formula 1

Dubbi per i GP di Suzuka, Zandvoort
e San Paolo, si fa avanti il Qatar

In Giappone sono cominciate le Olimpiadi a Tokyo, senza spettatori e senza il totale supporto dell'opinione pubblica. A o...

Leggi »
Regional by Alpine

Cancellata la tappa del Nurburgring
Atteso il recupero in settembre/ottobre

In una riunione con i team principal della Formula Regional European by Alpine, svoltasi stamane al circuito belga di Spa, do...

Leggi »
formula 1

Come saranno realmente le future F1?
Ecco dove potranno intervenire i team

Michele Montesano Alla vigilia del Gran Premio di Silverstone, la Formula 1 ha mostrato quelle che saranno le linee delle m...

Leggi »
formula 1

Hamilton aperto al confronto con Max
Per Alonso e Leclerc incidente di gara

Sono trascorsi appena tre giorni dal Gran Premio di Silverstone e dal contatto tra Lewis Hamilton e Max Verstappen, ma ancora...

Leggi »
formula 1

McLaren tiene il terzo posto
e finalmente Ricciardo ha convinto

La buona notizia per la McLaren è che nonostante la grande prestazione di Charles Leclerc e della Ferrari, piazzatisi al seco...

Leggi »
F4 Spanish

Anche la serie spagnola sceglie la
Tatuus F4 di seconda generazione

La Federazione Spagnola dell'Automobile (RFEDA) e Tatuus hanno raggiunto un accordo pluriennale, che sancisce, a partire ...

Leggi »
27 Giu [13:52]

Vallelunga - Gara 2
Bearman ringrazia Montoya

Da Vallelunga - Mattia Tremolada - Foto Speedy

Niente da fare per Sebastian Montoya, che nonostante una corsa quasi perfetta, ha visto sfumare ancora una volta il primo successo in carriera nella seconda gara di Vallelunga. Come accaduto a Spielberg, quando aveva tagliato il traguardo in prima posizione ma con una penalità di 5" che gravava sulle sue spalle, anche sul circuito capitolino il portacolori di Prema ha perso un'occasione d'oro a causa di un leggero movimento in fase di partenza, giustamente sanzionato dai commissari di gara con un drive through, che ha messo fine alle speranze di vittoria del pilota colombiano, saldamente in testa in quel momento. 

La leadership è così passata nelle mani di Oliver Bearman, bravo a scavalcare prima Joshua Dufek, che lo aveva beffato al via, e poi Tim Tramnitz, raccogliendo il successo dalle mani di Montoya. Diventano così 4 le vittorie consecutive del pilota di Van Amersfoort, che allunga in classifica sul tedesco. Primo podio della stagione per Dufek, approdato finalmente nelle posizioni che contano dopo un inizio di stagione complicato. Bene Joshua Durksen, nuovamente quarto davanti ad un bravo Conrad Laursen, che ha risposto di forza dopo aver subito un sorpasso da Kirill Smal. Il pilota russo ha poi iniziato ad arrancare, venendo insidiato anche da Hamda Al Qubaisi. Quest'ultima ha preso l'esterno alla staccata dei Cimini, ma ha messo le ruote esterne sull'erba, finendo in testacoda.

Ad approfittarne sono stati Bence Valint e Leonardo Fornaroli, costretto a spostarsi nell'erba per evitare le auto di Vlad Lomko e Nikita Bedrin, che si sono agganciati sul rettilineo che porta alla Soratte. L'impresa non è riuscita a Francesco Braschi, che ha danneggiato la sospensione anteriore destra colpendo la monoposto di Lomko e perdendo così il terzo posto nella classifica rookie. In top-10 hanno così chiuso Jonas Ried e Levi Revesz, che ha conquistato il primo punto personale nella serie. I due hanno anche accompagnato Laursen sul podio rookie.

Nuovamente fuori gioco Pietro Armanni, che si è girato nel corso del primo passaggio dopo aver colpito Nico Baptiste, venendo poi travolto da Jorge Garciarce. Solo Baptiste è riuscito a proseguire, tagliando il traguardo nonostante abbia disputato tutta la corsa con l'ala posteriore vistosamente danneggiata. Pedro Perino ha invece concluso in quattordicesima posizione, cogliendo il miglior risultato stagionale nonostante la perdita dell'alettone posteriore dopo un contatto con Charlie Wurz. Falsa partenza anche per Han Cenyu, che a differenza di Montoya, fermatosi per preservare le gomme in vista di gara 3, ha proseguito fino alla bandiera a scacchi.

Penalizzato Ried, Weug terza tra i rookie

È stato penalizzato con 25" da aggiungere al tempo finale di gara Jonas Ried, transitato in nona posizione sul traguardo e secondo tra i rookie. Il pilota tedesco era però scattato in anticipo, così come Sebastian Montoya e Han Cenyu, a cui è stato inflitto un drive through. Ad ereditare la posizione è Levi Revesz, autore di un'ottima prova che gli è valsa il miglior risultato stagionale, mentre Piotr Wisnicki entra in zona punti, decimo.

Domenica 27 giugno 2021, gara 2

1 - Olli Bearman - VAR - 17 giri - 31'51"695
2 - Tim Tramnitz - US Racing - 0"296
3 - Joshua Dufek - VAR - 1"024
4 - Joshua Durksen - Mucke - 1"399
5 - Conrad Laursen - Prema - 1"761
6 - Kirill Smal - Prema - 2"023
7 - Bence Valint - VAR - 2"744
8 - Leonardo Fornaroli - Iron Lynx - 2"933
9 - Levente Revesz - AKM - 3"605
10 - Piotr Wisnicki - Jenzer - 4"408
11 - Maya Weug - Iron Dames - 5"064
12 - Charlie Wurz - Prema - 5"692
13 - Pedro Perino - DR Formula - 7"260
14 - Leonardo Bizzotto - BVM - 7"776
15 - Nicolas Baptiste - Cram - 8"017
16 - Hamda Al Qubaisi - Prema - 8"240
17 - Kacper Sztuka - ASM - 8"815
18 - Eron Rexhepi - BVM - 9"198
19 - Erick Zuniga - Mucke - 9"472
20 - Samir Ben - Jenzer - 9"731
21 - Georgios Markogiannis - Cram - 10"491
22 - Vittorio Catino - Cram - 10"921
23 - Han Cenyu - VAR - 12"461
24 - Jonas Ried - Mucke - 28"199*

*25" di penalità 

Ritirati
Sebastian Montoya
Pietro Armanni
Jorge Garciarce
Lorenzo Patrese
Vlad Lomko
Nikita Bedrin
Francesco Braschi

G‍iro più veloce: Oliver Bearman in 1'34"070

I‍l campionato
1‍.Bearman 157 punti; 2.Tramnitz 101; 3.Fornaroli 85; 4.Montoya 81; 5.Smal 80; 6.Durksen 44; 7.Dufek 41; 8.Lomko 37; 9.Bernier 30; 10.Browning 27; 11.Laursen 24; 12.Meguetounif 22; 13.Al Qubaisi 17; 14.Ried 15; 15.Cenyu 12; 16.Bedrin 11; 17.Bizzotto 7; 18.Valint 6; 19.Simonazzi, Baptiste 4; 21.Patrese, Revesz 2; 23.‍Wisnicki 1.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone