Rally

Rovanperä festeggia il 1° titolo WRC
al Rallylegend fra una parata di stelle

Michele Montesano La ventesima edizione del Rallylegend vedrà le più grandi stelle del traverso dare spettacolo sulle strade...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 2
Piove sempre, Mercedes davanti

Piove sempre a Suzuka. Il secondo turno libero ha rispecchiato il meteo della prima sessione, ma ci sono stati alcuni cambiam...

Leggi »
formula 1

Atteso per sabato l'annuncio
Alpine dell'ingaggio di Gasly

E alla fine sarà Pierre Gasly il sostituto di Fernando Alonso nel team Alpine 2023. Tutto come era stato previsto nelle scors...

Leggi »
formula 1

Suzuka - Libere 1
Alonso comanda con la pioggia

Torna la F1 in Giappone e il primo impatto sulla bellissima pista di Suzuka, seconda soltanto a quella belga di Spa, è compli...

Leggi »
Rally

Hyundai e Solberg si separano
Quale sarà il futuro del team coreano?

Michele Montesano Cambio di rotta in casa Hyundai Motorsport nel WRC. Il team coreano ha deciso di non rinnovare il contrat...

Leggi »
formula 1

Il caso budget cap - Hamilton:
"Red Bull aveva sempre aggiornamenti..."

In attesa di conoscere l'esito della FIA riguardo la documentazione 2021 relativa al budget cap consegnata entro lo scors...

Leggi »
21 Set [10:23]

Rinnovo raggiunto tra Monaco e F1,
il GP resta in calendario fino al 2025

Jacopo Rubino - XPB Images

Il Gran Premio di Monaco ospiterà la Formula 1 nel 2023, come emerso all'annuncio del prossimo calendario, ma anche nel 2024 e 2025: in scia è giunta la conferma del nuovo accordo siglato tra Liberty Media e gli organizzatori dell'evento, su base triennale. Il futuro della gara-salotto del Circus, ancora oggi considerata la più iconica del Mondiale, negli ultimi tempi era stato messo concretamente in dubbio, ma le lunghe trattative hanno avuto per fortuna esito positivo.

Michel Boeri, presidente dell'Automobile Club del Principato, ha sottolineato come la firma sia arrivata "nell'interesse della Formula 1 e dopo diversi mesi di negoziazione", già anticipando un probabile prolungamento oltre la scadenza appena fissata. Il capo della F1, Stefano Domenicali, nelle dichiarazioni di rito ha voluto ringraziare tutti gli attori coinvolti nella trattativa, e "specialmente", oltre a Boeri, anche il principe Alberto. Un passaggio che sottolinea velatamente quanto il processo sia stato laborioso, come mai era accaduto in precedenza.

I dettagli dell'intesa non sono stati resi noti, ma è quasi certo che la corsa di Montecarlo abbia dovuto cedere su alcuni dei privilegi di cui ha sempre goduto, ad esempio per la produzione TV e per la cartellonistica lungo il percorso (fin qui sempre gestite localmente), così come sulla tassa di iscrizione molto ridotta rispetto ad altri tracciati. Si era persino parlato di rivedere la consueta collocazione di fine maggio, ma su questo fronte non ci sono stati cambiamenti.

Una prima concessione si è già vista in questa stagione, quando per la prima volta l'evento si è disputato nell'arco di tre giornate: come in tutti gli altri appuntamenti, le prove libere sono andate in scena al venerdì, e non più al giovedì. Questo ha inoltre consentito al personale dei team di avere 24 ore in più per il trasferimento dalla tappa di Barcellona, dove si è corso nel weekend subito precedente.

Anche nel 2023 il round di Monaco, previsto il 28 maggio, sarà in back-to-back, ma questa volta con l'italiana Imola.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone