formula 1

Schumacher-Mazepin anche nel 2022,
la Haas conferma i suoi piloti

Mick Schumacher e Nikita Mazepin saranno i piloti Haas anche nel campionato di Formula 1 2022: l'ufficialità è arrivata a...

Leggi »
formula 1

Ibrido aggiornato sulla Ferrari,
ma Leclerc in Russia parte dal fondo

Charles Leclerc potrà contare su una potenza extra a partire dal Gran Premio di Russia di questo weekend. La Ferrari del mone...

Leggi »
formula 1

Il weekend di Monaco "normalizzato":
dal 2022 basta prove libere al giovedì

Anche le tradizioni non sono per sempre, e nel 2022 in Formula 1 ne sparirà una tipica del Gran Premio di Monaco: il weekend ...

Leggi »
formula 1

Honda al massimo fino alla fine:
da Spa batterie evolute per la Red Bull

Il mantra lo conosciamo da mesi: la Honda lascerà la Formula 1 a fine stagione, ma sta dando sempre il massimo per uscire di ...

Leggi »
formula 1

Whitmarsh torna in Formula 1:
ruolo dirigenziale in Aston Martin

Martin Whitmarsh rientra nel giro della Formula 1, e lo fa con il team Aston Martin: sarà responsabile della nuova divisione ...

Leggi »
F3 FIA Asia

È pronto il calendario 2022
Cinque eventi tra Yas Marina e Dubai

La bella e avvincente stagione 2021 della F3 Asia organizzata dalla Top Speed dell'italiano Davide De Gobbi è alle spalle...

Leggi »
24 Lug [17:28]

Imola - Gara 1
Bearman, sesta vittoria consecutiva

Da Imola - Massimo Costa - Foto Speedy

Due vittorie a Misano, tre a Vallelunga, una nella prima gara di Imola. Sono così diventati sei i successi consecutivi nella F4 Italia per Oliver Bearman, ormai assoluto dominatore della categoria. Il 16enne inglese del team Van Amersfoort, sembra non avere rivali e coloro che dovevano ostacolare la sua marcia o non partecipano a tutto il campionato (vedi Tim Tranmitz) oppure per vari motivi non riescono a concretizzare, come accade a Sebastian Montoya e Leonardo Fornaroli.

La prima corsa imolese ha offerto diversi colpi di scena, che però non hanno toccato Bearman, al comando dalla partenza al traguardo. Al via, Fornaroli è subito stato superato da Montoya e al 1° giro, alla staccata del Tamburello, il pilota italiano del team Iron Lynx ha tentato il sorpasso affiancando il colombiano all'esterno. Ma improvvisamente, la sua vettura ha accusato un problema al perno dell'anteriore sinistra e Fornaroli non è riuscito a impostare la curva finendo inesorabilmente nella ghiaia. Contemporaneamente, sempre al Tamburello, in una situazione di "mischia", Bence Valint ha rallentato avendo l'ala di Han Cenyu tra le proprie ruote, ed è stato tamponato da Leonardo Bizzotto. A quel punto è entrata la safety-car.

Quando la vettura staffetta è rientrata ai box, pochi attimi prima del restart Montoya (Prema) è stato colpito a bassa velocità dal compagno di squadra Kirill Smal che ha danneggiato irreparabilmente l'ala anteriore dovendosi ritirare. Inizialmente era parso che Bearman avesse rallentato eccessivamente, ma la direzione gara, dopo aver esaminato la situazione, ha verificato che l'inglese ha mantenuto inalterata la velocità di 55 km/. Alla ripresa delle ostilità, Montoya ha tenuto il passo di Bearman controllando Nikita Bedrin e Joshua Dufek, ma al 7° giro ha alzato il piede dall'acceleratore ritirandosi ai box per un problema tecnico, che non pare dovuto al contatto con Smal.

Da quel momento, Bearman ha avuto vita facile con i due compagni di squadra Bedrin e Dufek alle spalle. Per il rookie russo un risultato pienamente meritato dopo eccellenti qualifiche, per lo svizzero il secondo terzo posto stagionale dopo quello di Vallelunga gara 2. Buon quarto posto per Erick Zuniga (Mucke) mentre il suo compagno di squadra Joshua Durksen, che lo precedeva, si è girato alla variante alta e successivamente al Tamburello, ritirandosi. Positiva quinta posizione per Conrad Laursen (Prema) che ha preceduto Samir Ben del team Jenzer, mai così avanti in classifica e ai primi punti in campionato.

Da applausi la corsa di Pietro Armanni del team Iron Lynx. Il giovane italiano, 14esimo in qualifica 1, è stato attento a non commettere errori e con grinta ha raccolto un notevole settimo posto ottenendo anche lui i primi punti della stagione. Sfortunatissimo Francesco Braschi, settimo al via. Il romagnolo del team Jenzer occupava la quarta posizione alle spalle di Dufek, ma a tre giri dal traguardo si è dovuto arrendere per la rottura della pompa benzina. Poteva essere il suo primo risultato nella top 10 e invece il destino gli ha ancora una volta precluso questa possibilità. Soddisfazione in casa Cram per il nono posto del messicano Vittorio Catino. A un soffio dalla zona punti Lorenzo Patrese, bravo a chiudere 11esimo con la Tatuus di AKM.

Sabato 24 luglio 2021, gara 1

1 - Oliver Bearman - VAR - 17 giri 31'49"608
2 - Nikita Bedrin - VAR - 2"701
3 - Joshua Dufek - VAR - 3"502
4 - Erick Zuniga - Mucke - 5"706
5 - Conrad Laursen - Prema - 9"212
6 - Samir Ben - Jenzer - 13"990
7 - Pietro Armanni - Iron Lynx - 15"128
8 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 17"049
9 - Vittorio Catino - Cram - 17"338
10 - Jorge Garciarce - Jenzer - 18"310
11 - Lorenzo Patrese - AKM - 20"729
12 - Santiago Ramos - Jenzer - 22"511
13 - Nicolas Baptiste - Cram - 23"583
14 - Kacper Sztuka - AS Motorsport - 24"734
15 - Levante Revesz - AKM - 26"043
16 - Han Cenyu - VAR - 27"029
17 - Maceo Capietto - Prema - 27"570
18 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 29"521
19 - Jonas Ried - Mucke - 34"490
20 - Eron Rexhepa - BVM - 35"604
21 - Georgios Markogiannis - Cram - 36"809
22 - Maya Weug - Iron Lynx - 37"149
23 - Pedro Perino - DR Formula - 43"807

Ritirati
Francesco Braschi
Joshua Durksen
Sebastian Montoya
Kirill Smal
Leonardo Fornaroli
Bence Valint
Leonardo Bizzotto

I‍l campionato
1‍.Bearman 207 punti; 2.Tramnitz 116; 3.Montoya 99; 4.Smal 90; 5.Fornaroli 89; 6.Dufek 57; 7.Durksen 44; 8.Laursen 42; 9.Lomko 37; 10.Bernier 30; 11.Bedrin 29; 12.Browning 27; 13.Al Qubaisi 23; 14.Meguetounif 22; 15.Ried 15; 16.Cenyu, Wurz, Zuniga 12; 19.Valint, Ben 8; 21.Bizzotto 7; 22.Armanni 6; 23.Wisnicki 5; 24.Simonazzi, Baptiste, Wisnicki 4; 27.Patrese, Revesz, Catino 2; 30.Garciarce 1.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone