indycar

Bandiera rossa a Detroit
Brutto incidente per Felix Rosenqvist

Brutto incidente per Felix Rosenqvist nella prima gara del weekend IndyCar di Detroit. Il pilota svedese è finito dritto nell...

Leggi »
World Endurance

Portimao - Qualifica
Alpine pole da usato garantito

Michele Montesano A dispetto del nuovo corso delle HyperCar, voluto da Aco e WEC, a siglare la pole position a Portimão è st...

Leggi »
formula 1

Gli incidenti di Baku: sotto accusa
le pressioni adottate in gara dai team

Sono trascorsi sette giorni dal Gran Premio di Baku e ancora non si conoscono le cause precise che hanno determinato il cedim...

Leggi »
formula 1

La Haas non è più ultima,
ma la lotta interna si scalda

Anche un 13esimo posto può valere moltissimo. Quello ottenuto da Mick Schumacher nella caotica domenica a Baku, per esempio, ...

Leggi »
Rally

Mossa a sorpresa McLaren:
dal 2022 entra in Extreme E

Sorpresa: la McLaren aprirà una nuova pagina della sua lunga storia sportiva debuttando nelle gare off-road. Quali? Quelle de...

Leggi »
IMSA

BMW conferma il programma LMDh
per il 2023 e con obiettivo Le Mans

Il nuovo direttore di BMW M Markus Flasch ha confermato che la marca bavarese realizzerà un programma LMDh per il 2023. Senza...

Leggi »
22 Giu [15:08]

La Ferrari al Mugello
con Vettel e Leclerc

Jacopo Rubino

Si svolgerà domani, martedì 22 giugno, al Mugello il primo test privato post Covid-19 della Ferrari in preparazione alla stagione 2020 di Formula 1 che scatterà il weekend del 5 luglio in Austria. Charles Leclerc, reduce da una infinità di gare al simulatore delle più svariate categorie, e Sebastian Vettel, che dopo un paio di interviste è sparito dai radar, torneranno finalmente al volante benché sulla monoposto di due anni fa, la SF71-H, come da regolamento. La squadra del Cavallino, fino ad oggi non aveva confermato ufficialmente i dettagli delle prove: l'idea iniziale infatti, era quella di girare sulla pista di casa a Fiorano. Il cambio di programma, consentirà di provare su un circuito che, a sorpresa, potrebbe essere inserito nel calendario del Mondiale F1 riscritto dall'emergenza Coronavirus.

L'autodromo toscano, di proprietà della stessa Ferrari, è fra le opzioni vagliate da Liberty Media (e sospinto dal presidente ACI Sport Angelo Sticchi Damiani) per estendere la fase europea del Mondiale, con un Gran Premio da svolgersi subito dopo quello a Monza in programma il 6 settembre. E che per la Rossa sarebbe, in una splendida coincidenza, il numero 1000 della propria storia. Per il team si tratta di un'opportunità notevole per raccogliere dati potenzialmente utilissimi, e impiegando la macchina 2018 non ci saranno limiti di chilometraggio imposti dal regolamento. La stessa strategia è stata già messa in pratica dalla rivale Mercedes a Silverstone e dalla Renault a Spielberg, mentre la Racing Point ha optato per un filming day (con un tetto di 100 km) schierando la vettura 2020.

Nel frattempo, giovedì mattina la Ferrari ha celebrato la ripartenza della F1 organizzando una "passerella" sulla strada che collega la sede di Maranello alla pista di Fiorano, con Leclerc al volante della SF1000.

Nella foto, la Ferrari SF71-H del 2018

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone