formula 1

Ben Sulayem investigato per
l'esito del GP di Jeddah 2023

Non c'è che dire, se i risultati in pista dei Gran Premi di F1 sono quanto meno scontati per via del dominio Red Bull, il...

Leggi »
World Endurance

Il BoP un male inevitabile nel WEC
purché usato nella giusta maniera

Michele Montesano - XPB Images Come prevedibile, a conclusione della 1812 km del Qatar si è tornato a parlare di BoP. Al di ...

Leggi »
formula 1

McLaren sotto le aspettative
Attesi importanti sviluppi

Massimo Costa - XPB Images La stagione 2023 per la McLaren si era conclusa in maniera brillantissima, con una seconda parte d...

Leggi »
World Endurance

Peugeot: oltre il danno la beffa
Squalificati Vergne-Müller-Jensen

Michele Montesano Dalla gioia di un podio tanto inseguito e finalmente alla portata, all’amara delusione della squalifica. C...

Leggi »
formula 1

Jos Verstappen attacca Horner
e terremota il team Red Bull

Chi ci legge da anni, conosce il nostro pensiero su Jos Verstappen, padre del pilota Max Verstappen. Un personaggio sempre&nb...

Leggi »
World Endurance

Lusail – Gara: dominio Porsche
Tripletta in Hypercar, vittoria in LMGT3

Michele Montesano La stagione 2024 del FIA WEC è iniziata nel segno della Porsche. Sempre al vertice, fin dalle prime sessio...

Leggi »
9 Gen [14:11]

LP Racing, campione GT2 2023
Pirri: "Vogliamo confermarci
e puntiamo ad avere due Maserati"

Massimo Costa

Si chiama LP, che non è come noi boomer potremmo immaginare un bel 33 giri in vinile di qualche star della musica, bensì l'acronimo di Luca Pirri. A cui va aggiunto il termine Racing. LP Racing, nel 2023 ha fatto suo il campionato GT2 Pro-Am organizzato da SRO nel contesto del GT World Challenge, portando alla vittoria l'Audi R8 LMS GT2 con Henry Hassid ed Anthony Beltoise. LP di Audi ne ha schierate ben tre nel campionato e nella tappa finale di Le Castellet, ha anche portato all debutto la tanto attesa Maserati che ha subito conquistato il podio.

Pirri, prima di cimentarsi nel ruolo di team principal, è stato un buon pilota in quella che nei primi anni  Novanta era la Formula Alfa Boxer, antesignana della Renault 2.0 o della attuale Formula 4. Poi, la sua carriera si è sviluppata nel mondo del Gran Turismo internazionale, che lo ha portato anche a disputare la 24 Ore di Le Mans con una LMP2 e la 24 Ore di Daytona. Oggi, a 50 anni, continua a cimentarsi al volante nonostante la gestione del team, e nel GT2 ha ottenuto il quarto posto nel 2021 e il sesto nel 2022 mentre nel 2023 ha avuto l'onore di guidare a Le Castellet la Maserati.

"Sono molto felice di aver raggiunto questo risultato, che è la continuazione del grande lavoro svolto negli anni precedenti. Nel 2022 abbiamo vinto il titolo Am e quest'anno il Pro-Am, il prossimo passo forse passeremo al GT World Challenge?", spiega Pirri.

È stata la lotta per il titolo più ravvicinata nella breve storia della serie, con Henry e Anthony che hanno conquistato il titolo per un solo punto nel round finale. Quanto eri sicuro che i tuoi ragazzi potessero prendere la corona?
"Mi è piaciuto quanto sia stato intenso il campionato. È la prova di quanto sia forte la concorrenza nel Fanatec GT2, quindi complimenti sia alla formazione KTM che a quella Audi. Ma alla fine siamo stati più costanti e le nostre pole position hanno fatto la differenza".

Sono state due stagioni fantastiche per la tua squadra, con il titolo Pro-Am 2023 che segue il titolo Am 2022 di Henry. Quale pensi sia stato il segreto del successo della squadra?
"Voglio ringraziare tutte le persone che lavorano con noi. E una menzione speciale a Emanuele Fiorini, che ha assunto l'incarico di capo meccanico con grande passione e pieno impegno. Ha fatto un lavoro straordinario e tutta la squadra ha lavorato meravigliosamente".

LP Racing ha avuto una stagione eccezionale nel 2023 con le tre vetture del team, con Stephane Ratel e Mattia di Giusto che hanno sfiorato due secondi posti, Pierre Kaffer e Michael Doppelmayr che hanno ottenuto tre pole position e altri due podi. Devi essere soddisfatto di come si sono sviluppate queste due nuove coppie di piloti nel loro primo anno?
"Il numero delle nostre pole position è probabilmente la cosa che mi rende più orgoglioso di questa stagione, perché dimostra che le nostre vetture possono essere tutte veloci e che diamo la massima attenzione a ciascuno dei nostri piloti. Penso che Doppelmeyr abbia avuto un anno di crescita straordinario grazie al prezioso aiuto di Kaffer, che ha permesso a LP Racing di brillare grazie a quelle pole position. Anche Di Giusto ha avuto una grande prima stagione in Europa mentre imparava nuovi circuiti, ha fatto un ottimo lavoro correndo con Ratel e insieme sono riusciti a conquistare due preziosi podi durante una stagione in cui avevamo un incredibile livello di piloti Pro Am. Sono molto orgoglioso di loro".



Hai concluso la stagione con qualcosa di speciale al Circuito Paul Ricard, regalando alla Maserati GT2 il suo debutto nelle corse mondiali insieme a Leonardo Gorini. Come è stato fare la storia in quel weekend?
"È stato un grande onore essere scelto per riportare la Maserati alle corse, e farlo con un podio è stato il coronamento di un sogno iniziato 18 anni fa quando correvo a Zhuhai con la Maserati MC12. Essere Team Principal e aver corso sia con la MC12 e ora con la GT2, costituisce una storia davvero unica.

Tu e Leonardo siete riusciti a ottenere un clamoroso secondo posto...
"Sono stato molto felice di dividere la Maserati con Leonardo, che è stato finalmente in grado di dimostrare il suo vero potenziale segnando la prima pole position Pro-Am della sua carriera e lo ha fatto con stile al volante di questa nuovissima Maserati GT2. Leo era in testa alla gara durante il suo stint, sarà un forte contendente al titolo per il 2024".

È possibile vedere una Maserati LP Racing a tempo pieno nel campionato 2024?
"La nostra intenzione è quella di portare in griglia due Maserati GT2 per l'inizio della stagione 2024 e vogliamo portare a casa degli ottimi risultati per la casa del Tridente".

Qual è stato il momento clou della vostra stagione?
"Il nostro 1-2-3 a Portimão. Riempire il podio con tutte le proprie vetture è la sensazione più bella per un Team Principal. È stato fantastico vedere tutti i nostri piloti sul podio ed è stato un grande riconoscimento per tutto il nostro team".

Dunque sarete presenti per difendere il titolo Pro-Am nel 2024?
"Torneremo sicuramente e lotteremo duramente per mantenere il numero 1 sulla nostra vettura anche nel 2025".