formula 1

McLaren ritrova il 4° posto con un
grande Norris e un ritrovato Ricciardo

Sorpasso. La McLaren si riprende il quarto posto nella classifica costruttori ai danni della Alpine-Renault grazie a un clamo...

Leggi »
formula 1

Alonso diventa il pilota che
ha corso il maggior numero di GP

Trecentocinquanta. 350. La statistica relativa ai piloti che hanno disputato il maggior numero di Gran Premi nella storia del...

Leggi »
World Endurance

Cadillac affida la sua LMDh a Ganassi
Al via con Bamber, Lynn e Westbrook

Michele Montesano Cadillac ha rivelato la formazione con cui affronterà la stagione 2023 del FIA WEC. A gestire la Cadillac...

Leggi »
formula 1

Perez e la safety car a Singapore:
cosa lascia perplessi della direzione gara

Sergio Perez ha potuto festeggiare la sua quarta vittoria in Formula 1, con quella che lui stesso ha definito "la miglio...

Leggi »
GT World Challenge

Montmelò, gara
Marciello prende anche l’Endurance
Cairoli trascina Dinamic al successo

È stato un tripudio tricolore quello andato in scena a Montmelò, dove i piloti italiani sono stati grandi protagonisti del fi...

Leggi »
formula 1

Perez re dei circuiti cittadini
Doppio podio per la Ferrari

Ma chi c'era sulla Red Bull-Honda numero 11? Sergio Perez o Max Verstappen? No, nessun dubbio. A dominare un difficilissi...

Leggi »
13 Lug [18:49]

New York City - Qualifica 1
Buemi e Nissan in superpole

Alessandro Bucci

Il doppio round finale della stagione 5 di Formula E è entrato nel vivo a Brooklyn, New York City, sede dei round 13 e 14 del campionato. A strappare la superpole è stato il veterano svizzero della Nissan Sébastien Buemi, alla terza partenza dal palo in stagione. Già primo in classifica nel gruppo 2, l’ex pilota Toro Rosso ha preceduto di quattro decimi il super competitivo Pascal Wehrlein (Mahindra). Il tedeschino ha esibito una guida con molte correzioni nella manche finale, ma senza commettere errori.

Mentre Buemi ha confermato nuovamente di essere un vero specialista della categoria full-electric con una prestazione rimarchevole, il compagno di squadra Oliver Rowland ha concluso malamente ventesimo con una prestazione a dir poco anonima. In seconda fila troviamo il britannico della Jaguar, Alex Lynn, molto a suo agio sul tracciato statunitense e già in palla nel gruppo 4, dove ha realizzato il quinto tempo assoluto scalzando José Maria Lopez (Dragon) per la superpole.

Accanto a Lynn Daniel Abt dell’Audi, autore di una guida aggressiva ma, al contempo, efficace. Nelle prime sei posizioni troviamo anche Alex Sims (BMW iAndretti), veloce nel gruppo 3 alle spalle di Wehrlein e Sam Bird (Virgin) apparso in difficoltà guidando in maniera molto nervosa e scomposta. La prima qualifica dell’ePrix di New York ha visto tutti i piloti in lotta per il campionato fuori dalla superpole, con il maggior indiziato al titolo Jean-Eric Vergne decimo con la sua DS Techeetah.

Il francese, campione Formula E in carica, ha chiuso secondo nel gruppo 1 ad 88 millesimi da Antonio Felix Da Costa (BMW), ottavo nella classifica finale. Quanto al compagno di JEV, André Lotterer, il tedesco ha chiuso sedicesimo confermando i suoi annosi problemi con il sistema corrente di qualifica (eccezion fatta per l’ePrix di Roma, dove il veterano endurance colse la pole e per pochi altri atti della stagione 5).

Delusione anche per l’olandese volante della Virgin, Robin Frijns, nono in mezzo ai rivali Da Costa e Vergne non apparendo in grado di poter realizzare acuti. Anche Mitch Evans (Jaguar) e Lucas Di Grassi (Audi) hanno chiuso mestamente in tredicesima e quattordicesima posizione. Entrambi sono chiamati ad un recupero famelico in gara 1, consapevoli che i sogni di gloria sono sempre più offuscati.

Quanto al team Venturi, prima qualifica disastrosa con il veterano ex Ferrari Felipe Massa ventunesimo (errore per il brasiliano arrivato lungo in frenata nel gruppo 3) e per Edoardo Mortara che, classificatosi diciassettesimo, sarà arretrato di tre posizioni in griglia per una penalità rimediata nel caotico ePrix di Berna, in Svizzera.


Sabato 13 luglio 2019 - Qualifica 1


1 – Sébastien Buemi (Nissan) – Nissan e.dams – 1'10''188 – Superpole
2 – Pascal Wehrlein (Mahindra) - Mahindra – 1'10''600 - Superpole
3 - Alex Lynn (Jaguar) - Jaguar - 1'10''696 - Superpole
4 - Daniel Abt (Audi) - Audi Abt - 1'10''894 – Superpole
5 – Alexander Sims (BMW) - BMW Andretti – 1’10’’899 – Superpole
6 - Sam Bird (Audi) - Virgin - 1'11''094 - Superpole
7 - Jose Maria Lopez (Penske) - Dragon - 1'10''836 - Gruppo 4
8 - Antonio Felix da Costa (BMW) - BMW Andretti – 1'10''845 – Gruppo 1
9 - Robin Frijns (Audi) - Virgin - 1'10''854 - Gruppo 2
10 - Jean-Eric Vergne (DS) - DS Techeetah – 1'10''933 – Gruppo 1
11 - Maximilian Gunther (Penske) - Dragon - 1'11''005 - Gruppo 4
12 - Tom Dillmann (NIO) - NIO - 1'11''006 - Gruppo 4
13 - Mitch Evans (Jaguar) - Jaguar - 1'11''065 - Gruppo 1
14 - Lucas Di Grassi (Audi) - Audi Abt - gruppo - 1'11''080 – Gruppo 1
15 - Gary Paffett (Venturi) - HWA - 1'11''095 – Gruppo 4
16 - Andre Lotterer (DS) - DS Techeetah - 1'11''222 – Gruppo 1
17 - Oliver Turvey (NIO) - NIO - 1'11''413 - Gruppo 4
18 - Stoffel Vandoorne (Venturi) - HWA - 1'11''449 – Gruppo 3
19 - Oliver Rowland (Nissan) – Nissan e.dams - 1'11''605 – Gruppo 3
20 - Felipe Massa (Venturi) - Venturi – 1'14''862 - Gruppo 3
21 - Edoardo Mortara (Venturi) - Venturi - 1'11''326 – Gruppo 3*
22 - Jerome D'Ambrosio (Mahindra) - Mahindra - 1'18''262 - Gruppo 2

*tre posizioni di penalità

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone