Rally

Rovanperä festeggia il 1° titolo WRC
al Rallylegend fra una parata di stelle

Michele Montesano La ventesima edizione del Rallylegend vedrà le più grandi stelle del traverso dare spettacolo sulle strade...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 2
Piove sempre, Mercedes davanti

Piove sempre a Suzuka. Il secondo turno libero ha rispecchiato il meteo della prima sessione, ma ci sono stati alcuni cambiam...

Leggi »
formula 1

Atteso per sabato l'annuncio
Alpine dell'ingaggio di Gasly

E alla fine sarà Pierre Gasly il sostituto di Fernando Alonso nel team Alpine 2023. Tutto come era stato previsto nelle scors...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 1
Alonso comanda con la pioggia

Torna la F1 in Giappone e il primo impatto sulla bellissima pista di Suzuka, seconda soltanto a quella belga di Spa, è compli...

Leggi »
Rally

Hyundai e Solberg si separano
Quale sarà il futuro del team coreano?

Michele Montesano Cambio di rotta in casa Hyundai Motorsport nel WRC. Il team coreano ha deciso di non rinnovare il contrat...

Leggi »
formula 1

Il caso budget cap - Hamilton:
"Red Bull aveva sempre aggiornamenti..."

In attesa di conoscere l'esito della FIA riguardo la documentazione 2021 relativa al budget cap consegnata entro lo scors...

Leggi »
23 Set [13:11]

La Williams non conferma Latifi
De Vries in pole per il sedile

Massimo Costa - XPB Images

Tre anni di Formula 1 possono bastare. Nicholas Latifi a fine anno non verrà riconfermato dalla Williams e considerando che gli altri team sono praticamente già al completo o stanno facendo altre scelte, il prossimo anno non lo rivedremo nel Mondiale. Il 27enne canadese era entrato nel team Williams nel 2020 dopo aver svolto alcune prove libere del venerdì nel 2019 e anche nel 2018, ma con la Force India. Nei 55 Gran Premi disputati fino ad ora ha avuto il suo momento di gloria a Budapest 2021 quando ha terminato settimo. Ricordate la gara pazza vinta da Esteban Ocon?

Latifi era entrato in Williams grazie a un budget potente che aveva aiutato una squadra in grande difficoltà economica. Ragazzo dal comportamento esemplare, Latifi è sempre stato un pilota modesto anche nelle serie propedeutiche, ma è riuscito in qualche maniera a coronare il suo sogno. Qualche guizzo lo ha avuto nel corso dei suoi tre anni di F1, ma per lo più è sempre rimasto a grande distanza dal suo ex compagno George Russell e questa stagione da Alexander Albon. A Monza, probabilmente il canto del cigno quando Nyck De Vries, sostituto al volo di Albon colpito da appendicite, ha fatto meglio di Latifi in qualifica e in gara concludendo addirittura in zona punti.

Il canadese ha vissuto un momento difficile dopo la gara di Abu Dhabi 2021 quando ha ricevuto minacce pesantissime per l'errore (banale) commesso negli ultimi giri di quel GP. Incidente che bloccò la corsa verso la vittoria della corsa (e del mondiale) di Lewis Hamilton per l'ingresso della safety-car e tutto quello che poi ne è scaturito. Cosa farà nel 2023 Latifi? Nelle settimane scorse aveva detto che avrebbe deciso il proprio futuro soltanto dopo aver chiarito come sarebbe andata la trattativa con la Williams. Per il suo sedile, in corsa c'è ovviamente De Vries, ma non è esclusa anche una promozione dell'americano Logan Sargeant, parte della Academy Williams, che corre in F2, ma per conquistare la super licenza deve terminare la stagione almeno al quinto posto (ora è terzo).

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone