Rally

Rally di Lettonia – 1° giorno
Rovanperä batte Neuville e Ogier

Michele Montesano Riga ha fatto da antipasto a quello che sarà il Rally di Lettonia. I piloti del WRC si sono sfidati sulla s...

Leggi »
formula 1

L'analisi del mercato piloti 2025
Cosa accadrà nelle prossime settimane

Con il passaggio di Esteban Ocon al team Haas, diventano quattro e... mezzo i sedili vacanti nel Mondiale F1 per la prossima ...

Leggi »
Rally

Rally di Lettonia – Shakedown
Tänak precede Neuville, Toyota insegue

Michele Montesano Il WRC, questo fine settimana, farà tappa per la prima volta nella sua storia in Lettonia. La repubblica ba...

Leggi »
formula 1

Haas e Ferrari, accordo fino al 2028
E intanto sta per arrivare Ocon

Il team Haas ha rinnovato l'accordo con la Ferrari per la fornitura dei motori. Il costruttore americano potrà avere le p...

Leggi »
World Endurance

Aston Martin: a Silverstone
il debutto della Valkyrie LMH

Michele Montesano Eppur si muove. Aston Martin ha tenuto fede alla sua tabella di marcia e, come previsto, ha portato al debu...

Leggi »
Rally

Ogier e Rovanperä al via in Lettonia
Torna Lappi in Hyundai, Sesks con Ford

Michele Montesano Questo fine settimana il Mondiale Rally farà tappa per la prima volta in Lettonia. La repubblica baltica, g...

Leggi »
16 Giu [10:42]

Vallelunga - Gara 2
Ancora Slater

Da Vallelunga - Davide Attanasio - Foto Speedy

Gara condotta dall'inizio alla fine, giro più veloce e vittoria per dispersione. La seconda gara del terzo round della F4 italiana è stato un assolo, l'ennesimo, per Freddie Slater (Prema), al sesto sigillo stagionale. La corsa si è sviluppata in maniera assai più regolare rispetto alla prima, con l'unica situazione di safety-car - avvenuta nel corso del giro inaugurale - che ha portato Andrija Kostic (Van Amersfoort) ed Everett Stack (PHM) fuori dai giochi.

Nella dinamica sopra descritta, inoltre, è stato incolpevole vittima Oleksandr Savinkov (AKM), che tuttavia è riuscito a tornare ai box e riprendere la marcia. Nel medesimo giro, il terzo posto nella classifica riservata ai rookie (di gara 1) Luca Viisoreanu (Real Racing) si è girato dopo essersi trovato in mezzo al sandwich Van Amersfoort costituito da Lin Hodenius e Alvise Rodella.

Slater, come si è detto, ha fatto il bello e il cattivo tempo, impressionando per una serie di quattro giri veloci consecutivi, dalla prima tornata dopo la ripartenza e per le successive tre, e in seguito ha ulteriormente abbassato il suo limite scendendo sotto il muro dell'1'34" al terzultimo passaggio.



In seconda posizione Alex Powell (Prema), tornato nei primi tre per la prima volta dopo gara 3 di Misano. Terzo Hiyu Yamakoshi (Van Amersfoort), che non è riuscito a impensierire più di troppo il junior Mercedes e allo stesso tempo non ha dovuto fare gli straordinari per contenere Tomass Stolcermanis (Prema), quarto, e Matheus Ferreira (US Racing), al secondo quinto posto consecutivo. 

Sesto posto per Ethan Ischer (Jenzer), abile nel sorpassare Akshay Bohra (US Racing), settimo sul traguardo, allo start. Ottavo Gianmarco Pradel, seguito da Dion Gowda (Prema) e da Gustav Jonsson (Van Amersfoort), al sesto piazzamento nei dieci consecutivo, attualmente la striscia più lunga in questo senso.

Il migliore degli italiani è stato Davide Larini (PHM), che scattato dalla nona fila è risalito fino alla tredicesima posizione, ultima ruota di un gruppo più o meno compatto che partiva da Powell. Tra il figlio d'arte e il quattordicesimo posto, infatti, vi erano circa sette secondi.

Ritirati, infine, Luka Sammalisto (R-Ace), coinvolto in un tamponamento causato da Jack Beeton (US Racing), Rashid Al Dhaheri (Prema), che ha ammainato le vele con l'ala anteriore danneggiata - forse per una lotta ravvicinata finita male con Maxim Rehm (US Racing) - e Andrej Petrovic (PHM), out dopo aver perso una ventina di posizioni sin dalle prime battute.

Aggiornamento penalità: sia Jack Beeton che Alvise Rodella sono stati penalizzati di dieci secondi per essere stati ritenuti responsabili degli incidenti che hanno coinvolto, rispettivamente, Luka Sammalisto e Luca Viisoreanu. L'australiano è stato così retrocesso al diciassettesimo posto, con l'italiano venticinquesimo.

Domenica 16 giugno 2024, gara 2

1 - Freddie Slater - Prema - 18 giri in 31'35"313
2 - Alex Powell - Prema - 5"264
3 - Hiyu Yamakoshi - Van Amersfoort - 6"277
4 - Tomass Stolcermanis - Prema - 7"462
5 - Matheus Ferreira - US Racing - 7"958
6 - Ethan Ischer - Jenzer - 9"012
7 - Akshay Bohra - US Racing - 9"415
8 - Gianmarco Pradel - US Racing - 10"208
9 - Dion Gowda - Prema - 10"849
10 - Gustav Jonsson - Van Amersfoort - 13"212
11 - Kean Nakamura-Berta - Prema - 16"352
12 - Davide Larini - PHM - 17"636
13 - Maksimilian Popov - PHM - 23"003
14 - Reno Francot - Jenzer - 24"163
15 - Enea Frey - Jenzer - 25"885
16 - Maxim Rehm - US Racing - 26"813
17 - Jack Beeton - US Racing - 27"330 *
18 - Kabir Anurag - US Racing - 27"532
19 - Shimo Zhang - Jenzer - 28"897
20 - Lin Hodenius - Van Amersfoort - 29"329
21 - Emanuele Olivieri - AKM - 30"637
22 - Enzo Yeh - R-Ace - 31"044
23 - Kamal Mrad - PHM - 31"665
24 - Oleksandr Savinkov - AKM - 35"091
25 - Alvise Rodella - Van Amersfoort - 40"309 *
26 - Filippo Fiorentino - Cram - 43"577
27 - Wiktor Dobrzanski - AKM - 44"018
28 - Edward Robinson - AS Motorsport - 44"340
29 - Luca Viisoreanu - Real Racing - 44"800
30 - Gabriel Holguin - Maffi - 59"476
31 - Nathanael Berreby - Maffi - 1'00"040

* 10" di penalità

Ritirati
Rashid Al Dhaheri
Andrej Petrovic
Luka Sammalisto
Andrija Kostic
Everett Stack

Il campionato
1.Slater 140 punti; 2.Yamakoshi 112; 3.Bohra 85; 4.Powell 84; 5.Beeton 58; 6.Stolcermanis 48; 7.Al Dhaheri 45; 8.Gowda 41; 9.Nakamura-Berta 37; 10.Pradel 31; 11.Jonsson 24; 12.Rehm 23; 13.Ferreira 20; 14.Ischer 16; 15.Francot 12; 16.Sammalisto, Yeh, Larini 6; 19.Olivieri 3; 20.Petrovic 1.‍
gdlracing