Rally

Rally Finlandia – Finale
Tanak vince contenendo Rovanpera

Michele Montesano Ott Tanak, vincendo il Rally di Finlandia, ha spezzato ancora una volta il dominio di Kalle Rovanpera nell...

Leggi »
Rally

Rally Finlandia – 3° giorno finale
Tanak 1°, ma Rovanpera è in agguato

Michele Montesano Il finale del Rally di Finlandia, ottavo round del WRC, si preannuncia una volata a due. Con ancora 4 Prov...

Leggi »
formula 1

Piastri diventa l'incubo di Ricciardo
L'incredibile pasticcio dell'Alpine

Non ha mai disputato un Gran Premio, non ha mai avuto l'occasione di partecipare un turno libero del venerdì, al volante ...

Leggi »
Rally

Rally Finlandia – 3° giorno mattino
Tanak allunga, Rovanpera sale sul podio

Michele Montesano La pioggia, che ha accolto il sabato mattina del Rally di Finlandia, non ha fermato i protagonisti del WR...

Leggi »
Rally

Rally Finlandia – 2° giorno finale
Tanak sente la pressione di Lappi

Michele Montesano Vietato abbassare la guardia nel Rally di Finlandia. Lo sanno bene Ott Tanak ed Esapekka Lappi, i veri pro...

Leggi »
F4 Spanish

Intervista a Valerio Rinicella
"F4 spagnola molto competitiva,
devo migliorare la gestione dei duelli"

Nel 2022 solamente due piloti italiani sono riusciti a salire sul podio in un campionato di Formula 4. Da una parte c’è Andre...

Leggi »
7 Nov [9:59]

Hamilton e i Paradise Papers:
avrebbe evaso l'iva sul Jet Privato

Stefano Semeraro

Sulla carta dei quotidiani e delle riviste è il quattro volte campione del mondo, sulla carta dei Paradise Papers, invece, i documenti scottanti che riguardano le forme di evasione nei paradisi fiscali di mezzo mondo di cui sarebbero colpevoli celebrità (anche Donald Trump, Bono degli U2 e persino la Regina Elisabetta) e colossi del business globale (Apple, Nike), Lewis Hamilton è più banalmente un sospetto.

Grazie allo studio Appleby, una società di consulenza con sede nelle Bermmuda il cui nome è ricorrente nello scandalo dei Paradise Papers il driver inglese avrebbe infatti evitato di pagare l'iva (4,4 milioni di dollari, pare) sull'acquisto del suo jet privato, utilizzando una delle tante società fantasma che hanno sede nell'isola di Man.

«Parliamo di decine di miliardi che sono stati sottratti ai servizi pubblici da una elite di super ricchi che tengono in scacco il sistema fiscale», ha tuonato il leader laburista inglese Jeremy Corbin.

Una accusa che dopo la Brexit anche l'Unione Europea ha mosso al Regno Unito considerato che molti dei paradisi fiscali in questione appartengono ai territori oltremare della Corona. Appleby non ha voluto commentare mentre i legali di Hamilton sostengono che nelle operazioni del loro assistito non c'è nulla di illegale.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone