24 ore le mans

Ferrari: il sogno Le Mans continua
Dopo il bis, si punta al titolo mondiale

Da Le Mans – Michele Montesano A distanza di un anno, il circuit de la Sarthe si è tinto nuovamente di rosso Ferrari. Ma qu...

Leggi »
24 ore le mans

Ferrari si ripete a Le Mans
Fuoco-Nielsen-Molina compiono l’impresa

Da Le Mans - Michele Montesano La Ferrari 499P LMH si è confermata nuovamente la vettura da battere nella 24 Ore di Le Mans. ...

Leggi »
F4 Italia

Vallelunga - Gara 3
Tripudio Slater, tre su tre

Da Vallelunga - Davide Attanasio - Foto SpeedyTris di vittorie a Misano, tris di vittorie a Vallelunga, nel mezzo il suc...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 14
Torna la pioggia, Ferrari in testa

Da Le Mans - Michele Montesano Con sei Hypercar racchiuse in meno di un minuto, e a meno di due ore dal termine, quella del 2...

Leggi »
24 ore le mans

Le Mans – Ore 12
Cadillac al comando,
Ferrari AF Corse KO

Da Le Mans - Michele Montesano È ancora tutto da scrivere l’esito finale della 24 Ore di Le Mans. Se fino a qualche ora fa la...

Leggi »
F4 Italia

Vallelunga - Gara 2
Ancora Slater

Da Vallelunga - Davide Attanasio - Foto SpeedyGara condotta dall'inizio alla fine, giro più veloce e vittoria per dispers...

Leggi »
21 Set [10:23]

Rinnovo raggiunto tra Monaco e F1,
il GP resta in calendario fino al 2025

Jacopo Rubino - XPB Images

Il Gran Premio di Monaco ospiterà la Formula 1 nel 2023, come emerso all'annuncio del prossimo calendario, ma anche nel 2024 e 2025: in scia è giunta la conferma del nuovo accordo siglato tra Liberty Media e gli organizzatori dell'evento, su base triennale. Il futuro della gara-salotto del Circus, ancora oggi considerata la più iconica del Mondiale, negli ultimi tempi era stato messo concretamente in dubbio, ma le lunghe trattative hanno avuto per fortuna esito positivo.

Michel Boeri, presidente dell'Automobile Club del Principato, ha sottolineato come la firma sia arrivata "nell'interesse della Formula 1 e dopo diversi mesi di negoziazione", già anticipando un probabile prolungamento oltre la scadenza appena fissata. Il capo della F1, Stefano Domenicali, nelle dichiarazioni di rito ha voluto ringraziare tutti gli attori coinvolti nella trattativa, e "specialmente", oltre a Boeri, anche il principe Alberto. Un passaggio che sottolinea velatamente quanto il processo sia stato laborioso, come mai era accaduto in precedenza.

I dettagli dell'intesa non sono stati resi noti, ma è quasi certo che la corsa di Montecarlo abbia dovuto cedere su alcuni dei privilegi di cui ha sempre goduto, ad esempio per la produzione TV e per la cartellonistica lungo il percorso (fin qui sempre gestite localmente), così come sulla tassa di iscrizione molto ridotta rispetto ad altri tracciati. Si era persino parlato di rivedere la consueta collocazione di fine maggio, ma su questo fronte non ci sono stati cambiamenti.

Una prima concessione si è già vista in questa stagione, quando per la prima volta l'evento si è disputato nell'arco di tre giornate: come in tutti gli altri appuntamenti, le prove libere sono andate in scena al venerdì, e non più al giovedì. Questo ha inoltre consentito al personale dei team di avere 24 ore in più per il trasferimento dalla tappa di Barcellona, dove si è corso nel weekend subito precedente.

Anche nel 2023 il round di Monaco, previsto il 28 maggio, sarà in back-to-back, ma questa volta con l'italiana Imola.