FIA Formula 2

Trident conferma Sato
e annuncia il rookie Viscaal

Massimo Costa

Il team Trident ha definito i due piloti per la stagione 2021 della Formula 2. L...

Leggi »
Mondiale Rally

Arctic Rally - Finale
Tanak vince, Rovanpera leader

Massimo Costa - XPB Images

Erano stati categorici prima del via dell'Arctic Rally, seconda...

Leggi »
5 Dic [11:05]

Suzuka, gara 1
Yamamoto trionfa e va al comando

Jacopo Rubino

Vittoria e leadership in graduatoria per Naoki Yamamoto in gara 1 a Suzuka, dove la Super Formula disputa un weekend su doppia manche. Il portacolori del team Dandelion, fresco bicampione Super GT, è scattato dalla pole-position, ha condotto con autorità, ma non si può dire che la corsa sia stata priva di "insidie", visti gli episodi che hanno reso necessari ben tre ingressi della safety-car. Uno degli incidenti ha visto protagonista l'ormai ex capoclassifica Ryo Hirakawa, coinvolto al giro 24 in uno spettacolare contatto con Ukyo Sasahara in curva 1, a cui sono scampati Sho Tsuboi e Kamui Kobayashi. La vettura di Sasahara si è quasi ribaltata, ma il pilota è uscito dall'abitacolo senza troppe difficoltà.

Alla ripartenza restavano due tornate da affrontare, con Yamamoto riuscito a ricostruire un piccolo margine e ritrovare il successo che gli mancava dalla tappa 2019 di Sugo. Piazza d'onore per Kazuki Nakajima, di nuovo al volante della Dallara-Toyota di casa Tom's, terza per Yuji Kunimoto, che grazie a una buona strategia ha ritrovato il podio in Super Formula a distanza di due anni.

Le precedenti neutralizzazioni sono state causate da Tadasuke Makino, subito contro le barriere alla curva Dunlop per una foratura, e al giro 19 dall'ex F2 Nobuharu Matsushita, che ha picchiato forte alla 130R. Pochi istanti prima Yamamoto era andato ai box per il cambio gomme obbligatorio, e i pit-stop degli avversari hanno restituito al campione 2013-2018 il comando definitivo.

Quarto Kobayashi, quinto il campione in carica Nick Cassidy che raccoglie 6 punti utili per cercare di riconfermarsi sul trono. Sosta ritardata per Hiroaki Ishiura e Tomiki Nojiri, rispettivamente sesto e settimo. L'alfiere Mugen, trionfatore nello scorso round di Autopolis, è stato costretto a rimontare dal fondo del gruppo per un problema elettronico pre-gara, che ha annullato il secondo crono siglato in qualifica.

Sempre noie tecniche hanno invece messo ko Nirei Fukuzumi, autore di un ottimo inizio, e hanno impedito di prendere il via a Yuhi Sekiguchi, fuori gioco già nel giro di ricognizione: la procedura è stata ripetuta e la distanza accorciata da 29 a 28 passaggi. Il rookie Sacha Fenestraz ha interrotto la sfortunata striscia di tre ko consecutivi chiudendo decimo. Tredicesima la colombiana Tatiana Calderon.

Sabato 5 dicembre 2020, gara 1

1 - Naoki Yamamoto (Dallara-Honda) - Dandelion - 28 giri 1'03'27"718
2 - Kazuki Nakajima (Dallara-Toyota) - Tom's - 1"349
3 - Yuji Kunimoto (Dallara-Toyota) - KCMG - 3"946
4 - Kamui Kobayashi (Dallara-Toyota) - KCMG - 4"404
5 - Nick Cassidy (Dallara-Toyota) - Tom's - 4"825
6 - Hiroaki Ishiura (Dallara-Toyota) - Inging - 5"841
7 - Tomoki Nojiri (Dallara-Honda) - Mugen - 6"345
8 - Toshiki Oyu (Dallara-Honda) - Nakajima - 6"788
9 - Kenta Yamashita (Dallara-Toyota) - Kondo - 7"186
10 - Sacha Fenestraz (Dallara-Toyota) - Kondo - 7"954
11 - Charles Milesi (Dallara-Honda) - B-Max - 9"715
12 - Kazuya Oshima (Dallara-Toyota) - Rookie - 9"997
13 - Tatiana Calderon (Dallara-Honda) - Drago - 12"211

Giro più veloce: Naoki Yamamoto 1'37"850

Ritirati
25° giro - Sho Tsuboi
24° giro - Ukyo Sasahara
24° giro - Ryo Hirakawa
18° giro - Nobuharu Matsushita
11° giro - Nirei Fukuzumi
1° giro - Yuhi Sekiguchi
1° giro - Tadasuke Makino

Non partito
Yuhi Sekiguchi

Il campionato
1.Yamamoto 55 punti; 2.Hirakawa 51; 3.Cassidy 46; 4.Nojiri 42; 5.Yamashita 29; 6.Kunimoto 29; 7.Ishiura 26; 8.Nakajima 23; 9.Tsuboi 20; 10.Makino 17

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone