formula 1

Il test Ferrari a Fiorano
Sainz e Leclerc, un buon allenamento

La Ferrari ha concluso ieri la seconda giornata di test sul circuito di Fiorano, prove svolte con la SF71H del 2018.  Ad...

Leggi »
Rally

Sandro Munari è tornato a casa
Il ‘Drago’ ha sconfitto una polmonite

Michele Montesano Dopo aver lasciato tutto il mondo dei motori in apprensione e con il fiato sospeso, Sandro Munari ci ha r...

Leggi »
FIA Formula 3

Francesco Pizzi debutta
in Formula 3 con Charouz

Francesco Pizzi farà il proprio debutto nel FIA Formula 3 con il team Charouz nel 2022. Il 17enne di Frascati al momento è l’...

Leggi »
formula 1

Singapore rinnova con la F1,
in calendario fino al 2028

Il Gran Premio di Singapore sarà nel calendario di Formula 1 fino al 2028: è ufficiale il rinnovo dell'accordo fra Libert...

Leggi »
formula 1

La FIA boccia i test Ferrari SF21
Cambia poco, si girerà con la SF71H

Come vogliamo chiamarlo? Disguido? Mancanza di comunicazione? Leggerezza? Distrazione? La Ferrari aveva fatto sapere al mond...

Leggi »
formula 1

Gasly si allena a Imola
con l'Alpha Tauri 2020

Giornata di riscaldamento, si fa per dire considerando i 2-3 gradi di temperatura, per l'Alpha Tauri. Sul circuito di Imo...

Leggi »
12 Gen [10:58]

Griglia da record per la stagione 2022
39 vetture al via, Peugeot entra in LMH

Michele Montesano

La decima stagione del FIA WEC si appresta ad essere una delle edizioni più affollate. Saranno ben 39 le vetture che prenderanno il via all’intero campionato. Oltre alla discesa in campo di Peugeot nella classe LMH, ci sarà la presenza costante di una Corvette nella LMGTE Pro. Come da tradizione la classe LMP2 sarà la più rappresentata, con ben 15 prototipi al via.

Non poteva mancare il Toyota Gazoo Racing Team. La prima delle due GR010 Hybrid sarà affidata ai campioni in carica Mike Conway, Kamui Kobayashi e Josè Maria Lopez, mentre l’altra LMH vedrà, al fianco di Sebastien Buemi e Brendon Hartley, il giapponese Ryo Hirakawa al posto di Kazuki Nakajima. A sfidare i nipponici ci saranno le Peugeot 9x8 capitanate da Paul di Resta e Loïc Duval. Restano però da stabilire i due equipaggi con piloti del calibro di Jean-Eric Vergne, Kevin Magnussen, Gustavo Menezes, Mikkel Jensen e James Rossiter.

Confermata la presenza di una Glickenhaus 007 LMH con Oliver Pla, oltre alla ex LMP1 griffata Signatech Alpine di André Negrão. A mancare all’appello sarà il ByKolles Racing, la sua richiesta di iscrizione è stata rifiutata poiché la LMH non risulta ancora omologata. La notizia era nell’aria già quando la squadra, diretta da Colin Kolles, aveva richiesto a FIA e Aco di poter saltare il primo evento stagionale della 1000 miglia di Sebring.



La LMP2 si conferma la classe più affollata con ben 15 iscritti. Saranno quattro i nuovi team che si affacceranno nel WEC fra cui il Prema. Questo, coadiuvato da Iron Lynx, si affiderà ai campioni in carica della ELMS Robert Kubica e Louis Deletraz ai quali verrà affiancato Lorenzo Colombo. Sempre restando fra i team italiani, AF Corse schiererà una Oreca per i vincitori LMGTE Am 2022 Alessio Rovera, Nicklas Nielsen e François Perrodo. Il Team Penske cercherà di incamerare esperienza, in vista del debutto della Porsche LMDh, con Dane Cameron, Felipe Nasr ed Emmanuel Collard.

I campioni in carica del WRT schiereranno ben due Oreca, di cui una in collaborazione con il Realteam. Confermata la presenza dei due prototipi griffati United Autosports, il cui team schiererà il pilota più giovane del lotto il sedicenne Josh Pierson. Sarà Will Stevens a prendere il posto di Anthony Davidson su una delle due JOTA. Da segnalare il ritorno del G-Drive Racing che schiererà il suo prototipo con il supporto dell’Algarve Pro Racing.

La LMGTE Pro vede l’arrivo di una Chevrolet Corvette C8R in pianta stabile per Tommy Milner e Nick Tandy. Confermate le altre forze in campo con la Porsche che schiererà due 911 RSR, una per Gianmaria Bruni e Richard Lietz e l’altra per l’equipaggio composto da Michael Christensen e Kevin Estre. Ancora incompleta la formazione dei campioni in carica di Ferrari AF Corse. La compagine italiana, che sarà impegnata anche nello sviluppo nella nuovissima LMH, ha reso noto solamente i nomi di Alessandro Pier Guidi e Miguel Molina.



Saranno ben 13 le LMGTE Am previste sullo schieramento: ovvero 3 Aston Martin, 5 Ferrari e altrettante Porsche. Oltre alle due 488 GTE griffate AF Corse, la casa del Cavallino rampante sarà rappresentata dal team Iron Lynx e dall’Iron Dames con al vertice Rahel Frey, atteso anche il ritorno della ‘rossa’ dello Spirit of Race. A difendere i colori Porsche ci sarà il Team Project 1 e il Dempsey-Proton Racing, ciascuno con un paio di 911 RSR, e una per il GR Racing. Sul fronte Aston Martin ci sarà il TF sport, il NorthWest AMR e il D’Station Racing, ognuno con una Vantage AMR a testa.

Entry-list ufficiale del FIA WEC 2022

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone