 FIA Asia

È pronto il calendario 2022
Cinque eventi tra Yas Marina e Dubai

La bella e avvincente stagione 2021 della F3 Asia organizzata dalla Top Speed dell'italiano Davide De Gobbi è alle spalle...

Leggi »
formula 1

Prost contro le strane idee di Liberty
"La griglia invertita? Non sarebbe più F1"

C'è un signore che ha fatto la storia della F1. Un signore che ha vinto quattro campionati del mondo e da qualche stagio...

Leggi »
formula 1

23 Gran Premi per il 2023
Imola se la gioca con Le Castellet

Circola già una prima bozza del calendario del Mondiale F1 2022. I Gran Premio potrebbero essere 23, di cui due in Italia. Il...

Leggi »
formula 1

Mercedes lancia un assist al gruppo
Volkswagen: "Eliminare la MGU-H"

Come fare per coinvolgere in F1 un maggior numero di motoristi e che magari travolti dall'entusiasmo decidano di entrare ...

Leggi »
indycar

Laguna Seca - Gara
Herta non sbaglia, Palou vede il titolo

Colton Herta si è preso la rivincita per il difficile finale di Nashville nella "sua" Laguna Seca. Il californiano ...

Leggi »
15 Mar [16:59]

Gli inglesi se ne lavano le mani,
nessuno stop per Formula 4 e BTCC

Massimo Costa

Loro se ne fregano. E seguono i dettami arrivati da un governo irresponsabile. Si va avanti, come niente fosse. Stiamo parlando della Gran Bretagna dove tutto procede come prima, a parte l'attenzione nel lavarsi le mani. Il governo di Boris Johnson non ha bloccato le attività sportive, unico Paese al mondo, lasciando alle varie federazioni la scelta. Il calcio si è fermato, ma non le serie minori e come riporta la Gazzetta dello Sport, la serie D e quelle ancora inferiori sono state prese d'assalto dai tifosi (?) orfani della Premier League. Nessuna precauzione è stata adottata. Tutti insieme allo stadio, tutti vicini. Come in un evento di corse di cavalli a Uttoexeter, nelle Midlands.

Su questa linea si sta comportando la Federazione inglese dell'automobilismo. Non ha fermato le attività e la TOCA attraverso un comunicato stampa ha sposato la linea del governo. Di fatto, se ci saranno morti causa virus, pazienza, c'est la vie. E così, con orgoglio, la TOCA avvisa che il calendario del BTCC, il Turismo inglese, non subirà variazioni, i piani proseguono come sempre. Nessuna restrizione per gli eventi all'aperto, come dettato dal governo, fa sapere la TOCA aggiungendo: "Tale posizione riflette il desiderio travolgente dei team del BTCC, dei nostri fans e dei circuiti". Poi, in un improvviso ritorno alla realtà, si afferma: "... a meno che un cambiamento delle circostanze non imponga diversamente. Continueremo a lavorare in collaborazione con i circuiti per garantire che i nostri eventi siano tenuti in un ambiente il più sicuro possibile".

Per la cronaca, la prima gara BTCC in calendario è prevista per il 28-29 marzo a Donington assieme al British F4, poi il 12 aprile si andrà a Brands Hatch e il 26 aprile a Silverstone. Va rilevato che gli esperti virologi inglesi assennati, non sir Patrick Vallance, quello del gregge, sostengono che a metà aprile la Gran Bretagna vivrà il picco del virus. Non sarà un problema, l'importante è lavarsi le mani.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone