Rally

Rally Finlandia – Finale
Tanak vince contenendo Rovanpera

Michele Montesano Ott Tanak, vincendo il Rally di Finlandia, ha spezzato ancora una volta il dominio di Kalle Rovanpera nell...

Leggi »
Rally

Rally Finlandia – 3° giorno finale
Tanak 1°, ma Rovanpera è in agguato

Michele Montesano Il finale del Rally di Finlandia, ottavo round del WRC, si preannuncia una volata a due. Con ancora 4 Prov...

Leggi »
formula 1

Piastri diventa l'incubo di Ricciardo
L'incredibile pasticcio dell'Alpine

Non ha mai disputato un Gran Premio, non ha mai avuto l'occasione di partecipare un turno libero del venerdì, al volante ...

Leggi »
Rally

Rally Finlandia – 3° giorno mattino
Tanak allunga, Rovanpera sale sul podio

Michele Montesano La pioggia, che ha accolto il sabato mattina del Rally di Finlandia, non ha fermato i protagonisti del WR...

Leggi »
Rally

Rally Finlandia – 2° giorno finale
Tanak sente la pressione di Lappi

Michele Montesano Vietato abbassare la guardia nel Rally di Finlandia. Lo sanno bene Ott Tanak ed Esapekka Lappi, i veri pro...

Leggi »
F4 Spanish

Intervista a Valerio Rinicella
"F4 spagnola molto competitiva,
devo migliorare la gestione dei duelli"

Nel 2022 solamente due piloti italiani sono riusciti a salire sul podio in un campionato di Formula 4. Da una parte c’è Andre...

Leggi »
31 Ott [9:29]

Shanghai, qualifica
Sempre Porsche in prima fila

Jacopo Rubino

È una costante: come accaduto in tutti i precedenti appuntamenti del 2015, anche a Shanghai la prima fila del World Endurance Championship è monopolio Porsche. A ottenere la pole position nelle qualifiche cinesi sono stati Mark Webber e Brendon Hartley, dal Fuji saliti in cima alla classifica generale insieme a Timo Bernhard. L'australiano e il neozelandese (il più veloce in assoluto in 1'42"621) hanno ottenuto il miglior tempo medio in 1'42"719, rifilando ben otto decimi ai compagni di squadra Marc Lieb e Romain Dumas, sulla cui 919 è stato sostituito il propulsore al termine della terza sessione di prove libere.

Webber, Hartley e Bernhard, grazie alla pole, hanno così ottenuto un altro punto prezioso, incrementando a due lunghezze (130 a 128) il vantaggio su Andre Lotterer, Marcel Fassler e Benoyt Treluyer. Lo svizzero e il francese hanno portato la loro Audi R18 al quarto posto, con qualche lamentela per il traffico, dietro alla vettura gemella di Lucas Di Grassi e Loic Duval. I distacchi dai rivali di Stoccarda, almeno sul giro secco, restano significativi.

Ancora più lontane le Toyota, con Davidson/Buemi quinti a regolare Wurz/Conway, mentre la LMP1 privata più veloce è stata la Rebellion numero 13 affidata a Kraihamer/Imperatori (in equipaggio con loro debutta il giovane Matheo Tuscher, proveniente dalla GP3).

In classe LMP2, terza pole di fila per la Ligier-Nissan del G-Drive Racing affidata a Sam Bird e Julien Canal, riparata dopo un incidente in FP3 che ha visto protagonista il transalpino. Battuti i principali contendeti per il titolo Howson/Tandy (KCMG), seguiti da Derani-Gonzalez. Da segnalare l'esordio nel WEC per l'ormai esperto formulista Tom Dillmann, che affianca Nelson Panciatici e Paul Loup Chatin sulla Alpine del team Signatech.

In GTE-Pro è doppietta Ferrari: pole di categoria per Gianmaria Bruni e Toni Vilander, grazie al best lap combinato di 2'02"243, davanti a James Calado e Davide Rigon con l'altra 458 della AF Corse. Alle loro spalle, vicinissima l'Aston Martin di Fernando Rees e Alex MacDowall. Rincorrono le Porsche, soprattutto con la quinta piazza del leader iridato Richard Lietz, in coppia con Michael Christensen.

Tra le GTE-Am hanno svettato Pedro Lamy e Paul Dalla Lana, svavalcando l'altra Aston Martin di Hall-Griffin. Terza la Corvette del Larbe Competition guidata dagli "azzurri" Gianluca Roda e Paolo Ruberti, mentre è più indietro la Ferrari dei russi Shaytar/Basov. In gara Andrea Bertolini sarà probabilmente costretto agli straordinari.

Lo schieramento di partenza

1. fila
Bernhard/Webber/Hartley (Porsche 919 Hybrid) - Porsche - 1'42"719
Dumas/Jani/Lieb (Porsche 919 Hybrid) - Porsche - 1'43"488
2. fila
Di Grassi/Duval/Jarvis (Audi R18) - Audi - 1'44"200
Fassler/Lotterer/Tréluyer (Audi R18) - Audi - 1'44"645
3. fila
Davidson/Buemi/Nakajima (Toyota TS040) - Toyota - 1'45"776
Wurz/Sarrazin/Conway (Toyota TS040) - Toyota - 1'45"962
4. fila
Imperatori/Kraihamer/Tuscher (Rebellion R-One) - Rebellion - 1'49"418
Prost/Beche(Rebellion R-One) - Rebellion - 1'50"942
5. fila
Trummer/Kaffer (CLM P1/01-AER) - ByKolles - 1'52"069
Rusinov/Canal/Bird (Ligier JSP2-Nissan) - G-Drive - 1'52"763
6. fila
Howson/Bradley/Tandy (Oreca 05-Nissan) - KCMG - 1'53"345
Yacaman/Derani/Gonzalez (Ligier JSP2-Nissan) - G-Drive - 1'53"390
7. fila
Ragues/Webb/Cumming (Morgan-Sard) - Sard Morand - 1'53"600
Panciatici/Chatin/Dillmann (Alpine A450b-Nissan) - Signatech - 1'53"747
8. fila
Sharp/Dalziel/Heinemeier Hansson (Ligier JSP2-HPD) - Extreme Speed - 1'54"775
Leventis/Watts/Kane (Gibson 015s-Nissan) - Strakka - 1'55"205
9. fila
Cheng/Tung/Brundle (Morgan-Nissan) - Pegasus - 1'56"624
Brown/Van Overbeek/Fogarty (Ligier JSP2-HPD) - Extreme Speed - 1'57"432
10. fila
Bruni/Vilander (Ferrari 458) - AF Corse - 2'02"243
Rigon/Calado (Ferrari 458) - AF Corse - 2'02"508
11. fila
MacDowall/Rees/Stanaway (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 2'02"540
Pilet/Makowiecki (Porsche 911 RSR) - Manthey - 2'03"048
12. fila
Lietz/Christensen (Porsche 911 RSR ) - Manthey - 2'03"352
Turner/Adam (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 2'03"393
13. fila
Dalla Lana/Lamy/Lauda (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 2'04"728
Castellacci/Griffin/Hall (Aston Martin Vantage) - Aston Martin - 2'04"858
14. fila
Roda/Ruberti/Sylvest (Chevrolet Corvette C7) - Larbre - 2'04"874
Perrodo/Collard/Aguas (Ferrari 458) - AF - 2'05"455
15. fila
Shaytar/Bertolini/Basov (Ferrari 458) - SMP - 2'05"556
Dempsey/Long/Marco Seefried (Porsche 911 RSR) - Proton - 2'06"196
16. fila
Ried/Al Qubaisi/Bachler (Porsche 911 RSR) - Proton - 2'11"851

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone