formula 1

Hamilton e la difficoltà del Covid
"Ho dovuto lottare molto per recuperare"

Lewis Hamilton ha confidato al website tedesco Auto Motor und Sport tutti i suoi timori relativi al Covid, che proprio un ann...

Leggi »
Regional by Alpine

Test al Mugello - 2° giorno
Minì si conferma leader

C’è ancora Gabriele Minì davanti a tutti nella seconda giornata di test Kateyama al Mugello, dove dieci team di Formula Regio...

Leggi »
formula 1

Barcellona rinnova con la F1,
GP di Spagna confermato fino al 2026

Barcellona ospiterà il Gran Premio di Spagna fino al 2026: è stato ufficializzato il rinnovo del contratto con la Formula 1, ...

Leggi »
Regional by Alpine

Test al Mugello - 1° giorno
Minì vola sul bagnato

Solamente dopo un giorno di pausa dalle prove di Le Castellet, diversi team e piloti di Formula Regional sono tornati in pist...

Leggi »
formula 1

Il ferrarista Shwartzman sulla Haas
per i rookie test 2021 ad Abu Dhabi

Robert Shwartzman è stato arruolato per i test Formula 1 di Abu Dhabi, fissati dopo l'ultimo Gran Premio in calendario: g...

Leggi »
formula 1

Aston Martin si rafforza ancora:
preso il capo aerodinamico Mercedes

L'Aston Martin continua l'ambiziosa campagna acquisti sul mercato degli ingegneri. Nel 2022 arriverà anche Eric Bland...

Leggi »
26 Ago [16:50]

Veloqx annuncia l’Hypercar Fangio
Correrà a Le Mans con il biocarburante

Michele Montesano

È da poco trascorsa la settimana della 24 Ore di Le Mans, ma le notizie su progetti futuri non accennano a placarsi. Questa volta ad uscire allo scoperto è stato il Team Veloqx che ha annunciato un gradito ritorno nel panorama Endurance. La squadra britannica dopo aver abbandonato le scene nel 2004, in concomitanza con la chiusura del programma clienti dell’Audi R8 LMP1, ha intenzione di ritornare nel FIA WEC in veste di costruttore.

Il proprietario, nonché magnate di Hong Kong, Sam Li ha deciso di fare le cose in grande: ponendosi l’obiettivo di prender parte alla 24 Ore di Le Mans 2025 con la Veloqx Fangio Hypercar, vettura spinta esclusivamente da biocarburante. Il cuore del progetto infatti è proprio il motore studiato per essere alimentato da diversi carburanti ecologici, compreso l’idrogeno. A supervisionare la progettazione del propulsore a zero emissioni sarà Ulrich Baretzky, ex capo motorista Audi.

La scelta di competere nel Mondiale Endurance non è casuale, sia per rinverdire i fasti del passato, ma soprattutto per l’apertura regolamentare verso nuove tecnologie. A tal proposito il debutto della Fangio potrà essere anticipato al 2024 magari utilizzando l’Excellium Racing 100, il carburante completamente rinnovabile sviluppato da TotalEnergies (leggi l’articolo QUI). Per ora di concreto c’è un’auto spinta da un V12 Ferrari, già vista in un test sul circuito del Bahrain. La vettura fungerà da muletto per sviluppare la futura LMH e le relative supercar stradali che deriveranno da essa.



L’Hypercar Fangio nascerà nello storico quartier generale di Brackley, dove sono state preparate le Audi e le Ferrari utilizzate nella Le Mans Series e nel FIA GT.
Il vulcanico imprenditore però non ha escluso un ritorno nel WEC già nel prossimo anno. Attualmente Li sta trattando con un costruttore per gestire le sue LMH sotto le insegne del Team Veloqx già a partire dalla stagione 2022.

Il Team Veloqx ha debuttato dapprima nei campionato riservati alle GT, conquistando il titolo Inglese nel 2002 per poi vincere l’anno seguente la 24 Ore di Le Mans, con la Ferrari 550 GT1 della Prodrive (nella foto sopra). Naturale il balzo nella classe regina LMP1 con l’Audi R8 nei campionati Le Mans Endurance Series e American Le Mans Series (ALMS), ottenendo la vittoria nella 12 Ore di Sebring e il secondo posto nella 24 Ore di Le Mans 2004.

Non trovando i presupposti per proseguire con un programma ad ampio respiro, Li ha chiuso i battenti del team concentrandosi sulla sua attività nel settore immobiliare. Recentemente l’imprenditore è entrato nel mercato delle biomasse, utilizzando terreni dismessi per produrre materie prime da destinare alla produzione di combustibili a impatto zero. Ecco spiegato il motivo del ritorno alle competizioni con un progetto interamente green.

Tutti i nostri Magazine

I Magazine da leggere e sfogliare anche su tablet e smartphone