formula 1

Imola - Piastri penalizzato
Le Ferrari in seconda fila

Era nell'aria e puntualmente è arrivata. Oscar Piastri ha rovinato la sua eccezionale prestazione in qualifica, che lo av...

Leggi »
formula 1

Imola - Qualifica
Verstappen non fa prigionieri

Max Verstappen e la Red Bull erano in difficoltà fino al terzo turno libero di questa mattina. Stavano lavorando sodo in base...

Leggi »
indycar

Indy 500, Qualifica 1
Dominio del team Penske

Team Penske mostruoso nel primo giorno di qualifica per la Indy 500. Le tre vetture del Capitano, dopo tre anni di qualifiche...

Leggi »
GT World Challenge

Sprint a Misano – Gara 2
Weerts-Vanthoor fendono la notte

Michele Montesano - Foto Speedy BMW ha proseguito a dettare legge a Misano. Anche con il calare della notte la M4 GT3 si...

Leggi »
GT2 Europe

Misano – Gara 1
Gorini-Tamburini nel segno del Tridente

Michele Montesano - Foto Speedy Maserati ha vinto la gara di casa a Misano del Fanatec GT2 European Series. Leonardo Gorini e...

Leggi »
GT World Challenge

Sprint a Misano – Gara 1
Rossi e Martin concedono il bis

Michele Montesano - Foto Speedy A meno di un anno di distanza, Valentino Rossi e Maxime Martin sono tornati sul gradino più ...

Leggi »
4 Mag [18:47]

Miami - Gara Sprint
Verstappen domina su Leclerc

Massimo Costa - XPB Images

Una vittoria facile, ma... sofferta. Max Verstappen ha dominato i 19 giri della gara Sprint di Miami, ma non era affatto soddisfatto del rendimento della sua Red Bull-Honda. Poco grip al posteriore, difficoltà a spremere al massimo la sua RB20, queste le difficoltà incontrate da Verstappen che ora sta valutando se chiedere al suo ingegnere di intervenire sulla vettura in vista della qualifica per il Gran Premio che si terrà tra poche ore.

Verstappen ha comunque controllato bene la Sprint. Al via ha chiuso Charles Leclerc, che dalla seconda piazzola ha avuto un eccellente scatto, poi ha tenuto il pilota Ferrari sempre a un paio di secondi di distanza, vincendo poi con 3"3 di vantaggio. Bene Leclerc, che non si è fatto sfuggire il secondo posto finale.

In parte, un aiuto è arrivato da uno scatenato Daniel Ricciardo con la Racing Bulls-Honda. L'australiano (foto sotto), in stato di grazia questo fine settimana, da quarto ha subito superato Sergio Perez e questo per il messicano è stato un "impiccio" non da poco perché gli ha fatto perdere tempo. Perez si è liberato di Ricciardo al quinto giro, ma ormai Leclerc aveva accumulato un buon numero di secondi riuscendo così a evitare un ritorno del messicano.



Red Bull prima e terza, non male proprio. Ferrari seconda e quinta. Carlos Sainz dal sesto giro in avanti ha tentato diverse volte di superare Ricciardo, ma non ha mai trovato lo spunto giusto. E così, la Racing Bulls ha potuto festeggiare una incredibile quarta posizione. A questo, si aggiunge anche l'ottavo posto di Yuki Tsunoda che completa la bella giornata della squadra con base a Faenza.

La McLaren-Mercedes ha ottenuto la sesta piazza con Oscar Piastri, sempre alle spalle di Sainz. Lando Norris, nono al via, è subito stato eliminato da Lance Stroll alla prima curva. Non è stata colpa del canadese, bensì di Fernando Alonso. Una bella frittata per la Aston Martin. Lo spagnolo ha lasciato un varco all'interno nel quale si è gettato Lewis Hamilton. Alonso ha così girato largo colpendo Stroll alla sua sinistra il quale a sua volta è finito contro Norris (foto sotto). Lando e Lance si sono dovuti ritirare.



Punti per la Haas-Ferrari grazie a un Nico Hulkenberg come sempre solido. Il tedesco ha chiuso settimo aiutato da uno scorrettissimo Kevin Magnussen, suo compagno di squadra, giustamente penalizzato e così precipitato a fondo classifica. Il danese ha esagerato nel tentare di tenere dietro di sè Hamilton per permettere ad Hulkenberg di guadagnare terreno. Non è la prima volta che Magnussen si "sporca" le mani per favorire il compagno, ma se si va oltre il lecito, il gioco diventa antipatico oltre che pericoloso. Kevin ha ammesso di avere esagerato, sarebbe interessante scoprire se dal muretto box Haas è arrivato il "consigio" di comportarsi in quella assurda maniera (sotto ecco quando taglia per guadagnare metri). 



Hamilton aveva poi visto l'arrivo in ottava posizione, prendendo l'ultimo punto con un bel sorpasso su Tsunoda nelle ultime curve, ma è stato penalizzato di 20" per avere tenuto una velocità eccessiva in pit-lane. Per l'incidente tra Norris e Stroll, i piloti sono stati fatti passare dalla corsia box per evitare i detriti alla prima curva e in quel momento Hamilton ha commesso il proprio errore.

Sabato 4 maggio 2024, gara sprint

1 - Max Verstappen (Red Bull-Honda) - 19 giri
2 - Charles Leclerc (Ferrari) - 3"371
3 - Sergio Perez (Red Bull-Honda) - 5"095
4 - Daniel Ricciardo (Racing Bulls-Honda) - 14"971
5 - Carlos Sainz (Ferrari) - 15"222
6 - Oscar Piastri (McLaren-Mercedes) - 15"750
7 - Nico Hulkenberg (Haas-Ferrari) - 22"054
8 - Yuki Tsunoda (Racing Bulls-Honda) - 29"816
9 - Pierre Gasly (Alpine-Renault) - 31"880
10 - Logan Sargeant (Williams-Mercedes) - 34"355
11 - Guan Yu Zhou (Sauber-Ferrari) - 35"078
12 - George Russell (Mercedes) - 35"755
13 - Alexander Albon (Williams-Mercedes) - 36"086
14 - Valtteri Bottas (Sauber-Ferrari) - 36"892
15 - Esteban Ocon (Alpine-Renault) - 37"740
16 - Lewis Hamilton (Mercedes) - 49"347 *
17 - Fernando Alonso (Aston Martin-Mercedes) - 59"409
18 - Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) - 1"06"303 **

* Penalizato di 20"
** Penalizzato di 30"

Ritirati
Lance Stroll
Lando Norris

Il campionato piloti
1.Verstappen 118; 2.Perez 91; 3.Leclerc 83; 4.Sainz 73; 5.Norris 58; 6.Piastri 41; 7.Russell 33; 8.Alonso 31; 9.Hamilton 19; 10.Stroll, Hulkenberg 9; 12.Tsunoda 8; 13.Bearman 6; 14.Ricciardo 5; 15.Magnussen 1.

Il campionato costruttori
1.Red Bull-Honda 209; 2.Ferrari 162; 3.McLaren-Mercedes 99; 4.Mercedes 52; 5.Aston Martin-Mercedes 40; 6.Racing Bulls-Honda 13; 7.Haas-Ferrari 7.